Alexis de Tocqueville

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Alexis de Tocqueville

La scheda: Alexis de Tocqueville

Il visconte Alexis Henri Charles de Clérel de Tocqueville (Parigi, 29 luglio 1805 – Cannes, 16 aprile 1859) è stato un filosofo, politico, storico, sociologo, giurista e magistrato francese.
L'intellettuale francese Raymond Aron ha messo in evidenza il suo contributo alla sociologia, tanto da poterlo annoverare tra i fondatori della disciplina.
È considerato uno degli storici e studiosi più importanti del pensiero liberale.



Alexis de Tocqueville:
Alexis de Tocqueville ritratto da Théodore Chassériau
Ministro degli esteri della Seconda Repubblica Francese:
Durata mandato: 2 giugno 1849 – 31 ottobre 1849
Capo di Stato: Luigi Napoleone Bonaparte
Primo ministro: Odilon Barrot
Predecessore: Édouard Drouyn de Lhuys
Successore: Alphonse de Rayneval
Coalizione: Bonapartista
Dati generali:
Partito politico: Orleanista
Tendenza politica: Liberalismo
Titolo di studio: laurea in legge
Università: Università di Parigi
Professione: magistrato

Per un mondo migliore - Alexis de Tocqueville

luned�, 21 aprile 2008         Nel 1840, nella sua opera "La democrazia in America", Alexis de Tocqueville scriveva:         "Pu� tuttavia accadere che un gusto eccessivo per i beni materiali porti gli uomini a mettersi nelle mani del primo padrone che si presenti loro. In effetti, nella vita di ogni popolo democratico, vi � un passaggio assai pericoloso. Quando il gusto per il benessere materiale si sviluppa pi� rapidamente della civilt� [...]

ALEXIS DE TOCQUEVILLE

E ora, l'8 Novembre, staremo a vedere se la "Democracy in America" sarà una "dittatura terribile esercitata dalla maggioranza" politically correct o quella che "riconosce dei principi universali che la sovrastano". Se cioè l'imbarbarimento individualistico dei Diritti sovrasterà qualunque autentica istanza di "Bene comune". Se l'*uguaglianza* non diventerà solo sinonimo di *Mediocrazia* e *Pensiero unico* definitivamente che, come diceva già allora Tocqueville [...]

EVENTI: Alexis de Tocqueville

Nel 1827 ottenne la nomina a giudice uditore a Versailles, dove il padre era prefetto.

Nel 1849 è eletto deputato nel villaggio normanno di cui egli porta il nome e di cui parla nelle sue memorie.

Nel 1848 scoppiano nuovi tumulti e Luigi Filippo abdica a favore del nipote, ma è costretto a fuggire con la famiglia e in Francia viene proclamata la Seconda Repubblica.

Dal 1820, le letture di Montesquieu, Voltaire, Rousseau e Buffon, provenienti dalla biblioteca paterna, lo portarono ad allontanarsi dai valori in cui era cresciuto e a focalizzare la sua analisi sul tramonto dell'aristocrazia e sull'avvento della democrazia liberale, senza che in lui venga mai meno la critica per gli eccessi di violenza perpetrati dai rivoluzionari.

Tra il 1820 e il 1823 studiò a Metz, dove il padre era Prefetto della Mosella, e nel 1826 ottenne la laurea in legge a Parigi.

Tocqueville e Tacito

Ieri pensavo ancora alla miserevole superbia dei francesi, che ridono dei 120 morti sull'aereo russo ma pretendono che tutto il mondo pianga quando muore qualcuno di loro, sia pure uno spregevole sacrilego vignettista del tipo Charlie Hebdo. E pensavo che questa doppia morale è proprio tipica dei francesi. E pensavo al visconte Alexis Henri Charles de Clérel de Tocqueville (Parigi, 29 luglio 1805 – Cannes, 16 aprile 1859)  filosofo, politico, storico, [...]

