Bain Capital

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Christina (given name)
In rilievo

Christina (given name)

Bain Capital

La scheda: Bain Capital

Joshua Bekenstein
John Connaughton
Mark Nunnelly
Paul Edgerley
Stephen Pagliuca
Jordan Hitch
management buyout
settore immobiliare
leveraged finance
venture capital
growth capital
Bain Capital è una società statunitense di private equity, specializzata in acquisizioni, venture capital e investimenti alternativi. Bain investe in diversi settori industriali e aree geografiche. Agli inizi del 2012 gestiva approssimativamente beni per un controvalore di circa 66 miliardi di dollari attraverso le sue piattaforme di investimento. La compagnia è stata fondata nel 1984 dai soci della società di consulenze Bain & Company. Sin dalla data di fondazione, ha investito o acquisito centinaia di aziende, degne di nota sono: AMC Entertainment, Aspen Education Group, Brookstone, Burger King, Burlington Coat Factory, Clear Channel Communications, Domino's Pizza, DoubleClick, Dunkin' Donuts, D&M Holdings, Guitar Center, Hospital Corporation of America, Sealy Corporation, The Sports Authority, Staples Inc., Toys "R" Us, Warner Music Group e The Weather Channel.
Alla fine del 2011, Bain Capital impiegava circa 400 professionisti, molti dei quali con precedente esperienza come consulenti o operatori finanziari.
Bain ha la sede principale nella John Hancock Tower a Boston (Massachusetts) mentre altre sedi si trovano a New York, Chicago, Palo Alto, Londra, Lussemburgo, Monaco di Baviera, Mumbai, Hong Kong, Shanghai e Tokyo.
La compagnia, e le sue operazioni nei primi 15 anni, sono state oggetto di scrutinio da parte di politici e media, in particolare a seguito della carriera politica del cofondatore Mitt Romney e della sua candidatura alle elezioni presidenziali statunitensi del 2012.


Bain Capital LLC:
Stato:  Stati Uniti
Tipo: azienda privata
Fondazione: 1984 a Boston (Massachusetts)
Fondata da: Bill Bain, Mitt Romney, T. Coleman Andrews III, Eric Kriss, John Halpern
Sede principale: Boston
Persone chiave: Joshua Bekenstein John Connaughton Mark Nunnelly Paul Edgerley Stephen Pagliuca Jordan Hitch
Settore: servizi finanziari
Prodotti: management buyout settore immobiliare leveraged finance venture capital growth capital
Dipendenti: 400www.baincapital.com/
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Federico Mecozzi - "Awakening" (Warner Music, 2019).

Federico Mecozzi - "Awakening" (Warner Music, 2019).

Il 2019 tarda a farsi sentire: le novità in fatto di produzione interessanti (per giunta italiane) si contano sulle dita di una mano. Federico Mecozzi, per anni polistrumentista alla corte del più grande autore di musica classic-pop italiana Ludovico Einaudi, si autoproduce per la prima volta in un disco completamente indipendente dove a "parlare"... ops cantare, ci pensa il suo violino. Il "risveglio" è uno stato di passaggio: una transizione e una evoluzione. [...]

Questa nonna di 87 anni è molto appassionata di "Animal Crossing"

Questa nonna di 87 anni è molto appassionata di "Animal Crossing"

L’amore non ha età, nemmeno quello per i videogiochi: ne è prova lampante una vecchietta di 87 anni, che ha giocato per un numero record di ore ad Animal Crossing. A decantare le gesta dell’arzilla vecchietta sui social è stato il nipote Paul Hubans su Twitter. Il ragazzo ha spiegato di aver regalato alla nonna una nuova console per Natale, e di aver fatto una sconvolgente scoperta controllando il log delle attività per effettuare trasferimento dati sul [...]

M.U.S.E. - "Simulation Theory" (Warner Music, 2018).

M.U.S.E. - "Simulation Theory" (Warner Music, 2018).

Ascolto i Greta Van Fleet e mi chiedo dove sia andato a finire il vero rock'n'roll. I M.U.S.E. incaponiti in un vicolo cieco come quello della fantascienza at all costs, deludono con il loro ennesimo prodotto post-funk di una società che indaga su sè stessa, mentre tutto va completamente a rotoli. Si, anche questo è un altro modo per continuare a percorrere strade non asfaltate, "Dune" mosse che pero' non sono quelle mirabolanti di fine 80 di David Bowie e David [...]

Paola Turci - "Il Secondo Cuore" (Warner Music, 2017).

Paola Turci - "Il Secondo Cuore" (Warner Music, 2017).

Articolo estratto e rimpicciolito in formato .jpg da "Tv Sorrisi e Canzoni" n.39 del 07 settembre 2017, a pag.58: https://www.youtube.com/watch?v=0QgkhtuE-Rg https://www.youtube.com/watch?v=dYijwg7EpqU https://www.youtube.com/watch?v=jthJT40vFl0

Emma Muscat - "Moments" (Warner Music, 2018).

Emma Muscat - "Moments" (Warner Music, 2018).

