Edizione italiana dei film di Stanlio Ollio

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Edizione italiana dei film di Stanlio Ollio. Cerca invece 'Edizione italiana dei film di Stanlio .

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Edizione italiana dei film di Stanlio & Ollio

La scheda: Edizione italiana dei film di Stanlio & Ollio

Voce principale: Stanlio e Ollio.
La caratteristica più distintiva dei film sonori di Stanlio e Ollio in Italia è la loro parlata dal marcato accento anglosassone, con le toniche di certe parole spostate (come il noto stupìdo al posto di stùpido) e varie altre storpiature sintattiche e fonetiche tipiche di un madrelingua inglese. Questa peculiarità ha origine ai tempi precedenti l'invenzione e l'adozione del doppiaggio, la coppia era già molto popolare fuori dagli USA, e il loro produttore Hal Roach era determinato a non perdere i notevoli guadagni derivanti da taluni mercati esteri, fra cui l'Italia, a causa della barriera linguistica. La soluzione fu, dopo aver girato e montato la versione definitiva del film in inglese, di ripetere in prima persona le scene in diverse lingue con l'ausilio di cast secondario madrelingua e, talvolta, di doppiare dal vivo gli attori secondari più rappresentativi con voci fuori campo. Le battute erano scritte in un'approssimata trascrizione fonetica su tabelloni posti dietro la cinepresa e registrate in presa diretta. Non avendo padronanza delle lingue straniere, Laurel e Hardy venivano coadiuvati da interpreti madrelingua sul set, che traducevano i dialoghi e li istruivano sulla corretta pronuncia, scena per scena, immediatamente prima di girare.
Con questo sistema, adottato tra il 1930 e il 1931 (a partire dal corto I ladroni, di cui fu anche prodotta una versione italiana) furono girati un totale di 10 corti e un lungometraggio multilingue in spagnolo, francese, tedesco, italiano e, in un caso, persino in esperanto. Non di ogni film fu prevista una versione in tutte le lingue. L'unico idioma sempre utilizzato fu lo spagnolo, mentre la produzione di film fonetici In italiano si limitò a un cortometraggio e un lungometraggio.
Elenco dei film di Stanlio e Ollio parlati da essi stessi in italiano
I ladroni (Night Owls), regia di James Parrott (1930)
Muraglie (Pardon Us), regia di James Parrott (1931)
In questa versione di Muraglie non fu prevista la scena dei galeotti nell'aula scolastica (presente nella versione inglese, e nelle versioni italiane successive).
Tra il cast secondario per la versione italiana di Muraglie figura Guido Trento nel ruolo di direttore del carcere. Le copie di entrambi i film recitati direttamente in italiano dai due attori si ritengono andate perdute.


