proverbi toscani

Anche le brutte si maritano.
Chi fila e fa filare, buona massaia si fa chiamare.
Chi nasce bella, la non è in tutto povera.
Da una donna a una mucca, ci corre un par di corna.
Donna e popone, beato chi se n'appone.
Donna specchiante, poco filante.
Donne e oche, tienne poche.
Donne, asini e noci, voglion le mani atroci.
Dove donna domina, tutto contamina.
Dov'è la civetta, ci cala sempre qualche uccello.
Femmine e galline, per girellar troppo, si perdono.
Figli, vigne e giardini, guardali dai vicini.
Figliole d'osti e caval di mugnai non te ne impicciare mai La donna è come la castagna, bella di fori...
è dentro la magagna.
Lacrime di donna, fontana di malizia.
Le belle senza dote, trovano più amanti che mariti.
Le buone donne non hanno né occhi, né orecchi.
Le donne e i ragazzi debbon parlare quando piscian le galline Le donne: purgatorio della borsa, paradiso del corpo, inferno dell'anima.
Le donne dicono sempre il vero, ma non lo dicono tutto intero.
Le donne, pigliano bene le pulci.
Le smarrite si ritrovano, le perdute no.
Non fu mai sì bella scarpa, che non doventi una ciabatta.
Pecore e donne, a casa a buon'ora.
Una febbina da ben, e il pievan che la mantien

Leggi tutto l'articolo