Benito Mussolini

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Benito Mussolini

La scheda: Benito Mussolini

Fondatore del fascismo, fu Presidente del Consiglio del Regno d'Italia dal 31 ottobre 1922 al 25 luglio 1943. Nel gennaio 1925 assunse de facto poteri dittatoriali e dal dicembre dello stesso anno acquisì il titolo di Capo del governo primo ministro segretario di Stato. Divenne Primo Maresciallo dell'Impero il 30 marzo 1938 e fu capo della Repubblica Sociale Italiana dal settembre 1943 al 27 aprile 1945.

QUELLO CHE STIAMO VIVENDO!Non è populismo è fascismo del terzo millennio.

QUELLO CHE STIAMO VIVENDO!Non è populismo è fascismo del terzo millennio.

Non è populismo è fascismo del terzo millennio.Poco interessati a richiamarsi al passato, i nuovi movimenti dell’estrema destra europea sono accomunati da alcune parole chiave: difesa dell’identità, rifiuto dell’immigrazione, ostilità nei confronti di Bruxelles. Dallo ‘Stato illiberale’ di Orbán (vero e proprio modello di tutti i movimenti di estrema destra europei) ai nazionalisti francesi di Marine Le Pen, dal governo nero-blu di Vienna fino al [...]

Quanto sono comodi i porti chiusi, la gente muore lontana e non se ne sentono le urla - Un ricordo: quando chiusero tutti i porti a 900 profughi ebrei, il loro destino fu la shoah, ma per la Storia i colpevoli furono solo i nazisti...

Quanto sono comodi i porti chiusi, la gente muore lontana e non se ne sentono le urla - Un ricordo: quando chiusero tutti i porti a 900 profughi ebrei, il loro destino fu la shoah, ma per la Storia i colpevoli furono solo i nazisti...

    . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . .   Quanto sono comodi i porti chiusi, la gente muore lontana e non se ne sentono le urla - Un ricordo: quando chiusero tutti i porti a 900 profughi ebrei, il loro destino fu la shoah, ma per la Storia i colpevoli furono solo i nazisti... Del genocidio del popolo ebraico per mano della Germania nazista ormai si sa quasi tutto. Storicamente siamo venuti a conoscenza delle cause, delle modalità, [...]

EVENTI: Benito Mussolini

L'11 aprile 1911 la sezione socialista di Forlì guidata da Mussolini votò l'autonomia dal PSI.

Nel 1937 la ONB sarà sostituita dalla gioventù italiana del littorio (GIL).

Il 31 ottobre 1937 inaugurò la nuova città di Guidonia, importante polo strategico di ricerche aeronautiche con il DSSE, e Pontinia il 13 novembre.

Il 2 gennaio 1937 venne siglato il cosiddetto gentlemen's agreement tra Italia e Regno Unito, col quale si definirono i diritti di entrata, uscita e transito nel Mediterraneo e si stabilì di evitare la modifica dello «status quo relativo alla sovranità nazionale dei territori del bacino del Mediterraneo», Spagna inclusa.

Il 3 dicembre 1937 venne stipulato a Bangkok un trattato di amicizia, commercio e navigazione col Siam (attuale Thailandia).

Il 7 maggio 1936 Mussolini ricevette da Vittorio Emanuele III la Gran Croce dell'Ordine militare di Savoia.

Il 24 luglio 1936 si accordò con Hitler per l'invio di contingenti militari in Spagna a sostegno di Francisco Franco, il cui colpo di Stato del 18 luglio aveva scatenato la guerra civile spagnola.

Il 19 gennaio 1939 la Camera dei deputati venne soppressa e sostituita dalla Camera dei Fasci e delle Corporazioni.

Il 22 maggio 1939 Galeazzo Ciano, ministro degli esteri italiano, firma il Patto d'Acciaio con la Germania, che sancisce ufficialmente la nascita di un'alleanza vincolante italo-tedesca.

Il 19 febbraio 1912 la Corte d'Appello di Bologna ridusse la pena a cinque mesi e mezzo e il successivo 12 marzo Mussolini venne rilasciato.

