Adeline Virginia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Virginia Woolf

La scheda: Virginia Woolf

«Chi mai potrà misurare il fervore e la violenza del cuore di un poeta quando rimane preso e intrappolato in un corpo di donna?»
Adeline Virginia Woolf, nata Stephen, nota semplicemente come Virginia Woolf (Londra, 25 gennaio 1882 – Rodmell, 28 marzo 1941), è stata una scrittrice, saggista e attivista britannica.
Considerata come una delle principali figure della letteratura del XX secolo, attivamente impegnata nella lotta per la parità di diritti tra i due sessi, fu, assieme al marito, militante del fabianesimo. Nel periodo fra le due guerre fu membro del Bloomsbury Group e figura di rilievo nell'ambiente letterario londinese.
Le sue opere più famose comprendono i romanzi La signora Dalloway (1925), Gita al faro (1927) e Orlando (1928). Tra le opere di saggistica emergono Il lettore comune (1925) e Una stanza tutta per sé (1929), in quest'ultima opera compare la celebre citazione: «Una donna deve avere denaro, cibo adeguato e una stanza tutta per sé se vuole scrivere romanzi.»
I suoi lavori sono stati tradotti in oltre cinquanta lingue. Tra i suoi traduttori si annoverano Jorge Luis Borges, Marguerite Yourcenar, Giulia Niccolai, Cristina Campo e Nadia Fusini.


Leggendo Virginia Wolf

Leggendo Virginia Wolf

  Sto leggendo i Diari di Virginia Woolf, straordinaria scrittrice, geniale, amabile, perturbante, critica… Ha la capacità di far emergere gli strati più sotterranei della nostra anima, legge in profondità, porta alla luce, dilania, esalta. Leggendo mi ha colpito questa sua riflessione, nella quale mi sono ritrovata ma penso che tutti in un modo o in un altro la possano sentire propria. il passato è stupendo perché non si è mai del tutto consapevoli di [...]

Le riflessioni di Virginia Woolf su Jane Austen

Le riflessioni di Virginia Woolf su Jane Austen

Senza volersene vantare o arrecare dolore al sesso opposto, possiamo dire che Orgoglio e pregiudizio è un buon libro. E comunque non ci sarebbe stato nulla di cui vergognarsi ad essere còlti nell’atto di scrivere Orgoglio e pregiudizio. Eppure Jane Austen era felice che un cardine della porta cigolasse, perché così poteva nascondere il suo manoscritto prima che qualcuno entrasse nella stanza. Per Jane Austen vi era qualcosa di disdicevole nello scrivere [...]

EVENTI: Virginia Woolf

Nel 1919 pubblicò il racconto Kew Gardens e il romanzo Notte e giorno.

Nel 1913 però, dopo aver scritto il primo libro, cadde in una seconda depressione e tentò il suicidio.

Nel 1912 sposò Leonard Woolf, un teorico della politica.

Nel 1895, a soli tredici anni Virginia venne colpita da un primo grave lutto: la morte della madre.

Nel 1994 Vanessa Redgrave ha interpretato Virginia Woolf a New York, nel dramma di Eileen Atkins Vita & Virginia, tratto dalle lettere tra la Woolf e Vita Sackville-West, la Atkins interpretava Vera e Zoe Caldwell curava la regia.

Dal 1897 al 1901, Virginia studiò storia e lettere classiche al prestigioso King’s College London.

“SE QUALCUNO AVESSE POTUTO SALVARMI, SARESTI STATO TU.” L’ULTIMO SALUTO DI VIRGINIA WOOLF AL MARITO PRIMA DI SUICIDARSI

“SE QUALCUNO AVESSE POTUTO SALVARMI, SARESTI STATO TU.” L’ULTIMO SALUTO DI VIRGINIA WOOLF AL MARITO PRIMA DI SUICIDARSI

“Se qualcuno avesse potuto salvarmi, saresti stato tu.” Il 28 marzo del 1941 la scrittrice inglese Virginia Woolf si uccise riempiendo le tasche di sassi e si suicidò nel fiume Ouse, nel Sussex, vicino alla casa in cui viveva insieme al marito Leonard Woolf. La donna dedicò al marito un’ultima e straziante lettera. In essa dà l’addio alla vita, ma soprattutto all’uomo che amava e che le era stato sempre vicino, nonostante tutto e tutti.   La [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

Quim/Quima. Una scrittrice catalana riscrive l'Orlando di Virginia Woolf

Quim/Quima. Una scrittrice catalana riscrive l'Orlando di Virginia Woolf

Nella biblioteca in cui lavoro – sono una bibliosaura paleolitica - continuano a venire fuori vecchie cose dimenticate. Mi passano sottomano per catalogarle, e nove volte su dieci mi dico -  questo dovrei leggerlo, voglio leggerlo! – e otto volte su dieci lo faccio. L’ultimo in ordine di tempo è uno strano libro di una scrittrice catalana a me sconosciuta (non è che io sia un’esperta di letteratura catalana né di letteratura spagnola, per la verità) , [...]

