Amnesty prigionieri internazionali di coscienza

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

La scheda: Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi (in birmano: အောင်ဆန်းစုကြည် , Yangon, 19 giugno 1945) è una politica birmana, attiva da molti anni nella difesa dei diritti umani sulla scena nazionale del suo Paese, oppresso da una rigida dittatura militare, imponendosi come capo del movimento non-violento, tanto da meritare i premi Rafto e Sakharov, prima di essere insignita del Premio Nobel per la pace nel 1991. Nel 2007 l'ex Premier inglese Gordon Brown ne ha tratteggiato il ritratto nel suo ...

Russia, rigettato ricorso contro Navalny

Russia, rigettato ricorso contro Navalny

(ANSA) – MOSCA, 14 GEN – Vittoria (per ora) del dissidente Alexei Navalny contro il capo della Guardia Nazionale russa, il generale Viktor Zolotov (che aveva sfidato a duello Navalny promettendo di ridurlo in “poltiglia”). La richiesta di diffamazione presentata da Zolotov a dicembre non è infatti conforme agli articoli pertinenti del codice di procedura civile. Lo riporta RT. Al generale in tribunale ha dato tempo fino al 9 gennaio per presentare le [...]

Jafar Panahi torna al cinema con il suo nuovo film "Tre volti"

Jafar Panahi torna al cinema con il suo nuovo film "Tre volti"

Roma, (askanews) - Arriva al cinema "Tre volti", quarto film girato in clandestinità del regista iraniano Jafar Panahi, vincitore del premio per la Migliore Sceneggiatura a Cannes 2018. Panahi, dopo l'arresto nel 2010 per aver preso parte alle manifestazioni contro il Presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, vive recluso in Iran da 8 anni. Il suo nuovo film è una riflessione sui nuovi mezzi digitali e sui social network, gli unici attualmente che gli permettono [...]

Panahi, arriva ultimo film clandestino

Panahi, arriva ultimo film clandestino

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – A maggio Jafar Panahi a Cannes non c’era per il suo ‘Tre volti’, premiato per la migliore sceneggiatura e in sala dal 29 novembre con Cinema di Valerio De Paolis, e non ci sarà neppure lunedì 19 novembre per la serata di solidarietà a lui dedicata al Cinema Giulio Cesare di Roma dal titolo: ‘Il regista che avrebbe voluto esserci’. Ma l’autore iraniano sarà però virtualmente presente grazie a una sagoma a grandezza [...]

La Corte di Strasburgo condanna la Russia per Navalny

La Corte di Strasburgo condanna la Russia per Navalny

'Arresti illegittimi, motivazione politica'. L'oppositore esulta

Corte Strasburgo condanna Russia per arresti Navalny

Corte Strasburgo condanna Russia per arresti Navalny

Azioni condotte a fini politici per "soffocare pluralismo"

Pence attacca Suu Kyi sui Rohingya

Pence attacca Suu Kyi sui Rohingya

(ANSA-AP) – SINGAPORE, 14 NOV – Le violenze commesse contro la minoranza Rohingya sono “senza scuse”: lo ha detto il vice presidnete americano Mike Pence alla leader birmana e premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi. Pence, che ha incontrato Suu Kyi a margine del summit Asean di Singapore, ha inoltre commentato gli arresti e le condanne di due giornalisti dell’agenzia stampa Reuters, definendoli “profondamente preoccupanti” per milioni di americani. [...]

Russia: Navalny bloccato in aeroporto

Russia: Navalny bloccato in aeroporto

(ANSA) – MOSCA, 13 NOV – Le autorità russe hanno impedito ad Alexei Navalny di lasciare la Russia mentre era diretto a Strasburgo per prendere parte a un’udienza della Corte Europea dei Diritti Umani. Lo ha fatto sapere lo stesso Navalny sul suo sito. “Le guardie di frontiera mi hanno prima messo dietro un nastro rosso poi mi hanno detto che mi è stato proibito di lasciare il paese sulla base di una lettera”, ha scritto Navalny pubblicando uno [...]

