Analfabetismo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Analfabetismo

La scheda: Analfabetismo

L'analfabetismo è l'incapacità di leggere e scrivere, dovuta per lo più a una mancata istruzione o a una pratica insufficiente. Secondo la programmazione di molti sistemi scolastici, leggere, scrivere e far di conto sono le abilità da acquisire nel primo anno della scuola elementare.
In senso più lato, l'analfabetismo indica anche l'ignoranza di argomenti considerati di fondamentale importanza, ad esempio l'analfabetismo informatico o politico.
Diverso dall'analfabetismo stricto sensu è il cosiddetto analfabetismo funzionale, con il quale si designa l'incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle situazioni della vita quotidiana. Non si tratta quindi di un'incapacità assoluta, in quanto l'individuo possiede comunque una conoscenza di base di lettura e scrittura, che usa però in maniera incompleta e non ottimale.
Un sinonimo, meno comune, di analfabetismo è illetteratismo (usato più spesso in ambito scientifico come sinonimo di "analfabetismo funzionale").


All'indomani dell'unificazione, nel 1861, l'Italia contava una media del 78% di analfabeti con punte massime del 91% in Sardegna e del 90% in Calabria e Sicilia, bilanciata dai valori minimi del 57% in Piemonte e del 60% in Lombardia. Nello stesso periodo (intorno al 1850) le percentuali di analfabeti in Europa erano del 10% in Svezia, del 20% in Prussia e Scozia, del 75% in Spagna e del 90% in Russia. Occorre comunque precisare che l'effettiva percentuale di analfabeti in Italia nel 1861 era del 75% poiché a suo tempo si fece l'errore di calcolare fra gli analfabeti anche i bambini sotto i sei anni.
Uno studio governativo del 1911 sull'analfabetismo in Italia dimostrava che l'aumento della popolazione consentiva in proporzione un maggior numero di elettori e di analfabeti che aggravava il rischio di una minore correttezza delle elezioni politiche nel paese: «sta di fatto che, in non pochi collegi d'Italia, le corruzioni, le violenze, le frodi ed i brogli hanno già presa tale estensione da falsificare la volontà degli elettori».
Per il censimento generale del 1951, la "qualifica" di analfabeta venne collegata non più a coloro che non sapevano scrivere il proprio nome, ma a coloro che non sapevano leggere e scrivere. Gli analfabeti risultarono così suddivisi per regione: Piemonte 3%, Valle d'Aosta 3%, Liguria 4%, Lombardia 2%, Veneto 7%, Trentino-Alto Adige 1%, Friuli-Venezia Giulia 4%, Emilia-Romagna 8%, Toscana 11%, Marche 13%, Umbria 14%, Lazio 10%, Abruzzo-Molise 19%, Campania 23%, Puglia 24%, Basilicata 29%, Calabria 32%, Sicilia 24% e Sardegna 22%.
Per combattere l'analfabetismo ci furono iniziative come le scuole reggimentali per cui i maschi soggetti alla leva, imparavano a leggere e a scrivere. Una iniziativa di grande successo fu la trasmissione televisiva Non è mai troppo tardi condotta dal maestro Alberto Manzi.
Secondo i dati pubblicati nel 2005 dell'Unione nazionale per la lotta contro l'analfabetismo (UNLA) basati sul censimento del 2001, degli italiani sopra i sei anni quasi sei milioni erano privi di titolo di studio o analfabeti, cioè l'11% contro il 7,5% dei laureati. La stessa fonte riporta uno studio OCSE secondo cui l'Italia nel 2002 era terzultima fra 30 paesi per numero medio di anni di scolarità della popolazione di 25-64 anni, prima solo di Portogallo e Messico. Gli illetterati, cioè gli analfabeti, coloro senza alcun titolo di studio o in possesso della sola licenza elementare costituivano invece il 36,5% della popolazione sopra i sei anni, circa 20 milioni sui 53 censiti nel 2001.
La regione con più analfabeti è la Basilicata, con il 13,8%, seguita dalla Calabria (13,2%) e dal Molise (12,2%). Tra le città con più di 250.000 abitanti, è Catania quella con la più alta percentuale di analfabeti (8,4%) ed è seguita da Palermo (7,4%) e Bari (6,7%). Secondo dati ISTAT derivanti dal censimento 2001, il numero di analfabeti in Italia è pari a 782 342 unità.
Altri dati sono stati forniti dal progetto ALL (Adult Literacy and Lifeskills, Letteratismo e abilità per la vita), dedicato specificamente all'analfabetismo funzionale, nell'ambito di una ricerca comparativa internazionale promossa dall'OCSE. Le indagini svolte sulla situazione italiana nel 2003-2004 su un campione della popolazione compresa tra 16 e 65 anni hanno denunciato un quadro non brillante: su tre livelli di competenza alfabetica funzionale (inferiore, basilare e superiore) il 46,1% degli italiani è al primo livello, il 35,1% è al secondo livello e solo il 18,8% è a un livello di più alta competenza.
Il linguista Tullio de Mauro cita vari studi, concludendo che nel 2008 soltanto il 20% della popolazione adulta italiana possiede gli strumenti minimi indispensabili di lettura, scrittura e calcolo necessari per orientarsi in una società contemporanea.
Un discorso a parte va fatto per le persone che arrivano in Italia da altri paesi. Tra queste persone sono relativamente diffusi i casi di analfabetismo totale, benché non esistano dati ufficiali in proposito, ma spesso si presentano anche casi di migranti che, pur avendo un livello medio/basso di scolarizzazione nel loro paese, risultano "analfabeti" in quanto alfabetizzati in lingue che usano un sistema di simboli diversi da quelli dell'alfabeto latino per codificare la lingua scritta, per esempio gli arabofoni e a coloro che usano l'alfabeto cirillico o altri alfabeti di origine asiatica.