Virginia Woolf

Chi è Virginia Woolf? "Ciao, Virginia Woolf è stata autrice di saggi letterari di grande rilievo, oltre che un'acutissima interprete della condizione femminile. La sua opera di romanziera è da considerarsi tra i massimi risultati del romanzo sperimentale inglese e del romanzo moderno occidentale. Il vero e protagonista delle sue opere è il tempo, come flusso perpetuo che minaccia l'integrità della persona e la realtà dell'esperienza concreta; Woolf registra [...]

Rispondi

Bloomsberries: la Londra scintillante di Virginia Woolf

Bloomsberries: la Londra scintillante di Virginia Woolf

Torniamo a Londra, ma è un'altra Londra. Niente più orfanotrofi, vicoli bui, nebbia e acque torbide del Tamigi, thank you very much. E d'altra parte, Virgina Woolf née Stephen non è una giornalista che scrive romanzoni melodrammatici con l'ansia di catturare il pubblico settimana dopo settimana, ma una sperimentatrice senza patemi economici, presa tra cene letterarie e balli, una bipolare di buona famiglia con tendenze suicide. Siamo in un altro mondo. Un mondo [...]

Un problema non si rivolve nello stesso modo con il quale lo abbiamo creato (Albert Einstein)

Un problema non si rivolve nello stesso modo con il quale lo abbiamo creato (Albert Einstein)

Ciao. Mi presento. Mi chiamo Daniele, ho 48 anni, sono un dirigente amministrativo e sostituisco Erick nella allegraband. Qualcuno dirà: ecchisenefrega...Chiaro!!! Conosco sal e gli altri da sempre ed ovviamente, pur condividendo alcune loro scelte, non le approvo in toto e, quindi, senza esitazioni di alcun genere mi sono permesso di prendermi l'impegno di curare questo Blog e, chi mi conosce, sa che lo farò a costo di spaccare le montagne. Nessuno, nessuna è [...]

Leggendo Virginia Wolf

Leggendo Virginia Wolf

  Sto leggendo i Diari di Virginia Woolf, straordinaria scrittrice, geniale, amabile, perturbante, critica… Ha la capacità di far emergere gli strati più sotterranei della nostra anima, legge in profondità, porta alla luce, dilania, esalta. Leggendo mi ha colpito questa sua riflessione, nella quale mi sono ritrovata ma penso che tutti in un modo o in un altro la possano sentire propria. il passato è stupendo perché non si è mai del tutto consapevoli di [...]

Le riflessioni di Virginia Woolf su Jane Austen

Le riflessioni di Virginia Woolf su Jane Austen

Senza volersene vantare o arrecare dolore al sesso opposto, possiamo dire che Orgoglio e pregiudizio è un buon libro. E comunque non ci sarebbe stato nulla di cui vergognarsi ad essere còlti nell’atto di scrivere Orgoglio e pregiudizio. Eppure Jane Austen era felice che un cardine della porta cigolasse, perché così poteva nascondere il suo manoscritto prima che qualcuno entrasse nella stanza. Per Jane Austen vi era qualcosa di disdicevole nello scrivere [...]

Più una società si allontana dalla verità più odierà quelli che la dicono, ci insegnò George Orwell

Più una società si allontana dalla verità più odierà quelli che la dicono, ci insegnò George Orwell

    . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . .   Più una società si allontana dalla verità più odierà quelli che la dicono, ci insegnò George Orwell Nel 2017 sul magazine The New Yorker fu pubblicato un articolo di Jill Lepore, professoressa di storia americana dell’Università di Harvard, intitolato Un’età d’oro per la narrativa distopica. La professoressa spiegava che i romanzi distopici nacquero in contrapposizione alla [...]

Musica di Nietzsche e in Nietzsche. E' Primavera? "En saignant on devient enseignant...