Suu Kyi: Amnesty, non più  Ambasciatrice

Suu Kyi: Amnesty, non più Ambasciatrice

(ANSA) – ROMA, 13 NOV – Amnesty International ha annunciato che sta revocando il prestigioso riconoscimento di Ambasciatore della Coscienza alla leader birmana Aung San Suu Kyi, che è anche Nobel per la Pace, esprimendo “profonda costernazione” per il suo silenzio sulle “atrocità” compiute sulla minoranza musulmana dei Rohingya. Si tratta solo dell’ultimo di una serie di riconoscimenti tolti alla leader de facto della Birmania che le erano stati [...]

Birmania: voto, flop partito San Suu Kyi

Birmania: voto, flop partito San Suu Kyi

(ANSA) – ROMA, 4 NOV – In Birmania, la Lega nazionale per la democrazia (Nld) della Nobel per la Pace e leader de facto Aung San Suu Kyi crolla in elezioni suppletive, tenutesi ieri: un primo segnale di crisi per il governo di un malcontento diffuso nel travagliato Paese asiatico e della crisi delle minoranze etniche che l’affligge. L’Lnd, a scrutinio non ancora completato, si avvia a vincere solo sette seggi su 13, perdendo soprattutto nelle province dove [...]

Canada revoca cittadinanza a Suu Kyi

Canada revoca cittadinanza a Suu Kyi

(ANSA) – OTTAWA, 3 OTT – Il Parlamento del Canada ha formalmente revocato la cittadinanza onoraria alla leader birmana Aung San Suu Kyi per la sua complicità nelle violenze contro la minoranza Rohingya. Il Senato ha votato ieri la decisione all’unanimità. Ottawa aveva concesso la cittadinanza onoraria a Suu Kyi nel 2007. La settimana scorsa anche la Camera aveva preso questa decisione all’unanimità. La premio Nobel per la pace diventa così la prima [...]

Canada, revoca cittadinanza a Suu Kyi

Canada, revoca cittadinanza a Suu Kyi

(ANSA) – ROMA, 27 SET – Il parlamento del Canada ha votato all’unanimità una mozione per revocare la cittadinanza onoraria alla leader birmana Aung San Suu Kyi. Lo riportano i media canadesi. Suu Kyi, premio Nobel per la pace, ha ricevuto la cittadinanza canadese onoraria nel 2007 per il suo ruolo nel promuovere il cambiamento democratico in Birmania. Il suo silenzio e la riluttanza a condannare la brutale repressione delle forze di sicurezza birmane e [...]

Navalny arrestato subito dopo aver lasciato il carcere

Navalny arrestato subito dopo aver lasciato il carcere

 Alexey Navalny, leader dell’opposizione russa, è stato nuovamente arrestato non appena è uscito dalla prigione dove ha scontato la condanna a 30 giorni di detenzione amministrativa per aver organizzato lo scorso gennaio proteste non autorizzate. Lo ha fatto sapere la sua portavoce su Twitter. A quanto pare l’accusa è di avere violato ancore le leggi sulle manifestazioni di massa. “Alexei Navalny è stato portato alla stazione di polizia Danilovsky e [...]

Pussy Riot, guarigione e ritorno a Mosca

Pussy Riot, guarigione e ritorno a Mosca

(ANSA) – BERLINO, 18 SET – Il gruppo punk russo di protesta, Pussy Riot, conta di tornare in Russia dopo la guarigione dell’attivista Pjotr Versilov, al momento in cura presso la clinica universitaria berlinese della Charité. Lo ha detto stamattina un’altra attivista del gruppo, Nadeschda Tolokonnikova, aggiungendo che “restare in Russia è una questione d’onore”. L’attivista è tornata a parlare anche oggi di “tentato omicidio”, circa [...]

