Alfredo Mantovano

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

La scheda: Alfredo Mantovano

Alfredo Mantovano (Lecce, 14 gennaio 1958) è un politico e magistrato italiano.
Giornalista pubblicista dal 1984. Collabora con la rivista Cristianità, col settimanale Tempi e con svariati quotidiani, della carta stampata e on line.
Laureato in Giurisprudenza all'Università La Sapienza di Roma nel 1981 con una tesi sui Problemi di legittimità costituzionale della legge 22 maggio 1978 n. 194 (la legge italiana sull'aborto), relatore il Prof. Manlio Mazziotti di Celso.
Dal maggio 2013 è consigliere alla IV sezione penale della Corte di appello di Roma, dove si occupa – fra l'altro – di misure di prevenzione e di diritto penale europeo e internazionale e coordina l'ufficio delle rogatorie internazionali. Compone la Commissione del Ministero della Giustizia che si occupa dell'attuazione della riforma del diritto penale internazionale.
Sposato, ha tre figli.



Alfredo Mantovano:
Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Interno:
Durata mandato: 11 giugno 2001 – 17 maggio 2006
Presidente: Silvio Berlusconi
Durata mandato: 12 maggio 2008 – 16 novembre 2011
Presidente: Silvio Berlusconi
on. Alfredo Mantovano:
Parlamento italiano Camera dei deputati
Parlamento italiano Camera dei deputati
Luogo nascita: Lecce
Data nascita: 14 gennaio 1958
Titolo di studio: Laurea in giurisprudenza
Professione: Magistrato
Partito: AN – Il Popolo della Libertà
Legislatura: XIII, XIV, XVI Legislatura
Gruppo: Il Popolo della Libertà
Circoscrizione: XXI Puglia
Pagina istituzionale
sen. Alfredo Mantovano:
Parlamento italiano Senato della Repubblica
Parlamento italiano Senato della Repubblica
Professione: Magistrato
Legislatura: XV Legislatura
Gruppo: AN
Circoscrizione: Puglia
Pagina istituzionale

Criminalita': Mantovano, varare in Puglia piano regionale prevenzione

Criminalita': Mantovano, varare in Puglia piano regionale prevenzione

Cronaca 02/07/2012 PUGLIA Criminalita': Mantovano, varare in Puglia piano regionale prevenzione Roma, 2 lug. (Adnkronos) - "Tre assalti a furgoni portavalori in appena un mese in Puglia - gli ultimi due a distanza di tre giorni l'uno dall'altro - sono un record preoccupante per il territorio: per l'elevata esposizione a rischio dei lavoratori della vigilanza privata, per le armi adoperate, per il numero di criminali impiegati ogni volta, per il blocco di importanti [...]

L’ANTIRACKET SALENTO PRESENTATA DA ALFREDO MANTOVANO

LA POSIZIONE DELL’ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE   Antiracket Salento. Arrivano con il progetto Pon sulla Sicurezza 2.4 dall’Unione Europea 1.351.000,00 Euro per il Salento. Un contributo per le province di Taranto, Lecce e Brindisi per l’apertura di sportelli comunali antiracket che raccolgano le denunce. “La nostra terra è meritevole di un sostegno” ha spiegato l’onorevole Alfredo Mantovano a Taranto il 22 giugno 2012 in un incontro con la [...]

Assalto a portavalori, Mantovano: “Servono fatti concreti per...

Assalto a portavalori, Mantovano: “Servono fatti concreti per...

Cronaca Venerdì 01 Giugno 2012 10:52 Assalto a portavalori, Mantovano: “Servono fatti concreti per contrastare la criminalità” Ines De Marco BRINDISI - “Quanto accaduto poche ore fa nelle vicinanze di Latiano, a breve distanza da Mesagne e dal capoluogo di provincia, segnala che per il momento il “modello Brindisi” è stato adottato solo dalla criminalità: che mostra di avere uomini e mezzi tali da assaltare più furgoni della vigilanza privata e da [...]

EVENTI: Alfredo Mantovano

Dal 1988 al 1996 con funzioni di giudice penale al tribunale di Lecce.