Nel 1915, con rito civile, sposò a Treviglio Rachele Guidi, figlia della nuova compagna di suo padre.

Il 29 marzo 1933 Mussolini incontrò a Roma il Ministro della Propaganda tedesco Joseph Goebbels.

Nel 1932, presumibilmente insieme a Giovanni Gentile (o comunque sotto la sua influenza), Mussolini scrisse la voce fascismo per l'enciclopedia Treccani, in cui precisava la dottrina del suo partito.

Il 23 febbraio 1917 fu ferito gravemente dallo scoppio di un lanciabombe durante un'esercitazione sul Carso.

Nel 1935, Mussolini decise di occupare l'Etiopia, provocando l'isolamento internazionale dell'Italia.

Nel 1935 si ha l'istituzione del sabato fascista.

Il 5 febbraio 1934 vennero istituite le 22 corporazioni.

Nel 1934 si tennero inoltre i primi littoriali della cultura e dell'arte e venne istituita, nell'ambito della terza edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, la Coppa Mussolini, premio antesignano del Leone d'oro.

Nel 1931 Mussolini esplicitò il proprio rifiuto della democrazia, definendo la disuguaglianza come «feconda e benefica» e in "Dottrina del Fascismo" scrisse che «regimi democratici possono essere definiti quelli nei quali, di tanto in tanto, si dà al popolo l'illusione di essere sovrano, mentre la vera effettiva sovranità sta in altre forze talora irresponsabili e segrete».

Nel 1930 l'Italia siglò un trattato di amicizia con l'Austria.

Nel novembre del 1907 ottenne l'abilitazione all'insegnamento della lingua francese e nel marzo 1908 gli venne assegnato un incarico come professore di francese presso il Collegio Civico di Oneglia, dove insegnò anche Italiano, Storia e Geografia.

Il 18 luglio 1908 fu arrestato per minacce a un dirigente delle organizzazioni padronali.

Il 6 febbraio 1909 si trasferì a Trento, capitale dell'irredentismo italiano, dove venne eletto segretario della Camera del Lavoro e diresse il suo primo quotidiano, L'avvenire del lavoratore.

L'11 febbraio 1929 Mussolini pose termine alla decennale questione romana, firmando col cardinale Pietro Gasparri i patti lateranensi, ratificati alla Camera in maggio.

Il 7 febbraio 1996 l'allora Ministro della Difesa, generale Domenico Corcione, sostenne davanti al Parlamento l'uso delle armi chimiche da parte italiana durante la guerra d'Etiopia.

Il 15 gennaio 1928 venne fondato l'Ente Italiano per le Audizioni Radiofoniche (EIAR) ente statale cui competeva in esclusiva la gestione del servizio pubblico radiofonico sul territorio nazionale.

Nel 1927 tutte le altre organizzazioni giovanili furono sciolte per legge, ad eccezione della Gioventù Italiana Cattolica.

Il 15 gennaio 1927 Winston Churchill, allora Cancelliere dello Scacchiere, fu accolto a Roma da Mussolini, che nel frattempo lanciò la campagna a sostegno della crescita demografica: gli scapoli furono tenuti a pagare una tassa speciale, in occasione dei matrimoni lo Stato elargì un premio in danaro agli sposi, e furono previsti prestiti, agevolazioni economiche (anche nel campo dell'educazione scolastica dei figli) ed esenzioni dalle tasse per le famiglie numerose (premi di natalità).

L'11 settembre 1926 egli attese che Mussolini uscisse dalla sua abitazione e gli lanciò una bomba a mano che colpì il tetto dell'auto del duce e scoppiò a terra ferendo otto persone.

Il 3 aprile 1926 venne abolito il diritto di sciopero e si stabiliva che i contratti collettivi potessero essere stipulati solo dai sindacati legalmente riconosciuti dallo Stato, in tale contesto, l'8 luglio 1926 venne costituito il Ministero delle Corporazioni, di cui Mussolini assunse la direzione.

Il 14 giugno 1925 il Presidente del Consiglio annunciò l'inizio della battaglia del grano.

