"seppie in zimino"

"seppie in zimino" 500 gr di seppie pulite 400 gr di spinaci 300 gr di pommarola fatta precedentemente 1 carota-1 gambo di sedano-1 carota-1 piccolo peperoncino-3 spicchi aglio mezzo bicchiere di vino bianco sale o un dado vegetale - Prima si mettono tre spicchi d'aglio schiacciato nell'olio e si fanno imbiondire quindi toglierli; - si fa il solito trito di cipolla sedano e carota e peperoncino (usare l'accortezza di mettere a imbiondire la cipolla da sola per prima e solo dopo che ha buttato fuori il suo forte odore aggiungere carota e sedano altrimenti il suo aroma copre quello del sedano e della carota); - aggiungere le seppie (prendete quelle piccole surgelate ma non i calamari che sono meno saporiti) tagliate a listarelle - quando hanno buttato fuori il loro liquido aggiungete il vino e fate evaporare - aggiungete la pommarola e fate cuocere a fuoco basso per circa due ore aggiungendo acqua calda perchè non si asciughino troppo A parte avrete cotto gli spinaci che avrete, dopo la cottura pochi minuti), tagliati con coltello (sminuzzati ma non troppo).
Cinque minuti prima di togliere dal fuoco le seppie unite gli spinaci e fate insaporire il tutto.
Io le servo non nella schedello ma in un piccolo conchino con del pane abbrustolito perchè faccio in modo che ci sia anche un bel sughetto (tipo quello del caciucco) I pescatori dicono di aggiungere un sughero di bottiglia durante la cottura perchè rende il pesce più mo!rbido! io lo faccio ma sono un pò scettico.
Ora aspetto una ricetta da Ester!! ahahahaha Un salutone Fabrizio

Leggi tutto l'articolo