'Naples' e 'Italia Settentrionale'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

La scheda:

deleted

deleted

UNITI PER IL FUTURO DELLA  NAPOLITANIA

UNITI PER IL FUTURO DELLA NAPOLITANIA

UNITI PER IL FUTURO DELLA  NAPOLITANIA Solo a partire dal 1990 è iniziata la crescita di un sentimento identitario tra gli abitanti della Napolitania. A dare l’avvio è stata, confusamente all’inizio, l’opera appassionata di alcuni pochi studiosi, tra cui vari movimenti “meridionalisti”, che hanno diffuso notizie della nostra storia e le opere fondamentali di Giacinto De Sivo, Carlo Alianiello, Tommaso Cava, Antonio Gramsci, Nicola Zitara e tantissimi [...]

UNITI PER IL FUTURO DELLA  NAPOLITANIA

UNITI PER IL FUTURO DELLA NAPOLITANIA

  UNITI PER IL FUTURO DELLA  NAPOLITANIA Solo a partire dal 1990 è iniziata la crescita di un sentimento identitario tra gli abitanti della Napolitania. A dare l’avvio è stata, confusamente all’inizio, l’opera appassionata di alcuni pochi studiosi, tra cui vari movimenti “meridionalisti”, che hanno diffuso notizie della nostra storia e le opere fondamentali di Giacinto De Sivo, Carlo Alianiello, Tommaso Cava, Antonio Gramsci, Nicola Zitara e [...]

FEDERALISMO FISCALE - PRIMI PROBLEMI: LE RISORSE

Il 2011 vedrà finalmente attuarsi la prima fase della realizzazione del cosiddetto Federalismo Fiscale: il passaggio di competenza a Regioni, Province e Comuni di un certo numero d’imposizioni fiscali, che andranno a sostituire il gettito prima erogato a quegli stessi enti dallo Stato, che costituiranno il primo e fondamentale tassello della reale autonomia di questi; fornendo loro i mezzi necessari a realizzare in proprio la spesa pubblica locale. Senza entrate [...]

1970. LA RIVOLTA DI REGGIO CALABRIA CONTRO LO STATO STRANIERO

1970. LA RIVOLTA DI REGGIO CALABRIA CONTRO LO STATO STRANIERO

1970. LA RIVOLTA DI REGGIO CALABRIA CONTRO LO STATO STRANIERO di Nicola Zitara Prima che vedessi con i miei stessi occhi, avevo immaginato la Rivolta di Reggio come uno di quei fatti insignificanti che la stampa afferra e gonfia, per attrarre lettori e inserzionisti pubblicitari. Il Sud era morto a ogni forma di risentimento. Le offese che la patria italiana ci aveva inferto e ci infliggeva colavano lungo le nostre facce di bronzo lasciandole completamente [...]

po 150 anni di menzogne la Banca d’Italia conferma: l’Unità d’Italia ha creato il sottosviluppo del Mezzogiorno.

po 150 anni di menzogne la Banca d’Italia conferma: l’Unità d’Italia ha creato il sottosviluppo del Mezzogiorno.

Dopo 150 anni di menzogne la Banca d’Italia conferma: l’Unità d’Italia ha creato il sottosviluppo del Mezzogiorno. di  Michele Loglisci e Francesco Schiraldi * Il processo di verità storica che da tempo sta squarciando il muro di oblìo eretto a difesa di una mistificata interpretazione delle vicende unitarie e post unitarie della nostra nazione, ha trovato nuovo e solidissimo impulso per merito di una pubblicazione scientifica edita da un’istituzione [...]

IN RICORDO DELLE VITTIME DEL TERREMOTO DEL 1980-da allora sono passati 30 anni

IN RICORDO DELLE VITTIME DEL TERREMOTO DEL 1980-da allora sono passati 30 anni

Viene definito terremoto dell'Irpinia (o terremoto del 1980) il sisma che si verificò il 23 novembre 1980 e colpì la Campania centrale e la Basilicata. Caratterizzato da una magnitudo momento di 6,9, con epicentro tra i comuni di Teora, Castelnuovo di Conza, e Conza della Campania, causò circa 280.000 sfollati, 8.848 feriti e 2.914 morti. Il terremoto colpì alle 19:34[6] di domenica 23 novembre 1980: una forte scossa di magnitudo 6,5 sulla scala Richter, della [...]

