'Il motivo in maschera' e 'IPhone'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Theresa May
In rilievo

Theresa May

La scheda:

Apple, causa sulla tacca dell'iPhone

Apple, causa sulla tacca dell'iPhone

(ANSA) – ROMA, 17 DIC – Apple è stata citata in giudizio negli Stati Uniti con l’accusa di aver mentito, nelle pubblicità, sulle caratteristiche dei nuovi iPhone. Nella causa, depositata presso un tribunale californiano, si sostiene che Apple abbia dichiarato il falso sulle dimensioni e sul numero di pixel degli schermi degli iPhone X, Xs e Xs Max, e che non abbia reso chiara la presenza del “notch”, cioè della tacca nera nella parte superiore del [...]

Apple: 59 cause contro rallentamento dei vecchi iPhone

Apple: 59 cause contro rallentamento dei vecchi iPhone

Le azioni legali puntano a ottenere lo status di class action

Apple, 59 cause per rallentamento iPhone

Apple, 59 cause per rallentamento iPhone

(ANSA) – ROMA, 29 MAR – Sono 59 le cause legali depositate nei tribunali Usa contro Apple per via del rallentamento dei vecchi iPhone. Lo ha riferito il Wall Street Journal, secondo cui il 29 marzo è in programma un meeting legale ad Atlanta poiché le cause puntano ad ottenere lo status di class action. Il numero di azioni legali è il triplo di quello che nel 2010 ha investito Apple per l’Antennagate, cioè per il problema d’antenna dell’iPhone 4 [...]

Problemi batteria iPhone 6S, la causa va ricercata nell’aria

Problemi batteria iPhone 6S, la causa va ricercata nell’aria

Dopo giorni di indiscrezioni, anticipazioni e discussioni, il batterygate che ha interessato alcuni modelli dell’iPhone 6S sembra essersi finalmente risolto. La casa di Cupertino ha ufficialmente riconosciuto il problema e ha avviato una campagna di richiamo che ha interessato anche alcuni utenti italiani. Dopo alcuni giorni di silenzio, inoltre, Apple ha anche rivelato le problematiche che hanno causato il malfunzionamento delle batterie iPhone 6S. Non si [...]

YouTube, dopo sei anni vince la causa legale contro Viacom

contro la piattaforma di video sharing: la corte federale si è schierata dalla parte del sito web di Google accusato da Viacom di aver violato il copyright. Stanton ha invece giudicato - come già una prima volta nel 2010 - YouTube privo di responsabilità, essendo protetto dal Digital MilleniumAct, che prevede una immediata rimozione dei video quando richiesto a Google: "L'aggravante del fatto che YouTube fosse a conoscenza della specifica violazione dei lavori [...]

&id=HPN_'Il+motivo+in+maschera'+e+'IPhone'_" alt="" style="display:none;"/> ?>