quarantunesimo capitolo del manuele

Buongiorno!volevo scusarmi ininitamente per lo sfogo di ieri sera...beh a volte capita a tutti di essere tristi...e poi ero molto ma molto esaurita per lo studio...ma questa mattina oltre ad 1 orrendo mal di testa mi sento meglio,molto meglio...e posso dire che il sorriso è ricomparso...Oggi riprenderò il mio manualetto...è da una giornata che lo trscuro e lui ci stà rimanendo un pò...che dico...molto male...ihihih...ok oggi racconterò una storia da li spero mi racconterete la vostra...parlerò in prima persona perchè così mi sembra giusto...poi se avete critiche...beh fatelle tutte ok?"Mi chiamo Federica,la mia è una vita come quella di tutte le altre, tanti sogni e tanto impegno e voglia di realizzarli tutti...come anche quello di sposarmi.Una sera come 1 altra non specificherò di quando tempo fa...incontro un tizio che mi dice e io penso che sia il solito cretino!Dopo qualche giorno lo rincontro e prendiamo un bel caffè insieme...ancora non capisco cosa mi abbia spinta a farlo...data la mia scarsa considerazione per lui e il fatto che entrambi eravamo fidanzati...mah...fatto sta che ci sono andata...l'ho trovato interessante in fondo...e poi che male c'è?ad ogni donna fa piacere ricevere complimenti e essere apprezzata per la sua bellezza.L'ho rivisto dopo un mese e non sò perchè rivederlo mi ha fatto saltare il cuore in gola...non sò in quell'istante la vita mi è sembrata diversa...e sera dopo sera abbiamo iniziato a vederci...logicamente all'oscuro dei nostri rispettivi patner...Ci siamo stretti in mille abbracci...scambiati mille coccole...e da quando le sue mani hanno sfiorato la mia pelle...non riesco più a pensare ad altro che a lui...Insieme abbiamo parlato di un probabile futuro insieme ma...lui ora tra una settimana si sposa...e io ho appena ricevuto la proposta dal mio dolcissimo fidanzato di sposarci..." Beh questa è la storia di Federica in breve...ciò che io mi chiedo è:perchè se la vita è già così complicata noi dobbiamo renderla ancora di più tale?perchè?perchè non seguire i priopri sogni, il proprio amore, le proprie sensazioni?per paura?convenzione?o per il non voler essere giudicati dagli altri?cavolicchio ragazzi ma ce ne rendiamo conto che la vita è una, songola e irripetibile?perchè bisogna accontentarsi?La cosa che mi fa più rabbia di questa storia è che entrambi non hanno niente da perdere ma tutto da guadagnare, ovvero una spelndida vita insieme...allora è proprio vero che l'amore non esiste più!non hanno figli e quindo non hanno vincoli...perchè non lasciarsi [...]

Leggi tutto l'articolo