Tra il 1925 e il 1926 furono varate le leggi fascistissime, ispirate dal giurista Alfredo Rocco.

Il 27 gennaio 1924 venne firmato il trattato di Roma tra Italia e Jugoslavia, col quale quest'ultima riconobbe all'Italia Fiume, annessa il 22 febbraio.

Il 10 giugno 1924 Matteotti venne sequestrato per mano di squadristi fascisti e di lui, per settimane, non ci fu più traccia.

Il 14 gennaio 1923 le camicie nere vennero istituzionalizzate attraverso la creazione della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale.

Nel febbraio del 1922 divenne primo ministro Luigi Facta, l'ultimo liberale prima di Mussolini, personaggio di modesto spessore.

Il 15 dicembre 1922 si istituì il Gran Consiglio del Fascismo.

Nel gennaio del 1921 la minoranza comunista usciva dal PSI per fondare il Partito Comunista d'Italia, ciò mise in allarme Mussolini perché i socialisti, ricollocatisi su posizioni più moderate, avrebbero potuto essere interpellati da Giolitti per una collaborazione governativa, escludendo in questo modo i fascisti dagli scenari politici principali.

Nel 1940, ritenendo ormai prossima la vittoria della Germania, fece entrare l'Italia nella seconda guerra mondiale.

Il 10 marzo 1940 Mussolini accoglie a Roma il ministro degli esteri tedesco Joachim von Ribbentrop e il successivo 18 marzo incontra Hitler al Brennero, ricevendo da entrambi forti pressioni ad entrare in guerra al fianco della Germania.

Il 27 settembre 1940 Italia, Germania e Giappone si uniscono nel Patto Tripartito, cui aderiranno anche nell'ordine, nel corso della guerra, Ungheria (20 novembre 1940), Romania (23 novembre), Slovacchia (24 novembre), Bulgaria (1º marzo 1941) e Jugoslavia (27 marzo).

Il 4 ottobre 1940 Mussolini incontra Hitler al Brennero per stabilire di comune accordo una strategia militare, tuttavia, il 12 ottobre i tedeschi prendono controllo della Romania, sita nella zona di influenza italiana e ricca di giacimenti petroliferi, senza avvisare gli Italiani.

Il 29 aprile 1942 Mussolini incontra Hitler a Salisburgo: durante questo colloquio i due capi di governo si accordano per scatenare a breve una grande offensiva in Africa settentrionale.

Nel 1944 verrà ribattezzato RAI (Radio Audizioni Italiane).

Per la serie "figure di m..da storiche": la Meloni lancia "La sfida dell'anno" un sondaggio per stabilire "chi rappresenta l'anti-italiano" - Il risultato? Per la Gente chi rappresenta gli anti-taliani sono la stessa Meloni e Mussolini...!

Per la serie "figure di m..da storiche": la Meloni lancia "La sfida dell'anno" un sondaggio per stabilire "chi rappresenta l'anti-italiano" - Il risultato? Per la Gente chi rappresenta gli anti-taliani sono la stessa Meloni e Mussolini...!

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti .   Per la serie "figure di m..da storiche": la Meloni lancia "La sfida dell'anno" un sondaggio per stabilire "chi rappresenta l'anti-italiano" - Il risultato? Per la Gente chi rappresenta gli anti-taliani sono la stessa Meloni e Mussolini...! Meloni lancia il sondaggio "chi è anti-italiano": vincono lei e Mussolini Autogol social per la leader di Fratelli d'Italia che viene massacrata sul suo [...]

ALTRO BRUTTO SEGNO DEL RITORNO DEL FASCISMO. Per gli esponenti della destra questo 25 aprile sta diventando una vera e propria battaglia ideologica.E attacca la scuola che commemora una partigiana, il Pd: "non fatevi intimidire dalla destra Fascista"

ALTRO BRUTTO SEGNO DEL RITORNO DEL FASCISMO. Per gli esponenti della destra questo 25 aprile sta diventando una vera e propria battaglia ideologica.E attacca la scuola che commemora una partigiana, il Pd: "non fatevi intimidire dalla destra Fascista"

  Una scuola di Bologna ha fatto partecipare i bambini a una commemorazione della partigiana Delcisa 'Tosca' Gallerani e Fi ha attaccato l'iniziativa Per gli esponenti della destra questo 25 aprile sta diventando una vera e propria battaglia ideologica, che strumentalizza tutto e tutti, persino i bambini: una scuola elementare di Bologna, la Don Milani, ha fatto partecipare gli alunni a una commemorazione della partigiana Delcisa Tosca Gallerani [...]

