'Assassino' e 'stato'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

La scheda:

Bimbo di 2 anni morto ieri,  è stato strangolato dalla madre

Bimbo di 2 anni morto ieri, è stato strangolato dalla madre

E’ stato strangolato dalla madre il piccolo di 2 anni morto ieri pomeriggio a Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone. E’ quanto hanno accertato i carabinieri che hanno fermato la donna, una 29enne che è stata già portata in carcere, al termine di un lungo interrogatorio nella notte. La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio: la donna ha raccontato al 118 che il piccolo era stato investito in località Volla da un’auto poi fuggita. Un racconto [...]

Ucciso ergastolano nel Barese, era in permesso domiciliare

Ucciso ergastolano nel Barese, era in permesso domiciliare

Un ergastolano, Cosimo Damiano Carbone, di 63 anni, è stato ucciso nei pressi della sua abitazione a Trinitapoli, tra le province di Bari e Foggia. L’uomo era ritenuto dagli inquirenti al vertice della mafia di Trinitapoli. Era stato condannato all’ergastolo, ma beneficiava periodicamente della detenzione domiciliare per problemi di salute. A quanto si è saputo, è stato ucciso con colpi d’arma da fuoco mentre era in auto nelle vicinanze della sua [...]

Carabiniere freddato a colpi di pistola durante un controllo

Carabiniere freddato a colpi di pistola durante un controllo

Una sparatoria in pieno giorno è avvenuta questa mattina nella piazza principale di Cagnano Varano, un paese in provincia di Foggia. La vittima è un maresciallo, Vincenzo Di Gennaro, ed aveva 47 anni. Subito dopo gli spari è stato arrestato un uomo, un pregiudicato di 67 anni, ritenuto responsabile dell’uccisione del maresciallo. Nella sparatoria è stato ferito anche un altro militare, che si trovava in auto insieme con il maresciallo Di Gennaro: è [...]

Moby Prince: familiari,Stato in giudizio

Moby Prince: familiari,Stato in giudizio

(ANSA) – LIVORNO, 10 APR – Una causa civile contro lo Stato ritenuto responsabile, attraverso le sue articolazioni periferiche, della morte a bordo del traghetto Moby Prince nella tragica notte del 10 aprile 1991 quando dopo la collisione con la petroliera Agip Abruzzo nella rada livornese a bordo della nave passeggeri morirono 140 persone. Lo ha deciso un nutrito gruppo di familiari delle vittime che ha affidato a un pool di avvocati l’incarico di promuovere [...]

Marsala, trovato cadavere: è Gianni Genna, il giovane scomparso

Marsala, trovato cadavere: è Gianni Genna, il giovane scomparso

Tragico epilogo per Gianni Genna, il giovane 27enne scomparso il 6 aprile a Marsala. Il ragazzo, riporta Il Giornale di Sicilia nell’edizione di Trapani, è stato ritrovato cadavere in un terreno sterrato nei pressi di un casolare. Morto Gianni Genna, giovane scomparso a Marsala Un gruppo di volontari era alla ricerca di Gianni Genna, ragazzo di 27 anni di Marsala, scomparso nel nulla sabato sera, 6 aprile. Il giovane era stato visto per l’ultima volta in un [...]

Processo Cucchi, Nistri scrive a Ilaria: Arma sia parte civile

Processo Cucchi, Nistri scrive a Ilaria: Arma sia parte civile

Roma, 8 apr. (askanews) - Un abbraccio "caldo e rassicurante". Così Ilaria Cucchi su Facebook ha definito la lettera inviata alla sua famiglia dal comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Giovanni Nistri - pubblicata in anteprima da Repubblica - in cui il comandante si impegna a procedere disciplinarmente contro gli autori del pestaggio e delle calunnie legate alla morte del fratello ucciso nel 2009 - ma soprattutto ipotizza di chiedere alla Presidenza del [...]

Delitto Alghero, le parole di Lukas: "È stato un tragico gioco"

Delitto Alghero, le parole di Lukas: "È stato un tragico gioco"

“E’ stato un tragico gioco. Non sapevo che la pistola fosse carica e non avrei mai sparato contro il mio migliore amico”. Secondo quanto riporta l’Ansa, è quello che ha dichiarato Lukas Saba, il 18enne accusato dell’omicidio del giovane Alberto Melone ad Alghero, durante l’interrogatorio con il gip del Tribunale di Sassari, Antonello Spanu. “Era un gioco” Accompagnato dal suo avvocato, Gabriele Satta, il 18enne ha confermato al gip quanto già [...]

