Andreas Nikolaus Niki

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Niki Lauda

La scheda: Niki Lauda

Andreas Nikolaus Lauda, detto Niki (Vienna, 22 febbraio 1949), è un ex pilota automobilistico, imprenditore e dirigente sportivo austriaco, tre volte campione del mondo di Formula 1, come imprenditore ha fondato e diretto due compagnie aeree, la Lauda Air e la Niki, e come dirigente sportivo, dopo avere diretto per due stagioni la Jaguar, è dal 2012 presidente non esecutivo della scuderia Mercedes AMG F1.
È stato tre volte campione del mondo, nel 1975 e 1977 con la Ferrari e nel 1984 con la McLaren. Ha disputato 171 Gran Premi, vincendone 25 e segnando 24 pole position e altrettanti giri veloci. Lauda ha avuto una carriera sportiva di grande livello, guidando in Formula 1 per March, BRM, Ferrari, Brabham e, infine, McLaren. Viene considerato uno dei migliori piloti della storia della Formula 1.
Soprannominato "Il computer", a causa della sua incredibile capacità di individuare, al pari di un elaboratore, tutti i difetti, anche i più piccoli, della vettura che guidava e per la meticolosità con cui metteva a punto il proprio mezzo meccanico. Nel 1976 ebbe un incidente che lo lasciò sfigurato ma lui affermò che preferiva il suo fondoschiena a un bel viso, proprio perché era convinto che una vettura si guida soprattutto "con il sedere".
A supportare tale soprannome, anche caratterialmente si mostrava freddo, poco emotivo e molto determinato, specialmente agli occhi di chi non era a stretto contatto con lui (stupisce, ma fino a un certo punto, la sua amicizia vera con il rivale James Hunt, suo compagno di gavetta nelle formule minori, ma agli antipodi come personalità, atteggiamento e stile di vita). Perfino il suo stile di guida era essenziale e, cosa che notavano soprattutto gli appassionati, scarsamente divertente, ma, visti i risultati, molto efficace.


Niki Lauda:
Lauda nel 2016
Nazionalità:  Austria
Automobilismo:
Categoria: Formula 1
Ritirato: 1985
Carriera:
Carriera in Formula 1 Stagioni 1971-1979, 1982-1985 Scuderie  March 1971-1972  BRM 1973  Ferrari 1974-1977  Brabham 1978-1979  McLaren 1982-1985 Mondiali vinti 3 (1975, 1977, 1984) GP disputati 177 (171 partenze) GP vinti 25 Podi 54 Punti ottenuti 420,5 Pole position 24 Giri veloci 24
Carriera in Formula 1:
Stagioni: 1971-1979, 1982-1985
Scuderie:  March 1971-1972  BRM 1973  Ferrari 1974-1977  Brabham 1978-1979  McLaren 1982-1985
Mondiali vinti: 3 (1975, 1977, 1984)
GP disputati: 177 (171 partenze)
GP vinti: 25
Podi: 54
Punti ottenuti: 420,5
Pole position: 24
Giri veloci: 24
 
Modifica dati su Wikidata · Manuale

‘E’ un genio’, Raffaella Carrà mette da parte Ronaldo per celebrare Maradona: cosa ha dichiarato a Bonucci

‘E’ un genio’, Raffaella Carrà mette da parte Ronaldo per celebrare Maradona: cosa ha dichiarato a Bonucci

Leonardo Bonucci è stato l’ospite della quinta puntata di A Raccontare Comincia Tu. Una bellissima intervista quella rilasciata dal campione bianconero a Raffaella Carrà, nel corso della quale ha parlato di carriera sportiva e vita privata. E a sorpresa, la conduttrice celebra il grande Maradona. Raffaella Carrà, Leonardo Bonucci e Maradona Con accanto l’inseparabile moglie Martina, Leonardo Bonucci ha aperto il suo cuore a Raffaella Carrà, raccontando un [...]

Juventus, lo scoop di Corona: «Party con 60 modelle dopo la sconfitta con l'Atletico, c'era anche Ronaldo»

Juventus, lo scoop di Corona: «Party con 60 modelle dopo la sconfitta con l'Atletico, c'era anche Ronaldo»

La notizia, se di tale si tratta, avrebbe del clamoroso: i giocatori della Juventus, la squadra quasi al completo, avrebbe passato una notte di festa a Torino con una sessantina di ragazze, quasi tutte modelle o influencer, reclutate «da un noto PR romano». Il tutto la sera del 27 febbraio, ovvero una settimana dopo la sconfitta al Wanda Metropolitano di Madrid contro l’Atletico nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Il gossip, sebbene non [...]

