Buchenwald sopravvissuti del campo di concentramento

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

Léon Blum

La scheda: Léon Blum

Léon Blum (Parigi, 9 aprile 1872 – Jouy-en-Josas, 30 marzo 1950) è stato un politico francese.
Socialista, fu uno dei dirigenti della Sezione Francese dell'Internazionale Operaia (SFIO) e presidente del Consiglio dal 4 giugno 1936 al 29 giugno 1937 e dal 13 marzo al 10 aprile 1938, nonché Capo del Governo provvisorio della Repubblica francese dal 16 dicembre 1946 al 22 gennaio 1947.
Ha segnato la storia della politica francese per aver rifiutato l'adesione dei socialisti alla Terza Internazionale comunista nel 1920 e per essere stato il presidente del Consiglio del Fronte Popolare nel 1936.



Addio a Elie Wiesel, una vita per raccontare l'orrore dell'Olocausto

Addio a Elie Wiesel, una vita per raccontare l'orrore dell'Olocausto

Il giornalista e scrittore, Premio Nobel per la pace, aveva 87 anni. Sopravvissuto all'Olocausto, fin dagli anni Cinquanta decise di essere un testimone, un combattente contro l'oblio

deleted

deleted

ELIE WIESEL

ti trovi qui: ANSAmed Italia Esce in Italia 'Il mendicante di Gerusalemme' di E.Wiesel Esce in Italia 'Il mendicante di Gerusalemme' di E.WieselRomanzo scritto da premio Nobel nel 1967 su Shoah e ritorno 27 gennaio, 09:56

ELIE WIESEL

IL MENDICANTE DI GERUSALEMME "Una Gerusalemme che - scrive Wiesel - "miracolosamente trasforma qualunque uomo in pellegrino; nessuno può visitarla e ripartire immutato» Elie Wiesel, nato in Romania nel 1928, è sopravvissuto ad Auschwitz e Buchenwald. Filosofo e scrittore, strenuo difensore dei diritti dell'uomo, ha ricevuto il premio Nobel per la pace nel 1986. Autore di romanzi tradotti in tutto il mondo, nel 1968 con Il mendicante di Gerusalemme ha vinto in [...]

LE DUE FACCE DELL’INNOCENTE di Elie Wiesel

LE DUE FACCE DELL’INNOCENTE di Elie Wiesel

Un processo sconvolgente. Un imputato vittima e carnefice. L’abisso dell’animo umano. Yedidyah è un giovane giornalista che lavora a New York nella redazione di un quotidiano. La sua specialità è la critica teatrale, è sposato con un’attrice ed è molto ben … Continua a leggere→

L'indignazione non ha età - l'invito di Stéphane Hessel: prima "Indignatevi!" e poi “Impegnatevi” e i giovani rispondono?

L'indignazione non ha età - l'invito di Stéphane Hessel: prima "Indignatevi!" e poi “Impegnatevi” e i giovani rispondono?

http://pietrevive.blogspot.com/ Prima di invadere le piazze della Spagna l’indignazione spopolava nelle librerie di Francia. Indignez-vous! , un libriccino di 22 pagine (in pratica, un lungo articolo) si è diffuso tra milioni di francesi alla velocità di un virus. In Italia e in altri Paesi ha già scalato le classifiche fino a influenzare anche sul piano pratico gli Indignados di questo "maggio spagnolo". L’autore è un diplomatico dall’età venerabile e [...]

ma.. a sinistra sono impazziti?  Va bene indignarsi  ma non il catastrofismo

ma.. a sinistra sono impazziti? Va bene indignarsi ma non il catastrofismo

    ma.. a sinistra sono impazziti?  Va bene indignarsi  ma non il catastrofismo da  16 aprile 2011 Pensées in libertà vigilata, di Nadia Cavalera Qualcuno, con l'appoggio di deficienti (che non capiscono qual è il loro interesse) e di delinquenti (che lo sanno fin troppo bene), sta realizzando, colpo dopo colpo, tutti i punti della P2 cui era iscritto. Gli altri non possono stare a guardare soltanto. Devono bloccarlo in tutti i modi legittimi. Ma [...]

Tonia Mastrobuoni, A colloquio con Hessel

Tonia Mastrobuoni, A colloquio con Hessel

Stéphane Hessel: indignarsi non basta adesso impegnatevi Stéphane Hessel è nato a Berlino nel 1917 A colloquio con il 94enne autore del pamphlet che dopo la Francia sta conquistando l’Italia, a Torino per Biennale Democrazia TONIA MASTROBUONI Stéphane Hessel, diplomatico, politico e scrittore tedesco naturalizzato francese, è stato combattente nella Resistenza Francese durante la seconda guerra mondiale e deportato nel campo di concentramento di Buchenwald. [...]

