sul più bello...s'è rotto il giocattolo

Oggi sembrava primavera…e come spesso avviene in questi casi, c'è il  " tutto esaurito"...
Solo che alla conta siamo 13 e le squadre sarebbero dispari…così l’altruista Clemente si và ad allenare per il golf e ci lascia in 12.
Significa 6 contro 6, squadre pari e quindi il risultato vale per la classifica.
Con abile colpo di mano, gli mollo Franco e Spaccaossa …e mi tengo Alfredo.
Così, tanto per tacitare le eventuali proteste e placare la mia coscienza.
Di là ci sono temibili avversari, come Gigi, Tony e soprattutto il Mellifuo.
Ma hanno anche il piagnucoloso Busca, che dopo le ultime prestazioni è ritornato a chiamarsi caos.
Di quà ho delle certezze, come Ciccio, il coriaceo Pachino e l’emergente Ernesto.
Il tutto condito con l’imprevedibilità di Beck, la sapienza del Vate e la tranquillità e la forza di un portiere come me.
Si comincia, e Tony, come tutti i Lunedì, và a mille a l’ora.
Segno evidente di come ormai da tempo,  i suoi week end siano spesi con morigerata astinenza e castità… Così, ubriaca il vate con le sue finte, e segna un paio di gol di rara bellezza.
Cerchiamo di reagire, soprattutto grazie all’ottimo Ernesto che si muove in campo con sorprendente sapienza.
Apre il gioco con passaggi illuminanti, segna o ci và vicino più volte.
Con umiltà e sacrificio rientra puntualmente ad aiutare la difesa.
Un ottima prova insomma, che riconferma e rafforza le già valide impressioni lasciate nelle sue precedenti apparizioni in campo.
Pachino, da parte sua combatte su ogni palla ed insieme ad Ernesto, crea lo scompiglio nella difesa avversaria.
La partita si fa avvincente.
Prima pari, poi 1 per loro, poi ancora pari e ancora uno per loro.
Il Mellifuo dirige magistralmente la sua orchestra, bene assecondato da un Gigi particolarmente lucido.
Tony, sempre più spesso, viene lasciato da Alfredo per venire preso amorevolmente in cura da Ciccio, ed ovviamente il suo rendimento cala se confrontato con i primi sfolgoranti inizi.
Caos rimane un po’ avulso dal gioco, sino a quando tentando un’incursione centrale si scontra con Alfredo e finisce a terra.
Animato da sacro furore si rialza e reclama il rigore ! Normalmente non daremmo peso ai suoi lamenti, in quanto lui si lamenta sempre e a prescindere, ma il Mellifuo corre in suo soccorso, avallando la richiesta per la massima punizione.
Ora io dico : Sono socio del club dal 1990 .
Fanno ben 18 anni ! Ebbene, in tutto questo lasso di tempo, non ho mai visto al club, la concessione di un rigore per fallo di Alfredo.
Come possono [...]

Leggi tutto l'articolo