"Salvini è un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler"

"Salvini è un prodotto della crisi, come Mussolini e Hitler"

L'ex ministro delle Finanze greco, oggi candidato alle europee con DiEM25, ha commentato la situazione politica italiana. "Salvini è il prodotto della Depressione, così come Mussolini e Hitler furono il prodotto della Depressione tra le due Guerre mondiali in Europa". Lo ha dichiarato all'Agi, Yanis Varoufakis, l'ex ministro delle Finanze greco, ora capolista in Germania per il movimento Domkratie in Europe, costola di DiEM25 - Democracy in Europe Movement [...]

Crozza Feltri: "Che Paese siamo diventati, che non si può neanche più fare il saluto romano..."

Crozza Feltri: "Che Paese siamo diventati, che non si può neanche più fare il saluto romano..."

Maurizio Crozza veste i panni del direttore di Libero, Vittorio Feltri, durante una puntata di Fratelli di Crozza

Le "cose buone" di Mussolini? Sono solo idiozie ...Come lo storico smonta le falsità dei nostalgici fascisti...!

Le "cose buone" di Mussolini? Sono solo idiozie ...Come lo storico smonta le falsità dei nostalgici fascisti...!

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti .   Le "cose buone" di Mussolini? Sono solo idiozie ...Come lo storico smonta le falsità dei nostalgici fascisti...! «Idiozie, le "cose buone" di Mussolini». Uno storico smonta le falsità fasciste Dalle bonifiche avviate prima del duce alla presunta incorruttibilità alle leggi razziali, Francesco Filippi riepiloga in un saggio le menzogne propagandate dalla destra «Se il fascismo è stato [...]

Conselve, l'ospite è il pronipote di Mussolini: cena cancellata

Conselve, l'ospite è il pronipote di Mussolini: cena cancellata

I titolari di un ristorante di Conselve, in provincia di Padova, hanno bloccato una cena con ospite d’onore Caio Giulio Cesare Mussolini (bisnipote del duce e candidato alle Europee per il partito di Giorgia Meloni). Stando alla pubblicità, in occasione dell’evento si sarebbe dovuto parlare di «dottrina del Fascismo». Stando a quanto riportato dall'”Ansa”, i titolari del ristorante, che si sono dichiarati apolitici, non erano a conoscenza in un primo [...]

Salò, Mussolini resta cittadino onorario

Salò, Mussolini resta cittadino onorario

(ANSA) – BRESCIA, 8 APR – Benito Mussolini resta cittadino onorario di Salò, in provincia di Brescia. Lo ha deciso il Consiglio comunale che ha rigettato la mozione presentata da un consigliere di minoranza. “La questione dovrà affrontarla la prossima amministrazione che uscirà dal voto di maggio” ha detto il sindaco del paese Cipani, esponente di centro destra. “In questo momento siamo in campagna elettorale e il tema crea una tensione inutile” [...]

Caio Mussolini, il bisnipote del Duce si candida con FdI

Caio Mussolini, il bisnipote del Duce si candida con FdI

Sarà il terzo Mussolini nella storia della Repubblica Italiana. Le altre sono le zie Alessandra Mussolini, parlamentare europea di recente uscita da Forza Italia, e sua sorella Rachele, consigliere comunale, eletta con la lista civica di Giorgia Meloni. Lui si chiama Caio Giulio Cesare Mussolini, ha 50 anni, e ha ufficializzato in un’intervista al Corriere della Sera la sua candidatura alle elezioni europee con Fratelli d’Italia. Chi è Caio Giulio Cesare [...]

