'Rapporto di lavoro' e 'CALO'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Engagement
In rilievo

Engagement

La scheda:

Apple ridurrà assunzioni per calo iPhone

Apple ridurrà assunzioni per calo iPhone

(ANSA) – ROMA, 17 GEN – A seguito della frenata nelle vendite di iPhone, Apple ridurrà le assunzioni in alcune sue divisioni. Lo scrive Bloomberg citando fonti a conoscenza dei fatti. L’amministratore delegato Tim Cook, si legge, ha comunicato la notizia ai dipendenti in un incontro svoltosi il 3 gennaio, cioè il giorno dopo la lettera agli investitori in cui il numero uno di Apple ha corretto al ribasso le stime sui ricavi per il quarto trimestre 2018, a [...]

Lavoro: nel 2017 assunzioni a tempo indeterminato in calo. Aumentano i contratti a termine

Lavoro: nel 2017 assunzioni a tempo indeterminato in calo. Aumentano i contratti a termine

(Teleborsa) - Nel 2017 calano le assunzioni a tempo indeterminato, aumentano invece dei contratti a termine. E' quanto rileva l'INPS nell'Osservatorio sul precariato. Nel settore privato si registra un saldo tra i flussi di assunzioni e cessazioni registrati nel corso dell’anno pari a +488.000, superiore a quello corrispondente del 2016 (+326.000) e inferiore a quello del 2015 (+613.000). Il saldo annuo complessivo, che misura la variazione tendenziale delle [...]

Lavoro: Istat, in calo occupati 'fissi'

Lavoro: Istat, in calo occupati 'fissi'

(ANSA) – ROMA, 31 OTT – A settembre gli occupati sono sostanzialmente stabili rispetto ad agosto (+2 mila), dopo la crescita degli ultimi mesi. Lo rileva l’Istat, sottolineando che su base mensile aumentano i lavoratori indipendenti (+19 mila), mentre calano i dipendenti (-17 mila) interrompendo l’andamento positivo registrato dall’inizio dell’anno. Tra i dipendenti il calo, si evidenzia, riguarda esclusivamente i lavoratori permanenti (-18 mila), a [...]

Usa perdono 33mila posti, primo calo dal 2010

Usa perdono 33mila posti, primo calo dal 2010

'Effetto uragani', ma disoccupazione al 4,2%. Fed verso rialzo

Mercati cauti, attesa per la Fed

(Teleborsa) - Le principali borse europee avviano la prima seduta della settimana all'insegna della cautela, con gli investitori che guardano all'intervento odierno del presidente della Fed, Janet Yellen, per cercare di capire le prossime mosse della banca centrale statunitense, in materia di politica monetaria, dopo il pessimo dato dei non farm payroll di maggio. Il dato sul mercato del lavoro, diffuso venerdì scorso, ha evidenziato una scarsa crescita degli [...]

Gennaio-febbraio assunzioni in calo 12%

Gennaio-febbraio assunzioni in calo 12%

(ANSA) - ANCONA, 21 APR - Nei primi due mesi del 2016 le aziende marchigiane hanno assunto 20.878 persone, -12% rispetto allo stesso periodo del 2015. La maggior parte dei neo assunti ha un contratto a termine (74%), il 20% è stato assunto con un contratto a tempo indeterminato e solo il 6% come apprendista. Le trasformazioni di contratti di apprendistato in contratti a tempo indeterminato sono state 653 (+41%). Le trasformazioni dei tempi determinati in contratti [...]

Inps: assunzioni in calo rispetto al 2015

Inps: assunzioni in calo rispetto al 2015

di Guido Caianiello

Borse in flessione, bene le assunzioni

Borse in flessione, bene le assunzioni

Negativa Piazza Affari che perde l'1%. Lavoro: positivi gli effetti degli sgravi.

Stati Uniti, industria in affanno a causa dell'impennata del costo del lavoro

(Teleborsa) - L'industria statunitense evidenzia un deciso peggioramento nell'ultima parte del 2015, confermando nell'arco dell'anno il livello bassissimo di produttività che ha caratterizzato tutto il periodo post crisi finanziaria. Un segnale negativo, che implica un maggior impiego di lavoro a parità di unità prodotta e quindi minori profitti per le imprese e minori bonus per i dipendenti. La produttività del settore non agricolo in USA ha segnato nel 4° [...]

Istat: -21.000 occupati dicembre

Istat: -21.000 occupati dicembre

(ANSA) - ROMA, 2 FEB - Gli occupati a dicembre calano di 21.000 unità rispetto a novembre 2015 (-0,1%) attestandosi a quota 22.470.000. Lo rileva l'Istat nei dati provvisori sul mercato del lavoro sottolineando che rispetto a dicembre 2014 si registrano 109.000 occupati in più (+0,5%). L'Istat segnala che il dato di dicembre risente del calo dei lavoratori indipendenti (-54.000) compensato solo in parte dall'aumento dei dipendenti , in particolare permanenti [...]

Crisi aziendali: nel primo semestre, al MISE siglati 24 accordi, salvaguardati 20 mila posti di lavoro

Salvaguardati 20.000 posti di lavoro. Al Sud raggiunte intese in 11 imprese che altrimenti avrebbe cessato l’ attività produttiva. In totale attivi 154 tavoli. Sono questi, solo alcuni dei numeri che emergono nel 2° Rapporto redatto dall’Unità Gestione Vertenze del MISE, dove si legge che sempre nel primo semestre dell’anno sono aumentati, i tavoli di crisi delle aziende di medie dimensioni (da 151 a 250 dipendenti) - 26 tavoli rispetto ai 22 del [...]

In calo gli addetti, giù costruzioni e microaziende

Il settore che più di altri ne farà le spese sono le costruzioni che saranno responsabili di oltre un terzo delle perdite di posti di lavoro: con 3.200 entrate e 25.700 uscite, alla fine il saldo del settore sarà infatti negativo per 22.500 unità. «Le imprese italiane stanno reagendo alla congiuntura puntando sulla qualità e sull'innovazione - spiega il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello -: l'alta percentuale di assunzioni previste è di [...]

ILO - Mercato del lavoro fragile

ILO - Mercato del lavoro fragile

Cambio di rotta o coesione sociale a rischio Davanti a un "mercato del lavoro fragile", caratterizzato da un persistente elevato livello di disoccupazione, una "stagnazione" della crescita dei posti di lavoro e da una diminuzione dei salari, l'Organizzazione internazionale del lavoro ha chiesto al G20 di concentrarsi maggiormente sulle "politiche a favore dell'occupazione produttiva e della crescita ad alta intensità di lavoro" nel corso del loro prossimo incontro [...]

NOI E GLI U.S.A.

Nella recente crisi finanziaria che ha sconvolto il mondo intero (un po’ meno degli altri Cina e India), tutto sembra essere partito dagli Stati Uniti dove alcune banche d’affari si sono inventate una serie di titoli che oggi definiamo “spazzatura” o “tossici”; questa forma di epidemia si è diffusa per l’intero pianeta ed ha interessato tutte le economie: ovviamente i più deboli di costituzione – leggi Islanda – ne hanno risentito in forma più [...]

&id=HPN_'Rapporto+di+lavoro'+e+'CALO'_" alt="" style="display:none;"/> ?>