Attivista Pussy Riot si cura in Germania

Attivista Pussy Riot si cura in Germania

(ANSA) – MOSCA, 15 SET – Pyotr Verzilov, l’attivista del gruppo di protesta delle Pussy Riot in Russia, rimasto vittima nei giorni scorsi di quello che familiari e amici sostengono essere un avvelenamento, è stato trasferito a Berlino per essere curato. Lo ha riferito all’Associated Press un’altra attivista delle Pussy Riot, Maria Alekhina. Secondo quanto sostiene la compagna di Verzilov, l’attivista Veronika Nikulshina – citata dal sito di notizie [...]

Amnesty attacca Suu Kyi per giornalisti

Amnesty attacca Suu Kyi per giornalisti

(ANSA) – BEIRUT, 13 SET – Amnesty International si è scagliata oggi contro la premio Nobel per la pace e premier de facto della Birmania, Aung San Suu Kyi, accusandola di “difendere l’indifendibile” per avere giustificato la condanna di due giornalisti della Reuters da parte di una corte di Yangon. Secondo Minar Pimple, direttore di Amnesty per le operazioni globali dire che questo caso ‘non ha nulla a che vedere con la libertà di espressione’ e [...]

Suu Kyi difende condanna giornalisti

Suu Kyi difende condanna giornalisti

(ANSA) – ROMA, 13 SET – Il governo birmano avrebbe potuto gestire meglio la questione dei Rohingya: lo ha ammesso la Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi, già duramente criticata dalla comunità internazionale e dell’Alto commissario dell’Onu per i diritti umani, Zeid Ra’ad Al Hussein, per avere giustificato le malefatte dei militari contro la minoranza musulmana. Intervenendo oggi al World Economic Forum di Hanoi, Suu Kyi ha comunque difeso la decisione [...]

Forse avvelenato il marito  di un'esponente Pussy Riot

Forse avvelenato il marito di un'esponente Pussy Riot

   Piotr Verzilov, marito e attivista di un’esponente del gruppo anti-Putin ‘Pussy Riot’, è ricoverato “in gravi condizioni” nel reparto Tossicologia di un ospedale di Mosca: lo sostiene una delle ragazze della band, Veronika Nikulshina, citata dai media russi.     Secondo la moglie, Nadia Tolokonnikova, “potrebbe essere stato avvelenato”. Verzilov e tre Pussy Riot irruppero in campo travestiti da poliziotti durante la finale dei Mondiali per [...]

Zolotov sfida Navalny a duello

Zolotov sfida Navalny a duello

(ANSA) – MOSCA, 11 SET – Viktor Zolotov, il capo della Guardia Nazionale russa, ha pubblicato un video in cui sfida “a duello” l’oppositore Alexei Navalny. “Sul ring, sul tatami del Judo, ovunque: prometto di trasformarti in poltiglia”, ha tuonato Zolotov, che a lungo è stato il capo della sicurezza di Vladimir Putin. Il fondo anti-corruzione di Navalny ha pubblicato recentemente un’inchiesta in cui denuncia “prezzi gonfiati” per l’acquisto [...]

Sostenitori Navalny si accampano a Mosca

Sostenitori Navalny si accampano a Mosca

(ANSA) – MOSCA, 10 SET – Alcuni giovani sostenitori dell’oppositore Alexei Navalny hanno dato inizio a una protesta “permanente” contro il “potere” in Russia. Lo hanno comunicato su Telegram. Ne dà notizia Znak.com. I ragazzi hanno scelto come punto di raccolta il viale Strastnoy, nel centro di Mosca, nei pressi della statua del poeta Aleksandr Tvardovsky, situata in un’area pedonale. Gli attivisti hanno scritto che chiunque voglia unirsi deve [...]

Onu, Suu Kyi doveva dimettersi per genocidio Rohingya

Onu, Suu Kyi doveva dimettersi per genocidio Rohingya

Alto commissario per i diritti umani: 'Giustifico' i militari'

&id=HPN_Amnesty+prigionieri+internazionali+di+coscienza_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Amnesty{{}}International{{}}prisoners{{}}of{{}}conscience" alt="" style="display:none;"/> ?>