Alghero,19enne ucciso con colpo di pistola. Un arresto

Alghero,19enne ucciso con colpo di pistola. Un arresto

C’è un arrestato, del quale non è ancora nota l’identità, per l’omicidio avvenuto ieri sera ad Alghero, dove il 19enne barista Alberto Melone è stato freddato con un colpo di pistola, che lo ha preso tra il petto ed il collo, attorno alle 21.30, in un appartamento. Il fatto è avvenuto in piazza del Teatro e ha destato profondo stupore nella città sarda, dove particolarmente conosciuto, secondo quanto riportano gli organi di informazione on line [...]

Omicidio Murazzi, giudice si scusa. 'Ma siamo in pochi'

Omicidio Murazzi, giudice si scusa. 'Ma siamo in pochi'

“Sono qui a prendermi i pesci in faccia, come è giusto che sia, ma non scrivete che la colpa è solo dei magistrati. Non è neanche giusto distinguere tra magistrati e cancelleria, ma la massa di lavoro da smaltire è tale che il ministero della Giustizia dovrebbe provvedere ad assumere cancellieri e assistenti perché è quello di cui abbiamo bisogno”. Così Edmondo Barelli Innocenti, presidente della Corte d’appello di Torino, sulla mancata [...]

Corpo carbonizzato, arrestato terzo uomo

Corpo carbonizzato, arrestato terzo uomo

(ANSA) – MILANO, 2 APR – La polizia ha arrestato a Rungis, sud di Parigi, un colombiano di 21 anni accusato di essere uno degli assassini dell’uomo ucciso sabato 30 marzo nella villetta di via Carlo Carrà, nel quartiere Bovisasca, a Milano. Secondo quanto si è appreso dagli investigatori, il giovane è stato fermato questo pomeriggio a poca distanza dall’aeroporto di Orly. Le accuse sono omicidio, vilipendio, distruzione e soppressione di cadavere. Con [...]

Cesare Battisti ha ammesso i 4 omicidi per cui è stato condannato. «Ero una guerra, chiedo scusa alle vittime»

Cesare Battisti ha ammesso i 4 omicidi per cui è stato condannato. «Ero una guerra, chiedo scusa alle vittime»

Cesare Battisti ha ammesso i suoi crimini davanti al pm: L'ex terrorista dei Pac arrestato a gennaio dopo quasi 40 anni di latitanza, ha ammesso per la prima volta, davanti al pm di Milano, Alberto Nobili, di essere responsabile dei 4 omicidi per cui è stato condannato. Il procuratore di Milano, Francesco Greco: «La sua ammissione fa giustizia». L'ammissione di Cesare Battisti che per la prima volta ha detto di essere responsabile dei 4 omicidi per i quali è [...]

Nuova Zelanda, premier ordina inchiesta indipendente strage

Nuova Zelanda, premier ordina inchiesta indipendente strage

Per stabilire "come si e' verificata e come avremmo potuto fermarla"

Somalia: ucciso viceministro, 5 i morti

Somalia: ucciso viceministro, 5 i morti

(ANSA) – MOGADISCIO, 23 MAR – Il viceministro del lavoro somalo, Saqar Ibrahim Abdalla, é rimasto ucciso nell’attacco al suo dicastero portato dal commando al-Shabaab a Mogadiscio. Lo ha riferito un capitano della polizia somala, Mohamed Hussein precisando che i morti finora accertati sono cinque. Il viceministro é stato ucciso nel suo ufficio al pian terreno poco dopo l’irruzione dei terroristi nell’edificio, ha riferito Hussein.

Il 24 marzo 1980 l'assassinio di Oscar Romero, l’Arcivescovo di San Salvador che combatteva la dittatura e che stranamente, colpevolmente e troppo a lungo è stato dimenticato dalla Chiesa Cattolica.

Il 24 marzo 1980 l'assassinio di Oscar Romero, l’Arcivescovo di San Salvador che combatteva la dittatura e che stranamente, colpevolmente e troppo a lungo è stato dimenticato dalla Chiesa Cattolica.