Nell'ambito di localizzazione, traduzione, doppiaggio e adattamento delle pellicole statunitensi, gli editori italiani crearono numerosi film di montaggio, in particolare da cortometraggi, con titoli e abbinamenti nuovi.
Di seguito un elenco di queste opere di montaggio italiane:
Lui e l'altro (1935), comprende il cortometraggio Lavori in corso e spezzoni del lungometraggio Il compagno B. Il film è stato riedito nel 1966 con lo stesso titolo e con lo stesso doppiaggio di Zambuto e Sordi in VHS e poi in DVD.
Fuori da quelle muraglie (1946), comprende i cortometraggi Andando a spasso, Ospedale di contea e Vita in campagna.
Piano... forte (1947), comprende i cortometraggi La scala musicale e Ospiti inattesi, entrambi ridotti di durata.
Via Convento (1947) lega tra loro i cortometraggi Il regalo di nozze, Ospiti inattesi e Andiamo a lavorare.
Non andiamo a lavorare (o Andiamo a lavorare) (1947) lega tra loro i cortometraggi Annuncio matrimoniale, Lavori in corso e Alchimia.
Abbasso le donne (1947), è composto di tre cortometraggi. Spezzoni dei primi due episodi (Tutto in ordine e Un salvataggio pericoloso), il cui doppiaggio originale è andato perduto, sono presenti nell'antologia italiana Tutto il mondo ride. Il terzo cortometraggio fu invece conservato e uscì successivamente in VHS con il titolo Noi e il piccolo Slim.
Le avventure di Stanlio e Ollio (1950) lega tra loro i cortometraggi Sotto zero, Un nuovo imbroglio e Il circo è fallito. È stato riedito nel 1965 come Stanlio e Ollio eroi del circo.
I fratellini (1950), lega fra loro i cortometraggi I monelli, I ladroni, Non c'è niente da ridere e L'eredità. Nel 1964 fu riedito con il titolo I vagabondi.
Le due mogli di Ollio (1950) lega tra loro i cortometraggi Un marito servizievole e Fratelli di sangue. Considerato perduto, fu ritrovato e proiettato in versione restaurata presso il cinema Trevi di Roma nel maggio 2015.
Tutto il mondo ride (1952) lega fra loro i cortometraggi Tutto in ordine e Un salvataggio pericoloso.
Stanlio & Ollio teste dure, una riedizione di Venti anni dopo contenente come introduzione il cortometraggio muto Pie-Eyed (con protagonista il solo Laurel).
Allegri poeti (1959), lega fra loro i cortometraggi Tempo di pic-nic e Gelosia.
Il vascello stregato (1959), lega fra loro i cortometraggi Questione d'onore e Il fantasma stregato.
Legione straniera (1959 o 1961) lega fra loro i cortometraggi Il regalo di nozze e I due legionari. Il film è abbinato al cartone animato italiano Pulcinella Cetrulo d'Acerra. Del film c'è stata una riedizione nel 1970 col titolo Allegri legionari.
Ridiamo con Stanlio & Ollio (1960) lega fra loro i cortometraggi Lo scimpanzé e Annuncio matrimoniale.
Le disavventure di Stanlio & Ollio (1960) lega fra loro i cortometraggi La bugia e Un nuovo imbroglio.
Vi faremo ridere... Stanlio & Ollio (1961) abbinato al cartone animato Gatti... Sorci... in allegria.
Stanlio & Ollio alla riscossa (1962) lega fra loro i cortometraggi Trainati in un buco, I monelli, i ladroni e Fratelli di sangue.
Stanlio & Ollio ereditieri (1963) lega fra loro i cortometraggi Questione d'onore, Ronda di mezzanotte, Non c'è niente da ridere e L'eredità.
Stanlio & Ollio in vacanza (1964) lega fra loro i cortometraggi Tempo di pic-nic, Un marito servizievole, Il fantasma stregato, Gelosia e Andiamo a lavorare (che manca dell'introduzione).
I vagabondi (1964) riedizione dei Fratellini del 1950.
Stanlio e Ollio eroi del circo (1965) include i corti Sotto zero, Un nuovo bell'imbroglio, Ospiti inattesi, Andiamo a lavorare.
Gli allegri legionari (1967) lega fra loro i cortometraggi Il regalo di nozze, I due legionari, La scala musicale e Un salvataggio pericoloso. Il doppiaggio è di Croccolo e Latini.
Gli allegri passaguai (1967) lega fra loro i cortometraggi Annuncio matrimoniale, Un nuovo imbroglio, Alchimia e La bugia.
Il magro, il grasso, il cretino (1968 o 1970) lega fra loro i cortometraggi Tutto in ordine, Vita in campagna, Gelosia e Un'idea geniale.
Per qualche merendina in più (1970) lega fra loro i cortometraggi I ladroni, Tempo di pic-nic, La bugia e Annuncio matrimoniale.
Gli allegri play boy (1972) lega fra loro i cortometraggi Lavori in corso e Il compagno B.
Gli allegri passaguai (1989) lega tra loro i cortometraggi Tempo di pic-nic, Lavori forzati, I due ladroni, Un altro bel guaio, L'eredità, Un marito servizievole, La bugia, Sporco lavoro. Il film è un'antologia distribuita dalla collana Cinehollywood: prego sorrida!
Stanlio e Ollio - Le comiche di Natale (1991), raccolta delle comiche Venti anni dopo, Tempo di pic-nic, Gelosia, I monelli e Marinai a terra.
Il meglio di Stanlio & Ollio (1995), raccolta delle comiche Andiamo a lavorare, Tempo di pic-nic, Un marito servizievole e Il fantasma stregato, distribuita dalla Avo Film in VHS.

