vesuvio: pompeiani morirono bruciati e non per le ceneri

Roma - Gli abitanti di Pompei morironobruciati e non soffocati dalla cenere, secondo una nuova ricerca pubblicata dal National Geographic.
La scoperta e' stata annunciata in anteprima dal sito di National Geographic Italia (www.nationalgeographic.it), che ha intervistato gli autori della ricerca pubblicata dalla rivista scientifica PlosOne.
I risultati di questo nuovo, importante studio rivelano che -contrariamente a quanto ritenuto fino a oggi dagli studiosi di tutto il mondo e raccontato dalle guide a milioni di turisti- le vittime dell'eruzione persero la vita all'istante per l'esposizione alle alte temperature: dai 300 a i 600 gradi centigradi.
La scoperta e' stata effettuata da ricercatori dell'Osservatorio Vesuviano-INGV, Giuseppe Mastrolorenzo e Lucia Pappalardo, e dai biologi dell'Universita' di Napoli 'Federico II', Pierpaolo Petrone e Fabio Guarino.
.
- Fonte:AGI - http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/nazionale/news-dettaglio/3796507

Leggi tutto l'articolo