EVENTI: Niki Lauda

Nel 1977, Lauda corse ancora con la Ferrari 312 T2, che venne via via ingentilita nelle forme con la riduzione delle prese d'aria, e come compagno di squadra ebbe l'argentino Reutemann che era stato ingaggiato dalla Ferrari dopo l'incidente del Nürburgring per sostituire Lauda, ma corse solo a Monza nel 1976 e nella stagione entrante sostituì Regazzoni.

Nel 1976 ebbe un incidente che lo lasciò sfigurato ma lui affermò che preferiva il suo fondoschiena a un bel viso, proprio perché era convinto che una vettura si guida soprattutto "con il sedere".

Nel 1968 decise di abbandonare gli studi universitari e, dopo aver preso in prestito del denaro da alcune banche del Paese, comprò la sua prima vettura per prendere parte a competizioni automobilistiche.

Nel 1979, per poter sfruttare l'effetto suolo, l'Alfa Romeo costruì un nuovo motore 12 cilindri a V, in sostituzione del vecchio boxer, per ridurre gli ingombri e lasciare gli spazi per le ali rovesciate nelle fiancate delle nuove Brabham BT 48.

Nel 1978 Lauda si trasferì alla Brabham-Alfa Romeo, che proponeva soluzioni tecniche di avanguardia.

Nel 1982 ritornò alle competizioni e fu subito protagonista, anche se non in pista, nello sciopero dei piloti al primo Gran Premio della stagione, in Sud Africa, per contestare alcune clausole del nuovo regolamento sulla concessione della Superlicenza FIA, resa necessaria per correre in1.

Nel 1973 decise quindi di stipulare un complesso contratto per poter correre come pilota pagante con la BRM.

Nel 1984 con la limitazione del serbatoio delle vetture a 220 L e divieto di rifornimento, molte squadre andarono in crisi con finali di gara in cui mancava la benzina, mentre le McLaren MP4/2 pilotate da Lauda e dal nuovo compagno Alain Prost furono molto competitive e senza accusare problemi di consumi, i motori progettati dalla Porsche e finanziati dalla TAG, godevano dell'esperienza che la Porsche aveva nel Campionato Mondiale Sportprototipi dove queste limitazioni erano in vigore dal 1982.

Nel 1972 diventa, assieme a Ronnie Peterson, pilota ufficiale del team STP March di Formula 1 e di Formula 2, annunciando di voler puntare alla vittoria di quest'ultimo campionato.

Nel 1983 un buon inizio gli permise, dopo due gare, di essere in testa al campionato, cosa che non accadeva dal 1977.

Nel 1975 la velocità di Niki, unita alla competitività della Ferrari 312 T rappresentarono un binomio quasi invincibile, la vettura debuttò al terzo appuntamento della stagione e, dopo un inizio di campionato senza successi, dal Gran Premio di Monaco Lauda ottenne cinque podi di fila: 4 vittorie e un secondo posto, conquistò un altro podio in Germania e nella gara di Monza, arrivando terzo, ottenne la matematica certezza del titolo mondiale.

Il 2 agosto 2018 viene ricoverato presso il General Hospital di Vienna a causa di complicanze dovute ad una infezione polmonare, subendo un trapianto di polmone.

Juventus, lo scoop di Corona: «Party con 60 modelle dopo la sconfitta con l'Atletico, c'era anche Ronaldo»

Juventus, lo scoop di Corona: «Party con 60 modelle dopo la sconfitta con l'Atletico, c'era anche Ronaldo»

La notizia, se di tale si tratta, avrebbe del clamoroso: i giocatori della Juventus, la squadra quasi al completo, avrebbe passato una notte di festa a Torino con una sessantina di ragazze, quasi tutte modelle o influencer, reclutate «da un noto PR romano». Il tutto la sera del 27 febbraio, ovvero una settimana dopo la sconfitta al Wanda Metropolitano di Madrid contro l’Atletico nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Il gossip, sebbene non [...]

