Antonio Fazio

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Antonio Fazio

La scheda: Antonio Fazio

Antonio Fazio (Alvito, 11 ottobre 1936) è un economista italiano, nominato governatore della Banca d'Italia nel 1993, quando la carica era a vita, è stato costretto a dimettersi nel 2005 a causa di un'inchiesta che lo ha coinvolto, a seguito della quale il mandato è stato ridotto a 6 anni rinnovabili una volta.


Antonio Fazio:
Governatore della Banca d'Italia:
Durata mandato: maggio 1993 – 19 dicembre 2005
Predecessore: Carlo Azeglio Ciampi
Successore: Mario Draghi

deleted

deleted

Bnl-Unipol, assolti in appello Fazio, Cimbri, Caltagirone.Condanna per Sacchetti, Consorte

MILANO (Reuters) - La Corte d'appello di Milano ha assolto oggi l'ex-governatore di Bankitalia Antonio Fazio, l'imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone e l'AD di Unipol Carlo Cimbri per la tentata scalata Unipol-Bnl del 2005. I giudici hanno invece condannato l'ex-presidente Unipol Giovanni Consorte a un anno e sette mesi e l'ex-vice-presidente della societ Ivano Sacchetti a un anno e sei mesi. Entrambi erano accusati di ostacolo all'autorit di vigilanza e [...]

EVENTI: Antonio Fazio

Il 28 maggio 2011 Fazio è stato condannato dai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Milano a 4 anni di reclusione e un milione e mezzo di euro di multa per aggiotaggio nel processo sulla tentata scalata ad Antonveneta da parte della Banca Popolare di Lodi (c.

Il 31 ottobre 2011 Fazio è stato condannato dalla prima sezione del Tribunale di Milano a 3 anni e 6 mesi di reclusione e a una multa di 1 milione di euro per insider trading ed ostacolo alle funzioni di vigilanza nel processo sulla tentata scalata di Unipol alla Banca Nazionale del Lavoro, nello stesso processo, sono stati condannati anche Giovanni Consorte e Francesco Gaetano Caltagirone.

Dal 1962 segue corsi di specializzazione in macroeconomia e in teoria dello sviluppo economico e monetario presso il Massachusetts Institute of Technology, sotto la guida del premio Nobel Franco Modigliani.

Nel 1963, torna in Banca d'Italia come esperto all'ufficio ricerche econometriche, dove collabora a mettere a punto il primo modello econometrico (M1BI).

Nel 1972 viene nominato vicedirettore del servizio studi, l'anno seguente ne diventa prima direttore e poi capo.

Nel 1980 viene nominato direttore centrale, fino al 1982, in cui viene nominato vicedirettore generale.

Nel 2001, in occasione della consueta lettura delle considerazioni finali del 31 maggio, appoggia le scelte economiche del futuro governo Berlusconi, parlando di un possibile nuovo miracolo economico.

Nel 1966 viene assunto di ruolo.

Il 31 maggio 2012 la Corte d'appello di Milano ha annullato la condanna inflittagli in primo grado e lo ha assolto assieme a molti altri imputati.

Nel 1976 assume il grado di condirettore centrale dell'Istituto di emissione, continuando a dirigere il servizio studi sino al dicembre 1979.

Fazio condannato! Ma che ingiustizia però!

Fazio condannato! Ma che ingiustizia però!

"E' un'ingiustizia però...tutti fanno così perchè loro sono grandi e io sono piccolo e nero... Sigh!". Ricordate il simpatico pulcino della nota pubblicità? Così piagnucolava prima di essere lavato con il miracoloso detersivo che lo "sbiancava". Una pubblicità un po' razzista a dire il vero, ma il pupazzetto animato, lo stesso ispirava simpatia. In fondo che colpa ne aveva lui se alcuni imbecilli pensavano che per impedire che fosse maltrattato e, quindi [...]

