storia e composizione della coca-cola

   Storia della Coca-Cola L'inventore della Coca-Cola è stato John Stith Pemberton, un reduce della Guerra Civile, che come moltri altri era diventato morfinomane sui campi di battaglia.
Inventò questa bevanda stimolante, in modo da poter sostituire l'alcol e il vino, che erano proibiti nel 1885 dal movimento per la Temperanza della sua città (Atlanta).
Infatti, nei primi tempi la bibita conteneva la cocaina, scoperta come possibile antidoto della morfina, di moda fra i borghesi e gli intellettuali, (ne faceva uso anche Freud).
Ufficialmente Pemberton viene definito un farmacista botanico.
Il brevetto e i diritti della Coca-Cola, furono successivamente venduti per 2300 dollari, al signor Asa Candler, il fondatore dell'impero del"oro nero".
Negli anni seguenti, la Coca-Cola, perse la cocaina come composto ma non la pianta di coca che tuttora rimane parte integrante della ricetta dopo essere stata decocainizzata.Composizione Nel crearla John Stith Pemberton mischiò la polvere della coca peruviana con la noce di Kola (che contiene molta caffeina) e con la Damiania, in un secondo tempo quest'ultimo elemento fu omesso nella ricetta finale del 1886.
Il socio dell'inventore, tale Robinson, decise il nome allitterando la definizione dei primi due ingredienti; nacque così la Coca-Cola.

Leggi tutto l'articolo