Parallelamente ad altri studi, dopo le anticipazioni divulgate attraverso la stampa nel marzo 2013, sono stati diffusi i risultati del PIAAC (Programme for the International Assessment of Adult Competencies) sulle competenze degli adulti, un'indagine internazionale promossa dall'OCSE/OCDE che analizza il livello di competenze fondamentali della popolazione tra i 16 e i 65 anni in 24 paesi (Australia, Austria, Belgio, Canada, Cipro, Corea del Sud, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Irlanda, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti e Svezia), svolta nel periodo 2011-2012.
In Italia l'indagine, condotta in collaborazione col ministero del lavoro e delle politiche sociali, contestualmente a OCSE/OCDE e agli altri 23 paesi, mette a disposizione i dati nazionali e le relative elaborazioni, prendendo in considerazione le competenze fondamentali per la crescita individuale: la partecipazione economica e l'inclusione sociale (competenze linguistiche o literacy) e quelle per affrontare e gestire problemi di natura matematica nelle diverse situazioni della vita adulta (competenze matematiche o numeracy). Secondo i dati PIAAC, si conferma l'alto tasso di "illetteralismo" italiano. Le competenze degli adulti italiani sarebbero ben al di sotto della media degli altri Paesi, fenomeno che potrebbe drammaticamente contagiare le nuove generazioni, anche se rispetto alle precedenti indagini OCSE/IALS (International Adult Literacy Survey) 1994-98 e ALL (Adult Literacy and Life Skills) 2006-08 – apparirebbe in riduzione.
Le informazioni messe a disposizione dall'indagine sono ricche e molteplici. L'inchiesta sulle competenze degli adulti (PIAAC) pone l'Italia all'ultimo posto nella graduatoria dei paesi partecipanti rispetto alla percentuale degli individui intervistati che ottengono un punteggio al livello intermedio (3) o superiore (4 o 5) nella scala delle competenze linguistiche. In particolare, solo il 3,3% degli adulti italiani raggiunge livelli di competenza linguistica 4 o 5 – i più alti – contro l'11,8% della media dei 24 paesi partecipanti ed il 22,6% del Giappone, il paese in testa alla classifica. Il 26,4% raggiunge il livello 3 di competenza linguistica, mentre il 27,7% degli adulti italiani possiede competenze linguistiche di livello 1 o inferiore, contro solo il 15,5% della media dei paesi partecipanti.
Per quanto riguarda le competenze matematiche, solo il 4,5% degli adulti italiani ha competenze di livello 4 o 5, il 24,4% ottiene il livello 3, mentre il 32% degli italiani ha competenze di livello 1 o inferiore, contro solo il 19% della media dei 24 paesi. Inoltre, in entrambe le aree di competenza, in Italia la proporzione degli intervistati con un punteggio corrispondente al livello 1 o inferiore è tra le più elevate. Tuttavia ci sono forti differenze tra le regioni italiane, e nel nord-est gli italiani risultano essere tra i migliori al mondo in matematica, scienze e lettura.