Fazio si difende: 'Ho operato per il bene

MILANO - "Sono sicuro di avere sempre operato per il bene e sono convinto che questa sentenza vada riformata". Sono alcune delle constatazioni che l'ex governatore di Banca d'Italia, Antonio Fazio, ha fatto al telefono con uno dei suoi legali, commentando la sentenza del tribunale di Milano (SEGUE ANSA   Cossiga, Goldman Sachs, Prodi, Draghi e le privatizzazioni del 1992 31.07.2010 14:50 La storia è utile e dalla storia dobbiamo prendere gli spunti per il futuro; [...]

Antonveneta, Fazio condannato a 4 anni

Antonveneta, Fazio condannato a 4 anni

Sentenza sulla fallita scalata. Giampiero Fiorani condannato a un atto e otto mesi. L'ex governatore dovrà anche risarcire un milione e mezzo e sarà interdetto per 5 anni dai pubblici ufficiMilano - Si paga il conto per le scalate. I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Milano hanno condannato l’ex governatore della Banca d’Italia Antonio Fazio a 4 anni di reclusione e un milione e mezzo di multa per aggiotaggio nel processo per la tentata [...]

Vade retro Berlusconi

Vade retro Berlusconi

di Marco Damilano, L’ESPRESSO di giovedì 21 ottobre 2010 La Chiesa si interroga sul dopo Silvio. E cerca nuovi referenti. Con un occhio alla possibile intesa Pd – Udc – Rutelli   Per mesi si sono frequentati tra i corridoi di marmo dell'università Gregoriana, nell'auditorium della Cei in via Aurelia e nella sede dell'Abi, l'Associazione bancaria italiana, Palazzo Altieri in piazza del Gesù, indirizzo altamente evocativo dato che da lì la Dc per mezzo [...]

Influenza A. Fazio, che disastro!

Influenza A. Fazio, che disastro!

di Primo Mastrantoni - Aduc L'influenza A passera' e saremo ancora a fare vaccinazioni. La superficialita' con cui si e' affrontato il problema ha dello stupefacente: si e' passati dal ruolo di incendiari, con previsioni catastrofiche sulla pandemia da influenza A (virus H1N1) con 8-12 milioni di malati e 10-15 mila morti in Italia, a quello di pompieri con 250mila influenzati e 24 morti. L'organizzazione della distribuzione dei vaccini fa acqua da tutte le parti [...]

FAZIO & SANTO / San Tommaso d'Alvito

Sembra che il signor Antonio Fazio da Alvito, Frosinone, abbia già ricevuto una nuova proposta di lavoro adeguata al suo prestigio. In Vaticano. Pare il luogo adatto, in effetti, visti i nobili trascorsi della Banca Vaticana. Chi meglio di questo signore potrebbe occupare un ruolo di altissimo prestigio in una struttura rimasta coinvolta persino nell'assassinio di Roberto Calvi?La morale è sempre la stessa, in questo strano paese. Per i potenti non c'è morale. [...]

Fazio:"Bankitalia senza colpe,ma ora raffarzate la consoB

SONO sereno. Sereno sul piano personale, sereno per l'attività dell'Istituto, e sereno anche per la tenuta del mercato...". In questa burrascosa vigilia delle feste di fine d'anno, Antonio Fazio non si scompone. Si tiene accuratamente fuori dalla folta schiera di quelli che "lanciano allarmi". Il governatore della Banca d'Italia preferisce lanciare messaggi rassicuranti: "C'è persino chi ha detto che starei per dimettermi. Ma certe voci non mi toccano proprio, [...]

Ricordando Alda Merini.

Alda era una donna, una poetessa ma anche una mamma.Era figlia di un padre colto che le aveva regalato un vocabolario e di una madre severa.Non ha avuto vita facile, la scrittura era il suo rifugio, la sua àncora di salvezza in quei periodi in cui era degente nell'ospedale psichiatrico, quattro bambine date in affido. Era moglie e la morte del primo marito, poi le porte chiuse delle case editrici, non le sono state di aiuto.Moglie per la seconda volta di un poeta [...]

