radiologia tradizionale e digitale

La radiologia tradizionale è una branca della medicina che si propone di analizzare gli organi del corpo umano utilizzando radiazioni elettromagnetiche chiamate : raggi X.
E' una forma di diagnostica per immagini in quanto, in seguito all'indagine, si ottengono appunto le immagini che interessano il medico a scopo diagnostico e terapeutico.
L'esecuzione di tale analisi avviene sottoponendo il paziente ad un flusso di raggi X che, a seconda della densità degli organi studiati, vengono più o meno assorbiti.
Ad esempio, il tessuto osseo (molto denso) assorbe dosi molto alte di raggi X; mentre l'epidermide (poco densa) ne assorbe basse quantità.
Dopo che i raggi hanno attraversato l'organo interessato, si vanno ad imprimere su di una lastra fotografica, formando un'immagine, chiamata ''immagine analogica''.
Con questa metodica il contrasto è fisso e dipende dalle caratteristiche del sistema e la dose di radiazioni assorbita dal paziente è piuttosto alta.
La radiologia digitale è sempre un tipo di diagnostica per immagini, molto più perfezionata rispetto a quella tradizionale.
Anche questa metodica si serve di raggi X ma, a differenza della precedente, si ha un risparmio di dose radiante in quanto si riduce di circa il 50% la dose di esposizione del paziente sottoposto ad analisi.
Questo avviene senza diminuire la qualità dell'immagine ottenuta.
Nella radiologia digitale inoltre il contrasto può venire manipolato ed adeguato alle specifiche esigenze diagnostiche.
Con questa metodica si ottengono immagini digitali su computer e video, immagini che presentano una resa decisamente superiore rispetto a quelle analogiche ottenute con le tecniche tradizionali su pellicola fotografica.
Un altro vantaggio della radiologia digitale è rappresentato dal fatto che l'operatore possa agire sulle caratteristiche delle immagini, modificandole in base a parametri bio-medici collegati alle diverse patologie analizzate.
Inoltre risulta possibile archiviare in spazi minimi ed eventualmente recuperare con grande facilità ( e risparmio di tempo) tutti i dati diagnostici ottenuti.
E' risaputo che, utilizzando la radiologia digitale, si ottiene una efficenza diagnostica molto migliore ed una maggiore protezione cautelativa nei confronti del paziente.
Un altro vantaggio estremamente interessante è dato dalla ''tele trasmissione'' dei dati ottenuti: tramite computer è possibile inviare i risultati di varie indagini diagnostiche, permettendo consulti tra specialisti di differenti strutture sanitarie; il tutto a beneficio del paziente che [...]

Leggi tutto l'articolo