L’analfabetismo democratico di Di Maio

L’analfabetismo democratico di Di Maio

Il ministro degli Esteri, in trasferta all'Onu, ha detto che chiederà un risarcimento da 100 mila euro ai deputati e ai senatori che lasciano il suo partito, ma la Costituzione è una roba seria, non un post su Rousseau. Non stupisce che Luigi Di Maio si trovi più a suo agio con gli slogan da talk show serale piuttosto che a svolgere la funzione di Ministro degli Esteri, ma ascoltare il capo della diplomazia italiana ripetere una sciocchezza da analfabeta [...]

Non siamo più l'Italia che il Maestro Manzi portò fuori dall'analfabetismo...

Non siamo più l'Italia che il Maestro Manzi portò fuori dall'analfabetismo...

  Il nostro è il paese dei "Bisogna fare questo questo, bisogna fare quello" e poi degli "Abbiamo fatto,abbiamo fatto questo e quello...", ma tra queste frasi cosa c'è? Il nulla, il nulla assoluto, un paese allo sfacelo, dove chiudono ogni giorno negozi, dove piccoli imprenditori portano i libri in tribunale, dove la grande distribuzione è l'unica , per possibilità economica ,a poter accedere a certe presunte agevolazioni  al consumo proposte dal [...]

"ANALFABETISMO FUNZIONALE" & ORDINE DEGLI PSICOLOGI

"La psicologia è oramai ridotta a solo a "compassione" e "comprensione" terapeutica, perfetta per assolvere da ogni responsabilità delle loro azioni i giovani, i delinquenti e le altre "vittime" di una società spacciata come repressiva" Questa frase, estrapolata a pagina 558 de "Il paradiso in terra" di Christopher Lasch, corrisponde, esattissimamente, alle motivazioni della sentenza della mia radiazione dovute, appunto, alla mia mancanza di "compassione" e [...]

"ANALFABETISMO FUNZIONALE" & PSICOANALISI

Questo Sistema è il principale FAUTORE e propagatore dell'*ANALFABETISMO FUNZIONALE* della Psicologia, non certo L'OPPOSITORE "ANALFABETISMO FUNZIONALE" & PSICOANALISI Ora, la psicoanalisi, non è mai stata uno strumento di riadattamento della persona al Sistema, anzi, è proprio la percezione di un Sistema oramai divenuto troppo stretto a portare le persone in analisi. Dall'altro lato sentiamo sempre più spesso parlare di "analfabetismo funzionale" dal solone [...]

RENZI ! Aspetta solo qualche mese, quando gli analfabeti al governo avranno trasformato l'Italia in una grande Caritas... io già li vedo imprecare mentre fanno la fila per ritire un po' di spesa

RENZI ! Aspetta solo qualche mese, quando gli analfabeti al governo avranno trasformato l'Italia in una grande Caritas... io già li vedo imprecare mentre fanno la fila per ritire un po' di spesa

Matteo Renzi pensa a una sua trasmissione in tv.L'ex premier starebbe pensando a un format di taglio culturale, sulle bellezze dell'Italia. Mentre i suoi compagni di partito discutono della batosta elettorale nei ballottaggi del 24 giugno e della data del congresso, l'ex segretario del Pd, Matteo Renzi, starebbe pensando a una sua trasmissione televisiva di taglio culturale. Lo riportano alcuni quotidiani, tra cui il Corriere della sera, il Fatto Quotidiano, La [...]

