Barile

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

La scheda: Barile



Produzione record per l'Eni,  1,85 milioni di barili al giorno

Produzione record per l'Eni, 1,85 milioni di barili al giorno

Eni chiude il 2018 con un utile netto pari a 4.226 milioni di euro, in rialzo del 25% rispetto al 2017, e un utile netto adjusted di 4.592 milioni di euro (+93%). Lo comunica il gruppo petrolifero, aggiungendo che il quarto trimestre 2018 si chiude con un utile netto in calo del 76% a 499 milioni e un utile netto adjusted in crescita del 55% a 1.459 milioni di euro. Il gruppo petrolifero, nell’anno che si è appena chiuso, ha anche registrato il record della [...]

Petrolio:in rialzo a 48,8 dollari barile

Petrolio:in rialzo a 48,8 dollari barile

(ANSA) – ROMA, 7 GEN – Prosegue in avvio di settimana il rialzo delle quotazioni del petrolio dopo le rassicurazioni della Fed sull’andamento dell’economia. I contratti sul greggio Wti con scadenza febbraio guadagnano 92 centesimi a 48,8 dollari al barile; il Brent sale di 64 centesimi a 57,70 dollari al barile.

Petrolio, prezzi verso 65 dollari al barile

Petrolio, prezzi verso 65 dollari al barile

(Teleborsa) - I prezzi del petrolio viaggiano in lieve rialzo sostenuti dai timori di approvvigionamento in Libia anche se le aspettative di un aumento della produzione negli Stati Uniti, contribuisce a frenare la salita delle quotazioni.  Il contratto sul Light Crude americano scambia a 61,34 dollari al barile, in crescita dello 0,16%. Stessa direzione rialzista per il Brent londinese che sale dello 0,12% a 64,19 dollari. La International Energy Agency (IEA) [...]

Petrolio sotto i 60 dollari al barile per la prima vola da inizio anno

Petrolio sotto i 60 dollari al barile per la prima vola da inizio anno

(Teleborsa) - Non si arrestano le vendite sul petrolio, che scivola sotto i 60 dollari al barile per la prima volta da inizio anno. Il West Texas Intermediate (WTI) sta cedendo quasi 2 dollari a 59,30 dollari al barile, mentre il Brent arretra di 1,84 dollari a 62,97 dollari al barile. Pessimo anche il bilancio settimanale: il WTI potrebbe chiudere l'ottava con un calo dell'8%, la maggior perdita da marzo dello scorso anno. A scatenare la fuga degli investitori [...]

Botti: scoperta polveriera a Gallipoli

Botti: scoperta polveriera a Gallipoli

(ANSA) – BARI, 30 DIC – Una polveriera abusiva di fuochi d’artificio è stata scoperta dai militari della Guardia di finanza nel territorio di Gallipoli, nel corso dei servizi di controllo. I baschi verdi del gruppo Lecce, in collaborazione con i finanzieri della compagnia di Gallipoli, hanno individuato una persona, incensurata, di nazionalità italiana, che trasportava a bordo di un mezzo un ingente quantitativo di materiale pirotecnico “fatto in [...]

Eni: record produzione, 1,92 mln barili

Eni: record produzione, 1,92 mln barili

(ANSA) – ROMA, 21 DIC – L’Eni ha raggiunto la produzione equity record di tutti i tempi, pari a 1 milione e 920 mila barili di olio equivalente al giorno. Lo comunica il gruppo petrolifero in una nota. “Sono orgoglioso – commenta l’a.d. Claudio Descalzi – dei risultati che abbiamo ottenuto nel 2017, e che hanno confermato la validità del modello operativo di Eni. La nostra ormai ben nota leadership nell’esplorazione è ora affiancata da una [...]

Petrolio:in rialzo a 56,6 dollari barile

Petrolio:in rialzo a 56,6 dollari barile

(ANSA) – ROMA, 14 DIC – Quotazioni del petrolio in lieve rialzo sul mercato after hour di New York dove i contratti sul greggio Wti con scadenza a gennaio guadagnano 7 centesimi a 56,67 dollari al berile. Il Brent sale di 32 centesimi a 62,76 dollari.

