'Violenza' e 'Fumatrici'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

La scheda:

Ecco perchè smettere di fumare, 10 sostanze killer contenute nelle sigarette.

Ecco perchè smettere di fumare, 10 sostanze killer contenute nelle sigarette.

Non è necessario essere fumatori incalliti per avvertire i danni del fumo da sigarette sulla vostra salute. Opinione comune di chi dice: "Che fa, io me ne fumo solo 2!", invece ti fanno male lo stesso. Delle circa 4 mila le sostanze chimiche presenti in questi prodotti, 400 sono tossiche e almeno 40 notoriamente cancerogene. Ma poiché ogni sigaretta contiene anche - in media - 0,8 mg di nicotina, una sostanza che genera dipendenza, smettere di avvelenare il [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

13 Luglio 2008 - Verona. VIETATO FUMARE IN UN PARCO GIOCHI PER BAMBINI!

13 Luglio 2008 - Verona. VIETATO FUMARE IN UN PARCO GIOCHI PER BAMBINI!

Verona, fuma in un parco giochi Multato. E' il primo in Italia http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_728204630.html Una contravvenzione di 50 euro per un rumeno che ha violato il divieto voluto dal sindaco Flavio Tosi: "Proteggiamo i bambini dal fumo passivo" Verona, accende sigaretta al parco prima multa per fumo all'aperto L'esempio della città veneta imitato dalle amministrazioni di Bolzano e Napoli   VERONA - [...]

IL SEME DELLA VIOLENZA

IL SEME DELLA VIOLENZA

     Chissà da quale profondo mistero arriva la violenza che porta cinque ragazzi a massacrare un uomo di 29 anni solo perché si è rifiutato di dar loro una sigaretta. Certo non arriva dai facili schemi con cui da un paio di giorni si cerca di spiegare l’accaduto: il fascismo, il razzismo, la Verona leghista. Sono tempi in cui la politica cerca di strumentalizzare ogni cosa, e in questo non ci sono innocenti né a sinistra né a destra. Ma davvero [...]

Morire per una sigaretta negata a Verona

Erano facce e nomi conosciuti, ben noti a polizia e magistratura almeno tre dei cinque balordi che la notte del primo maggio hanno massacrato, con la scusa di una sigaretta negata, Nicola Tommasoli. È stata proprio l'assurdità di quella violenza senza motivo ha spingere chi già aveva avuto a che fare con loro a riaprire un fascicolo vecchio di mesi e a dare così un nome a tre degli aggressori: due di loro nel frattempo sono scappati, sembra all'estero, il [...]

&id=HPN_'Violenza'+e+'Fumatrici'_" alt="" style="display:none;"/> ?>