Dall'ultima fortunata edizione di "Amici" e rotti i sigilli della italianità a tutti i costi nella nostra musica leggera, e reduce da una storia d'amore intensa e fortunata con Biondo, la timida e introversa Emma Muscat viene fuori alla grande nel suo inciso ep contentente 6 pezzi r'n'b che ho qui tra le mani e scarto con curiosità. Kylie Minogue, Charlie Puth e Meghan Trainor sono nelle sue corde, dopo aver studiato per oltre 10 anni pianoforte classico: adesso [...]

Kimbra - "Primal Heart" (Warner Music, 2018).

Kimbra - "Primal Heart" (Warner Music, 2018).

La neozelandese più chic del globo, torna ai fasti di "Vows" (2011) dopo il mezzo passo falso di "The Golden Echo" (2014) e lo fa con un disco r'n'b ed electro-pop molto fisico, sensuale e primitivo. Un lavoro solido nella produzione (Skrillex, John Congleton), nelle lyrics quanto nella voce calda ed accattivante, trova in un pubblico giovane e attento, l'ideale destinatario di valori universali e progetti maturi e ragionati. 3 singoli all'attivo, da gennaio ad [...]

Trevi,  proseguono negoziazioni con Bain Capital Credit

Trevi, proseguono negoziazioni con Bain Capital Credit

(Teleborsa) - Trevi Finanziaria Industriale sta proseguendo nelle negoziazioni con Bain Capital Credit per una possibile operazione avente ad oggetto l’indebitamento complessivo del Gruppo Trevi. "Ad oggi, tuttavia - precisa la società - non è stato assunto alcun impegno, neppure di esclusiva". Trevi ricorda inoltre che "proseguono le interlocuzioni con il ceto creditorio", anche ai fini del rilascio dell’accordo di standstill e della definizione [...]

Toys R Us chiede procedura bancarotta

Toys R Us chiede procedura bancarotta

(ANSA) – NEW YORK, 15 MAR – Toys ‘R’ Us presenta alla corte per la bancarotta la richiesta per la liquidazione, cercando il via libera per chiudere le sue attivita’ americane. L’ex colosso dei giocattoli punta anche a riorganizzare e vendere la sua divisione canadese e le sue attivita’ in Asia e nell’Europa Centrale. ”Sono molto deluso dal risultato, ma non abbiamo piu’ il sostegno finanziario per continuare le attivita’ negli Usa” afferma [...]

Toys R Us conferma la chiusura di tutti i negozi in USA

Toys R Us conferma la chiusura di tutti i negozi in USA

(Teleborsa) - Toys R Us chiude i battenti e manda a casa tutti. La conferma arriva dalla stessa società, la quale annuncia che chiuderà tutti i suoi negozi negli Stati Uniti, mandando a spasso qualcosa come 33 mila dipendenti.  La crisi era stata già annunciata, tanto che il colosso dei giocattoli aveva fatto ricorso alla procedura di bancarotta a settembre scorso, poi la notizia choc della scorsa settimana che parlava della chiusura di tutti i negozi in [...]

Toys R Us, 33.000 posti a rischio

Toys R Us, 33.000 posti a rischio

(ANSA) – ROMA, 15 MAR – Toys ‘R’ Us ha comunicato ai suoi dipendenti che probabilmente venderà o chiuderà tutti i suoi negozi di vendita. Lo riporta il Wall Street Journal, sottolineando che la mossa mette a rischio 33.000 posti di lavoro. L’ex colosso dei giocattoli, che ha fatto ricorso alla bancarotta lo scorso settembre, ha più 700 punti vendita negli Stati Uniti, inclusi quelli con il marchio Babies ‘R’ Us. Un’eventuale liquidazione [...]

Toys R Us verso la chiusura dei negozi. A rischio 33.000 posti

Toys R Us verso la chiusura dei negozi. A rischio 33.000 posti

Toys ‘R’ Us ha comunicato ai suoi dipendenti che probabilmente venderà o chiuderà tutti i suoi punti vendita. Lo riporta il Wall Street Journal, sottolineando che la mossa mette a rischio 33.000 posti di lavoro. L’ex colosso dei giocattoli, che ha fatto ricorso alla bancarotta lo scorso settembre, ha più 700 negozi negli Stati Uniti, inclusi quelli con il marchio Babies ‘R’ Us. Un’eventuale liquidazione sarebbe una delle maggiori negli Stati Uniti [...]

Toys R Us potrebbe chiudere tutti i negozi negli Stati Uniti

Toys R Us potrebbe chiudere tutti i negozi negli Stati Uniti

(Teleborsa) - Toys R Us potrebbe chiudere tutti gli stores negli Stati Uniti. Secondo indiscrezioni di stampa la catena di negozi di giocattoli, che a settembre aveva attivato la procedura di protezione dai creditorinota come Chapter 11, non sarebbe riuscita a trovare un compratore né un accordo sulla ristrutturazione del debito. A complicare la situazione le deboli vendite registrate nel trimestre che comprende lo shopping natalizio. La società starebbe [...]