FOTO: Benito Mussolini

Mussolini in una fotografia del 1897, all'età di 14 anni, all'epoca studente delle scuole magistrali di Forlimpopoli

Mussolini in una fotografia del 1897, all'età di 14 anni, all'epoca studente delle scuole magistrali di Forlimpopoli

Foto segnaletica di Mussolini nel periodo svizzero (1903), quando fu arrestato dalla polizia elvetica perché sprovvisto di documento d'identità: Il cartello riporta l'erronea dicitura Mussolini Benedetto

Foto segnaletica di Mussolini nel periodo svizzero (1903), quando fu arrestato dalla polizia elvetica perché sprovvisto di documento d'identità: Il cartello riporta l'erronea dicitura Mussolini Benedetto

Mussolini nella veste di direttore dell'Avanti! (1912-1914), quotidiano del Partito Socialista Italiano

Mussolini nella veste di direttore dell'Avanti! (1912-1914), quotidiano del Partito Socialista Italiano

Mussolini mentre viene arrestato a Roma l'11 aprile 1915 dopo un comizio a favore dell'intervento dell'Italia nella guerra.

Mussolini mentre viene arrestato a Roma l'11 aprile 1915 dopo un comizio a favore dell'intervento dell'Italia nella guerra.

Mussolini con l'uniforme dei Bersaglieri (1915) durante la prima guerra mondiale

Mussolini con l'uniforme dei Bersaglieri (1915) durante la prima guerra mondiale

Mussolini convalescente all'ospedale militare dopo un incidente occorso durante un'esercitazione (1917)

Mussolini convalescente all'ospedale militare dopo un incidente occorso durante un'esercitazione (1917)

Mussolini caporale in una trincea sul Carso

Mussolini caporale in una trincea sul Carso

Polemica Jim Carrey-Mussolini: nuovo botta e risposta infuocato

Polemica Jim Carrey-Mussolini: nuovo botta e risposta infuocato

Jim Carrey, etichettato come “Bas*ardo” da Alessandra Mussolini per aver pubblicato una vignetta con l’esibizione dei corpi di Benito Mussolini e Claretta Petacci in piazzale Loreto, ha deciso di replicare. E lei ha contro-replicato. Tutto era iniziato con un tweet pubblicato dall’attore lo scorso 30 marzo. Jim Carrey, a corredo della vignetta con Benito Mussolini e Claretta Petacci a testa in giù, aveva scritto: «Se vi state domandando a cosa conduce il [...]

Torre Maura, ragazzino di 15 anni sfida Casapound

Torre Maura, ragazzino di 15 anni sfida Casapound

Torre Maura, 4 apr. (askanews) - È diventato in poco tempo virale il video in cui un ragazzino di 15 anni ha tenuto testa ai militanti di Casapound a Torre Maura, alle porte di Roma, teatro mercoledì 3 aprile 2019 di una violenta protesta contro l'arrivo di circa 75 rom che il Comune aveva destinato al centro "Savi" in via dei Codirossoni, fomentata proprio dal gruppo di ultradestra. "Secondo me nessuno dev'essere lasciato indietro - ha detto il ragazzino, [...]

15enne a Casapound, volete solo voti

15enne a Casapound, volete solo voti

(ANSA) – ROMA, 4 APR – “State a fa’ leva sulla rabbia della gente per racimolare voti. ‘Sta cosa di anda’ sempre contro le minoranze a me nun me sta bene”. Con queste parole ieri un ragazzo di 15 anni ha preso la parole durante la manifestazione di Casapound a Torre Maura, a Roma, da giorni al centro delle polemiche per l’arrivo di alcuni nomadi in un centro della zona. In un video che sta diventando virale, il ragazzo parla con Mauro Antonini, uno [...]