Ligabue, il suo Tour fa flop: le spiazzanti parole su Facebook

Ligabue, il suo Tour fa flop: le spiazzanti parole su Facebook

E’ partito da poco il nuovo Tour di Luciano Ligabue, instancabile rocker (anche se da un bel po’ è più definibile Poper) di Correggio. La cui attività live è stata interrotta da un problema alle corde vocali, che egli comunque dice di aver brillantemente superato. Lo Start Tour è infatti iniziato ufficialmente lo scorso 14 giugno al San Nicola di Bari e vedrà “il Liga” (come lo chiamavano i vecchi fan) o “Capo” (come lo chiamano i nuovi) toccare [...]

Franco Zeffirelli è stato un regista sopravvalutato?

Franco Zeffirelli è stato un regista sopravvalutato?

“(…) Adesso che Gesù ha un clan di menestrelli che parte dai blue jeans e arriva a Zeffirelli” Con questo verso nella sua “A me mi piace vivere alla grande”, canzone presentata a Sanremo nel 1979, il cantautore Franco Fanigliulo parlava del regista fiorentino Franco Zeffirelli. Il quale due anni prima aveva girato Gesù di Nazareth, uno sceneggiato televisivo del 1977 di 5 puntate. Trasposizione della vita di Cristo, con un cast di eccezione, nel quale [...]

EVENTI: Edizione italiana dei film di Stanlio & Ollio

Nel 1933 la MGM, casa di distribuzione dei film della coppia, fondò il primo studio di post-sincronizzazione a Roma, per produrre la versione italiana dei propri titoli, affidando il ruolo di direttore generale a Fritz Curioni e quello di direttore artistico ad Augusto Galli.

Tra il 1966 e il 1967 la Hanna-Barbera produsse una serie animata di 148 episodi con protagonisti Laurel e Hardy.

Nel 1935 anche Allen lasciò per essere sostituito da Carlo Cassola[N 9] (sempre in coppia con Canali).

Tra il 1957 e il 1958, dopo la partenza di Sordi e Zambuto, allaD.

Nel 1938, in seguito alla distribuzione italiana dei Fanciulli del West, Cassola e Canali lasciarono il doppiaggio.

Tra il 1991 e il 1992 vennero ridoppiati anche alcuni cortometraggi, come La scala musicale oppure Ospedale di contea, epoca in cui la Rai aveva i diritti di distribuzione per le videocassette in VHS.

Nel 1992, per un'edizione in home video di Armando Curcio Editore, Luigi Parisi e Alessandro Capelloni doppiarono la versione integrale di Allegri gemelli (le versioni precedenti sono infatti pervenute tagliate).

Nel 1992, per una riedizione in home video, Giorgio Melazzi ed Enrico Maggi ridoppiarono 4 cortometraggi.

Nel 2003, in occasione di una riedizione di alcuni film su Mediaset, Garinei e Ariani furono chiamati a ridoppiare due lungometraggi della Fox la cui traccia di Zambuto e Sordi era ormai introvabile da decenni: Sim salà bim e I Toreador.

Nel 1931 gli studi Roach produssero l'ultimo film multilingua Non c'è niente da ridere (Laughing Gravy), a quel punto, con la disponibilità del doppiaggio (anche noto come post-sincronizzazione), i film vennero distribuiti solo in inglese e doppiati locamente.

Nel 1953 uscì nelle sale italiane una riedizione di Allegri gemelli, ancora con le voci di Fiorentini e Carlo Croccolo, che sostituì il primo doppiaggio di Cassola e Canali.