SE TORNA A OTTOBRE troverà già il Paese in BANCAROTTA e le code kilometriche alla CARITAS... viste le prime avvisaglie del governo dei 2 analfabeti.

SE TORNA A OTTOBRE troverà già il Paese in BANCAROTTA e le code kilometriche alla CARITAS... viste le prime avvisaglie del governo dei 2 analfabeti.

Renzi World Tour. Fra Kennedy e Mandela, "starò fuori dal giro per qualche mese" Un lungo giro di conferenze nel mondo. Dopo Qatar e Kazakhstan, la Cina e presto Usa e Sudafrica. Poi a ottobre il ritorno, con un libro e la Leopolda. "Starò fuori dal giro per qualche mese". Matteo Renzi vuole autoimporsi di rimanere dietro le quinte, limitando le incursioni in questa fase. Nei prossimi mesi, il senatore semplice di Firenze ha un'agenda internazionale: ha iniziato [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Analfabeti...

Analfabeti...

...ci sono casi, come questo, in cui le parole sono "assemblate"così bene assieme, che non c'è proprio altro da aggiungere...

L'ITALIA NON SI POTEVA PERMETTERE I SOCIAL NETWORK,  questa è la verità. In Paesi ad alto tasso di ignoranza e analfabetismo, questi strumenti hanno effetti devastanti.

L'ITALIA NON SI POTEVA PERMETTERE I SOCIAL NETWORK, questa è la verità. In Paesi ad alto tasso di ignoranza e analfabetismo, questi strumenti hanno effetti devastanti.

"Una volta mettevano le bombe, oggi fanno i dossier, i ricatti, le rivelazioni ad orologeria" "Saranno due mesi d'Inferno". Carlo Lucarelli parla della campagna elettorale e presenta "Muse Inquietante", la sua nuova trasmissione su Sky Arte. Poi i media unificati per una decina di giorni parlano di spelacchio per ore,e della telefonata tra Renzi e e la tessera n.1 per 140 secondi, media mistificatori ed asserviti male principale di questo paese, tutto qui.E gli [...]

BENISSIMOOOOO ! finalmente una legge elettorale: centrosinistra e centrodestra si sfideranno, mentre gli analfabeti grillini, impegnati solo a piazzare amici e parenti senza arte ne parte in ogni luogo che governano, saranno fuori gioco !

BENISSIMOOOOO ! finalmente una legge elettorale: centrosinistra e centrodestra si sfideranno, mentre gli analfabeti grillini, impegnati solo a piazzare amici e parenti senza arte ne parte in ogni luogo che governano, saranno fuori gioco !

Rosatellum è (quasi) legge grazie a Verdini: i senatori di Ala determinanti almeno solo alla terza fiducia, quanto basta...Guerra di numeri al Senato. Secondo Mdp i verdiniani hanno garantito il numero legale sempre. Per il Pd solo alla terza... Il Rosatellum sta per diventare legge grazie a Denis Verdini. Mentre l'aula si affanna a votare le cinque fiducie disposte dal governo, mentre gli addetti ai lavori e gli addetti stampa si cimentano nei conteggi quasi a [...]

La mia è una missione civica, un impegno civile: disenfettare il Paese dal veleno che il M5S ha diffuso, spargendo odio, insulti, menzogne, analfabetismo. Quando sparirà, sarà terminata la mia missione

La mia è una missione civica, un impegno civile: disenfettare il Paese dal veleno che il M5S ha diffuso, spargendo odio, insulti, menzogne, analfabetismo. Quando sparirà, sarà terminata la mia missione

Il Pd chiede la fiducia sulla legge elettorale. Via libera dal Governo. Opposizione sulle barricate. Il "canguro" considerato inadeguato per i tanti voti segreti. Riunione di maggioranza, poi Rosato a Gentiloni: "Opportuna la fiducia" Giusto Gentiloni una legge elettorale andava fatta, e noi l'abbiamo fatta con chi è possibile discutere. MDP e i grulli non accettano mai niente... e ora che vogliono? Quando e se le opposizioni governeranno faranno le loro [...]

