torna ducktales da tvblog

La serie degli anni Ottanta sta per essere rilanciata dalla Disney con una nuova produzione che ha l’obiettivo di rinverdirne i fasti Chi ricorda con immenso piacere i tuffi di Paperon de’ Paperoni nella sua piscina ricolma di monete luccicanti non può che esser felice dell’imminente ritorno in televisione di DuckTales, serie animata che sul finire degli anni Ottanta segnò la definitiva consacrazione del personaggio ideato da Carl Barks nell’immaginario collettivo.
D’altronde essere il papero più ricco al mondo non è facile, soprattutto se la tua figura è ricalcata su quella dello Scrooge dickensiano e invidie e perfidie sono all’ordine al giorno.
Fortunatamente a sollevare il morale al miliardario di Paperopoli ci pensavano tre vivaci nipotini (Qui, Quo e Qua) e un numero imprecisato di avventure che lo portavano in ogni dove.
Dopo gli episodi trasmessi tra il 1987 e il 1990 con immensa fortuna, DuckTales sta per essere rilanciata dalla Disney con una nuova produzione che ha l’obiettivo di rinverdirne i fasti.
La messa in onda delle nuove puntate è prevista per il 2017 su DisneyXD e un poster art rilasciato dal canale non fa che accrescere l’attesa per uno dei titoli che fa più leva sulla nostalgia.
Rivedere in azione personaggi cult come Archimede Pitagorico o la ammaliatrice Amelia, per non parlare del mitico Jet Mcquack, è diventato in poco tempo uno dei grandi desideri di chiunque abbia avuto un’infanzia dorata caratterizzata da pane, nutella e cartoni animati.
La nuova serie, che sarà curata da Matt Youngberg e Francisco Angones con Sean Jimenez nelle vesti di art director, porterà nuovamente i telespettatori a Paperopoli.
Tra i protagonisti – almeno da quanto si può intuire dal poster mostrato al Comic-Con di San Diego – ci sarà anche Paperino, personaggio che negli episodi originali di DuckTales è comparso una sola volta.
Confermata inoltre Gaia, nipotina acquisita di Zio Paperone e amichetta nel bene e nel male di Qui, Quo e Qua.
Dovrebbero trovare nuovamente spazio nella serie i nemici storici del palmipede miliardario: da Cuordipietra Famedoro alla Banda Bassotti.
Chi ha seguito Paperon De’ Paperoni sulle strisce dei fumetti – a proposito, sono imperdibili i due volumi editi ultimamente dalla Panini sotto la dicitura di Tesori International – avrà notato alcune differenze nella versione televisiva, a partire dal carattere del protagonista.
Poco male.
DuckTales va goduta come opera a sé stante, capace di trasportare con un’ironia e un entusiasmo fuori dal comune in un [...]

Leggi tutto l'articolo