Liliana Segre sotto scorta:La superstite dell'Olocausto avrà due carabinieri che la accompagneranno in ogni suo spostamento

Liliana Segre sotto scorta:La superstite dell'Olocausto avrà due carabinieri che la accompagneranno in ogni suo spostamento

Liliana Segre sotto scorta: da oggi la misura di protezione per la senatrice a vita.La superstite dell'Olocausto avrà due carabinieri che la accompagneranno in ogni suo spostamento. QUESTO E L'UNICA COSA CHE HA FATTO SALVINI CON LA SUA POLITICA DEL ODDIO,E RINGRAZIO IRONICAMENTE GLI ITALIANI CHE L'HANNO VOTATO,E CHE CONTINUANO A SOSTENERLO.MA NON VI VERGOGNATE? NO! AUGURI ITALIA. Liliana Segre avrà la scorta Da oggi la Liliana Segre avrà la scorta. [...]

Ornella Vanoni: "Chiedo scusa a Liliana Segre per questo paese senza rispetto per il dolore"

Ornella Vanoni: "Chiedo scusa a Liliana Segre per questo paese senza rispetto per il dolore"

          .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .     Ornella Vanoni: "Chiedo scusa a Liliana Segre per questo paese senza rispetto per il dolore"   La grande cantante commenta il voto del Senato che ha visto la destra astenersi sulla mozione contro l'odio della senatrice a vita. Dopo la decisione del centrodestra di astenersi durante la votazione tenuta al Senato sulla proposta di Liliana Segre, sopravvissuta all’Olocausto, di [...]

Liliana Segre e la sua bellissima risposta agli oltre 200 insulti e minacce che riceve sui social ogni giorno: "Sono persone di cui avere pena. Vanno curate"

Liliana Segre e la sua bellissima risposta agli oltre 200 insulti e minacce che riceve sui social ogni giorno: "Sono persone di cui avere pena. Vanno curate"

        .     seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping     .       Liliana Segre e la sua bellissima risposta agli oltre 200 insulti e minacce che riceve sui social ogni giorno: "Sono persone di cui avere pena. Vanno curate" Uno modo di fare, un sentimento, che si è trasformato in una patologia anche per colpa dei social. Si tratta dell’odio che, quotidianamente, troviamo riversato in post e commenti che troviamo sparsi su Twitter, [...]

Su "Airone" Accorsi racconta l'orrore di Ilse Koch, la "iena di Buchenwald"

Su "Airone" di ottobre Andrea Accorsi ricostruisce la vicenda di Ilse Koch, detta "la iena di Buchenwald" per la sua crudeltà. Un viaggio nel girone più profondo dell'inferno dei campi di sterminio nazisti e nelle pieghe più oscure dell'animo umano.

L'inappropriato SI al governicchio CONTE BIS da parte della sen. dr.ssa LILIANA SEGRE

  LETTERA APERTA ALLA SENATRICE ITALIANA SIGNORA DR.SSA LILIANA SEGRE: «Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.»Curriculum della signora dr.ssa LILIANA SEGRE:Liliana Segre è una senatrice a vita italiana, superstite dell'Olocausto e attiva testimone della Shoah italiana. Il 19 gennaio 2018 è stata nominata [...]

Zanza, parla il 'rivale' Pucci Cappelli: «Una volta in mezz'ora si portò via due ragazze...»

Zanza, parla il 'rivale' Pucci Cappelli: «Una volta in mezz'ora si portò via due ragazze...»

Pochi giorni fa è morto Zanza, alias Maurizio Zanfanti, il leggendario playboy riminese che è rimasto stroncato da un malore mentre era con una ragazza: oggi Il Resto del Carlino ha intervistato quello che era il suo ‘eterno rivale’, Pucci Cappelli, dopo il funerale di Zanza, che ha visto quest’ultimo travolto dagli applausi. Stessa passione per le donne e stessa tendenza a collezionarne a decine «Non siamo mai stati rivali, anzi - ha raccontato al [...]

Zanza, parla il 'rivale' Pucci Cappelli: «Una volta in mezz'ora si portò via due ragazze...»

Zanza, parla il 'rivale' Pucci Cappelli: «Una volta in mezz'ora si portò via due ragazze...»

Pochi giorni fa è morto Zanza, alias Maurizio Zanfanti, il leggendario playboy riminese che è rimasto stroncato da un malore mentre era con una ragazza: oggi Il Resto del Carlino ha intervistato quello che era il suo ‘eterno rivale’, Pucci Cappelli, dopo il funerale di Zanza, che ha visto quest’ultimo travolto dagli applausi. Stessa passione per le donne e stessa tendenza a collezionarne a decine «Non siamo mai stati rivali, anzi - ha raccontato al [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

Liliana Segre, il volto umano della politica: "Anche io sono stata clandestina"

Liliana Segre, il volto umano della politica: "Anche io sono stata clandestina"

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Liliana Segre, il volto umano della politica: "Anche io sono stata clandestina" Applausi per la senatrice a vita, ex deportata nei lager nazisti che ha scelto di difendere i Rom, i Sinti e tutti i clandestini: la nostra sola colpa è essere nati già polvere nel vento. Alla fine, dopo tanti discorsi su rigore e repressione, dopo progetti di muri, ruspe e carceri, dopo mesi di insulti, minacce e [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Buchenwald+sopravvissuti+del+campo+di+concentramento_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Category:Buchenwald{{}}concentration{{}}camp{{}}survivors" alt="" style="display:none;"/> ?>