pene alternative governo approva decreto salvini annuncia che sar cancellato

ROMA - Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto attuativo che riforma il sistema penitenziario in materia di pene alternative.
Il provvedimento dà la possibilità di accedere alle misure alternative al carcere anche a chi ha un residuo di pena fino a quattro anni, ma sempre dopo la valutazione del magistrato di sorveglianza.
Il governo, infatti, non ha recepito le osservazioni che erano state formulate dalla commissione Giustizia del Senato, ma ha fatto altre piccole modifiche: dunque il testo deve tornare in Parlamento.
"C'è una norma che dice che si deve valutare il comportamento del detenuto, naturalmente i reati più gravi sono esclusi; se il detenuto ha studiato, se ha lavorato,l a pena potrà essere trasformata in un altro tipo di pena che potrebbe restituire qualcosa alla società .

Leggi tutto l'articolo