Alberto Sordi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Sordi

La scheda: Sordi

Alberto Sordi (Roma, 15 giugno 1920 – Roma, 24 febbraio 2003) è stato un attore, regista, comico, sceneggiatore, compositore, cantante e doppiatore italiano.
Tra i più importanti esponenti della storia del cinema italiano con circa 200 film alle spalle, con Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi fu uno dei "mostri" della commedia all'italiana (secondo la celebre definizione del critico Gian Piero Brunetta, un quartetto al quale, dagli anni sessanta, è generalmente accostato anche Marcello Mastroianni). Inoltre, insieme ad Aldo Fabrizi e Anna Magnani, fu tra i massimi esponenti della romanità cinematografica.


La Storia del nostro Paese. Proiezioni ed incontri su Alberto Sordi a Bari

Quel Sordi che voleva interpretare Duce

Quel Sordi che voleva interpretare Duce

(ANSA) – ROMA, 28 GEN – Carlo Verdone, Walter Veltroni, Felice Laudadio sono intervenuti alla Casa del Cinema per la presentazione di un volume pieno di sorprese su Alberto Sordi. E’ il numero 592 della più antica rivista di cinema italiana, “Bianco e Nero”, edita dal Centro Sperimentale di Cinematografia che dedica una monografia speciale (edita con le Edizioni Sabinae) dedicata al “Sordi segreto”. Gli strumenti per questo viaggio stanno nel tesoro [...]

EVENTI: Sordi

Nel 2011 il Bif&st di Bari ha assegnato un Premio intitolato ad Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista tra i film del festival.

Nel 2011 il Bif&st di Bari ha assegnato un Premio intitolato ad Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista tra i film del festival.

Nel 1999 gli venne consegnato, su ideazione del regista Angelo Antonucci, il premio "Reggia d'oro" per l'interpretazione, come primo film da protagonista, del film I tre aquilotti ambientato alla Reggia di Caserta.

Nel 1999 gli venne consegnato, su ideazione del regista Angelo Antonucci, il premio "Reggia d'oro" per l'interpretazione, come primo film da protagonista, del film I tre aquilotti ambientato alla Reggia di Caserta.

Nel 1946, ispiratosi agli ambienti dell'Azione Cattolica, ideò la sua satira dei personaggi de I compagnucci della parrocchietta, dal caratteristico parlato nasale e atteggiamento da "persona come si deve".

Nel 1946, ispiratosi agli ambienti dell'Azione Cattolica, ideò la sua satira dei personaggi de I compagnucci della parrocchietta, dal caratteristico parlato nasale e atteggiamento da "persona come si deve".

Nel 1957 Sordi si iscrisse alla SIAE come suonatore di mandolino, strumento che conosceva in virtù dei suoi trascorsi militari.

Nel 1957 Sordi si iscrisse alla SIAE come suonatore di mandolino, strumento che conosceva in virtù dei suoi trascorsi militari.

Nel 1936 incise un disco di fiabe per bambini per la casa discografica Fonit e con il ricavato partì per Milano, dove si iscrisse al corso di recitazione all'Accademia dei filodrammatici.

Nel 1936 incise un disco di fiabe per bambini per la casa discografica Fonit e con il ricavato partì per Milano, dove si iscrisse al corso di recitazione all'Accademia dei filodrammatici.

Nel 1969 è stato membro del VI Festival cinematografico internazionale di Mosca.

Nel 1969 è stato membro del VI Festival cinematografico internazionale di Mosca.

Nel 2002 ricevette due lauree honoris causa, una a marzo dalla IULM di Milano e una il mese successivo dall'Università di Salerno, presenziando a entrambe le cerimonie.

Il 17 dicembre 2002 avrebbe dovuto partecipare a una serata in suo onore al teatro Ambra Jovinelli di Roma ma dovette rinunciare per l'aggravarsi delle sue condizioni, limitandosi a comparire in un filmato girato nel suo studio e proiettato per il pubblico del teatro.

Nel 2002 ricevette due lauree honoris causa, una a marzo dalla IULM di Milano e una il mese successivo dall'Università di Salerno, presenziando a entrambe le cerimonie.

