studio della ricercatrice Chiara Montagna

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia è in piena attività.
In particolare ad essere maggiormente studiato è il sistema vulcanico del campi Flegrei.La caldera dei Campi Flegrei è da decenni in uno stato di instabilità, caratterizzato da sciami di lievi terremoti, deformazioni del suolo e una intensa attività fumarolica.
Le cause di questi fenomeni, che indicano come il vulcano sia attivo, sono ancora in fase di studio e non è chiaro se la loro origine coinvolga solo il sistema idrotermale o anche quello magmatico.A promuovere la propria ricerca è la sezione di Pisa dell’Ingv, grazie alla pubblicazione di uno studio della ricercatrice Chiara Montagna.
“Signature of magmatic processes in strainmeter records at Campi Flegrei” pubblicato su Geophysical Research Letters (la più importante e prestigiosa rivista del mondo nel settore della geofisica e della vulcanologia) mette in evidenza un nuovo metodo per interpretare i segnali registrati dalle reti di monitoraggio v...

Leggi tutto l'articolo