.   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .     Il 24 marzo 1980 l'assassinio di Oscar Romero, l’Arcivescovo di San Salvador che combatteva la dittatura e che stranamente, colpevolmente e troppo a lungo è stato dimenticato dalla Chiesa Cattolica.   Il 24 marzo 1980 una pallottola squarcia il silenzio di una chiesa gremita di gente. L’uomo che sta celebrando la messa cade a terra esanime, un attimo dopo aver alzato l’ostia consacrata. Un proiettile [...]

Donna uccisa a Milano Fermato il compagno

Donna uccisa a Milano Fermato il compagno

Un uomo, Pietro Carlo Artusi di 48 anni, è stato fermato durante la notte scorsa dalla polizia per l’omicidio di Roberta Priore, la 53enne trovata ieri pomeriggio senza vita nel proprio appartamento in via Piranesi 19, a Milano. Si tratta del suo compagno, bloccato all’uscita del palazzo dagli agenti accorsi su richiesta della figlia della vittima che non aveva sue notizie da due giorni.

Ilaria Alpi, Mattarella: 'Lo Stato deve contrastare i depistaggi'

Ilaria Alpi, Mattarella: 'Lo Stato deve contrastare i depistaggi'

“L’uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin lacera profondamente, a 25 anni di distanza, la coscienza civile del nostro Paese e suona drammatico monito del prezzo che si può pagare nel servire la causa della libertà di informazione”. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “In questo triste anniversario rivolgo un pensiero di solidarietà alle famiglie dei due giornalisti, insigniti della Medaglia d’oro al Merito Civile della [...]

Dai, su, oggi il senato certificherà che 4 gatti colorati di giallo verde rappresentato un attentato alla sicurezza dello stato. Insomma, come Ruby nipote di Mubarack, Avanti il prossimo.

Dai, su, oggi il senato certificherà che 4 gatti colorati di giallo verde rappresentato un attentato alla sicurezza dello stato. Insomma, come Ruby nipote di Mubarack, Avanti il prossimo.

Senato, il voto sulla Diciotti. Salvini si difende in aula e ringrazia il M5s: "Fu decisione del governo. Le cose di fanno in due" Tensione per la scelta degli ortodossi cinquestelle. Le senatrici "dissidenti" Fattori e Nugnes hanno manifestato la loro intenzione di votare sì all'autorizzazione a procedere per il ministro dell'Interno. Conte in Aula per difendere il leader leghista. Nell'immediatezza Salvini si dichiarò orgoglioso delle sue gesta pronto a [...]

Donna uccisa a Milano: fermato compagno

Donna uccisa a Milano: fermato compagno

(ANSA) – MILANO, 20 MAR – Un uomo, Pietro Carlo Artisi di 48 anni, è stato fermato durante la notte scorsa dalla polizia per l’omicidio di Roberta Priore, la 53enne trovata ieri pomeriggio senza vita nel proprio appartamento in via Piranesi 19, a Milano. Si tratta del suo compagno, bloccato all’uscita del palazzo dagli agenti accorsi su richiesta della figlia della vittima che non aveva sue notizie da due giorni.

Vigilante ucciso, un anno dopo giovani in campo per ricordarlo

Vigilante ucciso, un anno dopo giovani in campo per ricordarlo

Cronaca Sabato 16 Marzo 2019, 20:21 Vigilante ucciso, un anno dopo giovani in campo per ricordarlo di Daniela De Crescenzo "Non siamo soli, ad un anno dalla morte di papà abbiamo organizzato tante iniziative per ricordarlo e ci siamo accorti che tanti ci vogliono bene e che le istituzioni non ci hanno abbandonato". Marta Della Corte, la figlia di Francesco Della Corte, il vigilante aggredito e ucciso il 3 marzo dello scorso anno da tre minorenni, ha [...]

Pena dimezzata perché fu "illuso". Giudice: "Mi ha fatto pena"

Pena dimezzata perché fu "illuso". Giudice: "Mi ha fatto pena"

“Anche un assassino può fare compassione. Quella donna lo aveva umiliato più volte”. Così il giudice Silvia Carpanini, che ha emesso la discussa sentenza per l’ecuadoriano Javier Gamboa, l’uomo condannato a soli 16 anni per l’omicidio della moglie nell’aprile del 2018, ha spiegato i motivi della sua decisione. Motivo della polemica è stata proprio la scelta di dimezzare la pena per Gamboa, rispetto ai 30 anni richiesti dal pm. In un’intervista [...]

&id=HPN_'Assassino'+e+'stato'_" alt="" style="display:none;"/> ?>