Il 17 dicembre 2002 avrebbe dovuto partecipare a una serata in suo onore al teatro Ambra Jovinelli di Roma ma dovette rinunciare per l'aggravarsi delle sue condizioni, limitandosi a comparire in un filmato girato nel suo studio e proiettato per il pubblico del teatro.

Il 16 febbraio 2013 è stato inaugurato all'interno di Villa Borghese a Roma un viale dedicato ad Alberto Sordi, alla presenza della sorella dell'attore, Aurelia, e del sindaco Gianni Alemanno.

Il 16 febbraio 2013 è stato inaugurato all'interno di Villa Borghese a Roma un viale dedicato ad Alberto Sordi, alla presenza della sorella dell'attore, Aurelia, e del sindaco Gianni Alemanno.

Dal 2004 viene consegnato il premio speciale Leggio d'oro "Alberto Sordi" agli attori che si sono distinti dell'ambito del doppiaggio, del teatro, della televisione o del cinema.

Dal 2004 viene consegnato il premio speciale Leggio d'oro "Alberto Sordi" agli attori che si sono distinti dell'ambito del doppiaggio, del teatro, della televisione o del cinema.

Il 7 dicembre 2003 gli fu intitolata la restaurata galleria Colonna a Roma, divenuta dunque galleria Alberto Sordi.

Il 7 dicembre 2003 gli fu intitolata la restaurata galleria Colonna a Roma, divenuta dunque galleria Alberto Sordi.

Nel 1940 Sordi fu chiamato alle armi, indossò l'uniforme del Regio Esercito, prestando servizio presso la banda musicale presidiaria dell'81º Reggimento fanteria "Torino", accompagnando le partenze dei militari italiani per la breve campagna francese.

Nel 1940 Sordi fu chiamato alle armi, indossò l'uniforme del Regio Esercito, prestando servizio presso la banda musicale presidiaria dell'81º Reggimento fanteria "Torino", accompagnando le partenze dei militari italiani per la breve campagna francese.

Nel 1962 aveva acquistato inoltre una villa a Castiglioncello, poi rivenduta nel 1997, dove era solito trascorrere l'estate.

Nel 1962 aveva acquistato inoltre una villa a Castiglioncello, poi rivenduta nel 1997, dove era solito trascorrere l'estate.

Tra il 1953 e il 1955 la popolarità di Sordi giunse sul grande schermo, dopo l'esiguo successo di pubblico di Lo sceicco bianco, diretto da Federico Fellini nel 1952, maggior riscontro ebbe il suo ruolo da non protagonista nel film I vitelloni, ancora diretto da Fellini l'anno successivo, e poi con alcuni di Steno: Un giorno in pretura (1953), Un americano a Roma (1954) e Piccola posta (1955), dove prese forma il personaggio del ragazzo vigliacco, approfittatore, indolente e scansafatiche, infantile e qualunquista che lo accompagnerà per tutti gli anni cinquanta.

Tra il 1953 e il 1955 la popolarità di Sordi giunse sul grande schermo, dopo l'esiguo successo di pubblico di Lo sceicco bianco, diretto da Federico Fellini nel 1952, maggior riscontro ebbe il suo ruolo da non protagonista nel film I vitelloni, ancora diretto da Fellini l'anno successivo, e poi con alcuni di Steno: Un giorno in pretura (1953), Un americano a Roma (1954) e Piccola posta (1955), dove prese forma il personaggio del ragazzo vigliacco, approfittatore, indolente e scansafatiche, infantile e qualunquista che lo accompagnerà per tutti gli anni cinquanta.

Alberto Sordi entra tra i grandi italiani del Dizionario biografico della Treccani

Alberto Sordi entra tra i grandi italiani del Dizionario biografico della Treccani

Sordi tra i grandi della Treccani

Sordi tra i grandi della Treccani

(ANSA) ROMA 17 GEN – Finalmente l’Albertone nazionale approda al Dizionario Biografico degli Italiani edito dall’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, appena pubblicato. Già dagli inizi degli anni Sessanta si sarebbe potuto smontare un luogo comune – anche critico – che ha perseguitato Alberto Sordi per tutta la vita: la sua identificazione con vizi e difetti dell’italiano medio. Ettore Scola ha sostenuto più volte una tesi opposta: Sordi [...]