Post 925Sono a buon punto nella revisione del blog in vista di una sua eventuale pubblicazione in versione cartacea e/o in ebook. Circa i tre quarti della lunga operazione è ormai compiuta, ma sono molti i dubbi che mi porto dietro: limitarmi alla correzione dei refusi ortografici o lasciare il diario alla sua spontaneità senza  intervenire sulle esuberanze, le ripetizioni, le sciattezze, o le ricercatezze, stilistiche, l’abuso delle citazioni ecc? Decido per [...]

L'immagine di M87 : la prima foto di un buco nero e la conferma della Relatività di Einstein.

L'immagine di M87 : la prima foto di un buco nero e la conferma della Relatività di Einstein.

M87 : la prima prova visiva di un buco nero raccolta dai telescopi del progetto EHT . Una rete di radiotelescopi ha fotografato la prima immagine dei dintorni di un buco nero. La scoperta è di fondamentale importanza perché  rappresenta la prima prova visiva dell’esistenza di buchi neri ,fino ad ora soltanto ipotizzati , e mostra in maniera tangibile come la gravità piega lo [...]

FOTO: Virginia Woolf

La firma autografa dell'autrice

La firma autografa dell'autrice

Julia Stephen con la piccola Virginia (1884)

Julia Stephen con la piccola Virginia (1884)

La sorella Vanessa

La sorella Vanessa

Virginia Woolf con il padre, Sir Leslie Stephen (1902)

Virginia Woolf con il padre, Sir Leslie Stephen (1902)

Ethel Smyth

Ethel Smyth

Monk's House, Sussex

Monk's House, Sussex

Manoscritto della lettera d'addio di Virginia Woolf a suo marito

Manoscritto della lettera d'addio di Virginia Woolf a suo marito

MARX SI È SBAGLIATO SULL'UTILITA' DELLO SCAMBIO

La lettura di una monografia su Karl Marx(1) si è rivelata talmente sorprendente, su un punto della sua teoria, che ho letto alcune pagine almeno tre volte, per essere sicuro di avere capito bene. Marx nega l’utilità dello scambio. Un principio che per me è sempre stato un’innegabile evidenza economica(2). In sintesi: ammesso che un oggetto costi dieci euro, chi lo compra preferisce l’oggetto a dieci euro, chi lo vende preferisce dieci euro all’oggetto. [...]

“SE QUALCUNO AVESSE POTUTO SALVARMI, SARESTI STATO TU.” L’ULTIMO SALUTO DI VIRGINIA WOOLF AL MARITO PRIMA DI SUICIDARSI

“SE QUALCUNO AVESSE POTUTO SALVARMI, SARESTI STATO TU.” L’ULTIMO SALUTO DI VIRGINIA WOOLF AL MARITO PRIMA DI SUICIDARSI

“Se qualcuno avesse potuto salvarmi, saresti stato tu.” Il 28 marzo del 1941 la scrittrice inglese Virginia Woolf si uccise riempiendo le tasche di sassi e si suicidò nel fiume Ouse, nel Sussex, vicino alla casa in cui viveva insieme al marito Leonard Woolf. La donna dedicò al marito un’ultima e straziante lettera. In essa dà l’addio alla vita, ma soprattutto all’uomo che amava e che le era stato sempre vicino, nonostante tutto e tutti.   La [...]

Le ragioni di Karl Marx sulla questione ebraica…

Le ragioni di Karl Marx sulla questione ebraica…

Voi ebrei siete egoisti se pretendete un’emancipazione particolare per voi in quanto ebrei. Voi dovreste, in quanto tedeschi, lavorare per l’emancipazione politica della Germania, in quanto uomini, per la emancipazione umana, e non sentire come un’eccezione alla regola il modo particolare della vostra oppressione e della vostra ignominia, ma piuttosto come conferma della regola. […] Perché il tedesco dovrebbe interessarsi alla liberazione dell’ebreo, se [...]

LA FILOSOFIA SPIRITUALE DI ARTHUR SCHOPENAUER (in sintesi)

LA FILOSOFIA SPIRITUALE DI ARTHUR SCHOPENAUER (in sintesi)

  La filosofia di Schopenhauer prende le mosse da quella di Platone e da quella di Kant, riconsiderati alla luce di suggestioni hindu e buddhiste. Il mondo appare a Schopenhauer (come egli illustra nella sua opera fondamentale Il mondo come volontà e rappresentazione, pubblicata una prima volta nel 1819, quindi nel 1844 e un anno prima della morte dell’autore, nel 1859) come rappresentazione, ma nel senso di inganno, “velo di Maya”. Noi conosciamo solo i [...]