Nel 1985, Il giornalista Rai Giancarlo Governi realizzò un documentario TV biografico sui due comici dal titolo Laurel & Hardy - Due teste senza cervello, si recò negli USA, contattò l'anziano Hal Roach e altri collaboratori ancora in vita e, oltre a intervistarli per i contenuti del programma, acquisì i diritti di trasmissione di alcuni film inediti in Italia.

Pamela Prati, Barbara D'Urso l'asfalta a Live, lei replica così: «Non c'è niente di più bello di una persona in rinascita»

Pamela Prati, Barbara D'Urso l'asfalta a Live, lei replica così: «Non c'è niente di più bello di una persona in rinascita»

Su Leggo.it le ultime novità. Pamela Prati, la "soap opera" continua. Ieri sera, nell'ultima puntata di Live - Non è la D'Urso si è tornati a parlare del presunto cachet che l'avvocato di Pamela Prati avrebbe chiesto per l'intervista con Barbara D'Urso. La conduttrice ha mostrato in diretta i messaggi che le avrebbe inviato il legale. Legale che nei giorni scorsi era stato scaricato proprio per questa questione dalla showgirl sarda. E adesso dopo la puntata di [...]

Barbara D’Urso e la tv trash: «Un sacco di gente vorrebbe essere al mio posto, chi invidia sta peggio. Ora Sanremo»

Barbara D’Urso e la tv trash: «Un sacco di gente vorrebbe essere al mio posto, chi invidia sta peggio. Ora Sanremo»

Un anno glorioso dal punto di vista degli ascolti per Barbara D’Urso. Tra Pomeriggio Cinque, Domenica Live, il Grande Fratello e soprattutto “Live non è la D’Urso”, la conduttrice si è confermata regina degli ascolti. In un’intervista a Repubblica ha respinto al mittente le accuse di fare televisione trash ed espresso il desiderio di condurre il Festival di Sanremo. Il problema della televisione spazzatura infatti è chi la definisce tale: “Ci ho [...]

Non Disturbare rinviato. Perego: "Premio Bellisario? Conduco con onore"

Non Disturbare rinviato. Perego: "Premio Bellisario? Conduco con onore"

Paola Perego conduce “Donne ad alta quota – 31° Premio Marisa Bellisario” su Rai1 Andrà in onda domani, sabato 22 giugno 2019, in seconda serata su Rai1 il Premio Marisa Bellisario, anche quest’anno condotto da Paola Perego, all’indomani del giorno in cui avrebbe dovuto debuttare la seconda edizione di Non Disturbare, la cui prima puntata è stata però rinviata di una settimana, per lasciare spazio a La Traviata di Giuseppe Verdi, che Antonella [...]

Barbara D’Urso e la tv trash: «Un sacco di gente vorrebbe essere al mio posto, chi invidia sta peggio. Ora Sanremo»

Barbara D’Urso e la tv trash: «Un sacco di gente vorrebbe essere al mio posto, chi invidia sta peggio. Ora Sanremo»

Un anno glorioso dal punto di vista degli ascolti per Barbara D’Urso. Tra Pomeriggio Cinque, Domenica Live, il Grande Fratello e soprattutto “Live non è la D’Urso”, la conduttrice si è confermata regina degli ascolti. In un’intervista a Repubblica ha respinto al mittente le accuse di fare televisione trash ed espresso il desiderio di condurre il Festival di Sanremo. Il problema della televisione spazzatura infatti è chi la definisce tale: “Ci ho [...]

Paola Perego: «“Non Disturbare”? Fa aprire anche agli uomini»

Paola Perego: «“Non Disturbare”? Fa aprire anche agli uomini»

Non solo donne, ma anche uomini. È la novità della nuova stagione di Non disturbare, il programma di interviste condotto da Paola Perego che torna da venerdì 28 giugno alle 23.50 su Rai1. Tra i protagonisti Masini, Cristiano Malgioglio, Guillermo Mariotto, Giancarlo Magalli, Pierluigi Diaco e Totò Schillaci e ognuno di loro, in una chiacchierata intima in una stanza d'albergo, racconterà lati inediti di sé. «È molto più difficile far aprire gli uomini, [...]