La dittatura della maggioranza

La dittatura della maggioranza

Sulla questione della "dittatura della maggioranza". Alcune note Written by Attilio Mangano Friday, 25 March 2005 1. Da Prodi a Tocqueville Il tema della dittatura della maggioranza è stato in questi ultimi giorni rievocato, per così dire, da Romano Prodi, non so quanto davvero a ragion veduta o come pretesto "tattico". E' un tema che fa parte a pieno titolo di quei punti alti del discorso sulla democrazia e i suoi limiti che i "classici" ci consegnano e per [...]

Tocqueville aveva ragione.....

Tocqueville aveva ragione.....

Il Socialista Prof.Asor  Rosa  molesta  la libertà umana.... Alexis de Torqueville affermava : " Ciò che caratterizza  i Socialisti  di tutti i colori è un tentativo  continuo,vario,incessante,per mutilare,per raccorciare ,per molestare  in tutti i modi  la libertà umana ".Asor Rosa ,che purtroppo  è in "buona" ,sinistra  e numerosa  compagnia  anche  con  le sue note  uscite  golpiste,conferma che de Tocqueville aveva ragione da vendere. [...]

sulla questione della "dittatura della maggioranza". Alcune note

Sulla questione della "dittatura della maggioranza". Alcune note Written by Attilio Mangano Friday, 25 March 2005 1. Da Prodi a Tocqueville Il tema della dittatura della maggioranza è stato in questi ultimi giorni rievocato, per così dire, da Romano Prodi, non so quanto davvero a ragion veduta o come pretesto "tattico". E' un tema che fa parte a pieno titolo di quei punti alti del discorso sulla democrazia e i suoi limiti che i "classici" ci consegnano e per [...]

Alexis de Tocqueville

La lente di Alexis de Tocqueville   De la démocratie en Amerique di Alexis De Tocqueville, anno 1840   «Può tuttavia accadere che un gusto eccessivo per i beni materiali porti gli uomini a mettersi nelle mani del primo padrone che si presenti loro.   In effetti, nella vita di ogni popolo democratico, vi è un passaggio assai pericoloso.   Quando il gusto per il benessere materiale si sviluppa più rapidamente della civiltà e dell'abitudine alla libertà, [...]

Alexis de Tocqueville

    Nel 1840, nella sua opera "La democrazia in America", Alexis de Tocqueville scriveva:     "Può tuttavia accadere che un gusto eccessivo per i beni materiali porti gli uomini a mettersi nelle mani del primo padrone che si presenti loro. In effetti, nella vita di ogni popolo democratico, vi è un passaggio assai pericoloso. Quando il gusto per il benessere materiale si sviluppa più rapidamente della civiltà e dell'abitudine alla libertà, arriva un [...]

Tocqueville e i Pesci Algerini

Come scrive Olivier Le Cour Grandmaison (Le Monde Diplomatique, giugno 2001) in un articolo su colonialismo e tortura "Quando Tocqueville legittimava i massacri", La guerra d'Algeria ha una lunga storia che ha inizio il 31 gennaio 1830, quando Carlo X decide di impossessarsi di Algeri. "L'avventura" è costosa: mobilita importanti effettivi militari ed è poco redditizia. Il 29 dicembre 1840, il generale Thomas Bugeaud inizia la vera conquista, con mezzi atroci: [...]

LA DESTRA ACCATTONA: DA STRACHE A MEUTHEN, DA LE PEN AI 49 MLN

LA DESTRA ACCATTONA: DA STRACHE A MEUTHEN, DA LE PEN AI 49 MLN

Strache, Meuthen, Le Pen: i tre alleati di Salvini oltre alle idee politiche hanno un’altra cosa in comune, la mancanza di etica politica e civica. “Cosa accomuna Strache, Le Pen, Salvini e Farage?” si chiede Guy Verhofstadt, leader belga dell’ALDE, “si dicono patrioti, ma mirano a distruggere la UE, i suoi valori e le sue libertà al soldo della Russia”. Una definizione molto forte, politica, che esplode su Twitter al seguito dei due principali [...]