Dal 2006 al 2013 Progetto Osservatorio ha organizzato Sfide culturali e politiche, incontri pubblici settimanali sui temi dell'attualità politica, economica e culturale (per il sito clicca qui).

Dal 1985 al 1987 con funzioni di pretore del mandamento di Ginosa (Ta).

Mantovano è tornato a Vieste tra i resti inceneriti dell'Oasi e le promesse di ricostruzione

Mantovano è tornato a Vieste tra i resti inceneriti dell'Oasi e le promesse di ricostruzione

Mantovano è tornato a Vieste tra i resti inceneriti dell'Oasi e le promesse di ricostruzione VIESTE  - Marcatura a uomo , come nelle partite di calcio. A lanciarsi la sfida però sono i politici nazionali che rivendicano la necessità di risarcire Pino Vescera dopo l'attentato incendiario che ha distrutto il ristorante Scialì del Lido Oasi.   Se pochi giorni fa il presidente nazionale del Comitato Antiracket, Tano Grasso (Pd), reclamava la ricostruzione del [...]

'Ndrangheta: Tassone, modificare norma protezione testimoni

(AGI) - Catanzaro, 21 ott - "Lo spietato omicidio di Lea Garofalo dimostra che qualcosa non funziona nella normativa sul servizio di protezione dei testimoni e dei collaboratori di giustizia. Il sottosegretario Mantovano sostiene che in questa vicenda tutto sia stato perfetto: forse sul piano delle carte bollate, ma la realta' e' che siamo di fronte a un delitto efferato e che quindi piu' di qualcosa e' andato storto". Cosi il vicesegretario dell'Udc Mario Tassone, [...]

Bari - Convegno sulla giustizia con Schittulli, Laudati e Mantovano

Bari - Convegno sulla giustizia con Schittulli, Laudati e Mantovano

Convegno 18/09/10 Bari - Convegno sulla giustizia con Schittulli, Laudati e Mantovano ad Avellino Il Presidente Schittulli ad Avellino con il sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano ed il Procuratore Laudati per un convegno sulla giustizia Lunedì 20 settembre 2010 alle ore 17.00 presso la sala convegni della Camera di Commercio di Avellino (piazza Duomo) il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, interverrà ad un incontro dal titolo [...]

A Rosarno alta tensione. Un uomo ha sparato Si organizza contromanifestazione: "Andatevene"

A Rosarno alta tensione. Un uomo ha sparato Si organizza contromanifestazione: "Andatevene"

Nuovi incidenti nella cittadina calabrese. Gli extracomunitari protestano contro il ferimento di due stranieri Maroni: "Tollerata una immigrazione clandestina che alimenta la criminalità e genera situazioni di forte degrado" Il commissario prefettizio: "Strana concomitanza con la riunione a Reggio del Comitato per l'ordine e la sicurezza" ROSARNO (REGGIO CALABRIA) - Alta tensione stamane a Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, dopo i disordini di ieri quando [...]

S.MARIA C.V. Riapre la fabbrica di materassi di Russo, bruciata dalla camorra. Arriva anche Mantovano

S.MARIA C.V. Riapre la fabbrica di materassi di Russo, bruciata dalla camorra. Arriva anche Mantovano

S.MARIA CAPUA VETERE – Il sottosegretario di Stato all'Interno Alfredo Mantovano, lunedi' 29 giugno alle 18 sarà a S. Maria Capua Vetere per la riapertura della fabbrica di materassi "Russo", vittima del racket. L'evento e' promosso dall'associazione antiracket "S. Maria Capua Vetere per la legalita'". Alle 19a Trentola Ducenta, alla Sala consiliare del Comune, per la presentazione dell'associazione "Unione Casertana Antiracket". A entrambi gli appuntamenti [...]

Mantovano alla Festa di Polizia

Mantovano alla Festa di Polizia

''Bisogna convincersi che nella lotta al racket il ruolo preminente resta quello delle forze di polizia, dell'autorità giudiziaria, ma tutti devono collaborare”. Lo ha sottolineato il sottosegretario all’Interno, Alfredo Mantovano, intervenuto al 157° anniversario della festa della Polizia a Bari. Mantovano nel suo discorso ha poi sottolineato che il pacchetto-sicurezza del governo Berlusconi prevede che l’imprenditore aggiudicatario di appalti pubblici se [...]