Silvio Gambino,Unità nazionale e Mezzogiorno d’Italia:

Silvio Gambino,Unità nazionale e Mezzogiorno d’Italia:

    Unità nazionale e Mezzogiorno d’Italia: Storia, questioni aperte e prospettive Un saggio molto attuale su Risorgimento, unificazione politica, sentimento di identità nazionale e modelli di governo locale di Silvio Gambino Sommario: 1. Premessa. – 2. Unificazione politica e identità nazionale: una questione aperta. – 3. Unità d’Italia e questione meridionale. – 4. Unità d’Italia e (incerte) prospettive federalistiche. – 5. Unificazione [...]

Il Risorgimento del Sud? 150 anni di falsità e disinformazione.

Il Risorgimento del Sud? 150 anni di falsità e disinformazione.

P R O L O G O   Da circa 150 anni i testi scolastici e i media nazionali hanno diffuso notizie false e disinformazioni vergognose sulla “vera” storia dell’invasione militare del Regno delle Due Sicilie – allora Stato libero ed indipendente - da parte inizialmente dei cosiddetti “garibaldini”, una milizia raccogliticcia di mercenari al soldo del Primo Ministro Camillo Benso di Cavour e dei Savoia: un misto di giovani ingenui e romantici e soprattutto [...]

La pattumiera di Napoli ...

La pattumiera di Napoli ...

Polizia aggredita. Maroni: i violenti cercano il morto. Un agente ferito, tre giovani incensurati arrestati. Il Viminale: tolleranza zero su episodi simili.  L'antimafia indaga su infiltrazioni di camorra Nella vicenda della crisi dello smaltimento dei rifiuti in provincia di Napoli ci sono ancora molti punti da chiarire. Ma da ieri c'è una certezza: non saranno più tollerati atti di violenza da parte di chi protesta contro le forze di polizia chiamate a [...]

ITALIA 1993 E 1994 - LO STATO E' COSA NOSTRA

QUALCUNO HA MODIFICATO PESANTEMENTE IL CORSO DELLA STORIA DOPO LE STRAGI DI MAFIA DEI PRIMI ANNI ‘90 FERDINANDO IMPOSIMATO COSI’ SI RACCONTA ALLA “VOCE DELLE VOCI” ITALIA 1993 9 gennaio: il ministro dei Tesoro Barucci dichiara che il deficit pubblico raggiungerà 163.000 miliardi contro l'obiettivo dei 155.000 miliardi. 15 gennaio: Salvatore Riina, il capo di Cosa Nostra, viene arrestato nel centro di Palermo dai carabinieri del Ros aiutati dalle [...]

La controriforma del diritto del lavoro (un contributo alla discussione)

Giovanni De Francesco Lavoro: Che fare ? Brevi note sulla ristrutturazione del mercato del lavoro in Italia e sulla riforma del diritto del lavoro. I N D I C E 1.Brevi note sulla ristrutturazione del mercato del lavoro in Italia e sulla riforma del diritto del lavoro. pag. 3 2.Il percorso delle riforme. pag. 16 3.Alcune misure utilizzate per la flessibilità. pag. 22 4.Incidenti e infortuni sul lavoro. pag. 25 5.TFR e pensioni. pag. 29 6.La delocalizzazione delle [...]

La Lombardia era paese agricolo e poverissimo ( ma Galli della Loggia non lo sa)

La Lombardia era paese agricolo e poverissimo ( ma Galli della Loggia non lo sa)

La Lombardia era paese agricolo e poverissimo ( ma Galli della Loggia non lo sa) Di Antonio Ciano Oggi la Lombardia è la regione più ricca d'Italia, forse anche d'Europa. Ma 150 anni fa non era così, anzi, i lombardi erano ritenuti un popolo fiacco dagli austriaci, e venivano considerati i vaccari dell'Impero austro ungarico, e i suoi abitanti costretti ad una emigrazione spaventosa. A Ernesto Galli Della Loggia, amante dell'agiografia risorgimentale, non rimane [...]

