'Poesia' e 'Matematica'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

La scheda:

L'ERRORE DI CHIAMARSI GIUSEPPE CONTE

Naturalmente non ci si riferisce alle decine di incolpevoli Giuseppe Conte sparsi nell’intero Paese, ma a quel signore dal naso alla Bob Hope che è stato nominato Presidente del Consiglio. Contro di lui, ovviamente, non ho nulla. Se fosse un mio amico, sarei contento di frequentare un competente di diritto a livello universitario, un signore capace di parlare un paio di lingue straniere, molto beneducato e di gradevole approccio. Avercela con lui sembrerebbe [...]

PRESENTATO IL VOLUME DI GIOVANNA PERDICHIZZI

PRESENTATO IL VOLUME DI GIOVANNA PERDICHIZZI

di Giordano Campanella Continua il successo per la giovane poetessa barcellonese Giovanna Perdichizzi che , dopo la prima presentazione della sua raccolta di poesie, “in la minore” del 28 dicembre scorso a Milazzo, nella cornice di Palazzo D'amico, con una lectio magistralis del prof. Filippo Russo, estensore della prefazione del libro, con la quale è stata esaltata la qualità letteraria della raccolta e la sensibilità della poetessa, altri due intensi [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

L'Angolo della poesia - Nessuna risposta

      L'Angolo della Poesia - Nessuna risposta -     Assurda ed inspiegabile, la disperazione piomba a dilaniare un padre che sopravvive al proprio figlio. Ho sentito, in un abbraccio, lo sguardo muto di quel padre chiedermi perché. Ho cercato io stesso una risposta che non trovo. Ho ascoltato un prete provare a dare una risposta, non mi basta. E’ forse peccato non avere il dono della Fede? Se sì, ditemi dove si trova affinché io possa avere una [...]

L'Angolo della poesia - Solitudine II

      L'Angolo della Poesia - Solitudine II -   Campi di iris vagano su meteoriti di chiari diamanti. Ascoltano se stessi silenti amebe di turno.

L'Angolo della poesia - La più bella sei tu

      L'Angolo della Poesia - La più bella sei tu -   Dolcissime e tenere parole esprimono il grande amore di un innamorato per la sua amata. “Io ti amo con tutto il cuore….Io voglio solo di te che tu sia con me”. La più bella sei tu, sei come una rosa, io ti amo. Vorrei che tu fossi con me per tutta la vita, sei la mia fede.   Sei la più bella ragazza che io abbia visto in tutta la mia vita. Sei un fiore rosso che attrae gli insetti. I tuoi capelli [...]

L'Angolo della poesia - Nina

      L'Angolo della Poesia - Nina -   Ho rincontrato Nina l’artro giorno, c’ha sempre quell’occhietti sua rapaci de quanno s’avvampava come ‘n forno se a grappoli fioccavano li baci.   Co’ ‘na vocetta stridula me dice: “Adesso, vedi, faccio la signora sò moje de ‘n banchiere e sò felice co’ li sòrdi che nun c’avevo allora.”   Mò dice de sentisse realizzata, ma spiegame com’è, Ninetta bella, s’appena su la guancia t’ho [...]

L'Angolo della poesia - Lettera alla propria madre

      L'Angolo della Poesia - Lettera alla propria madre -   (Breve racconto esplicativo, nelle intenzioni, del sentirsi profondamente figlio della propria terra)   * MADRE MIA   Quando sarà deciso Madre nel silenzio delle tue braccia ritornerò per sempre figlio.   *   Tra le montagne della mia Marsica c’è il piccolo cimitero di un paese come tanti. La cosa particolare, però, è che in questo cimitero riposano le mie radici e tante sono le persone che [...]

L'Angolo della poesia - A don Vincenzo

      L'Angolo della Poesia - A don Vincenzo -   La musica è stata e continua ad essere uno dei molteplici interessi di don Vincenzo Amendola, parroco di Ortona per oltre quarant'anni. Questo spiega perché, ai diversi cori parrocchiali che si sono formati sotto la sua direzione, egli ha voluto e saputo trasmettere, tra una battuta scherzosa e un necessario rimprovero, il suo amore per il bel canto. Nell'estate del 2000 don Vincenzo è andato via da Ortona e [...]

L'Angolo della poesia - Ottobre 1962

      L'Angolo della Poesia - Ottobre 1962 -   Ho amato soltanto immagini di foglie che non invecchieranno mai: folletti di una vita fatua e intensa, chiavi false per poter entrare nel vuoto del nostro incontro.   Ed ecco ti vedo piangere, di pianto mio, tra l’alitar d’una farfalla appena viva.   Anno 1962 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - A/R

      L'Angolo della Poesia - A/R -   Ci ritroveremo come le rondini sul filo coscienti che l’estate mai ci avrà sperduti   su quell’isola faremo rotta dove ogni voce non avrà più echi di rimpianto dove ogni viso non sarà più un’ombra sconosciuta   e solo allora   puri della vagheggiata armonia sfolgoreranno gli occhi in un sorriso.   settembre 2009

L'Angolo della poesia - C'è nell'aria

      L'Angolo della Poesia - C'è nell'aria -   Nel silenzio scosso di fronde si piegano i cardi a mordere la carne dei passi che sanno, che vanno ancora cercando un raglio accorato gridare testardo la voglia di vita. Muta trema la mia terra coi denti serrati alla paura di essere ora per sempre più nuda. giugno 2008

L'Angolo della poesia - Inverno

      L'Angolo della Poesia - Inverno -   In tanto cielo terso, senza voli, l’amarezza del meriggio di case un po’ rossastre cela nei tuoi occhi il mio respiro e nel candore del tramonto i campi desolati del tuo sguardo:   eppure quanto amore nel sorriso tuo di bimba.   Anno 1964 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - Cuore di pietra

      L'Angolo della Poesia - Cuore di pietra -   Dalla neve intatta riflessa nei vetri di qualche finestra aperta per quanto il palpito arriva d’un vecchio testardo a sciogliere il caos. Cuore di pietra vinto dal tempo com’è triste la sera saperti lassù, solo.   marzo 2006

L'Angolo della poesia - Il resto della notte

      L'Angolo della Poesia - Il resto della notte -   Le ombre che tu perdi sorridendo camminano nel vuoto del tuo mondo tanto pieno di allegria, e ti vedo trasparire, velata del tuo alito, nel buio; e vano fu il meriggio.   Io prima di morire vedrò primule appassire nel bosco e il tramonto nei tuoi occhi sarà più dolce colmo di riflessi; e se ti ho visto piangere non fuggire: io passerò il resto della notte, così, senza paura. Anno 1965 Da: Il resto [...]

L'Angolo della poesia - Ingenuità

      L'Angolo della Poesia - Ingenuità -   Una mano, che culla dondola lontano, t’accarezza nel freddo della neve:   notte chiara, argentata nei ricordi ormai confusi. Anno 1960 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - Per me che sono soltanto un uomo

      L'Angolo della Poesia - Per me che sono soltanto un uomo -   ChiediGli   ora che ti è concesso se necessario fosse quest’altro sacrificio, quale coraggio e dove trovare ai giorni inutili che restano a chi resta,   chiediGli   quali parole usare se proprio nulla ha senso, d’un abito da sposa in un giorno di festa, il perché di quel sogno dissolto a primavera.   ChiediGli.   marzo 2008

&id=HPN_'Poesia'+e+'Matematica'_" alt="" style="display:none;"/> ?>