Alumni della Scuola di Studi Orientali e Africani

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

In questa categoria: Paul Robeson

Paul LeRoy Bustill Robeson (Providence, 9 aprile 1898 – Philadelphia, 23 g...

Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi (birm. , Yangon, 19 giugno 1945) è una politica birmana, a...

John Evans Atta-Mills

John Evans Atta-Mills (Tarkwa, 21 luglio 1944 – Accra, 24 luglio 2012) è ...

Enoch Powell

Enoch Powell (Birmingham, 16 giugno 1912 – Londra, 8 febbraio 1998) è sta...

Mette-Marit di Norvegia

Mette-Marit, principessa ereditaria di Norvegia (nata Mette-Marit Tjessem HÃ...

Bernard Lewis

Bernard Lewis (Stoke Newington, 31 maggio 1916) è uno storico e orientalist...

Birmania, Aung San Suu Kyi: "Pronta a trattare con i generali"

Un bagno di folla in cui «la Signora», oltre a ridare speranza ai suoi sostenitori, ha evidenziato una nuova disponibilità al compromesso e al dialogo con la giunta militare, dando l'impressione di aver ripensato anche al tema delle sanzioni economiche.Suu Kyi, come già aveva anticipato il suo entourage, è apparsa tutt'altro che fiaccata dall'ultimo periodo di detenzione. La base della democrazia è la libertà di parola», ha detto la donna (65 anni, di cui [...]

il primo discorso di Aung San Suu Kyi

il primo discorso di Aung San Suu Kyi

Il primo discorso di Aung San Suu Kyi: «Non perdete la speranza» - Corriere della Sera www.corriere.it L'icona della dissistenza: «La base della democrazia è la libertà di parola. Sarete voi a controllarmi»

ROBERTO BAGGIO: VOGLIO ANDARE IN BIRMANIA A CONOSCERE AUNG SAN SUU KYI

Roberto Baggio è a Hiroshima in attesa di ricevere il World Peace Award 2010 (premio assegnato dai Premi Nobel per la Pace) per il suo impegno nel sociale ed in particolare per la sua difesa della causa birmana Bia. E dalla città giapponese lancia un messaggio ad Aung San Suu Kyi, appena liberata: "Sono straordinariamente felice. Voglio andare in Birmania. E spero di riuscirci perchè ho già tentato in passato senza risultato".

Birmania, liberata Aung San Suu Kyi

Birmania, liberata Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi è finalmente libera: è apparsa ai cancelli della sua abitazione e ha salutato commossa la folla di sostenitori che si era radunata appena si era diffusa la notizia a Yangon. Oggi scadevano i 18 mesi di arresti domiciliari, che le erano stati inflitti per il tentativo di raggiungerla da parte di un americano, dopo la condanna a precedenti...

deleted

deleted

Birmania, liberata Aung San Suu Kyi

La giunta militare pone fine agli arresti domiciliari per il premio Nobel per la pace del 1991. Ha trascorso 15 degli ultimi 21 anni segregata nella sua abitazione. "Dobbiamo restare uniti per i nostri obiettivi"

La Lancia omaggia Aung San Suu Kyi

La strada per la pace a bordo di Lancia Da qualche giorno gira a rotazione sulle più importanti reti televisive uno spot Lancia davvero interessante, che è assolutamente da menzionare: non tanto per la macchina che viene pubblicizzata, quanto per il contenuto simbolico ed il significato che questa pubblicità ha.   Espressamente voluto da Olivier François, amministratore delegato di Lancia Automobiles, è un messaggio di pace e di speranza dedicato al Nobel per [...]

L'inviato Onu in Birmania ha incontrato San Suu Kyi

L'inviato Onu in Birmania ha incontrato San Suu Kyi

Un sì inaspettato. La notizia è stata fatta trapelare da fonti diplomatiche e confermata da fonti della sicurezza:Ibrahim Gambari ha incontrato Aung San Suu Kyi. Novanta minuti di colloquio.                                                             Dopo aver incontrato il regime a Naypyidaw, la cittadella blindata in mezzo alla giungla che la giunta del generale Than Shwe ha trasformato [...]

&id=HPN_Alumni+della+Scuola+di+Studi+Orientali+e+Africani_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Alumni{{}}of{{}}the{{}}School{{}}of{{}}Oriental{{}}and{{}}African{{}}Studies" alt="" style="display:none;"/> ?>