Domino's Pizza annuncia ricavi sotto attese

Domino's Pizza annuncia ricavi sotto attese

(Teleborsa) - Il quarto trimestre di Domino's Pizza si chiude con ricavi pari a 891,5 milioni di dollari in aumento rispetto agli 819,4 miliardi registrati nello stesso trimestre del 2016, ma inferiori ai 905 miliardi stimati dagli analisti.  L'utile netto si è attestato, invece, a 93,3 milioni di dollari, pari a 2,09 dollari per azione, contro i 72,7 miliardi (1,48 dollari per azione) riportati nel quarto trimestre di un anno prima. In questo caso il dato [...]

Toshiba chiude il deal con Bain Capital

Toshiba chiude il deal con Bain Capital

(Teleborsa) - Toshiba chiude l'accordo con il consorzio Bain Capital per la vendita della sua divisione di chip di memoria. L'intesa (legalmente vincolante) è stata raggiunta per una cifra di 17,7 miliardi di dollari con la joint venture che include, oltre ad Apple, altri due grossi nomi dell'industria tech americana (Dell e Seagate Technology) assieme alla giapponese Hoya e la Sudcoreana SK Hynix. Il deal dovrebbe concludersi entro la fine di marzo. La [...]

Toshiba pronta a cedere la divisione chip a Bain Capital

Toshiba pronta a cedere la divisione chip a Bain Capital

(Teleborsa) - Potrebbe essere giunta al termine la partita della vendita della divisione semiconduttori di Toshiba. Secondo rumors di stampa, la società nipponica avrebbe deciso di cedere il business delle memorie digitali a Bain Capital, il consorzio che include nomi di spicco quali Apple e Dell Technologies. Gli altri consorzi interessati alla cessione includono Western Digital e il colosso taiwanese Foxconn. Lo scorso 13 settembre Toshiba aveva annunciato la [...]

Toys R Us annuncia la bancarotta

Toys R Us annuncia la bancarotta

(Teleborsa) - I giocattoli di Toys R Us dichiarano la bancarotta appellandosi al famigerato "Chapter 11". L'attivazione della procedura di protezione dal fallimento prevista dall'ordinamento USA era nell'aria, viste le difficoltà del gruppo a competere con l'e-commerce, ma risulta comunque uno schock per milioni di americani a poche settimane dalla stagione natalizia. Il rosso negli utili aveva raggiunto i 164 milioni nei primi 4 mesi dell'anno, mentre il [...]

Il gigante dei giocattoli Toys R Us dichiara bancarotta

Il gigante dei giocattoli Toys R Us dichiara bancarotta

Roma, 19 set. (askanews) – Il gigante dei giocattoli Toys R Us dichiara bancarotta a poche settimane dalla stagione natalizia, schiacciato dalla concorrenza dei negozi online. Il gruppo, che ha una rete di 1.600 negozi in tutto il mondo, ha chiesto la protezione dal fallimento prevista dalla legislazione americana, il cosiddetto Chapter 11. L’obiettivo è poter proseguire l’attività mentre l’azienda procederà a ristrutturare il suo debito e la sua rete [...]

Bancarotta per Toys R Us: il colosso dei giocattoli schiacciato dall’e-commerce

Toys R Us alza bandiera bianca e dichiara bancarotta. Il colosso dei giocattoli è stato messo in ginocchio dall’avanzare delle vendite online e di fronte a dei dati economici impietosi ha dovuto arrendersi definitivamente. L’azienda USA ha già depositato la documentazione per il Chapter 11. Si tratta della procedura di protezione della legge fallimentare americana. Read More L'articolo Bancarotta per Toys R Us: il colosso dei giocattoli schiacciato [...]

Apple e Facebook? No, la pizza è un investimento migliore

Apple e Facebook? No, la pizza è un investimento migliore

Le origini di Domino’s risalgono al 1960 in Michigan, quando per 900 dollari i fratelli Monaghan acquistarono una pizzeria chiamata DomiNick’s chiedendo in prestito 900 dollari; nel 1965 su suggerimento di un fattorino il nome cambiò in Domino's. Il logo cambiò in una tessera del domino in cui i tre punti rappresentavano i primi tre negozi aperti e due anni più tardi aprì il primo negozio in franchising, modello di business sconosciuto per l’epoca; nel [...]

Prince, Warner Music programma l'uscita di 2 album composti da brani inediti

Daniel Toshi per RED||CarpetIn arrivo anche la ristampa del classico Purple Rain e 2 film riferiti a concerti dell'iconico artista.Dopo il ritorno della sua musica nel servizi internet dedicati allo streaming, Prince torna ad essere chiacchierato per la contemporanea pubblicazione di 2 album che includeranno tracce inedite. Anche in questo caso tutto è legato a Warner Music che, avvalendosi degli accordi contrattuali stipulati a suo tempo con l'artista, vanta il [...]

&id=HPN_Bain+Capital_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Bain{{}}Capital" alt="" style="display:none;"/> ?>