'Cina' e 'Alibaba Group'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Summer
In rilievo

Summer

La scheda:

Cina: Jack Ma tra 'pionieri riforme'

Cina: Jack Ma tra 'pionieri riforme'

(ANSA) – PECHINO, 18 DIC – I primi 45 minuti della cerimonia di commemorazione dei 40 anni di aperture e riforme della Cina sono stati dedicati alla consegna (anche postuma) nella Grande sala del popolo di medaglie ai 100 “Pionieri della Grande apertura e riforme”, le personalità che più hanno contribuito al “miracolo” e all’avanzamento nei rispettivi settori di attività. Ai vertici della lista Jack Ma (la cui iscrizione al Pcc è stata [...]

Cina, leader di Alibaba Jack Ma è membro del Partito comunista

Cina, leader di Alibaba Jack Ma è membro del Partito comunista

Pechino (askanews) - Jack Ma, fondatore del gigante cinese Alibaba e uomo più ricco della Cina, è un membro del Partito Comunista Cinese (Pcc). La sua appartenenza al Pcc, che conta 89 milioni di membri, è trapelata dal Quotidiano del Popolo, organo del partito al potere, in un articolo che elogia i principali attori dello sviluppo cinese. Jack Ma, in passato, aveva sempre dichiarato la sua estraneità alla politica. Secondo il Quotidiano del Popolo, invece, [...]

Alleanza Ynap-Alibaba, il lusso in Cina

Alleanza Ynap-Alibaba, il lusso in Cina

(ANSA) – MILANO, 26 OTT – I brand di lusso della ‘scuderia’ Ynap accelerano la conquista del mercato cinese, grazie un’alleanza fra Richemont e il colosso dell’e-commerce Alibaba. Nell’ambito della partnership, Ynap e Alibaba costituiranno una joint venture, che svilupperà anche apposite app. Grazie all’accordo, inoltre, il Tmall Luxury Pavilion, la piattaforma esclusiva di Alibaba dedicata ai marchi di lusso, lancerà gli online store di [...]

amnesty: diritti umani in cina

COMUNICATO STAMPA    CS53-2010 CINA: 21 ANNI DOPO TIANANMEN, ATTIVISTI PER I DIRITTI UMANI ANCORA PRESI DI MIRA DALLE AUTORITA’ Ventuno anni dopo la notte tra il 3 e il 4 giugno 1989, quando l’intervento dell’esercito pose fine violentemente alle manifestazioni per la democrazia di piazza Tiananmen, il governo cinese continua a rifiutare l’apertura di un’inchiesta pubblica e indipendente e a prendere di mira coloro che esprimono critiche o commemorano [...]

Perché il potere ha paura del web

NEW YORK - "Il nostro obiettivo è cambiare il mondo", è uno slogan di Eric Schmid, il chief executive di Google. Lo stesso Schmid che quattro anni fa, all'inaugurazione del motore di ricerca in mandarino, con l'indirizzo locale segnato dal suffisso ". cn", dichiarò: "Siamo qui in Cina per rimanerci sempre". Ora quelle due affermazioni - cambiare il mondo, rimanere in Cina - sono diventate tra loro inconciliabili. Se Google non accetta le regole di Pechino, e la [...]

&id=HPN_'Cina'+e+'Alibaba+Group'_" alt="" style="display:none;"/> ?>