Guardo gli asini che volano nel ciel – Il ballo di Stanlio e Ollio sul motivo cantato dal mitico Alberto Sordi: 2 minuti che vi faranno tornare bambini e vi doneranno buon umore per tutta la giornata...!

Guardo gli asini che volano nel ciel – Il ballo di Stanlio e Ollio sul motivo cantato dal mitico Alberto Sordi: 2 minuti che vi faranno tornare bambini e vi doneranno buon umore per tutta la giornata...!

      . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . .   Guardo gli asini che volano nel ciel – Il ballo di Stanlio e Ollio sul motivo cantato dal mitico Alberto Sordi: 2 minuti che vi faranno tornare bambini e vi doneranno buon umore per tutta la giornata...! Guardo gli asini che volano nel ciel ma le papere sulle nuvole si divertono a fare i cigni nel ruscel bianco come inchiostro vanno i treni sopra il mare tutto blu e le gondole [...]

L'eredità di Alberto Sordi

L'eredità di Alberto Sordi

La querelle che sta travolgendo i maggiordomi si arricchiesce di un nuovo capitolo.

Un Cult – Alberto Sordi in Finché c’è guerra c’è speranza – La fantastica scena del resoconto con la famiglia – un calcio nelle palle all'ipocrisia italiana. Tutti dovremmo vedere questa scena almeno una volta ogni 15 giorni!!

Un Cult – Alberto Sordi in Finché c’è guerra c’è speranza – La fantastica scena del resoconto con la famiglia – un calcio nelle palle all'ipocrisia italiana. Tutti dovremmo vedere questa scena almeno una volta ogni 15 giorni!!

    . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . . Un Cult – Alberto Sordi in Finché c’è guerra c’è speranza – La fantastica scena del resoconto con la famiglia – un calcio nelle palle all'ipocrisia italiana. Tutti dovremmo vedere questa scena almeno una volta ogni 15 giorni!!   La trama del film Pietro Chiocca, commerciante milanese di pompe idrauliche, riconvertitosi ad un più lucroso commercio internazionale di armi, gira per i [...]

A Fabrizio Frizzi il premio alla memoria Fondazione Alberto Sordi

A Fabrizio Frizzi il premio alla memoria Fondazione Alberto Sordi

Roma, (askanews) - Storie di straordinaria umanità sono quelle raccontate nel corso della cerimonia di consegna del premio Alberto Sordi alla solidarietà, organizzato dall'omonima Fondazione, istituita nel 1992 per volere del grande attore romano. Come da tradizione, nel giorno del compleanno dell'Albertone 'nazionale', la Fondazione ha conferito una serie di premi a singoli individui, gruppi di volontariato, famiglie e figure professionali che si siano [...]

Il titolo del Financial Times: “A Roma arrivano i nuovi barbari” ...Vorremmo solo ricordare la fantastica risposto di Alberto Sordi al Comandante Inglese: "i miei antenati costruivano fognature quando i suoi si dipingevano ancora la faccia di blu!"

Il titolo del Financial Times: “A Roma arrivano i nuovi barbari” ...Vorremmo solo ricordare la fantastica risposto di Alberto Sordi al Comandante Inglese: "i miei antenati costruivano fognature quando i suoi si dipingevano ancora la faccia di blu!"

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Il titolo del Financial Times: “A Roma arrivano i nuovi barbari” ...Vorremmo solo ricordare la fantastica risposto di Alberto Sordi al Comandante Inglese: "i miei antenati costruivano fognature quando i suoi si dipingevano ancora la faccia di blu!" Andate a rivederlo il grande Alberto Sordi ne I due Nemici quando mette a posto, anzi umilia, il comandante inglese: "i miei antenati costruivano [...]