Dopo il meeting OPEC prezzo a 60 dollari al barile nel 2017 - GAM

Dopo il meeting OPEC prezzo a 60 dollari al barile nel 2017 - GAM

(Teleborsa) - I membri dell'OPEC hanno trovato l’accordo per ridurre la produzione giornaliera di 1,2 milioni di barili. L’accordo rappresenta il primo taglio alla produzione dal 2008 e, in maniera ancora più rilevante, mette fine alla strategia del cartello che da due anni inonda il mercato per allontanare gli attori che hanno costi di produzione più alti. In maniera sorprendente, anche la Russia sembra intenzionata a tagliare la propria produzione e sono in [...]

Petrolio, scattano le prese di profitto. Il WTI resta sopra i 51 dollari al barile

Petrolio, scattano le prese di profitto. Il WTI resta sopra i 51 dollari al barile

(Teleborsa) - Qualche piccola presa di beneficio sul petrolio, dopo l'exploit della vigilia che ha fatto schizzare il prezzo del greggio oltre i 51 dollari al barile. A infiammare le quotazioni la proposta dell'OPEC alla Russia di congelare o tagliare la produzione, che sembra possa essere accettata da Vladimir Putin. I Paesi produttori stimano di trovare la quadra su un taglio alla produzione, nel prossimo incontro in calendario a fine novembre. Stamane il WTI [...]

Greggio, rimbalza a 42 dlr al barile, ma pesa abbondanza forniture

LONDRA (Reuters) - Il petrolio si muove in rialzo intorno a 42 dollari al barile dopo che ieri aveva toccato il livello più basso da aprile, sostenuto dal dato industriale secondo cui le scorte Usa sono scese e dall'indebolimento del dollaro. Tuttavia i prezzi avranno difficoltà a risalire, secondo gli analisti, poiché il sentimento resta negativo. L'eccesso di forniture che pesa sui prezzi potrebbe aumentare qualora le esportazioni di greggio dovessero [...]

Greggio in calo sotto 50 dollari/barile su timori economia

LONDRA (Reuters) - Le quotazioni del greggio Brent scendono sotto i 50 dollari il barile, in un mercato dove il ritorno dei timori sul potenziale rallentamento della crescita economica prevalgono sulle interruzioni delle forniture in Nigeria e in altri paesi esportatori. Intorno alle 12,30, il Brent perde 1,08 dollari a 49,03 dollari al barile. Il benchmark globale sui mercati petroliferi è ancora è in rialzo di oltre l'80% dai minimi di chiusura degli ultimi 12 [...]

Greggio in netto calo sopra minimi dopo esito voto Brexit

LONDRA (Reuters) - Le quotazioni del petrolio sono in forte ribasso, ma sopra i minimi di seduta, dopo che il referendum su Brexit ha mostrato che la maggioranza dei britannici vuole uscire dall'Unione europea, innescando timori di un rallentamento dell'economia che penalizzerebbe il prezzo delle materie prime. I mercati da mesi sono preoccupati per l'esito del voto di ieri, ma non scontavano completamente il rischio di un sì. Il primo ministro britannico David [...]

Petrolio chiude a New york sopra i 50 $ al barile

(Teleborsa) - Il petrolio ha chiuso sopra i 50 dollari al barile a New York sulla scia dell'ottimismo dei mercati per l'esito del referendum sulla Brexit e aiutato dall'indebolimento del biglietto verde.Il contratto di riferimento quotato al Nymex, il Wti con consegna ad agosto, ha guadagnato 98 centesimi chiudendo la giornata a 50,11 dollari al barile.

