'omicidio volontario' e 'Giustizia'

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

La scheda:

Irlanda del Nord, due arresti per l'omicidio di Lyra McKee

Irlanda del Nord, due arresti per l'omicidio di Lyra McKee

Roma, 20 apr. (askanews) - Svolta nelle indagini sulla morte della giornalista freelance Lyra McKee, 29 anni, uccisa durante gli scontri a Londonderry, in Irlanda del Nord, dove si sono riaccese le violenze. Due ragazzi di 18 e 19 anni sono stati arrestati dalla polizia con l'accusa di terrorismo. Gli agenti a poche ore dalla morte della reporter hanno subito bollato l'episodio come un "atto terroristico" da parte dei dissidenti repubblicani della Nuova Ira, mentre [...]

Anna morta durante il gioco erotico a 22 anni, la versione del fidanzato non convince: accusato di omicidio

Anna morta durante il gioco erotico a 22 anni, la versione del fidanzato non convince: accusato di omicidio

Sarebbe morta durante un gioco erotico, ma l'ipotesi non convince le autorità. Anna Florence Reed, la 22enne britannica trovata senza vita nella vasca di un hotel di Locarno, sarebbe stata uccisa per errore dal fidanzato durante un gioco erotico. Almeno queste sono state le prime ipotesi e dichiarazioni, ma non convincono le autorità svizzere che stanno indagando sul caso. Le cose potrebbero complicarsi per il compagno di lei: se da una parte l'autopsia parla di [...]

Omicidio La Rosa, chiesto l'ergastolo per Rullo e la madre

Omicidio La Rosa, chiesto l'ergastolo per Rullo e la madre

Il procuratore aggiunto di Milano Eugenio Fusco e il pm Maura Ripamonti hanno chiesto due condanne all’ergastolo con isolamento diurno (12 mesi per lui, 10 per lei) per Raffaele Rullo e la madre Antonietta Biancaniello. I due sono accusati di aver ucciso l’ex giocatore del Brugherio calcio, Andrea La Rosa, scomparso il 14 novembre 2017 e ritrovato cadavere in un fusto di benzina nel bagagliaio dell’auto della donna, un mese dopo. I due sono anche imputati per [...]

Omicidio Murazzi, giudice si scusa. 'Ma siamo in pochi'

Omicidio Murazzi, giudice si scusa. 'Ma siamo in pochi'

“Sono qui a prendermi i pesci in faccia, come è giusto che sia, ma non scrivete che la colpa è solo dei magistrati. Non è neanche giusto distinguere tra magistrati e cancelleria, ma la massa di lavoro da smaltire è tale che il ministero della Giustizia dovrebbe provvedere ad assumere cancellieri e assistenti perché è quello di cui abbiamo bisogno”. Così Edmondo Barelli Innocenti, presidente della Corte d’appello di Torino, sulla mancata [...]

Torino, in un video l'omicidio del 33enne Stefano Leo

Torino, in un video l'omicidio del 33enne Stefano Leo

Milano, 3 apr. (askanews) - Said Mechaquat, l'uomo accusato dell'omicidio di Stefano Leo, il giovane di 33 anni sgozzato sul lungo Po a Torino il 23 febbraio 2019, fu ripreso dalle telecamere di sicurezza della zona. In queste immagini diffuse dai carabinieri lo si vede, il giorno dell'omicidio, mentre passeggia in Piazza Vittorio in centro a Torino. Poi il giovane, reo confesso, si sposta verso l'incrocio tra via Napione e Corso San Maurizio camminando lungo il [...]

Said conferma omicidio, lite con giudice

Said conferma omicidio, lite con giudice

(ANSA) – TORINO, 3 APR – Ha confermato il contenuto dei suoi primi interrogatori e per il resto si è avvalso della facoltà di non rispondere alle domande Said Mechaquat, il 27enne fermato per l’omicidio di Stefano Leo. L’occasione è stata l’udienza di convalida del fermo, in cui si è verificato anche un vivace battibecco con la giudice Silvia Graziella Carosio. La procura ha chiesto un’ordinanza di custodia cautelare per omicidio. Il gip si è [...]

Omicidio Ilardo, confermati 4 ergastoli

Omicidio Ilardo, confermati 4 ergastoli

(ANSA) – CATANIA, 3 APR – Ergastolo ai capimafia Giuseppe Madonia e Vincenzo Santapaola, in qualità di mandanti, al boss Maurizio Zuccaro, come organizzatore, e a Orazio Benedetto Cocimano, come esecutore materiale. E’ la sentenza della Corte d’assise d’appello di Catania, che ha confermato quella di primo grado, nel processo per l’omicidio di Luigi Ilardo, il cugino del boss Giuseppe ‘Piddu’ Madonia, assassinato il 10 maggio 1996 perché, [...]