Salvini a Di Maio, non fare come Sordi

Salvini a Di Maio, non fare come Sordi

(ANSA) – ROMA, 11 APR – “Io continuo a volere il dialogo e a sperare che tutti vogliano governare questo Paese: ma se vuoi costruire qualcosa di concreto non puoi metterti sul piedistallo e dire , come faceva Alberto Sordi, ‘io sono io e voi siete… poca roba'”. Così Matteo Salvini rivolgendosi direttamente al Movimento cinque stelle, presentando il candidato sindaco di Terni.

FOTO: Sordi

Alberto Sordi fotografato sul set del film Io e Caterina nel 1980.

Alberto Sordi fotografato sul set del film Io e Caterina nel 1980.

L'Albertone nazionale

L'Albertone nazionale

ALBERTO SORDI, ovvero L'Albertone nazionale   Alberto Sordi (Roma, 15 giugno 1920 – Roma, 24 febbraio 2003 è stato un attore, regista, comico, sceneggiatore, compositore, cantante e doppiatore italiano. Tra i più importanti esponenti della storia del cinema italiano con circa 200 film alle spalle, con Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi fu uno dei "mostri" della commedia all'italiana.  Inoltre, insieme ad Aldo [...]

Io e Alberto Sordi

Io e Alberto Sordi

Io e Alberto Sordi al Festival del Cinema di Venezia. 1998

C'è posta, poi speciale Tg5 su Alberto Sordi

C'è posta, poi speciale Tg5 su Alberto Sordi

Francesco Totti e Giorgia sono gli ospiti di Maria De Filippi di questa sera.

15 anni senza Sordi stasera Speciale Tg5

15 anni senza Sordi stasera Speciale Tg5

Stasera in seconda serata lo Speciale Tg5 per ricordare Alberto Sordi a 15 anni dalla morte

Alberto Sordi, il ricordo a Pomeriggio 5: "Sono passati 15 anni senza di lui ma sembrano minuti"

Alberto Sordi, il ricordo a Pomeriggio 5: "Sono passati 15 anni senza di lui ma sembrano minuti"

Un lungo saluto ad Alberto Sordi durante la puntata di Pomeriggio 5. Domani ricorre il 15esimo anniversario della sua scomparsa, ma come ricorda anche Barbara D'Urso: «Sembrano passati solo 15 minuti», visto che il suo ricordo è sempre vivo nei suoi cari e nei fan. La nipote, ospite in studio ha poi detto di aver conosciuto molto bene l'attore: «Ho passato una bellissima giornata con lui perché amava mangiare gli gnocchi di zia Ginevra in una trattoria [...]

Che nostalgia di Albertone!

Che nostalgia di Albertone!

15 anni fa l'addio ad Alberto Sordi, protagonista di decine di maschere indimenticabili.

15 anni fa l'addio ad Alberto Sordi

15 anni fa l'addio ad Alberto Sordi

Ricordi e testimonianze esclusive

Omaggio a Alberto Sordi

Omaggio a Alberto Sordi

Tullio Solenghi unterpreta "Nonnetta" e "Ma 'ndo vai"

In Galleria Alberto Sordi foto inedite della vita di Aldo Moro

In Galleria Alberto Sordi foto inedite della vita di Aldo Moro

Roma, 18 set. (askanews) – Da oggi in Galleria Alberto Sordi la mostra fotografica “Taranto città a me cara…”, che racconta il rapporto di Aldo Moro con la sua città natale, rievocando gli anni della sua gioventù dal 1923 al 1934. La mostra, organizzata dal Comitato per le celebrazioni del centenario della nascita di Aldo Moro, dura fino al 25 settembre 2017 ed è visitabile dalle ore 8.30 alle ore 21.00. Oltre al periodo giovanile, alcuni scatti [...]

Il ricordo del grande Alberto Sordi

Il ricordo del grande Alberto Sordi

L'attore, simbolo di Roma e della comicità italiana, oggi avrebbe compiuto 97 anni

&id=HPN_Alberto+Sordi_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Alberto{{}}Sordi" alt="" style="display:none;"/> ?>