Mario Draghi lascia la Bce dopo 8 anni: cosa accadrà ora

Mario Draghi lascia la Bce dopo 8 anni: cosa accadrà ora

Correva l’anno 2012 e l’Italia si vantava di tre Super Mario: Mario Monti, Mario Draghi e Mario Balotelli. Il primo, fu incaricato da Borse, Ue e Lobby a mettere in ordine i conti pubblici anche al costo di praticare una autentica macelleria sociale. Come stava accadendo in Grecia. Il secondo, divenne presidente della Banca centrale europea nel 2011, in un momento delicatissimo per la moneta unica europea e per l’Unione tutta. Minata dalla situazione [...]

Sabato 9 novembre il docufilm premiato da Mattarella

Sabato 9 novembre il docufilm premiato da Mattarella

Pianoro (Bologna) Alle 14.30 di sabato 9 novembre nella sala parrocchiale di Rastignano, in via Andrea Costa 65, sarà proiettato il docufilm “Gocce di memoria” premiato nel maggio scorso dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, come vincitore del concorso nazionale “Tracce di Memoria” indetto dal Miur (Ministero istruzione università e ricerca). Il filmato è stato infatti realizzato dagli alunni delle classi di quinta A e B della scuola [...]

Alda Merini, poetessa milanese

Alda Merini, poetessa milanese

Alda Merini, poetessa milanese, nasce nel capoluogo lombardo il 21 marzo 1931. Minore di tre fratelli, le condizioni della famiglia sono modeste. Alda frequenta le scuole professionali all'Istituto "Laura Solera Mantegazza"; chiede di essere ammessa presso il liceo Manzoni, ma - sembra incredibile - non supera la prova di italiano. In questi anni dedica molto tempo anche allo studio del pianoforte. Spinta da Giacinto Spagnoletti, suo vero scopritore, esordisce [...]

Pavarotti. Genio per Sempre

 Arriva Lunedì 28 Ottobre in alcune Sale Italiane il nuovo Documentario-Evento Pavarotti Genio per Sempre (Nella Foto). Regia di Ron Howard. La colonna sonora raccogliere i successi di Pavarotti e due inediti: Miserere con Zucchero e Andrea Bocelli e l’Ave Maria di Schubert con Bono.«La storia, la voce, i segreti e la leggenda del tenore Luciano Pavarotti e del suo incredibile percorso, da figlio di un fornaio a superstar internazionale capace di trasformare [...]

FOTO: Antonio Fazio

Antonio Fazio con Vincenzo Visco nel settembre 2000, alla conferenza di Praga dell'FMI

Antonio Fazio con Vincenzo Visco nel settembre 2000, alla conferenza di Praga dell'FMI

Lino Banfi risponde a Beppe Grillo: «Niente voto agli anziani? Fondo il partito dei nonni»

Lino Banfi risponde a Beppe Grillo: «Niente voto agli anziani? Fondo il partito dei nonni»

«Secondo me il parere del nonno è sempre importantissimo, non ha età e non perde di potere». Lo dice all'Adnkronos Lino Banfi - interprete del personaggio di Nonno Libero nella serie tv 'Un medico in famiglia', ruolo che l'ha reso il volto-simbolo dei nonni italiani - riguardo alla proposta di Beppe Grillo di togliere il voto agli anziani. «Essendo il nonno d'Italia, sai quante volte mi dicono 'Lino, mettiamoci insieme, facciamo un partito' - continua Banfi [...]

Lino Banfi risponde a Beppe Grillo: «Niente voto agli anziani? Fondo il partito dei nonni»

Lino Banfi risponde a Beppe Grillo: «Niente voto agli anziani? Fondo il partito dei nonni»

«Secondo me il parere del nonno è sempre importantissimo, non ha età e non perde di potere». Lo dice all'Adnkronos Lino Banfi - interprete del personaggio di Nonno Libero nella serie tv 'Un medico in famiglia', ruolo che l'ha reso il volto-simbolo dei nonni italiani - riguardo alla proposta di Beppe Grillo di togliere il voto agli anziani. «Essendo il nonno d'Italia, sai quante volte mi dicono 'Lino, mettiamoci insieme, facciamo un partito' - continua Banfi [...]