Se si voleva cambiare occorreva sbarazzarci di queste forze parassitarie., se fossimo stati in Francia o in Russia, sarebbe apparso un Robespierre o un Lenin. Siccome siamo in Italia abbiamo avuto un comico come uomo del destino.

Se si voleva cambiare occorreva sbarazzarci di queste forze parassitarie., se fossimo stati in Francia o in Russia, sarebbe apparso un Robespierre o un Lenin. Siccome siamo in Italia abbiamo avuto un comico come uomo del destino.

La rivoluzione comica dell’Italia.Quando si viaggia all’estero, non importa se in un paese tecnologicamente evoluto o del terzo mondo, la sensazione finale è inevitabile. Appena si rimette piede sul suolo patrio saltano all’occhio tutte le contraddizioni e le debolezze del sistema Italia: persone incompetenti in posti chiave, spreco di denaro pubblico, mentalità burocratica ed assistenzialista, incapacità di innovarsi e rinnovarsi, spocchia, arroganza e [...]

Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina - era il 1908 ed aveva già capito tutto!

Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina - era il 1908 ed aveva già capito tutto!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti .   Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina - era il 1908 ed aveva già capito tutto!   Tolstoj: se paghi le tasse, finanzi il sistema che ti domina   C’è un bel saggio di Tolstoj – il Tolstoj vecchio, quello più pericoloso – che in Italia è stato tradotto solo nel 1989, pensate: un terzo della produzione di Tolstoj non tradotta in Italia fino all’89 perché troppo [...]

Roberto Monti - Il grande bluff di Albert Einstein

Roberto Monti - Il grande bluff di Albert Einstein

  Ho sostituito il testo in corsivo del libro con caratteri maiuscoli per una migliore evidenziazione, distinguendolo dalle evidenziazioni mie con la seguente nota apposita: "" Nereo Villa, 30 Luglio 2017, Prato Barbieri   Roberto Monti IL GRANDE BLUFF DI ALBERT EINSTEIN   Si veda anche: Roberto Monti, "Theory of Relativity: a critical analysis", trad. it.: Roberto A. Monti, "Teoria della relatività: un'analisi [...]

George Orwell – George Gissing

 Come ad altri noti tardo vittoriani anche a Gissing (1857-1903) è toccato l’azzardo d’essere sfiorato dalla vicenda di Jack lo Squartatore; vi ha giocato la sua conoscenza del sotto-mondo e frequentazione dei bassifondi londinesi e, particolarmente, della prostituzione, pur se, con puntiglio, qualcuno ha ricordato che al culmine degli sventramenti lo scrittore si trovava all’estero. Curiosamente, lo stesso Orwell, nello scritto postumo qui riportato, [...]

MarxHoppe

Pubblicato in origine sul “Journal of libertarian Studies” nell’ autunno del 1990 e successivamente ripreso in The Economics and Ethics of Private Property (Kluwer, Boston1993) in questo testo l’antico discepolo di Habermas convertito a Rothbard riflette su Marx nei termini di una comprensione, ovviamente critica, che difficilmente ci si aspetterebbe oggi.   Hans-Hermann Hoppe l'analisi di classe secondo Marx... e secondo la scuola austriaca Ecco cosa [...]

Saggi su Marx. Antonio Gramsci - La Rivoluzione contro il Capitale; da: "Avanti!" del 24 novembre 1917 e "Il Grido del Popolo" del 5 gennaio 1918

Saggi su Marx. Antonio Gramsci - La Rivoluzione contro il Capitale; da: "Avanti!" del 24 novembre 1917 e "Il Grido del Popolo" del 5 gennaio 1918

La Rivoluzione contro il Capitale Antonio Gramsci La rivoluzione dei bolscevichi si è definitivamente innestata nella rivoluzione generale del popolo russo. I massimalisti che erano stati fino a due mesi fa il fermento necessario perché gli avvenimenti non stagnassero, perché la corsa verso il futuro non si fermasse, dando luogo ad una forma definitiva di assestamento - che sarebbe stato un assestamento borghese, - si sono impadroniti del potere, hanno [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Adeline+Virginia_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Virginia{{}}Woolf" alt="" style="display:none;"/> ?>