Paola Perego: «“Non Disturbare”? Fa aprire anche agli uomini»

Paola Perego: «“Non Disturbare”? Fa aprire anche agli uomini»

Non solo donne, ma anche uomini. È la novità della nuova stagione di Non disturbare, il programma di interviste condotto da Paola Perego che torna da venerdì 28 giugno alle 23.50 su Rai1. Tra i protagonisti Masini, Cristiano Malgioglio, Guillermo Mariotto, Giancarlo Magalli, Pierluigi Diaco e Totò Schillaci e ognuno di loro, in una chiacchierata intima in una stanza d'albergo, racconterà lati inediti di sé. «È molto più difficile far aprire gli uomini, [...]

Pamela Prati, Barbara D'Urso l'asfalta a Live, lei replica così: «Non c'è niente di più bello di una persona in rinascita»

Pamela Prati, Barbara D'Urso l'asfalta a Live, lei replica così: «Non c'è niente di più bello di una persona in rinascita»

Pamela Prati, la "soap opera" continua. Ieri sera, nell'ultima puntata di Live - Non è la D'Urso si è tornati a parlare del presunto cachet che l'avvocato di Pamela Prati avrebbe chiesto per l'intervista con Barbara D'Urso. La conduttrice ha mostrato in diretta i messaggi che le avrebbe inviato il legale. Legale che nei giorni scorsi era stato scaricato proprio per questa questione dalla showgirl sarda. E adesso dopo la puntata di Live - Non è la D'Urso, arriva [...]

Giovanni Ciacci lascia Detto Fatto, le parole di Bianca Guaccero spiazzano tutti

Giovanni Ciacci lascia Detto Fatto, le parole di Bianca Guaccero spiazzano tutti

Giovanni Ciacci lascia Detto Fatto, programma del pomeriggio di Rai Due, poco dopo un post di Bianca Guaccero su Instagram spiazza i fan. Ma andiamo con ordine. Pochi giorni fa, lo stylist più famoso della tv ha dato sui social l’addio ufficiale al programma di tutorial. Sorpresa e sgomento tra gli affezionati della trasmissione. Ma poco dopo, ad attirare l’attenzione dei follower è stato un post di Bianca Guaccero. «Le persone non cambiano, si [...]

FOTO: Edizione italiana dei film di Stanlio & Ollio

Locandina del film Muraglie (Pardon us), il primo lungometraggio di Laurel e Hardy (1931), che girarono anche in italiano.

Locandina del film Muraglie (Pardon us), il primo lungometraggio di Laurel e Hardy (1931), che girarono anche in italiano.

Alberto Sordi, doppiatore di Ollio dal 1939 al 1951

Alberto Sordi, doppiatore di Ollio dal 1939 al 1951

Fiorenzo Fiorentini (doppiatore di Stanlio dal 1950 al 1953) e Carlo Croccolo (1950-1971), che doppiò prevalentemente Ollio, ma in alcuni film prestò la voce a entrambi i personaggi.

Fiorenzo Fiorentini (doppiatore di Stanlio dal 1950 al 1953) e Carlo Croccolo (1950-1971), che doppiò prevalentemente Ollio, ma in alcuni film prestò la voce a entrambi i personaggi.

Elio Pandolfi e Pino Locchi, doppiatori di Stanlio e Ollio dal 1957 al 1958

Elio Pandolfi e Pino Locchi, doppiatori di Stanlio e Ollio dal 1957 al 1958

Franco Latini prestò la voce a Ollio, in coppia con Croccolo tra il 1968 e il 1971.

Franco Latini prestò la voce a Ollio, in coppia con Croccolo tra il 1968 e il 1971.

Enzo Garinei, doppiatore di Stan Laurel a partire dal 1985.

Enzo Garinei, doppiatore di Stan Laurel a partire dal 1985.