Pm chiede 12 anni per omicidio, il figlio della vittima: 'Vergogna'

Pm chiede 12 anni per omicidio, il figlio della vittima: 'Vergogna'

Accusati di aver ucciso una 79enne nella sua casa per rapinarla di pochi euro e una collana d’oro, per loro, due ventenni di origine straniera, il pubblico ministero della procura di Modena, Claudia Ferretti, ha chiesto, al netto del rito abbreviato e delle attenuanti generiche ritenute prevalenti, una condanna rispettivamente a dodici e otto anni. “Sarà difficile spiegare al mio assistito una richiesta di questo genere a fronte di un fatto così grave, [...]

Delitto di Stefano Leo: chi è Said Machaouat, l'assassino

Delitto di Stefano Leo: chi è Said Machaouat, l'assassino

Said Mechaquat, assassino reo confesso di Stefano Leo, il giovane torinese di 34 anni ucciso a coltellate il 23 febbraio a Torino, è un 27enne di origini marocchine. Arrivato in Italia da bambino, a 6 anni, è diventato cittadino italiano sposando un’italiana e ha un figlio di 4 anni. Come riporta Leggo, dopo un periodo in cui ha condotto una vita normale, con un lavoro come cameriere in una pizzeria kebab, Said Mechaquat è stato lasciato dalla moglie dopo [...]

Delitto di Torino, la disperazione del padre di Stefano Leo

Delitto di Torino, la disperazione del padre di Stefano Leo

“Non riesco ad aprire la porta, non ne ho la forza. Cosa gli dico ai gemelli? Cosa mi invento?”. Sono le parole di Maurizio Leo, padre di Stefano, il giovane di 34 anni ucciso a Torino, rilasciate al Corriere della Sera. L’uomo non sa darsi pace per la morte del figlio e per la motivazione che ha spinto l’omicida, Said Machaouat, 27 anni, ad accoltellare a morte Stefano Leo: ovvero, perché “si presentava con aria felice”. Non sa come spiegare quello [...]

Svolta nel delitto in riva al Po, 'Non sopportavo la sua felicità'

Svolta nel delitto in riva al Po, 'Non sopportavo la sua felicità'

Svolta nelle indagini sul delitto in riva al Po. “Ho scelto di uccidere questo giovane perché si presentava con aria felice. E io non sopportavo la sua felicità”. E’ la confessione choc di Said Machaouat, il 27enne reo confesso dell’omicidio di Stefano Leo. A riferire la frase è il procuratore vicario di Torino, Paolo Borgna. Ha ucciso “per caso”, scegliendo chi più gli somigliasse, per togliergli il futuro. Dai riscontri che i carabinieri hanno [...]

Omicidio Murazzi, "il killer voleva uccidere un ragazzo felice"

Omicidio Murazzi, "il killer voleva uccidere un ragazzo felice"

Roma, 1 apr. (askanews) - "Gli viene richiesto del perché abbia ucciso quel ragazzo e perché lo abbia ucciso in quel modo e la risposta è stata: io volevo uccidere un ragazzo come me, togliergli tutte le promesse che aveva, dei figli, toglierlo ai suoi amici e parenti". È quanto ha riferito Giuliano Gerbo, il comandante del nucleo investigativo dei carabinieri di Torino, parlando della confessione Said Machaouat, il 27enne italiano di origini marocchine che [...]

Omicidio fratello Kim, pena a vietnamita

Omicidio fratello Kim, pena a vietnamita

(ANSA) – BANGKOK, 1 APR – L’unica sospettata rimasta per l’omicidio di Kim Jong-nam, fratello del dittatore nordcoreano Kim Jong-un, è stata condannata oggi con l’accusa di “aver causato danno con un’arma pericolosa”, ossia il gas nervino, un capo d’imputazione meno grave di quello iniziale di omicidio, e che secondo il suo avvocato potrebbe verosimilmente portare a una sua scarcerazione già il mese prossimo. La vietnamita Doan Thi Huong, [...]

Omicidio a Palermo: un fermato

Omicidio a Palermo: un fermato

(ANSA) – PALERMO, 29 MAR – Svolta nelle indagini sull’uccisione di Francesco Manzella, assassinato il 17 marzo scorso a Palermo. La Polizia di Stato ha eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto nei confronti di Pietro Seggio, 42 anni, palermitano. Le indagini della Squadra mobile, coordinate dalla Procura di Palermo, hanno permesso di chiarire che il movente dell’omicidio sarebbe un debito non onorato da parte del presunto assassino. Il [...]

