'CGIL' e 'Referendum'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Summer
In rilievo

Summer

La scheda:

deleted

deleted

deleted

deleted

Ma perchè il governo non elimina i voucher? Risparmieremo i soldi per il referendum con il 2% delle ore lavorate di lavoro nero in più.Ma senza I voucher, la CGIL, come se li paga I dipendenti?? Ritorna al nero? Evvai..

Ma perchè il governo non elimina i voucher? Risparmieremo i soldi per il referendum con il 2% delle ore lavorate di lavoro nero in più.Ma senza I voucher, la CGIL, come se li paga I dipendenti?? Ritorna al nero? Evvai..

IL GOVERNO FISSA LA DATA DEL REFERENDUM MA PROVA A SGONFIARLO. In ogni caso no all'election day chiesto da Emiliano, gli ex Pd e la Cgil. Referendum inutile. Pagliacciata italiana per far decidere ad una cittadinanza impossibile da informare adeguatamente come regolamentare il mercato del lavoro, tematica che da decenni divide tutti gli esperti di ogni colore e/o provenienza politica. Come nel referendum dello scorso anno, altrettanto inutile se non dannoso per i [...]

deleted

deleted

Inopportuno, da parte della CGIL, promuovere i referendum abrogativi.

Diamo per scontato che la CGIL nella raccolta di firme (3 milioni) per promuovere i tre referendum concernenti: l'abrogazione delle disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti, l'abrogazione delle disposizioni sul lavoro accessorio (voucher) e l'abrogazione delle disposizioni in materia di licenziamenti illegittimi abbia reso chiaramente edotti i firmatari circa il referendum spiegando loro che trattasi di un istituto [...]

Dietro i referendum CGIL su voucher e appalti c' una motivazione profonda: "non ci ...

 A prescindere dal merito, c'è un aspetto curioso e paradossale nei quesiti referendari (voucher e appalti) proposti dalla CGIL: in entrambi i casi si tratta di abolire norme che consentono (non "obbligano") al sindacato di utilizzare determinati strumenti. Mi spiego. E' certamente possibile e probabile che in alcuni casi si sia fatto un uso scorretto dei voucher, sia per nascondere lavoro in nero sia per pagare di meno gli straordinari a lavoratori regolarmente [...]

Dietro i referendum CGIL su voucher e appalti c'� una motivazione profonda: "non ci ...

  A prescindere dal merito, c'è un aspetto curioso e paradossale nei quesiti referendari (voucher e appalti) proposti dalla CGIL: in entrambi i casi si tratta di abolire norme che consentono (non "obbligano") al sindacato di utilizzare determinati strumenti. Mi spiego. E' certamente possibile e probabile che in alcuni casi si sia fatto un uso scorretto dei voucher, sia per nascondere lavoro in nero sia per pagare di meno gli straordinari a lavoratori regolarmente [...]

Dietro i referendum CGIL su voucher e appalti c'� una motivazione profonda: "non ci ...

 A prescindere dal merito, c'è un aspetto curioso e paradossale nei quesiti referendari (voucher e appalti) proposti dalla CGIL: in entrambi i casi si tratta di abolire norme che consentono (non "obbligano") al sindacato di utilizzare determinati strumenti. Mi spiego. E' certamente possibile e probabile che in alcuni casi si sia fatto un uso scorretto dei voucher, sia per nascondere lavoro in nero sia per pagare di meno gli straordinari a [...]

Dietro i referendum CGIL su voucher e appalti c'è una motivazione profonda: "non ci indurre in tentazione"

 A prescindere dal merito, c'è un aspetto curioso e paradossale nei quesiti referendari (voucher e appalti) proposti dalla CGIL: in entrambi i casi si tratta di abolire norme che consentono (non "obbligano") al sindacato di utilizzare determinati strumenti. Mi spiego. E' certamente possibile e probabile che in alcuni casi si sia fatto un uso scorretto dei voucher, sia per nascondere lavoro in nero sia per pagare di meno gli straordinari a lavoratori [...]

Dietro i referendum CGIL su voucher e appalti c'� una motivazione profonda: "non ci ...

 A prescindere dal merito, c'è un aspetto curioso e paradossale nei quesiti referendari (voucher e appalti) proposti dalla CGIL: in entrambi i casi si tratta di abolire norme che consentono (non "obbligano") al sindacato di utilizzare determinati strumenti. Mi spiego. E' certamente possibile e probabile che in alcuni casi si sia fatto un uso scorretto dei voucher, sia per nascondere lavoro in nero sia per pagare di meno gli straordinari a lavoratori regolarmente [...]

Dietro i referendum CGIL su voucher e appalti c'� una motivazione profonda: "non ci ...

 A prescindere dal merito, c'è un aspetto curioso e paradossale nei quesiti referendari (voucher e appalti) proposti dalla CGIL: in entrambi i casi si tratta di abolire norme che consentono (non "obbligano") al sindacato di utilizzare determinati strumenti. Mi spiego. E' certamente possibile e probabile che in alcuni casi si sia fatto un uso scorretto dei voucher, sia per nascondere lavoro in nero sia per pagare di meno gli straordinari a lavoratori regolarmente [...]

Gli effetti negativi del referendum della Cgil contro il Jobs Act

Il dibattito sul jobs act e sul refrendum promosso dalla Cgil, mirante a renderlo vuoto, tralascia di prendere in considerazione un aspetto tecnico, in quanto tale ostico, ma di fondamentale importanza. Si tratta del fatto che l’architettura del jobs act delinea di fatto il passaggio dal sistema di inquadramento del personale noto tecnicamente come career system e al sistema noto come job system. Vediamo di che cosa si tratta. Il career system, che si è [...]

