'Fondo Monetario Internazionale' e 'Cina'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Engagement
In rilievo

Engagement

La scheda:

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

DIECI ANNI (ANZI QUASI 20) DI MIRACOLO BERLUSCONIANO!!

DIECI ANNI (ANZI QUASI 20) DI MIRACOLO BERLUSCONIANO!!

Nell’ultimo decennio Italia ultima al mondo Approfondimenti | Red | ottobre 29, 2010 at 11:18 AM DA WWW.GLIITALIANI.IT     In una classifica stilata dal Fmi il nostro Paese risulta 179esimo. Solo Haiti, colpita da un devastante sisma, fa peggio. In dieci anni il Pil è cresciuto del 2,43%, contro il 12,53 della Francia, il 17,77 degli Usa e il 170% della Cina autore: artemuestra, da flickr (immagini di autore: artemuestra, da flickr) Non siamo ultimi, ma [...]

LA FINANZA RAPACE

DI MICHAEL HUDSON globalresearch.ca “Gli eventi che stanno per manifestarsi proiettano anticipatamente la loro ombra” – Goethe Cosa succederebbe se impedissimo alle banche americane e ai loro clienti di creare 1.000 miliardi, 10.000 miliardi o addirittura 50.000 miliardi di dollari sulla tastiere dei loro computer per comprare tutte le obbligazioni e le azioni del mondo, oltre a tutte le proprietà terriere e agli altri asset in vendita, nella speranza di [...]

Giorgio Cesarale, Capitalismo e crisi globale, l’

Giorgio Cesarale, Capitalismo e crisi globale, l’

Capitalismo e crisi globale, l’attualità del pensiero di Giovanni Arrighi di Giorgio Cesarale - Micromega Nel dibattito sulla attuale crisi economica globale è diventato ormai quasi senso comune la critica all’incapacità della scienza economica dominante di indicare e interpretare adeguatamente le cause di questa crisi, e in particolare di uno dei suoi fenomeni più abbaglianti, e cioè il processo di finanziarizzazione. Che legami ha questo processo con [...]

In Grecia il popolo ha il suo difensore Il KKE , in Italia noi nessuno....poveri noi!!

Dichiarazione di Aleka Papariga, Segretaria generale del CC del KKE Il KKE ha sempre denunciato, soprattutto dopo il 1991, le illusioni sul continuo sviluppo del sistema capitalistico e che i lavoratori e i capitalisti traessero un vantaggio reciproco dall’aumento della produttività e competitività. Il KKE ha sempre detto che le crisi economiche sono inevitabili nell’economia capitalistica ed inoltre ha previsto questa crisi e l’inevitabile e veloce [...]

LA CINA VUOLE CONTARE DI PIU'

Durante il G20, il Presidente cinese Ho Jintao, non si è “visto” – mediaticamente parlando – più di tanto, ma nelle discussioni lontano da orecchi indiscreti, la sua presenza è stata avvertita da tutti; in sostanza si è visto che la Cina non si accontenta più di essere il Motore dell’economia mondiale, non vuole più essere utilizzata dall’Occidente come area di produzione – manodopera a basso costo – o di esportazione selvaggia – esigenze di [...]

Il manifesto PSE

Il manifesto PSE

  Prima le persone Una nuova direzione per l’Europa Gli elettori d’Europa dovranno affrontare una scelta politica determinante per queste elezioni europee. In questo periodo le persone in tutta Europa stanno affrontando sfide senza precedenti - una recessione economica e una crescente disoccupazione a causa della crisi finanziaria globale, gli aumenti dei prezzi alimentari e dei carburanti, l’abbassamento del potere d’acquisto e l’aumento del rischio di [...]

I fondi sovrani, nè angeli nè demoni

I fondi sovrani, nè angeli nè demoni

Dalla caduta del muro di Berlino, avvenuto il 9 novembre 1989, che emerge un capitalismo-globale che va di pari con la diffusione universale del mercato e della marginalizzazione dei modelli alternativi di regolamentazione dell'economia. La crisi finanziaria nata nel 2007, e tuttora in corso, perché costituisce il primo vero colpo globale sull'economia globalizzata, agisce come un rivelatore ed un acceleratore dei cambiamenti fondamentali di questo nuovo regime di [...]

Forte rallentamento dell'economia mondiale

Forte rallentamento dell'economia mondiale

Ormai non è più una fantasia d'operatore di borsa o da economisti: l'economia mondiale decelera fortemente, come lo confermano le ultime statistiche del fondo monetario internazionale (FMI): + 5,1% nel 2006, + 5% nel 2007, + 3,9% nel 2008 e + 3% previsti nel 2009. La crisi finanziaria che si è dichiarata sul mercato americano dei prestiti ipotecari a rischio nell'agosto 2007 è passata da li, contaminando l'economia reale dei paesi progrediti come quella dei [...]

&id=HPN_'Fondo+Monetario+Internazionale'+e+'Cina'_" alt="" style="display:none;"/> ?>