west coast jazz

 
West coast jazz
 
Lo stile californiano, riferito però al jazz moderno del periodo immediatamente successivo al be-bop.
Sono gli anni cinquanta e la sede è soprattutto Los Angeles.
I "west coasters" si distinsero dai colleghi "atlantici" per una maggiore leggerezza di ispirazione, per arrangiamenti raffinati, per impasti timbrici di gusto europeizzante.
Il movimento fu infatti quasi eslusivamente sviluppato da solisti bianchi, fra cui Shorty Rogers, Shelly Manne, Lyle Murphy, Jimmy Giuffrè, Stan Kenton.
Questi altri musicisti, a loro volta allievi in scuole e università musicali di celebri compositori " colti" americani ed europei, svilluparono numerose sperimentazioni d'avanguardia, utilizzando contrappunto, fuga, politonalismo, atonalismo, tecniche di sovrincisiome magnetica nell'ambito della registrazione discografica.
Il free jazz non a caso nacque in California a fine anni 50 (O. Coleman e Paul Bley).

Leggi tutto l'articolo