Lino Banfi risponde a Beppe Grillo: «Niente voto agli anziani? Fondo il partito dei nonni»

Lino Banfi risponde a Beppe Grillo: «Niente voto agli anziani? Fondo il partito dei nonni»

«Secondo me il parere del nonno è sempre importantissimo, non ha età e non perde di potere». Lo dice all'Adnkronos Lino Banfi - interprete del personaggio di Nonno Libero nella serie tv 'Un medico in famiglia', ruolo che l'ha reso il volto-simbolo dei nonni italiani - riguardo alla proposta di Beppe Grillo di togliere il voto agli anziani. «Essendo il nonno d'Italia, sai quante volte mi dicono 'Lino, mettiamoci insieme, facciamo un partito' - continua Banfi [...]

Berlusconi su Greta Thumberg

Berlusconi su Greta Thumberg

Per Berlusconi non esistono donne eroine, esistono solo donne da scopare. E se lo dice lui, bisogna credergli.

Quando a scrivere è Jorge Luis Borges  e l'argomento è la vita..

Quando a scrivere è Jorge Luis Borges e l'argomento è la vita..

 Quando a scrivere è Borges e l'argomento è la vita ,nessuno dovrebbe  non conoscere queste parole, che non sono altro che riflessioni di  una mente immensa, che si è posta il problema del perchè di tante cose : la vita, le aspettative. i sogni, le delusioni ,ma anche le gioie,i traguardi raggiunti, l'eternità delle parole, la scommessa con noi stessi di lasciare qualcosa di noi, anche se poca cosa. La mia vita appesa ai sogniQuando un uomo e una donna [...]

Alda Merini

Alda Merini

Beati coloro che si baceranno sempre al di là delle labbra, varcando il confine del piacere, per cibarsi dei sogni.  

“Non si ama con il cuore”: una poesia di Alda Merini

“Non si ama con il cuore”: una poesia di Alda Merini

Non si ama con il cuore, si ama con l’anima che si impregna di storia, non si ama se non si soffree non si ama se non si ha paura di perdere. Ma quando ami vivi, forse male, forse bene, ma vivi. Allora muori quando smetti di amare, scompari quando non sei più amato. Se l’amore ti ferisce, cura le tue cicatrici e credici, sei vivo. Perché vivi per chi ami e per chi ti ama.  Alda Merini

Valeria Fabrizi con Flavio Insinna a Domenica In: «Smisi di lavorare per 16 anni dopo aver perso mio figlio a tre mesi»

Valeria Fabrizi con Flavio Insinna a Domenica In: «Smisi di lavorare per 16 anni dopo aver perso mio figlio a tre mesi»

Flavio Insinna e Valeria Fabrizi sono stati i primi ospiti di Mara Venier a Domenica In di oggi, 13 ottobre 2019. L'attore e conduttore romano è giunto in studio insieme all'attrice veronese e, per l'occasione, si lancia un ballo scatenato. Già concorrente (anche se solo per una notte) a Ballando con le Stelle, Flavio Insinna mette in mostra le sue doti ma poi, al termine dell'esibizione, ha il fiato un po' corto. Quando Mara Venier gli chiede se vuole un [...]

Antonella Elia da Barbara D'Urso: «Mike Bongiorno un giorno mi disse una parola irripetibile. Ho pianto»

Antonella Elia da Barbara D'Urso: «Mike Bongiorno un giorno mi disse una parola irripetibile. Ho pianto»

Antonella Elia si racconta a Domenica Live nel salotto di Barbara D'Urso, tra privato e immagine pubblica e il ricordo di Mike Bongiorno: «Mi sento sempre un po’ fuori luogo, mi sento molto nuda, esposta. La corazza non me la trovo addosso». Barbara D’Urso ripercorre la sua carriera e i molti nomi noti con i quali ha lavorato. «Non ho mai litigato con Mike Bongiorno - ricorda Antonella Elia - Ci sono state un paio di occasioni nei quali i nostri caratteri [...]