Il petrolio ripiega ma il Brent resta sopra 52 dollari al barile

(Teleborsa) - Prezzi del petrolio in calo oggi su qualche presa di profitto dopo la recente corsa che ha portato le quotazioni oltre la soglia dei 50 dollari al barile, ai massimi di 8 mesi, con il Brent che si è spinto fino oltre i 52 dollari. Il contesto generale appare favorevole a ulteriori rialzi, complici gli attacchi alle infrastrutture petrolifere in Nigeria che limitano la produzione. Nel paese, infatti, l'ouput è sceso ai minimi di [...]

Borse Europa fiacche, bene comparto energia con petrolio a 50 dlr barile

LONDRA, 26 maggio (Reuters) - Azionario europeo fiacco nella seduta odierna con i bancari in ritirata dopo il recente rally ma i titoli delle commodity spinti al rialzo dal prezzo del petrolio, tornato a 50 dollari al barile per la prima volta da novembre. Alle 10,50 l'indice FTSEurofirst 300 è in flessione dello 0,12% dopo aver chiuso ieri ai massimi da un mese a +1,3%. Il britannico FTSE 100 e il francese CAC sono sostanzialmente piatti mentre il tedesco DAX [...]

Dollaro in rialzo su yen, contro euro tocca massimo una settimana

LONDRA (Reuters) - Si è affievolito negli scambi europei il beneficio che le valute legate alle materie prime avevano tratto dal rialzo dei prezzi del greggio di ieri mentre il dollaro si apprezza nei confronti di euro e yen, toccando il massimo di una settimana nei confronti della divisa unica. Pur restando ben sopra i 40 dollari il barile, i prezzi del petrolio cedono circa il 2% intraday, innescando una correzione della corona norvegese e del dollaro [...]

IL CARNEVALE DELLA SIGNORA MARIA racconto (542) Di Dino Secondo Barili

Intrigo … …a Pavia (Queste storie, anche se raccontate come vere, sono  frutto di fantasia. Pertanto non hanno nulla a che vedere con persone o fatti realmente avvenuti) racconto del giorno 542 Il Carnevale della Signora Maria A cosa servono i periodi festivi? A rianimare le persone provate dal lavoro e dalle “incongruenze” della vita. Incongruenze? Si, incongruenze… che significa in senso lato “spiacevole inadeguatezza”. Ne era perfettamente conscia [...]

Greggio in rialzo su debolezza dollaro, commenti Iea su Iran

LONDRA (Reuters) - Segno positivo per i futures sul greggio grazie alla debolezza del dollaro, che alimenta l'interesse verso gli asset a maggior rischio, e alle dichiarazioni della International Energy Agency che ha definito fuorvianti le aspettative di un'enorme quantità di petrolio in arrivo dall'Iran. Intorno alle 12,45 italiane il contratto sul Brent per consegna maggio guadagna 54 cent a 39,68 dollari a barile, dopo aver perso 1,13 dollari nella seduta [...]

Il petrolio torna a crollare sui mercati internazionali

(Teleborsa) - Il petrolio torna a scivolare sulle piazze internazionali delle materie prime, a causa del clima di incertezza che caratterizza la giornata borsistica, ma anche per effetto dei giudizi negativi degli analisti sulla possibilità di prosecuzione del rimbalzo delle commodities.  Il primo contratto sul Light Crude a New York evidenzia una pesante discesa del 3,55% a 37,99 dollari al barile, mentre il Brent scivola a Londra del 3,43% a 38,89 [...]

Greggio, Brent in rialzo su allentamento politica monetaria Cina

LONDRA (Reuters) - I prezzi dei prodotti petroliferi proseguono il trend positivo delle ultime sedute, sempre sostenuti dal calo della produzione di Usa e Paesi membri dell'Opec. Inizialmente penalizzate dall'indebolimento del settore manifatturiero in Cina, le quotazioni si sono riprese dopo che Pechino ha allentato a sorpresa la politica monetaria, dando una spinta ai mercati azionari. La Cina ha annunciato una riduzione delle riserve liquide obbligatorie delle [...]

&id=HPN_Barile_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Barile" alt="" style="display:none;"/> ?>