IL 28 FEBBRAIO A NAPOLI FORUM DELLA FGCI SUI GIOVANI NEL MERIDIONE

Il Governo Berlusconi sta demolendo il presente ed il futuro di intere generazioni, colpendo due aspetti centrali per il nostro futuro: istruzione e lavoro. I tagli sistematici all'istruzione, l' ingresso dei privati nella scuola e nell' università, l' idea di scuola e università della Gelmini, rispondono ad un'idea di società ben precisa, che mette al primo posto il profitto e la logica di mercato, un' idea escludente, che annulla qualunque mobilità sociale, e [...]

Il risorgimento: un tumore che uccide le coscienze

Iniziamo, innanzitutto, da dati concreti: risulta che al Sud i disoccupati sono il triplo rispetto al Nord, e in alcuni casi addirittura il quintuplo (Calabria e Sicilia), si ha cioè che il tasso di disoccupazione si è ancor più incrementato: passa dal 6,1% del 2007 al 6,7% del 2008. Ecco, da questi e da altri dati dell'Istat, si capisce che non esiste l' "unità", ma ci sono due Italie, che si distaccano sempre più, mentre lo Stato italiano vuole dare a [...]

Battipaglia, tir e auto cadono da cavalcavia: un morto

  Un grave incidente stradale ha insanguinato la statale 18. Un mezzo pesante e un'autovettura si sono scontrati frontalmente e sono precipitati da un viadotto sulla sottostante linea ferroviaria bloccata per alcune ore. Tre feriti   Grave incidente stradale in Campania: tra Battipaglia e Salerno, al chilometro 74 della statale 18, un'auto e un mezzo pesante sono usciti di strada preciptando da un viadotto fino alla linea ferroviaria sottostante, la Napoli-Reggio [...]

Breve Storia delle Due Sicilie

Breve Storia delle Due Sicilie

Breve Storia delle Due Sicilie Cronologia mercoledì 24 aprile 2002 di Antonio Pagano PANORAMA STORICO Nel 1130, notte di Natale, con una fastosa cerimonia Re Ruggero II sancí a Palermo la nascita del Regno di Sicilia. Tutto il Sud della penisola italiana, dagli Abruzzi alla Sicilia, fu unificato come nazione indipendente con capitale Palermo. Quel 25 dicembre è una data simbolica: Ruggero II si presentava come il redentore di tutte le popolazioni del Sud della [...]

L'oro della Camorra-1

L'oro della Camorra-1

Si parla giustamente di Roberto Saviano che con il suo capolavoro Gomorra ha fatto scoprire un sacco di cose.Un'altra che però merita è Rosaria Capacchione, che ovviamente vive sotto scorta, in questo libro è stata straordinaria.Ci sono dei documenti sui beni recuperati a Pasquale Zagaria uno dei boss.Purtroppo saltano fuori brutte cose anche sul nord ed in particolare Parma. In effetti chi vive da queste parte ed è attento a queste cose sa che grazie alla [...]

Federico II del Sacro Romano Impero

Federico II del Sacro Romano Impero

Duchi di Svevia Hohenstaufen   Federico ritratto con il falco (dal De arte venandi cum avibus). Federico II Hohenstaufen, o Federico I di Sicilia o di Svevia (Jesi, 26 dicembre 1194 – Fiorentino di Puglia, 13 dicembre 1250), fu re di Sicilia, re di Gerusalemme, imperatore dei Romani, re d'Italia e re di Germania. Popolarmente conosciuto con gli appellativi stupor mundi ("meraviglia del mondo") o puer Apuliae ("fanciullo di Puglia"), fu Sacro Romano [...]

Come raggiungere Bocciasposo, Scafati in treno

Treno da Napoli o Salerno (da Nord o Sud), Stazione di Pompei Dalla stazione dirigersi in direzione Scafati (circa 3km) per Via Giuseppe Mazzini e poi per Via Lepanto. Seguire il senso della rotatoria, al fine di proseguire dritto in direzione Scafati per il Corso Nazionale. Proseguire per 20 metri e svoltare a destra in Via Pasquale Vitiello. Treno da Napoli o Salerno (da Nord o Sud), Stazione di Scafati Dalla stazione dirigersi in direzione Scafati (circa 3km) [...]

&id=HPN_'Naples'+e+'Italia+Settentrionale'_" alt="" style="display:none;"/> ?>