Bertold Brecht

Quando sarà venuta l'ora che all'uomo un aiuto sia l'uomo, pensate a noi con indulgenza. Bertold Brecht da POESIE E CANZONI A coloro che verranno

Bertold Brecht

Anche l'odio contro la bassezza stravolge il viso. Anche l'ira per l'ingiustizia fa roca la voce. Bertold Brecht da POESIE E CANZONI A coloro che verranno

Bertold Brecht

Voi che sarete emersi dai gorghi dove fummo travolti pensate quando parlate delle nostre debolezze anche ai tempi bui cui voi siete scampati. Bertol Brecht da POESIE E CANZONI A coloro che verranno

Trentuno anni fa, il 18 di maggio del 1988, la morte di Enzo Tortora. Ricordiamo le parole della figlia: “da allora nulla è cambiato”…!

Trentuno anni fa, il 18 di maggio del 1988, la morte di Enzo Tortora. Ricordiamo le parole della figlia: “da allora nulla è cambiato”…!

    .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   . .   Trentuno anni fa, il 18 di maggio del 1988, la morte di Enzo Tortora. Ricordiamo le parole della figlia: “da allora nulla è cambiato”…! A 31 anni dalla sua morte, Tortora è diventato la personificazione dell’errore giudiziario italiano. Il suo ricordo vive in strade, piazze, scuole, biblioteche sparse per l’Italia a lui intitolate. l 18 maggio 1988, a soli 59 anni, muore Enzo [...]

FOTO: Alexis de Tocqueville

Caricatura, Honoré Daumier, 1849.

Caricatura, Honoré Daumier, 1849.

Stampa rappresentante Alexis de Tocqueville.

Stampa rappresentante Alexis de Tocqueville.

Tocqueville ritratto da Théodore Chassériau (particolare)

Tocqueville ritratto da Théodore Chassériau (particolare)

Manoscritto di una pagina de La democrazia in America

Manoscritto di una pagina de La democrazia in America

Creta - Laboratorio Attivamente

Creta - Laboratorio Attivamente

Il nostro Laboratorio "Attivamente" realizza oggetti in creta, su ordinazione, per ricorrenze (bomboniere, battesimi, comunioni,...) Per informazioni chiamare il numero 377 1678477.  

Philip Roth e Marcel Proust

Philip Roth e Marcel Proust

"A proposito di modelli giganteschi, non so se sia mai stato notato ma la prima parte di Pastorale Americana è un'esplicita parodia della Recherche proustiana, a cominciare dal titolo: Paradiso ricordato. La differenza più vistosa è che Roth inizia il suo libro dove Proust lo termina: da una rimpatriata con i vecchi amici di una vita, un Big Chill fuori tempo massimo. Condizioni e stati d'animo dei due scrittori si somigliano parecchio. Sia Marcel che Nathan [...]

Pascal..

Pascal..

NON CI ACCONTENTIAMO MAI DEL PRESENTE .Anticipiamo il futuro perché tarda a venire, come per affrettarne il corso, o richiamiamo il passato per fermarlo, come se fosse troppo veloce, così, imprudentemente , ci perdiamo i tempi che non ci appartengono e non pensiamo al solo che è nostro, e siamo tanto vani da occuparci di quelli che non sono nulla , fuggendo senza riflettere il solo che esiste. (Blaise Pascal)

Se esiste un tempo nel quale è necessario votare PD per coloro i quali credono al primato della sinistra liberale e riformista è questo.

Se esiste un tempo nel quale è necessario votare PD per coloro i quali credono al primato della sinistra liberale e riformista è questo.

