'Guerra' e 'Caucaso'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

La scheda:

deleted

deleted

Le torture in Cecenia e la Storia che si ripete

Le torture in Cecenia e la Storia che si ripete

Spesso mi sono chiesto che cosa spinga tante persone ad assumere atteggiamenti discriminatori e intolleranti verso coloro che sono ritenuti "diversi". Tante le risposte che mi sono venute in mente e che si adattano a varie tipologie di persone: ignoranza, ottusità, pregiudizi derivanti da condizionamenti religiosi. E tutto questo è accompagnato in diversi casi, più che dalla semplice "paura del diverso", da una ferrea convinzione di trovarsi in una posizione di [...]

Caucaso teatro di guerra italiano

Caucaso teatro di guerra italiano

   1919 DISFACIMENTO DI IMPERI 8a parte di 14 http://digilander.libero.it/trombealvento/guerra2/varie/piantine.htm  riga 20 bis la rivoluzione russa Asburgico, Russo, Ottomano, Tedesco LA BATTAGLIA PER BAKU - IL MASSACRO DEI COMMISSARI 1 With only a single armored car to impress 2,000 Bolshevik soldiers and 5,000 rowdy Persians, Dunsterforce slipped away one night and made its way back south to the town of Hamadan, about halfway from Enzeli to Baghdad. At [...]

18 aprile 2011. Armenia passato e presente

Il Novecento, purtroppo, non è stato solo il secolo delle grandi scoperte tecnologiche, che hanno profondamente mutato la quotidianità ma anche e decisamente il secolo dei genocidi. Il primo in ordine temporale è Metz Yeghern, il “grande male”, l'olocausto armeno. Relativamente da pochi anni si è iniziato a riconoscere come autentico genocidio il massacro di un milione e mezzo di armeni, compiuto tra il 1915 ed il 1916 dai Giovani Turchi, al potere [...]

Siamo in GUERRA e questa volta non è la solita guerra non guerra.La Russa lo ha detto: E' una guerra ,non la facciamo volentieri.....(ma la fate)

Siamo in GUERRA e questa volta non è la solita guerra non guerra.La Russa lo ha detto: E' una guerra ,non la facciamo volentieri.....(ma la fate)

Ci sono stati tanti errori per un obbiettivo giusto  "Cacciare quel Beduino fuori  controllo"   è una buona causa (ma è anche una buona causa che  gli altri Stati membri dell'Ue  si prendano cura delle migliaia e migliaia di clandestini sbarcati soltanto in Italia,che invece sembra di ignorare),ma l'attacco  militare  dall'aria  e anche di terra quando avverrà  resta sempre un grave errore. C'è la corsa per accattarsi i pozzi di petrolio e di gas e [...]

Da New York in linea Roy Cappadona

Da New York in linea Roy Cappadona

di Roy Cappadona La storia della mia famiglia ha gia' passato 100 anni e tre generazioni da quando lasciaò le nostre isole per stabilirsi nel "mondo nuovo". Il mio bisnonno si chiamava Carmelo Cappadona e la storia dice che la  bis-nonna, Concetta Tesoriero, con tre  figli (Salvatore, Giovanni e Vincenzo)  è venuta a Brooklyn prima.  Concetta arriva a NY con la Nave Duca Degli Abruzzi  nel 28 d'Aprile del 1909 e non avendo tante soldi abita con  la [...]

La Russa è Fascista

La Russa è fascista, bisogna che la pianti lì di farsi fare un make up che vorrebbe dimostrare la sua conversione. Non ci sono cazzi è fascista dalla barbetta mefistofelica ai peli del culo. Questa sua natura emerge in questi giorni che ricordano dagli avvenimenti per lui nefasti. In questi giorni ricorre l'anniversario della sconfitta dei suoi veri, genuini ideali. Il fascismo fa sconfitto, quel movimento che è costato all'Italia lutti e rovine venne [...]