.-Citare Eco. Penna matita e cinema.  Legioni e analfabetismo funzionale

.-Citare Eco. Penna matita e cinema. Legioni e analfabetismo funzionale

 L'analfabetismo funzionale è inteso come emergenza attuale chiosata da Eco e le legioni di imbecilli. Su Eco mi piace fare alcune distinzioni oltre la ragionevole critica all'era internettiana del "Bar sotto casa". Egli da fautore di sistemi integrati tra virtuale e reale quale era piuttosto si trovava a  considerare la verità e l'invenzione. Per Eco esiste "Una lista di cose vere e una lista di cose inventate". E nell'invenzione ci vede una verità [...]

SE SEI UN ANALFABETA FUNZIONALE NON CAPIRAI QUESTO TESTO

SE SEI UN ANALFABETA FUNZIONALE NON CAPIRAI QUESTO TESTOL’analfabetismo funzionale in Italia è una realtà, non è una definizione spocchiosa dei radical chic nei loro momenti di consapevolezza ultraterrena.L’Italia è la seconda nazione europea, al pari della Spagna e dopo il primato turco, per numero di analfabeti funzionali o low skilled, pari circa al 47% della popolazione totale (fonte PIAAC-OCSE, Rapporto nazionale sulle competenze degli adulti).Facciamo [...]

No vaccino no scuola.Misura necessaria, vista la diffusione di bufale ad opera degli analfabeti grillini e dei loro degni rappresentanti.

No vaccino no scuola.Misura necessaria, vista la diffusione di bufale ad opera degli analfabeti grillini e dei loro degni rappresentanti.

Lorenzin annuncia l'obbligo delle vaccinazioni a scuola: "Il decreto è pronto" "Lo porterò venerdì in consiglio dei ministri" Vaccini: pronto decreto per obbligo a scuola.Di anno in anno saranno decisi quelli da fare per iscriversi. "Ho mandato il testo di legge al presidente Paolo Gentiloni e domani lo porterò in consiglio dei ministri". Finalmente.Inoltre aggiungo che sui minori c'è comunque una tutela dello Stato. Il genitore non è il proprietario del [...]

Colpa degli ANALFABETI del M5S, il partito degli ignoranti dedito a diffondere scemenze che mettono in pericolo la salute dei bambini.

"L'Italia è un Paese a rischio per il morbillo, vaccinatevi" L'allarme degli Stati Uniti. I centri per il controllo di Atlanta: "Lavatevi spesso le mani" L'Italia è entrata nell'elenco dei Paesi a rischio salute per gli americani che intendono viaggiare all'estero, a causa dei focolai epidemici di morbillo. I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta hanno emesso una nota in cui si invitano i cittadini in partenza per l'Italia a prendere [...]

Se un analfabeta funzionale come di maio parla da premier ,non avendo la minima chance per diventarlo, non capisco perche' renzi non possa parlare da segretario avendo il 75% dei voti nel circuito nazionale del proprio partito

Pd in cerca di audience: al via la campagna per le primarie Se il PD cerca audience, il M5S è in cerca di consensi e di riscatto presso l'etablishement socio-politico-culturale e rinnega la piazza del vaffa..., tra non molto rinnegherà il blog che è stato uno specchietto per allodole. M5S cambia pelle come gli ofidi a primavera.In pratica il partito pentafascio guidato fin dall'inizio da potentati finanziari statunitensi dopo avere raccolto intorno a se e [...]

&id=HPN_Analfabetismo_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Analfabetismo" alt="" style="display:none;"/> ?>