Liberale Riformista o minoritaria? La sinistra che ci serve   Il progetto sconfitto della democrazia maggioritaria Nel 2016 il Pd raccolse il 40% degli elettori su un programma di riforme istituzionali ambizioso che tentava, dopo decenni di tentativi abortiti, di dare un assetto solido ad una democrazia dell’alternanza, maggioritaria e basata su partiti “della nazione” in grado di superate la frattura tra élite e popolo. L’accozzaglia tra populisti in [...]

SIAMO AL GAME OVER GIALLOVERDE. E IL FUTURO NON PUÒ ESSERE CHE DEL CHI PROPORRÀ UNA DEMOCRAZIA LIBERALE E RIFORMISTA.FATTA DA GENTE COMPETENTE E INTELLIGENTE.NON SERVE FARE NOMI BASTA DIRE RENZI.

SIAMO AL GAME OVER GIALLOVERDE. E IL FUTURO NON PUÒ ESSERE CHE DEL CHI PROPORRÀ UNA DEMOCRAZIA LIBERALE E RIFORMISTA.FATTA DA GENTE COMPETENTE E INTELLIGENTE.NON SERVE FARE NOMI BASTA DIRE RENZI.

La classe politica 5S e lega fatta da imbonitori incompetenti ha creato un partito senza storia, cultura e visione economica. Esprime solo un insieme di obiettivi populisti e assistenzialisti spesso in contrasto tra loro , mai inquadrati in una visione economica coerente complessiva che consenta di perseguirli in modo sostenibile per garantire progresso e benessere per tutte le classi che contribuiscono alla produzione di beni e servizi e non solo per la parte [...]

Rodi - Natura, Amore e Vita - Antonio Bigliardi

Rodi di Antonio Bigliardi Come un incanto si apre allo stupore Petali di rosa stillano un dolce sentore Luccica l’occhio dei gatti tra le lucide foglie d’ibisco Splende la sfera lunare in un cielo trapunto di stelle Infiamma il sole nel cuore riscalda l’azzurro del mare La gloria del tuo volto viene incontro a noi. Per CONTATTI: antoniob64@libero.it INDICE GENERALE Natura, Amore e Vita - Antonio Bigliardi

RENZIANI E O ITALIANI DEMOCRATICI LIBERALI E RIFORMISTI.ORA SERVONO GENTE E FACCE TOSTE E NASI TURATI

RENZIANI E O ITALIANI DEMOCRATICI LIBERALI E RIFORMISTI.ORA SERVONO GENTE E FACCE TOSTE E NASI TURATI

Sono sempre stato convinto che il coacervo che da “sinistra” organizzò la vittoria del NO al Referendum Costituzionale del 2016 partecipò, in modo attivo e determinante, ad una deviazione disastrosa della storia del nostro Paese. Ci torno su perché le conseguenze di quell'azione le stiamo vivendo oggi in modo drammatico. Non si tratta di rivangare, perché il danno è ancora tutto qui, in superficie ed è grave. Capisco che i responsabili non vogliano [...]

Gramsci e la sua splendida coerenza

Un mio amico: "Gianpiero a proposito di coerenza....""NON HO MAI VOLUTO MUTARE LE MIE OPINIONI, PER LE QUALI SAREI DISPOSTO A DARE LA VITA E NON SOLO A STARE IN PRIGIONE." 82 ANNI FA MORIVA ANTONIO GRAMSCIIl 27 aprile del 1937 moriva Antonio Gramsci. Lo vogliamo ricordare con questa intensa lettera che scrisse alla madre. Una lettera di passione, di lotta, di resistenza, di amore."Carissima mamma, sto per partire per Roma. Oramai è certo. Questa lettera mi è [...]