23 febbraio 1944, Cecenia

23 febbraio 1944, Cecenia

Lavrentij Berija era il più temuto dei carnefici di Stalin. Nel 1938, dopo un?insanguinata carriera nel Caucaso, era stato promosso a capo esecutivo da Mosca. I suoi ordini avevano condotto milioni di persone alla morte o a marcire nella crescente rete di campi di prigionia disseminati per l?Impero Sovietico, dove la gente era stata?ridotta a polvere del campo?. Nel febbraio 1944 era stata avanzata una nuova proposta a Stalin: deportare l?intero popolo ceceno. Il [...]

La guerra Russo-finlandese

La guerra Russo-finlandese

LA SECONDA GUERRA MONDIALE  H O M E Vai ai primi 100 anni di storia        IMMAGINI         MEZZI          DIARI         SCRIVI LA(1a)GUERRA RUSSO-FINLANDESE 1939/40 Le purghe di Stalin e la condizione dell'Armata Rossa - Montanelli - Mannerheim   Dopo il patto Molotov-Ribbentrop, il destino delle repubbliche baltiche e scandinave (Lituania, Estonia, Lettonia e Finlandia) già appartenenti allo Zar sembra segnato. La loro libertà era [...]

Guerra nel Caucaso: Fine della Pantomima

Le conseguenze dell'aggressione della Georgia di Saakhshvili contro la Repubblica Autonoma dell'Ossezia del Sud saranno ampie, tanto da ripercuotersi a livello mondiale. La spudorata e palesemente falsa propaganda agitata dai mass media occidentali contro Mosca, che viene presentata come l'orso imperialista della Guerra Fredda (e anche dei tempi precedenti), serve principalmente a cercare di nascondere, presso il pubblico mondiale, le responsabilità dell'inizio di [...]

Ossezia e Abkhazia

Ossezia e Abkhazia

Georgia: Nato, Russia torni indietro su indipendenza   BRUXELLES, 27 AGO - La Nato chiede alla Russia di cancellare la decisione sul riconoscimento delle regioni dell'Ossezia del Sud e dell'Abkhazia. Lo afferma una nota diffusa oggi a Bruxelles che ribadisce la condanna dei 26 paesi dell'Alleanza, al termine della riunione del Consiglio nord-Atlantico. 'La decisione della Russia viola la principale risoluzione appoggiata dal Consiglio di sicurezza dell'Onu [...]

Russia: Abkhazia e Ossezia, due pedine contro l’ espansione della Nato

Russia: Abkhazia e Ossezia, due pedine contro l’ espansione della Nato

Tra Russia e Georgia la tensione continua a salire ed il suo eco, questa volta, arriva ben più lontano del remoto Caucaso. A margine del G8 di Hokkaido i grandi del mondo si sono interrogati sulle vicende di quella ricca e travagliata zona. I rappresentanti delle maggiori economie della terra tra i fitti colloqui sul prezzo del petrolio e sulla recessione mondiale, hanno affrontato seppur distrattamente, anche la crisi che attanaglia ormai da troppi anni i due [...]

PER BESLAN - scritto il 3/9/2004 alle 12:02

Mentre scrivo, in queste ore, è in corso il blitz dei militari russi nella scuola elementare sequestrata dai terroristi ceceni. Continuo a fare refresh sulle pagine del Tgcom, di Repubblica e del Corriere per capire qualcosa di più: quanti sono stati portati in ospedale, quanti sono morti, li hanno presi, sono scappati. E la memoria torna al 2002, quando ad essere sequestrato fu un teatro (di Mosca?) e i morti furono davvero tanti. E anche lì i protagonisti di [...]

Sulla Cecenia

I soldati professionisti, la classe più modesta della società cecena, non stanno partecipando alla guerra. La ragione principale di ciò sta nel fatto che i movimenti borghesi di “liberazione nazionale” hanno perso il loro carattere progressivo. Alla fine del ventesimo secolo, sono incapaci non solo di raggiungere un qualunque tipo di miglioramento nelle condizioni delle masse, ma anche di creare un indipendente stato borghese che si possa muovere [...]

&id=HPN_'Guerra'+e+'Caucaso'_" alt="" style="display:none;"/> ?>