Proteste anti-nomadi a Roma Calci a pulmino e saluti romani

Proteste anti-nomadi a Roma Calci a pulmino e saluti romani

Calci e manate dai manifestanti contro il pulmino, con a bordo nove nomadi, che ha lasciato il centro di accoglienza a Torre Maura, alla periferia di Roma. In seguito una ventina di persone ha intonato l’inno d’Italia facendo il saluto romano. Da ieri i residenti della zona, supportati da alcuni gruppi di estrema destra, protestano contro il trasferimento di oltre 77 rom nella struttura. Momenti di tensione davanti al Centro che ospita alcuni nomadi a Torre [...]

Poesia: Vincere le difficoltà

Poesia: Vincere le difficoltà

Poesia: vincere le difficoltà inizio Una famiglia per nostro consiglio era formata da un padre da una madre e da un figlio accompagnati dal loro cavallo affezionato volevano raggiungere la felicità del premiato si misero ad attraversare il fiume delle avversità che rappresenta della vita le molte difficoltà tutti e tre insieme sul cavallo in groppa ma l'acqua del fiume era alta era troppa tra le acque gelide sul cavallo avanzando il padre si accorse che il [...]

Salò, togliere cittadinanza a Mussolini

Salò, togliere cittadinanza a Mussolini

(ANSA) – BRESCIA, 01 APR – Togliere la cittadinanza onoraria di Salò a Benito Mussolini. È quanto chiesto attraverso una mozione da Stefano Zane, consigliere di minoranza del Comune di Salò, nel Bresciano. La mozione sarà discussa il prossimo 8 aprile. “Sarebbe un gesto simbolico, necessario ma non sufficiente, per riconoscere e contrastare oggi questo imbarbarimento”, ha commentato l’Anpi Medio Garda. “La revoca della cittadinanza a Mussolini a [...]

Jim Carrey twitta il duce a testa in giù

Jim Carrey twitta il duce a testa in giù

(ANSA) – ROMA, 31 MAR – “Se vi state chiedendo dove porti il fascismo, chiedetelo a Benito Mussolini e alla sua amante Claretta”. Con questa didascalia Jim Carrey ha pubblicato su Twitter un suo disegno che ritrae il duce e Claretta Petacci impiccati a testa in giù a Piazzale Loreto. Una vignetta dura, come molte di quelle che nell’ultimo anno ha pubblicato sul suo account social l’attore americano diventato attivista anti-Trump. Solo che questa volta [...]

Raduno destra, Bracco:soluzione politica

Raduno destra, Bracco:soluzione politica

(ANSA) – MILANO, 26 MAR – Il problema dei raduni come quello di estrema destra che si è tenuto a Milano è “che non si tratta di una questione di pubblica sicurezza ma che dovrebbe essere risolta dalla politica”. Lo ha detto oggi, rispondendo alle domande dei cronisti, il neo questore di Milano, Sergio Bracco, che si è insediato al vertice di via Fatebenefratelli. “Nei confronti della questura c’è soltanto un obbligo di preavviso – ha aggiunto [...]

Dens dŏlens 350 - Fascismo che va, fascismo che torna...

Dens dŏlens 350 - Fascismo che va, fascismo che torna...

di MOWA Rasati, schierati in fila come tanti automi, vestiti come prevede il rito dell'annullamento della persona e al grido teatrale e ripetuto di “Presente!”, “Presente!”, si sono dati appuntamento al Cimitero Monumentale di Milano i fascisti italiani per il centenario della fondazione dei Fasci italiani di combattimento. Un'accozzaglia di reazionari de-emozionalizzati che viene costantemente sottovalutata sia dalle Prefetture che dalle Questure, in [...]

Varese,striscioni commemorativi fascismo

Varese,striscioni commemorativi fascismo

(ANSA) – VARESE, 24 MAR – Due striscioni bianchi con dipinto il fascio littorio e con scritto “fasci italiani di combattimento” e “San Sepolcro patria nostra”, entrambi firmati dalla ‘comunità militante dei dodici raggi’, sono stati appesi nel centro di Varese la notte scorsa, in occasione del centenario del fascismo. Sono inoltre stati sparpagliati nel centro cittadino volantini con fotografie e commenti commemorativi del regime fascista, anche [...]

&id=HPN_Benito+Mussolini_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Benito{{}}Mussolini" alt="" style="display:none;"/> ?>