Larissa Iapichino stupisce ancora, record italiano nei 300 ostacoli allieve

Larissa Iapichino stupisce ancora, record italiano nei 300 ostacoli allieve

Oggi a La Spezia Larissa Iapichino realizza  un’altra migliore prestazione italiana allieve. La portacolori dell’Atletica Firenze Marathon ha battuto il limite nazionale U18 dei 300hs con il tempo di 41.96, superando il 42.22 di Valeria Paccagnella il 26 giugno 2017 a Nancy. E anche tra le juniores nessuna aveva mai corso così veloce. Per la saltatrice in lungo e ostacolista figlia d’arte (mamma Fiona May, papà Gianni Iapichino) è la terza MPI di [...]

Antonio Gramsci - Gli indifferenti

  “Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.L’indifferenza è il peso morto della storia. L’indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che [...]

Perché Dio svolgeva la Sua opera in Giudea durante l’Età della Grazia?

Dio dice:”La prima volta che venni in mezzo agli uomini fu durante l’Età della Redenzione. Ovviamente nacqui in una famiglia ebrea, pertanto il primo popolo a vedere Dio venire sulla terra fu quello ebraico. Il motivo per cui ho svolto questa opera di persona era perché volevo usare la Mia carne incarnata come offerta per il peccato nella Mia opera di redenzione. Pertanto i primi a vederMi furono gli ebrei dell’Età della Grazia. Quella fu la prima volta [...]

Rocco Siffredi reagisce male all'intervista di Cicciolina: «Mi fa tristezza»

Rocco Siffredi reagisce male all'intervista di Cicciolina: «Mi fa tristezza»

Filippo Roma de Le Iene ha intervistato Cicciolina in merito al taglio dei vitalizi dopo il quale l’ex attrice a luce rosse ha messo all’asta anche i vestiti usati sul set: la rabbia della Staller contro Luigi Di Maio ha toccato anche Rocco Siffredi quando l'inviato lo ha tirato in ballo. "Non faccio pubblicità a uno che mi sta rovinando" ha chiosato la Staller, mentre l'ex collega ha commentato duramente il servizio: "Quando sento storie del tipo “Rocco [...]

Vogliamo essere la versione italiana di En Marche. Unire Renzi e i liberali di Forza Italia. La sfida di Cittadini!

Vogliamo essere la versione italiana di En Marche. Unire Renzi e i liberali di Forza Italia. La sfida di Cittadini!

Unire Renzi e i liberali di Forza Italia. La sfida di Cittadini! Gianfranco Passalacqua, fondatore del movimento riformista ed europeista, ci spiega la sua strategia per le europee e oltre. "I partiti tradizionali rincorrono gli estremisti, è scomparso il centro. Vogliamo essere la versione italiana di En Marche!" "L'Italia ha bisogno di un movimento di ispirazione liberale. Il Pd è tornato ad essere la versione italiana del Partito socialista europeo, mentre [...]

Varoufakis: "Salvini? Non è altro che un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler"

Varoufakis: "Salvini? Non è altro che un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler"

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . Varoufakis: "Salvini? Non è altro che un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler" Varoufakis: "Salvini è un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler" L'ex ministro delle Finanze greco, oggi candidato alle europee con DiEM25, ha commentato la situazione politica italiana. "Salvini è il prodotto della Depressione, così come Mussolini e Hitler furono il prodotto della Depressione tra [...]

Raffaella Carrà, Sophia Loren svela il vizio dell'amica per la prima volta in tv

Raffaella Carrà, Sophia Loren svela il vizio dell'amica per la prima volta in tv

‘A Raccontare comincia tu’ inizia a mostrare le sue vere potenzialità: un programma che permette di rendere normali e avvicinabili anche dive come Sophia Loren che, di ritorno da un pranzo da Audrey Hepburn, si fa un panino col salame per placare la fame! Ebbene, la seconda ospite di Raffaella Carrà ci ha portato nel suo mondo, tra Cary Grant che voleva sposarla e Carlo Ponti, il marito, che “è stato l’unico a capirmi”. Poi una piccola divagazione [...]

&id=HPN_Alexis+de+Tocqueville_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Alexis{{}}de{{}}Tocqueville" alt="" style="display:none;"/> ?>