Omicidio nel Siracusano, 4 fermati

Omicidio nel Siracusano, 4 fermati

(ANSA) – SIRACUSA, 28 MAR – Quattro persone sono state fermate dalla polizia per l’omicidio di Corrado Vizzini, avvenuto il 16 marzo scorso a Pachino, nel Siracusano. Si tratta di Massimiliano Quartarone, Sebastiano Romano, Giuseppe Terzo e Stefano Di Maria. Vizzini, 55 anni, è morto ieri mattina all’ospedale Di Maria di Avola, dove era ricoverato dopo l’agguato subito mentre rientrava a casa: era stato centrato da 4 proiettili degli 8 esplosi dai [...]

Igor condannato all'ergastolo,  decisione del Gup per 2 omicidi

Igor condannato all'ergastolo, decisione del Gup per 2 omicidi

Igor il russo è stato condannato all’ergastolo. Il gup Alberto Ziroldi ha deciso il massimo della pena per il killer serbo, al secolo Norbert Feher, processato a Bologna in abbreviato per gli omicidi del barista Davide Fabbri e del volontario Valerio Verri e per altri reati. Feher, dopo una latitanza di otto mesi, è stato arrestato in Spagna a dicembre 2017 e da allora è in carcere a Saragozza. Immobile, apparentemente impassibile. Così Norbert Feher [...]

Uccide la zia, Pm 'delitto folle'

Uccide la zia, Pm 'delitto folle'

(ANSA) – MODENA, 23 MAR – Il delitto di Finale Emilia (Modena), dove ieri il 32enne marocchino Mohammed El Fathi ha ucciso la zia, cinquantenne e connazionale, Hannioui Khaddouj, colpendola con una trentina di coltellate dentro un appartamento in vicolo dei Grigioni, in centro, “è maturato – spiega il procuratore di Modena Lucia Musti – all’interno di una famiglia unita ed in armonia, ben inserita nel contesto sociale. Il padre e lo zio [...]

Il 24 marzo 1980 l'assassinio di Oscar Romero, l’Arcivescovo di San Salvador che combatteva la dittatura e che stranamente, colpevolmente e troppo a lungo è stato dimenticato dalla Chiesa Cattolica.

Il 24 marzo 1980 l'assassinio di Oscar Romero, l’Arcivescovo di San Salvador che combatteva la dittatura e che stranamente, colpevolmente e troppo a lungo è stato dimenticato dalla Chiesa Cattolica.

.   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .     Il 24 marzo 1980 l'assassinio di Oscar Romero, l’Arcivescovo di San Salvador che combatteva la dittatura e che stranamente, colpevolmente e troppo a lungo è stato dimenticato dalla Chiesa Cattolica.   Il 24 marzo 1980 una pallottola squarcia il silenzio di una chiesa gremita di gente. L’uomo che sta celebrando la messa cade a terra esanime, un attimo dopo aver alzato l’ostia consacrata. Un proiettile [...]

Duplice omicidio, ergastolo

Duplice omicidio, ergastolo

(ANSA) – BOLOGNA, 20 MAR – Condanna all’ergastolo per Sadik Dine, accusato degli omicidi di Silvio Mannina, trovato cadavere in una cava di Santarcangelo di Romagna, e dell’ex compagna Lidia Nusdorfi, uccisa alla stazione di Mozzate, nel Comasco, tra il 28 febbraio e il primo marzo 2014. È la decisione della Corte di assise di appello di Bologna, arrivata dopo sette ore di camera di consiglio. I giudici hanno accolto la richiesta del sostituto procuratore [...]

Omicidio Gugliotta, 12 anni a imputato

Omicidio Gugliotta, 12 anni a imputato

(ANSA) – TORINO, 20 MAR – E’ stato condannato a 12 anni Khalid De Greata, il nigeriano di 28 anni accusato dell’omicidio di Maurizio Gugliotta, il 51enne ucciso al mercato di libero scambio di Torino nell’ottobre 2017. Alla lettura della sentenza, in famigliari della vittima hanno protestato: “E’ una vergogna, siete senza cuore. Fra 12 anni quello lo ammazzo io”, ha urlato in aula in figlio. Il pm Gianfranco Colace aveva chiesto l’ergastolo. [...]

&id=HPN_'omicidio+volontario'+e+'Giustizia'_" alt="" style="display:none;"/> ?>