Stan Laurel e Oliver Hardy in una fotografia di Pugno di ferro (Any Old Port!, 1932)

Stan Laurel e Oliver Hardy in una fotografia di Pugno di ferro (Any Old Port!, 1932)

Paola Perego: 'Mio padre è molto malato e io mi sento impotente. Vorrei rimetterlo in piedi, non voglio se ne vada sulla sedia a rotelle ma è frustrante non poter far nulla per impedirlo'

Paola Perego: 'Mio padre è molto malato e io mi sento impotente. Vorrei rimetterlo in piedi, non voglio se ne vada sulla sedia a rotelle ma è frustrante non poter far nulla per impedirlo'

Paola Perego rivela che il padre è molto malato e lei si sente impotente La conduttrice 53enne il 21 giugno torna su Raiuno con 'Non disturbare' 'Pamela Prati? Se c'è un programma in cui non la vedrete, quello è il mio' Paola Perego, 53 anni, il 21 giugno torna su Raiuno con "Non disturbare". La conduttrice, intervistata da Vanity Fair, ha però rivelato che sta vivendo un momento molto particolare e doloroso della sua vita privata. Suo padre è malato e [...]

L'UOMO NELLA MACCHINA DA PRESA...Ci sono anche io

L'UOMO NELLA MACCHINA DA PRESA...Ci sono anche io

Il mediometraggio di Michele De Angelis "L'UOMO NELLA MACCHINA DA PRESA" è stato selezionato per la prima edizione del FREE AQUILA. Dentro ci sono pure io, nel ruolo di scrittrice delle storie di Susanna Marino, cioè me stessa ;-) Vi aspettiamo stasera alle 21 al Nuovo Cinema Aquila per la proiezione Cristiana Astori

Paola Perego mi sento impotente davanti alla malattia di mio padre

Paola Perego mi sento impotente davanti alla malattia di mio padre

La conduttrice tv Paola Perego ha raccontato in un'intervista a “Vanity Fair" un aspetto molto intimo della sua vita, che la farebbe soffrire molto: «Mi sto sentendo impotente adesso perché mio padre, che ha novant’anni, è molto ammalato. Vorrei rimetterlo in piedi, non se ne può andare sulla sedia a rotelle. Sto lottando, ma non è semplice. Ci proverò fino all’ultimo momento, ma rimane frustrante non poter fare nulla per impedirlo». Ad alleviare [...]

Antonella Clerici mamma a tempo pieno con la figlia Maelle

Antonella Clerici mamma a tempo pieno con la figlia Maelle

Antonella Clerici è stata paparazzata mentre va a prendere a scuola la figlia Maelle dopo aver frequentato l’ultimo giorno dell’anno scolastico e a prenderla arriva la premurosa mamma Antonella Clerici. La figlia della conduttrice ha iniziato la quarta elementare in una nuova scuola, non nella Capitale, dove abitava la conduttrice, ma a Novi Ligure. Antonella infatti si è trasferita ad Alessandria, nel comune di Arquata Scrivia (nella tenuta Basini) per [...]

Live Non è la d'Urso ascolti: Barbara d'Urso chiude col botto

Live Non è la d'Urso ascolti: Barbara d'Urso chiude col botto

Barbara d’Urso ascolti: Live Non è la d’Urso chiude al 18% di share È andata in onda ieri sera la quattordicesima e ultima puntata di Live Non è la d’Urso. Il programma di Canale5 condotto da Barbara d’Urso ha totalizzato 2.620.000 telespettatori e il 18.30% di share. La d’Urso, dunque, si è difesa benissimo contro la partita dell’Italia registrando ancora una volta ottimi ascolti. Il programma che sarebbe dovuto andare in onda per altre due puntate [...]