Graffittari?No,delinquenti

Graffittari?No,delinquenti

La scritta, lunga circa tre metri, si trova su un muro di fronte al tribunale di Lecce ed è firmata da una A cerchiata «Mantovano fascista sei il primo della lista». È la scritta apparsa su un muro di viale De Pietro, a Lecce, contro il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano, che alle 18 è intervenuto ad un convegno sulla sicurezza organizzato presso le Officine Cantelmo. La scritta, lunga circa tre metri, si trova su un muro di fronte al tribunale [...]

Maxi controlli della Mobile in città

Maxi controlli della Mobile in città

  Nella serata di ieri attività capillare della Squadra Mobile in città     Controlli a tappeto, elicotteri quasi a filo dei tetti, posti di blocco e sirene blu: la Polizia di Bari fa seguito al comitato per l'ordine e la sicurezza tenuto a Bari dal sottosegretario all'interno Alfredo Mantovano sulla questione delle 21 scarcerazioni improvvise degli affiliati al clan Strisciugllio. Da Carbonara a Ceglie ma senza tralasciare Carrassi e il Libertà nelle serata [...]

...TRATTO DA YAHOO NOTIZIE

·        Yahoo!   ·        Mio Yahoo!   ·        Mail   Top of Form 1   Ricerca:   Bottom of Form 1     ·        Entra   ·        Sei un nuovo utente? Registrati   ·        Yahoo! Notizie -   Top of Form 2   ·            Aggiungi il feed RSS con le notizie principali Le principali notizie del giorno   ·        Obama toglierà presto il divieto alla ricerca sulle staminali   [...]

dai dico ai cus-cus

dai dico ai cus-cus

dai dico ai cus-cus riporto da giornale, ma io mi chiedo tutto questo casino di moralisti all'arrembaggio, che poi si sa nel privato sono peggio dei proci di procida, ma che cosa + che da fastiio al fans della famigla?Io penso gli dia fastidio il fatto che debba nel caso ci sia dividere leredità, l'italia paese a due corsie per la famiglia, ossia tutta amore se ricca, fuggi fuggi se povera,è una vera ipocrisia, questo bisogna dirlo. Ma se io convivo con una [...]

COLPA DI SALVINI ...!

COLPA DI SALVINI ...!

COLPA DI SALVINI ...! E sì, le colpe sono di Matteo Salvini, già perché se lui fosse ancora il ministro degli interni i poveri migranti....."valevano"..., invece con la sua assenza dalla scena dell'immigrazione la pantomima della nave ONG assume un altro tono e significato. Ora i migranti non sono come quelli del periodo salviniano, questi non sono stanchi e provati dal lungo soggiorno obbligato in mare, i bambini ora giocano felici, e le donne incinta non si [...]

Ovviamente cosa poteva fare il ragazzo senon strizzare l'occhio a Salvini e Berlusconi ? Niente di nuovo sotto il sole.

Ovviamente cosa poteva fare il ragazzo senon strizzare l'occhio a Salvini e Berlusconi ? Niente di nuovo sotto il sole.

"Carcere per i grandi evasori misura imprescindibile, ma non faremo la guerra ai commercianti"Il ministro degli Esteri da Washington: "Non ci sto a punire l'elettricista, l'idraulico o il tassista" Un po' come succede per la droga, Di Maio è per la tolleranza della modica quantità di evasione, ma solo per uso personale. Mi chiedo: è cambiato il 'movimento degli onesti' o è lui ad aver sbagliato partito? Come si dice, fa le carte e se le scarta.È giusto [...]

Terremoto Pd: gli ex renziani difendono Renzi dall’attacco di Orlando

Terremoto Pd: gli ex renziani difendono Renzi dall’attacco di Orlando

L’ex segretario Dem replica: «Dire che la Leopolda e il Papeete siano sullo stesso piano è l’errore degli ultimi anni, se la prendono con il Matteo sbagliato». Solidarietà dai Dem Parrini, Malpezzi e Morani. Dopo le parole del numero due del Pd, Andrea Orlando, verso Matteo Renzi e i suoi ‘ultimatum’ la reazione dell’ex segretario Dem non si è fatta attendere. «Dire che la Leopolda e il Papeete siano sullo stesso piano è l’errore degli ultimi [...]