Pietro Mennea: a Roma la prima “Pista di Pietro”

Pietro Mennea: a Roma la prima “Pista di Pietro”

  Nell’ambito degli eventi della Settimana Europea dello Sport, al Foro Italico, è stata ufficialmente aperta la pista di atletica da 60 metri su tre corsie, removibile e itinerante: infatti, la pista viaggerà nelle scuole d’Italia con il suo messaggio educativo, che abbina lo sport alla salvaguardia ambientale. Questa pista potrà essere adottata da impianti sportivi ed enti locali in forma stabile o removibile. Manuela Olivieri Mennea, moglie del campione, [...]

De Laurentiis: eliminazione della pista d’atletica e installazione del Museo del Napoli

De Laurentiis: eliminazione della pista d’atletica e installazione del Museo del Napoli

Su Repubblica Napoli c'è la conferma di quanto anticipato ieri dall’assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello. La convenzione per il San Paolo tra Comune e Società Calcio Napoli è in dirittura di arrivo. Il problema relativo alle pendenze del Napoli fino al 2018 è stato risolto (ci sono voluti due incontri tra De Laurentiis e Auricchio, capo del Gabinetto). Il club ha versato nelle casse del Comune 4,3 milioni relativi alle stagioni precedenti. [...]

Bruciata viva dall'ex a 16 anni, il papà scrive al presidente Mattarella: «Permessi premio al killer, lo Stato ci ha abbandonati»

Bruciata viva dall'ex a 16 anni, il papà scrive al presidente Mattarella: «Permessi premio al killer, lo Stato ci ha abbandonati»

Amaro sfogo da parte del padre di Fabiana Luzzi, la sedicenne bruciata viva dal fidanzato nel maggio di sei anni fa a Corigliano (Cosenza). L'uomo ha scritto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per chiedere giustizia. Il killer, condannato a 18 anni e sette mesi di carcere, ha già potuto godere di tre permessi premio quest'anno. E nella sua lettera Mario Luzzi dice di sentirsi abbandonato dallo Stato. «A marzo 2016 - scrive - l'assassino di [...]

DRAGHI COME NON DARTI RAGIONE!

DRAGHI COME NON DARTI RAGIONE!

Draghi: oggi più che mai serve un'unione fiscale della zona euro. Mario Draghi parla al Financial Times, una delle sue ultime interviste da presidente della Bce, per chiedere una riforma fiscale dell’Eurozona. Oltre all’unione monetaria, Draghi spiega che un unione fiscale dei Paesi della moneta unica “è più urgente che mai”.  "Data la debolezza dei singoli stati in un mondo globalizzato, è cruciale avere un unione più forte- spiega Draghi al [...]

Antonio Ingroia: Berlusconi e Dell’Utri indagati come mandanti delle stragi del ’93? Chissà perchè non sono stupito...!

Antonio Ingroia: Berlusconi e Dell’Utri indagati come mandanti delle stragi del ’93? Chissà perchè non sono stupito...!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Antonio Ingroia: Berlusconi e Dell’Utri indagati come mandanti delle stragi del ’93? Chissà perchè non sono stupito...! B. e Dell'Utri mandanti? Non mi stupisco di Antonio Ingroia La notizia dell’indagine su B. e Dell’Utri come mandanti esterni delle stragi del ’93 è stata accolta dai politicanti, Renzi in testa, con fastidio o addirittura stupore. Io, al contrario, sono [...]

Bilancio unico nella UE, Draghi è convinto: "Necessario andare in quella direzione"

Bilancio unico nella UE, Draghi è convinto: "Necessario andare in quella direzione"

Un bilancio unico in Europa? Secondo Mario Draghi è verso quella direzione che bisogna andare. Quando manca solo un mese al suo addio alla presidenza della Bce, Draghi ha lanciato un messaggio molto esplicito. "Urge che i Paesi della UE aumentino la spesa pubblica per contrastare il rallentamento dell’economia, ma per farlo bisogna impegnarsi per raggiungere una vera unione fiscale, cosa essenziale per competere con le altre potenze globali". Il tema del [...]

&id=HPN_Antonio+Fazio_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Antonio{{}}Fazio" alt="" style="display:none;"/> ?>