Non è la D'Urso, la rivelazione choc di Francesca Cipriani: «Walter Nudo è falso, ha un compagno»

Non è la D'Urso, la rivelazione choc di Francesca Cipriani: «Walter Nudo è falso, ha un compagno»

Durante l'ultima edizione del Grande Fratello Vip, Francesca Cipriani era rimasta particolarmente colpita dal vincitore, Walter Nudo. Fuori dalla casa però ha cambiato opinione e non solo, in diretta a Live non è la D'Urso ha fatto una rivelazione choc: «Walter Nudo è falso, ha un compagno. Io lo so, ho visto tutto». La passione di Francesca Cipriani per Walter Nudo è cosa nota. Nata durante l'ultima edizione del Grande Fratello Vip e morta sul nascere. La [...]

Pamela Perricciolo a Non è la D'Urso accusa tutti: «Pamela Prati tanto santa non è, le ho retto il gioco ma lo sapevano tutti»

Pamela Perricciolo a Non è la D'Urso accusa tutti: «Pamela Prati tanto santa non è, le ho retto il gioco ma lo sapevano tutti»

Nessun faccia a faccia, ma un'intervista serrata di Barbara D'Urso a Pamela Perricciolo. Nell'ultima puntata di Live che abbiamo seguito in diretta su Leggo.it, l'ex agente della Prati si è difesa ed ha accusato tutti: «Pamela Prati tanto santa non è. Tutti sapevano». Il tanto atteso faccia a faccia tra Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo non c'è stato. Nell'ultima puntata di Live non è la D'Urso Barbara ha intervistato la Perricciolo, bombardandola di [...]

Non è la D'Urso, la rivelazione choc di Francesca Cipriani: «Walter Nudo è falso, ha un compagno»

Non è la D'Urso, la rivelazione choc di Francesca Cipriani: «Walter Nudo è falso, ha un compagno»

Durante l'ultima edizione del Grande Fratello Vip, Francesca Cipriani era rimasta particolarmente colpita dal vincitore, Walter Nudo. Fuori dalla casa però ha cambiato opinione e non solo, in diretta a Live non è la D'Urso ha fatto una rivelazione choc: «Walter Nudo è falso, ha un compagno. Io lo so, ho visto tutto». Su Leggo.it tutti gli aggiornamenti. La passione di Francesca Cipriani per Walter Nudo è cosa nota. Nata durante l'ultima edizione del Grande [...]

Barbara D'Urso, Live chiude in anticipo: la conduttrice spiega le motivazioni

Barbara D'Urso, Live chiude in anticipo: la conduttrice spiega le motivazioni

Barbara D'Urso avrebbe dovuto continuare con il suo programma Live, non è la D'Urso fino ai primi di luglio, ma pare che la condutrice finirà prima la trasmissione. Barbara ha avuto un anno intenso, dal punto di vista lavorativo, partendo da Pomeriggio 5, Domenica Live, Il Grande Fratello 16 e per finire con il suo show serale, più che fortunato. L'azienda aveva annunciato che l'ultima puntata si sarebbe tenuta il 3 luglio ma la D'Urso ha smentito, spiegandone [...]

Vladimir Luxuria a Non è la D'Urso: «Mark Caltagirone è l'uomo che avrebbe voluto essere Pamela Perricciolo»

Vladimir Luxuria a Non è la D'Urso: «Mark Caltagirone è l'uomo che avrebbe voluto essere Pamela Perricciolo»

L'ultima puntata di Live non è la D'Urso si apre subito con Eliana Michelazzo a proposito del Prati Gate e dei profili fake ideati da Pamela Perricciolo. Tra gli opinionisti presenti anche Vladimir Luxuria che fa una riflessione: «Mark Caltagirone è l'uomo che avrebbe voluto essere Pamela Perricciolo». Il "PratiGate" come più volte ha sottolineato Barbara D'Urso non è solo una questione di Gossip ma qualcosa di più profondo. Le protagoniste di questo [...]

&id=HPN_'Edizione+italiana+dei+film+di+Stanlio+_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Edizione{{}}italiana{{}}dei{{}}film{{}}di{{}}Stanlio{{}}&{{}}Ollio" alt="" style="display:none;"/> ?>