Lavoro, sgravi irregolari in 20 imprese ispezionate su 100. Ecco il referendum Cgil sull’articolo 18

25/03/2016 di triskel182L’esito di alcune ispezioni mirate del Ministero del Lavoro: irregolarità nel 18,93% dei casi segnalati. Gli sgravi contributivi sono stati attivati anche per lavoratori che nei sei mesi precedenti all’assunzione avevano già occupazione. In Gazzetta Ufficiale i tre quesiti del sindacato per abrogare il Jobs act sul reintegro, i voucher lavoro e la responsabilità solidale sugli appalti. MILANO – Gli sgravi contributivi per le [...]

Cgil, pronte le regole per il referendum. Landini: «Inaccettabili»

Cgil, pronte le regole per il referendum. Landini: «Inaccettabili»

Ora sono nero su bianco. Le regole della consultazione sull’accordo sulla rappresentanza sono state approvate oggi dal direttivo della Cgil a larga maggioranza. Su 139 presenti, 16 persone non hanno partecipato al voto e una che ha votato negativamente. Contrariamente a quello che nelle settimane scorse era sembrato possibile, però, nessun passo avanti è stato fatto nel riavvicinamento tra la Fiom di Maurizio Landini e la segretaria Susanna Camusso. tanto è [...]

PETIZIONE:A I SINDACATI: CGIL - CISL - UIL COSTITUIRE UN FONDO DI SOLIDARIETA' PER AIUTARE GLI ESODATI, I CASSAINTEGRATI E CHI PERCEPISCE UNA PENSIONE DA FAME..

 ECCO QUI LE MIE DUE PETIZIONI ONLINE.. PASSA PAROLA:     «COSTITUIRE UN FONDO DI SOLIDARIETA' PER AIUTARE GLI ESODATI, I CASSAINTEGRATI E CHI PERCEPISCE UNA PENSIONE DA FAME..   « FIRMIAMO LA PETIZIONE ONLINE INDIRIZZATA AL PARLAMENTO PER DARE DIGNITA', ONESTA' E LEGALITA' AI PARTITI E AI SINDACATI       QUI RIPRODUCO IL TESTO DELLA PETIZIONE... SE LA TROVI INTERESSANTE  POI FIRMARLA DIGITANDO LA FOTO : AI SINDACATI: CGIL - CISL - UIL: COSTITUIRE UN [...]

PETIZIONE:A I SINDACATI: CGIL - CISL - UIL COSTITUIRE UN FONDO DI SOLIDARIETA' PER AIUTARE GLI ESODATI, I CASSAINTEGRATI E CHI PERCEPISCE UNA PENSIONE DA FAME..

  ECCO QUI LE MIE DUE PETIZIONI ONLINE.. PASSA PAROLA: COSTITUIRE UN FONDO DI SOLIDARIETA' PER AIUTARE GLI ESODATI, I CASSAINTEGRATI E CHI PERCEPISCE UNA PENSIONE DA FAME.. da GABRIELE CERVI        10 sostenitori      Firma   FIRMIAMO LA PETIZIONE ONLINE INDIRIZZATA AL PARLAMENTO PER DARE DIGNITA', ONESTA' E LEGALITA' AI PARTITI E AI SINDACATI da GABRIELE CERVI        136 sostenitori      Condividi   «COSTITUIRE UN FONDO DI SOLIDARIETA' [...]

Mirafiori, via al referendum sull'accordo Camusso, non cancellare la Fiom

L'intesa del 23 dicembre era stata siglata da tutte le sigle sindacali, tranne la Fiom. La leader Cgil: «Se le fabbriche vengono trasformate in caserme, è un vulnus per la democrazia» TORINO - «Comunque vadano le cose, nella fabbrica ci torneremo», è l'indicazione del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, che ha confermato l'impegno da parte anche della Fiom a rientrare nella Fiat di Mirafiori anche nel caso di sconfitta al referendum tra i [...]

La Fiom al Pd: «Su Mirafiori si decida» Bersani: «Si rispetti esito referendum»

Il segretario della Fiom Landini: «Possiamo vincere». L'ad del Lingotto: se vince il no ci sono moltissime altre alternative, tra cui Brampton ROMA - La Fiom sul referendum di Mirafiori combatte una doppia battaglia: da un lato quella contro il progetto di fabbrica portato avanti dall'amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne, dall'altro contro il Pd che è d'accordo sul rispetto dell'esito del referendum a Mirafiori qualunque esso sia. LANDINI - [...]

Lo stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco è salvo

Lo stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco è salvo

Il gruppo del Lingotto e i sindacati Fim-Cisl, Uil-Uilm e Fismic si sono incontrati ieri a Torino e hanno deciso di attuare l’accordo raggiunto il 15 giugno per la produzione della Panda in Campania. È stato, quindi, scongiurato, il rischio di tenere la produzione in Polonia o di spostarla in Serbia:Fiat investirà 700 milioni di euro a Pomigliano. L’azienda dovrà, comunque, fare i conti con la contrarietà della Fiom, i metalmeccanici della Cgil, che si è [...]

Pomigliano novità a breve

Pomigliano novità a breve

Pomigliano d'Arco, per Cisl e Uil ci saranno novità a breve Roma, 6 lug. (Labitalia) - Dopo la vittoria dei sì nel referendum tra i lavoratori, a breve dovrebbero esserci novità sui tempi di attuazione del piano Fiat per lo stabilimento di Pomigliano d'Arco. E' quanto sostengono, con accenti diversi, i segretari generali di Cisl e Uil, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti. "Abbiamo fatto un accordo - ha detto Angeletti - e ha avuto anche l'approvazione della [...]

&id=HPN_'CGIL'+e+'Referendum'_" alt="" style="display:none;"/> ?>