'Giovinezza' e 'Stabilimento carcerario'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

La scheda:

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Scrive a Carla Bruni la mamma del ragazzo morto in carcere in Francia

Scrive a Carla Bruni la mamma del ragazzo morto in carcere in Francia

La salma è arrivata in Italia in avanzato stato di decomposizione: difficile l'autopsia. Cira Franceschi, picchiata a Grasse, chiede aiuto alla moglie di Sarkozy per fare chiarezza Cira Franceschi assiste al rientro della salma del figlio (Ansa) VIAREGGIO - Mamma Cira ha scritto a Carla Bruni, la moglie del presidente Sarkozy. Una lettera semplice ma toccante nella quale la madre di Daniele Franceschi, il carpentiere di 36 anni morto misteriosamente nel carcere [...]

Vulcano, violenza sessuale su una collega di lavoro. Cameriere del sud est-asiatico in carcere

Vulcano, violenza sessuale su una collega di lavoro. Cameriere del sud est-asiatico in carcere

Vulcano - Per un cameriere di 30 anni proveniente dal sud est asiatico è scattato l'arresto su disposizione del sostituto procuratore del tribunale di Barcellona Michele Martorelli. L'uomo in servizio a Vulcano è accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una giovane collega che lavorara nello stesso locale dell'isola eoliana. La violenza - secondo la denuncia presentata dalla ragazza ai carabinieri - sarebbe scattata dopo una serata trascorsa tra [...]

Confessore dei piccoli delinquenti

A Torino, insieme con don Cafasso - che è chiamato « il prete della forca » - don Bosco comincia il suo ministero in qualità di confessore alle carceri nuove; là « vedere un gran numero di giovinetti dai 12 ai 18 anni, tutti sani, robusti, d'ingegno sveglio; vederli inoperosi, rosicchiati dagli insetti, stentare di pane spirituale e materiale, fu cosa che mi fece inorridire ». Parlò con loro. Venne a conoscere le loro povere storie. L'avvilimento e la [...]

Carcere di San Vittore

Carcere di San Vittore

    “L’ho scrivo anche qua…cosi me lo ricordo….”   Ieri sono stato al carcere di San Vittore è stata ovviamente “impegnativa”, ho visto e “sentito” quello che immaginavo di vedere e di sentire. Sofferenza e solitudine, ma anche gioia. Ma …ma ….oggi sono incavolato nero…ma tanto…proprio tanto…con me. Sono abituato, per mestiere e per percorso di vita, a vedere chi è emarginato e tutto ciò che questo comporta (al peggio non c’è [...]

E' UNA SOCIETA' DI "NO-UOMINI" ?

Il fatto di Rimini, dove quattro ragazzi “normali” hanno dato fuoco ad un barbone che dormiva su una panchina, mi induce a pormi e a porvi la domanda che è nel titolo. Questi quattro imbecilli – tutti provenienti da famiglie “normali – hanno dato fuoco al disgraziato, che aveva la sfortuna di non potersi difendere, “per divertimento”, come hanno dichiarato ai Carabinieri, per ingannare la noia. E lo hanno ribadito nelle intercettazioni telefoniche [...]

E' UNA SOCIETA' DI "NO-UOMINI"?

Il fatto di Rimini, dove quattro ragazzi “normali” hanno dato fuoco ad un barbone che dormiva su una panchina, mi induce a pormi e a porvi la domanda che è nel titolo. Questi quattro imbecilli – tutti provenienti da famiglie “normali – hanno dato fuoco al disgraziato, che aveva la sfortuna di non potersi difendere, “per divertimento”, come hanno dichiarato ai Carabinieri, per ingannare la noia. E lo hanno ribadito nelle intercettazioni telefoniche [...]

Confessa un omicidio sognato e finisce in galera

Confessa un omicidio sognato e finisce in galera

  Occhio a chi raccontate i vostri sogni. Potrebbe mettersi per voi davvero molto male, soprattutto se vi mettete a sognare di aver commesso un reato. Come è successo a Timothy Crofts, un ventenne di Derby, che aveva raccontato ai suoi amici, di aver buttato in un fiume un barbone. Guardandolo poi annegare. La polizia lo ha arrestato. E lo ha tenuto in galera anche dopo aver scoperto che si trattava di un sogno. Tutto comincia con il racconto del sogno agli [...]

Mani sulle cosce? Scatta il carcere

Roma - Anche la palpata sulle cosce fa scattare il carcere per violenza sessuale. Lo sottolinea la Cassazione nel confermare la condanna ad un anno, tre mesi e 15 giorni di reclusione nei confronti di Andrea V., un 57enne di Trapani colpevole di avere palpeggiato insistentemente la coscia di Maria Donatella I. sulla corriera Palermo-Trapani. L’uomo, ricostruisce la sentenza 1257 della III sezione penale, che sembrava appisolato, dopo l’iniziale pressione della [...]

La Cassazione: "mano morta" sull'autobus? Giusto il carcere, confermata pena a 15 mesi

ROMA - Anche la palpata sulle cosce fa scattare il carcere per violenza sessuale. Lo sottolinea la Cassazione, nel confermare la condanna, ad un anno tre mesi e 15 giorni di reclusione, di Andrea V., 57 anni, di Trapani, colpevole di avere palpeggiato la coscia di Maria Donatella I. Sulla corriera Palermo - Trapani, l'uomo, dopo l'iniziale pressione della propria gamba contro quella della ragazza, seduta accanto a lui, aveva allungato la mano sulla coscia della sua [...]

&id=HPN_'Giovinezza'+e+'Stabilimento+carcerario'_" alt="" style="display:none;"/> ?>