155 births

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Review
In rilievo

Review

Tertulliano e gli eretici

  Traduzione a cura di Gino Mazzoni (1929) I.  Non si può negare che le eresie esistano e che abbiano una forza. Lo stato attuale dei nostri tempi fa sì, che noi dobbiamo ben fermare questo punto: ed è quello di consigliarvi, di esortarvi a che voi non vi facciate meraviglia alcuna di queste eresie; esse, di fatto, esistono ed era, infatti, già stato preannunziato che esse sarebbero sorte (1); e poi, perché meravigliarsi perché scalzano e infirmano la [...]

Apologetico di Tertulliano

L’APOLOGETICO DI TERTULLIANO   CAPO 1 -- Si mette in rilievo l’illogico e ingiusto procedere dei giudici, che condannano quello che non conoscono e non vogliono conoscere. [1] Se a voi, dell’Impero romano magistrati, che in luogo pubblico ed eminente, direi quasi proprio al sommo della città presiedete ai giudizi, palesemente investigare e dinanzi a tutti esaminare non è permesso che cosa chiaramente nella causa dei Cristiani si contenga: se per questa [...]

Naga: "No alla violenza razzista contro i rom di Dione Cassio"

Naga: "No alla violenza razzista contro i rom di Dione Cassio"Tre manifestazioni xenofobe (solo una autorizzata) in pochi giorni a ridosso di un campo abusivo della città, una delle quali con lanci di pietre e insulti. L'associazione milanese, che dal 1987 offre aiuto medico gratuito aibisognosi, condanna l...     ..................

TERTULLIANO CONTRO GLI ERETICI (DE PRAESCRIPTIONE HAERETICORUM)

TERTULLIANO CONTRO GLI ERETICI (DE PRAESCRIPTIONE HAERETICORUM)

TERTULLIANOCONTRO GLI ERETICI(DE PRAESCRIPTIONE HAERETICORUM) Traduzione a cura di Gino Mazzoni (1929) Tertulliano - Contro gli eretici.pdf I. Non si può negare che le eresie esistano e che abbiano una forza.Lo stato attuale dei nostri tempi fa sì, che noi dobbiamo ben fermare questo punto: ed è quello di consigliarvi, di esortarvi a che voi non vi facciate meraviglia alcuna di queste eresie; esse, di fatto, esistono ed era, infatti, già stato preannunziato che [...]

Il paradosso di Tertulliano

Il paradosso di Tertulliano

  Il paradosso di Tertulliano “IN CHE cosa sono simili il filosofo e il cristiano, . . . chi falsifica o chi ristabilisce la verità, chi se ne appropria o chi la custodisce?”1 “Che hanno in comune l’Accademia e la Chiesa?”2 Queste domande molto schiette furono poste da Tertulliano, scrittore del II-III secolo E.V., che è stato definito “una delle fonti più prolifiche della storia della Chiesa e delle dottrine insegnate ai suoi tempi”.3 [...]

&id=HPN_155+births_" alt="" style="display:none;"/> ?>