Juventus, lo scoop di Corona: «Party con 60 modelle dopo la sconfitta con l'Atletico, c'era anche Ronaldo»

Juventus, lo scoop di Corona: «Party con 60 modelle dopo la sconfitta con l'Atletico, c'era anche Ronaldo»

Juventus, lo scoop di Corona: «Party con 60 modelle dopo la sconfitta con l'Atletico, c'era anche Ronaldo» La notizia, se di tale si tratta, avrebbe del clamoroso: i giocatori della Juventus, la squadra quasi al completo, avrebbe passato una notte di festa a Torino con una sessantina di ragazze, quasi tutte modelle o influencer, reclutate «da un noto PR romano». Il tutto la sera del 27 febbraio, ovvero una settimana dopo la sconfitta al Wanda Metropolitano di [...]

Ronaldo a Londra si è bevuto 31mila euro.

Ronaldo a Londra si è bevuto 31mila euro.

Ronaldo a Londra si è bevuto 31mila euro. Subito i giornali inglesi si sono scatenati per andare a caccia di notizie e curiosità sull'asso portoghese ed hanno pubblicato il conto della suite utilizzata (10mila euro a notte) e soprattutto quanto CR7 ha speso per un brindisi. Avrebbe infatto acquistato da Scott's, ristorante costoso e di elite, due bottiglie di vino per un totale di 31mila [...]

Magia di Ronaldo ma la notte è di Mou

Magia di Ronaldo ma la notte è di Mou

Grande gol di Ronaldo ma il Manchester United batte la Juventus, bene la Roma

Seedorf su CR7 e Ronaldo

Seedorf su CR7 e Ronaldo

L'olandese si sbilancia sul confronto tra i due fuoriclasse

"Ronaldo o CR7? Per me..."

"Ronaldo o CR7? Per me..."

Pirlo sul confronto tra i due fuoriclasse

Ronaldo non si ferma più

Ronaldo non si ferma più

CR/ implacabile per una Juve da record

Juventus, Ronaldo valore aggiunto

Juventus, Ronaldo valore aggiunto

Già 7 gol e 5 assist per il portoghese

FOTO: Niki Lauda

Niki Lauda (a sinistra) nel 1969

Niki Lauda (a sinistra) nel 1969

Il casco originale usato da Lauda nelle gare degli anni 1970

Il casco originale usato da Lauda nelle gare degli anni 1970

La BRM di Lauda

La BRM di Lauda

Lauda al Circuito di Silverstone nel 1974

Lauda al Circuito di Silverstone nel 1974

Lauda sul circuito di Zandvoort nel 1974, alla guida della Ferrari 312 B3-74

Lauda sul circuito di Zandvoort nel 1974, alla guida della Ferrari 312 B3-74

Lauda durante il weekend del Gran Premio d'Olanda 1975

Lauda durante il weekend del Gran Premio d'Olanda 1975

Niki Lauda alla guida della 312 T2 durante le prove del Gran Premio di Germania 1976, un giorno prima del suo drammatico incidente

Niki Lauda alla guida della 312 T2 durante le prove del Gran Premio di Germania 1976, un giorno prima del suo drammatico incidente

Ronaldo torna a casa

Ronaldo torna a casa

"Se segno non esulto"

Ronaldo contro Mou e Pogba

Ronaldo contro Mou e Pogba

Gli incroci pericolosi di United-Juve

Ronaldo torna in campo

Ronaldo torna in campo

Dopo 14 giorni di bufera

La Fico difende il suo Ronaldo

La Fico difende il suo Ronaldo

CR7 sceglie intanto il suo pool difensivo

"Ronaldo ? E' sereno, ma..."

"Ronaldo ? E' sereno, ma..."

Barzagli sul momento del compagno di squadra

Ronaldo sotto accusa

Ronaldo sotto accusa

E' veramente la partita più difficile, quella che Ronaldo sta affrontando, accusato di molestie sessuali da ben 4 donne.

Ronaldo tornerà presto in nazionale

Ronaldo tornerà presto in nazionale

Il nostro inviato Raimondi ci racconta la vigilia Polonia-Portogallo

Ronaldo nella bufera

Ronaldo nella bufera

Il calciatore accusato da ben tre donne di molestie sessuali, rischia l'estradizione dagli Stati Uniti. A Torino, i tifosi dalla sua parte.

Le accuse a Ronaldo

Le accuse a Ronaldo

Il giallo del portoghese continua

Ronaldo, nuove accuse

Ronaldo, nuove accuse

Il premier lo difende.

&id=HPN_Andreas+Nikolaus+'Niki'_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Niki{{}}Lauda" alt="" style="display:none;"/> ?>