Bruciata viva dall'ex a 16 anni, il papà scrive al presidente Mattarella: «Permessi premio al killer, lo Stato ci ha abbandonati»

Bruciata viva dall'ex a 16 anni, il papà scrive al presidente Mattarella: «Permessi premio al killer, lo Stato ci ha abbandonati»

Amaro sfogo da parte del padre di Fabiana Luzzi, la sedicenne bruciata viva dal fidanzato nel maggio di sei anni fa a Corigliano (Cosenza). L'uomo ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere giustizia. Il killer, condannato a 18 anni e sette mesi di carcere, ha già potuto godere di tre permessi premio quest'anno. E nella sua lettera Mario Luzzi dice di sentirsi abbandonato dallo Stato. «A marzo 2016 - scrive - l'assassino di [...]

Bruciata viva dall'ex a 16 anni, il papà scrive al presidente Mattarella: «Permessi premio al killer, lo Stato ci ha abbandonati»

Bruciata viva dall'ex a 16 anni, il papà scrive al presidente Mattarella: «Permessi premio al killer, lo Stato ci ha abbandonati»

Amaro sfogo da parte del padre di Fabiana Luzzi, la sedicenne bruciata viva dal fidanzato nel maggio di sei anni fa a Corigliano (Cosenza). L'uomo ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere giustizia. Il killer, condannato a 18 anni e sette mesi di carcere, ha già potuto godere di tre permessi premio quest'anno. E nella sua lettera Mario Luzzi dice di sentirsi abbandonato dallo Stato. «A marzo 2016 - scrive - l'assassino di Fabiana [...]

Antonio Ingroia: Berlusconi e Dell’Utri indagati come mandanti delle stragi del ’93? Chissà perchè non sono stupito...!

Antonio Ingroia: Berlusconi e Dell’Utri indagati come mandanti delle stragi del ’93? Chissà perchè non sono stupito...!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Antonio Ingroia: Berlusconi e Dell’Utri indagati come mandanti delle stragi del ’93? Chissà perchè non sono stupito...! B. e Dell'Utri mandanti? Non mi stupisco di Antonio Ingroia La notizia dell’indagine su B. e Dell’Utri come mandanti esterni delle stragi del ’93 è stata accolta dai politicanti, Renzi in testa, con fastidio o addirittura stupore. Io, al contrario, sono [...]

Mafia, Silvio Berlusconi indagato nel procedimento stragi del 1993

Mafia, Silvio Berlusconi indagato nel procedimento stragi del 1993

Silvio Berlusconi è indagato nel procedimento aperto dalla procura di Firenze sulle stragi mafiose del 1993. La notizia si apprende a Palermo. I legali di Marcello Dell'Utri, imputato nel processo d'appello sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, hanno depositato alla corte d'assise d'appello, che celebra il dibattimento, la certificazione da cui risulta che l'ex premier è indagato a Firenze. Una mossa, quella della difesa che aveva citato a deporre Berlusconi, [...]

Il fallimento politico di Matteo Salvini

Il fallimento politico di Matteo Salvini

Dal ritorno a casa di Mimmo Lucano, alla legge anti-migranti impugnata, all’atteggiamento europeo benevolo verso l’Italia, tutto cospira contro Salvini. Ma i passi ulteriori per metterlo fuori gioco si devono ancora fare. E passano per le elezioni regionali, e per la riforma della legge elettorale. Mimmo Lucano che torna a casa, Carola Rackete che lo querela per diffamazione, il governo che impugna la legge regionale anti-migranti del [...]

L'EREDITA' DI SALVINI

Matteo Salvini è uno che ha trovato la Lega morente e l’ha risuscitata, portandola dal 5 o 6% ad oltre il 17% alle elezioni, e sorpassando Forza Italia. Poi, al governo, ha portato quel 17 fino a picchi del 38%. Infine la caduta. Questo Salvini però è bifronte. Al governo ha avuto successo quando ha chiuso i porti all’immigrazione selvaggia e alla carità pelosa delle o.n.g., ma c’è stato un Salvini che ha predicato un rilancio economico dell’Italia a [...]

L'INVASIONE CHE NON C'È I porti sono chiusi, secondo Salvini, ma arriva di tutto: migranti, navi Ong, coca.

L'INVASIONE CHE NON C'È I porti sono chiusi, secondo Salvini, ma arriva di tutto: migranti, navi Ong, coca.

Forse ci voleva un genio zero della politica per combinare anche solo la metà della confusione creata da Matteo Salvini. Ormai sono quasi dieci giorni che ha aperto, a parole (mancano atti di qualsiasi tipo) la crisi e nessuno ha ancora capito niente. Probabilmente anche lui. Non si è capito perché l’ha aperta e dove vorrebbe andare. Una spiegazione, per la verità, c’è. Un po’ da bambini, ma c’è. Di colpo (troppi mojito al Papeete) gli è venuta [...]

Conte è complice di Salvini, non basta una lettera per rifarsi una verginità.

Conte è complice di Salvini, non basta una lettera per rifarsi una verginità.

Sui migranti e non solo Conte è stato complice di Salvini, non basta una lettera per rifarsi una verginità La lettera di Conte sul caso Open Arms è stata interpretata da molti come uno schiaffo a Salvini e una lezione di umanità e dignità. Non basta un post acchiappalike per compensare il disastro che le scelte del governo hanno contribuito a determinare in tema di gestione dei flussi e di accoglienza. E la responsabilità di Conte è enorme. La lettera di [...]

Le bugie di Salvini su Savoini si ritorcono contro…

Le bugie di Salvini su Savoini si ritorcono contro…

Sembra che la montagna di bugie sul viaggio in Russia del Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, confezionata in tutta fretta, si stia sciogliendo come neve al sole facendo venir fuori un autentico verminaio. Una montagna di frottole che sta producendo guai seri a diversi politici che dicono delle cose (per avere consenso dei cittadini) e, poi, fanno l’esatto contrario come, ad es., di non aver nulla a che fare con la massoneria quando, invece, spunta il nome [...]

Carola Rackete denuncia Salvini: «Chiudete i suoi profili social, istigano odio». E lui ribatte: «Ridicolo»

Carola Rackete denuncia Salvini: «Chiudete i suoi profili social, istigano odio». E lui ribatte: «Ridicolo»

Continua il caso Sea Watch: domani in Procura verrà depositata la denuncia presentata dalla capitana Carola Rackete contro il ministro dell'Interno Matteo Salvini, per diffamazione e istigazione a delinquere. Il legale della comandante della nave, l'avvocato Alessandro Gamberini, ha annunciato che chiederà addirittura il sequestro dei profili di Salvini su Facebook e Twitter, e di altri social «propaganti messaggi d'odio». La richiesta di Carola Rackete è di [...]

Se Salvini facesse la quinta elementare,diciamo la scuola d'obbligo sarebbe classificato come bullo.Per me e un bullo ANCHE SE E VICINO HAI 50.

Se Salvini facesse la quinta elementare,diciamo la scuola d'obbligo sarebbe classificato come bullo.Per me e un bullo ANCHE SE E VICINO HAI 50.

“Se facesse la quinta elementare sarebbe classificato come bullo”. Così Umberto Galimberti, filosofo ed intellettuale italiano, parla di Matteo Salvini ospite di Tiziana Panella a Tagadà, su La7. “I suoi slogan non sono un sillogismo – prosegue Galimberti – perchè dopo aver enunciato una cosa non c’è il ragionamento per capire come quella cosa si realizza. Il ragionamento è una cosa difficile per Salvini”. Galimberti: “La scuola non [...]

Matteo Salvini, un morto che cammina

Matteo Salvini, un morto che cammina

Non si fermerà perché non è in grado di capire e lo chiamo kamikaze, e scrivo che lui e i pazzi che lo seguono verso l'abisso stanno inutilmente cercando di portare indietro il grande orologio della storia. Più di chiunque altro al mondo, in questo mondo che sta cambiando vertiginosamente, Matteo Salvini è un morto che cammina.  Non dico "zombi" perché parlo sul serio, senza ombra d'ironia, e sto attento a ogni parola che uso perché in un caos come quello [...]

Carola Rackete scherza dopo la liberazione: «Forse dovrei emigrare in Australia». Salvini: «Ti pago il biglietto»

Carola Rackete scherza dopo la liberazione: «Forse dovrei emigrare in Australia». Salvini: «Ti pago il biglietto»

Carola Rackete è libera da 24 ore. Ieri il gip di Agrigento, Alessandra Vella, non ha convalidato l'arresto. Appena saputa la notizia, Carola ha ringraziato i suoi legali e ha inviato rassicurazioni e saluti all'equipaggio. Poi ha ironizzato: «È il caso che emigri in Australia a occuparmi di albatros?». A riferire le prime reazioni a caldo della capitana è stata Giorgia Linardi, portavoce di Sea Watch, nel corso della conferenza stampa convocata dalle [...]

Scandalo Csm, Di Pietro: “Abbiamo scoperto l’acqua calda, lo sapevano pure le pietre che il sistema è sbagliato”

Scandalo Csm, Di Pietro: “Abbiamo scoperto l’acqua calda, lo sapevano pure le pietre che il sistema è sbagliato”

Sullo scandalo Csm. “Abbiamo scoperto l’acqua calda –ha affermato Di Pietro-. Che le correnti servissero a questo, cioè a creare un’area di riferimento e di elettorato per andare poi a fare il componente del Csm, lo si sa dalla notte dei tempi, cioè da quando è stata fatta la norma. Il presidente ha detto parole responsabili, ma fino ad oggi si è preferito girarsi dall’altra parte. E’ un po’ come quando abbiamo scoperto Tangentopoli e tutti a [...]

L’intervento di Mattarella sullo scandalo toghe.

L’intervento di Mattarella sullo scandalo toghe.

Elezioni suppletive dei membri del Csm a ottobre. Niente scioglimento immediato. Prima vanno riformate le procedure. Intanto Zingaretti smarca il suo Pd dalle ombre su Lotti. Il punto La scossa del Colle sullo scandalo toghe. Dopo l’inchiesta sugli accordi per le nomine di alcune importantissime procure che ha travolto il Consiglio superiore della magistratura – e che vede coinvolto anche Luca Lotti del Partito democratico – il presidente [...]

Renzi, Lorenzin e Glaxo ...Una storia molto sporca. Ecco tutta la verità sui 10 vaccini obbligatori per il bene degli Italiani... Questi sono una banda di criminali!

Renzi, Lorenzin e Glaxo ...Una storia molto sporca. Ecco tutta la verità sui 10 vaccini obbligatori per il bene degli Italiani... Questi sono una banda di criminali!

  .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   . .   Ripubblichiamo un articolo di due anni fa, sempre attualissimo...   Renzi, Lorenzin e Glaxo ...Una storia molto sporca che non dobbiamo assolutamente dimenticare: ecco tutta la verità sui 10 vaccini obbligatori per il bene degli Italiani... Questi sono una banda di criminali! DOMANDA DA UN MILIARDO DI EURO: GLAXO + RENZI = DDL LoRENZIn? Facendo su google una ricerca con le parole GLAXO e RENZI [...]

Il Paese è stanco di Salvini: l’odio non basta per raccattare voti .

Il Paese è stanco di Salvini: l’odio non basta per raccattare voti .

La sensazione è che le provocazioni del ministro dell’interno Matteo Salvini funzionino sempre meno: la retorica dei porti chiusi in realtà viene sbugiardata tutti i giorni (e le ultime 70 vittime non aiutano di certo) mentre il nord continua ad aspettare dalla Lega riforme che incidano sulla produttività e sul lavoro. Forse il Paese reale è molto diverso da come lo racconta il vicepremier. Dice che i porti sono chiusi. Insiste. Come se si fosse incantato il [...]

&id=HPN_Alfredo+Mantovano_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Alfredo{{}}Mantovano" alt="" style="display:none;"/> ?>