CISL

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori

La scheda: Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori

La Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori (CISL) è una confederazione sindacale italiana nata il 15 settembre 1948 col nome di Libera CGIL.
È una confederazione autonoma dal suo retroterra politico e confessionale ma di ispirazione cristiana-cattolica.



Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori (CISL):
Sede centrale della CISL a Roma
Segretario: Annamaria Furlan
Stato:  Italia
Fondazione: 15 settembre 1948
Sede: via Po, 21 Roma
Ideologia: Sindacalismo cristiano
Internazionale: Confederazione Sindacale Internazionale, Confederazione Europea dei Sindacati
Iscritti: 4 372 280[1] (2011)
Testata: Conquiste del lavorowww.cisl.it
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori (CISL):
Sede centrale della CISL a Roma
Segretario: Annamaria Furlan
Stato:  Italia
Fondazione: 15 settembre 1948
Sede: via Po, 21 Roma
Ideologia: Sindacalismo cristiano
Internazionale: Confederazione Sindacale Internazionale, Confederazione Europea dei Sindacati
Iscritti: 4 372 280[1] (2011)
Testata: Conquiste del lavorowww.cisl.it
Modifica dati su Wikidata · Manuale
1 Storia
1.1 Prodromi
1.2 Origini
1.3 Fondazione Libera CGIL
1.4 Fusione con parte della FIL e nascita della CISL
1.5 Gli anni '70
1.6 Gli anni '80 ed i primi anni '90
2 L'organizzazione
2.1 Il luogo di lavoro
2.2 Il comprensorio
2.3 La regione
2.4 Il livello nazionale
3 Categorie federate
3.1 Altre associazioni
4 Simbolo
5 Segretari Nazionali
5.1 Segretari generali aggiunti
6 Note
7 Voci correlate
8 Altri progetti
9 Collegamenti esterni

La Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori (CISL) è una confederazione sindacale italiana nata il 15 settembre 1948 col nome di Libera CGIL.
È una confederazione autonoma dal suo retroterra politico e confessionale ma di ispirazione cristiana-cattolica.


La CISL ha una duplice struttura organizzativa verticale ed orizzontale. Da un lato vi sono le strutture di categoria, che organizzano i lavoratori addetti a produzioni simili (ad esempio insegnanti, enti locali, operai edili, bancari, trasporti), dall'altra una struttura organizzativa intercategoriale (la confederazione) a cui sono affiliate tutte le categorie. I livelli territoriali in cui sono articolate le strutture organizzative sono quattro. La CISL è membro della Confederazione Europea dei Sindacati (CES).

La CISL è oggi, con 4.485.383 iscritti, la seconda Confederazione generale del lavoro. È presente in tutti i settori del mondo lavorativo, pur mantenendo una forte presenza nel settore pubblico. È articolata in 19 Federazioni di Categoria
FAI Federazione agricola alimentare ambientale industriale. Addetti dell'industria alimentare, delle aziende agricole, zootecniche, florovivaistiche e dipendenti dei Monopoli di Stato.
FEMCA Federazione energia, moda, chimica e affini. Addetti dell'industria chimica, farmaceutica, petrolifera, dipendenti aziende del gas e dell'acqua, lavoratori delle miniere, della gomma, della plastica, della ceramica, del vetro. Addetti dell'industria tessile, dell'abbigliamento, degli accessori per l'abbigliamento, dei giocattoli, delle calzature. Federazione nata nel 2001 dall'accorpamento delle due categorie Filta e Flerica. Scopo di questa federazione è quello di organizzare i propri associati nei luoghi di lavoro, stipulare contratti aziendali, territoriali e nazionali.
FLAEI Federazione lavoratori aziende elettriche italiane. Dipendenti Enel, delle aziende elettriche municipalizzate, dei Centri studi sui problemi energetici.
FIBA Federazione italiana bancari e assicurativi. Lavoratori dipendenti delle banche e delle compagnie di assicurazione, dipendenti Abi (Associazione Bancaria Italiana). L'attuale Fiba-CISL nasce dalla fusione della Fib, sindacato dei soli lavoratori bancari, con la Fila, sindacato dei lavoratori assicurativi. Questa operazione di accorpamento avvenuta nel 1981, ha messo insieme il patrimonio della Fib, il cui primo congresso datava 1951, con quello della Fila, che aderì alla confederazione nel 1958. La Fiba-CISL aderisce all'UNI Global Union che rappresenta i lavoratori dei servizi privati in 120 paesi.
FILCA Federazione italiana lavoratori costruzioni e affini. La Filca è la Federazione di categoria della CISL che organizza gli addetti dell'edilizia, dell'industria del legno, del cemento, dei laterizi, del marmo e della pietra. È organizzata in strutture periferiche presenti in tutti i capoluoghi di regione e in tutte le province italiane.
A livello internazionale aderisce alla FETBB (Federazione Europea dei Lavoratori dell'Edilizia e del Legno) ed alla BWI (Federazione Internazionale dei Lavoratori dell'Edilizia e del Legno). Dal mese di gennaio 2003 è Segretario Generale della FILCA Domenico Pesenti, confermato al Congresso del 2013.
Nel 2012 hanno aderito alla Filca Cisl, tramite le 126 Federazioni territoriali e regionali, 302.067 lavoratori (operai, impiegati e quadri). (Fonte: ufficio stampa Filca-Cisl nazionale)
Federazione Italiana Metalmeccanici Federazione italiana metalmeccanici. Addetti dell'industria siderurgica, meccanica, dell'auto, cantieristica, elettronica.
FISTEL Federazione dello spettacolo, informazione e telecomunicazioni. Addetti dell'industria tipografica, cartaria, lavoratori dell'informazione (emittenza pubblica e privata), dello spettacolo, delle telecomunicazioni e gli addetti agli appalti telefonici.
UGC Unione generale coltivatori. Produttori agricoli singoli e associati (coltivatori diretti, imprenditori agricoli a titolo principale e part-time, coloni e mezzadri).
CISL FP Federazione dei lavoratori pubblici e servizi. Dipendenti della Sanità, degli ospedali, delle Asl, delle cliniche private, delle Regioni, delle Province e dei Comuni. Dipendenti dello Stato, degli enti pubblici non economici, degli organi costituzionali, ambasciate e consolati.
CISL Scuola Sindacato della scuola. Lavoratori delle scuole di ogni ordine e grado.
SLP Federazione dei lavoratori delle poste. Dipendenti dell'azienda Poste Spa e di Società di appalto postale. www.slp-CISL.it
FIT Federazione italiana trasporti. Dipendenti delle Ferrovie detto Stato, autoferrotranvieri, internavigatori (navigazione lacuale), ausiliari del traffico, dipendenti Anas e autostrade, facchini, lavoratori portuali e del mare.
FISASCAT Federazione italiana addetti servizi commerciali, affini e turismo. Addetti ad attività commerciali e servizi, del turismo, al culto e spettacoli viaggianti, ippica, agenzie del Totip, case da gioco, istituzioni socio-assistenziali, dipendenti civili delle Basi americane e Nato, lavoratori di imprese di pulizia, colf e badanti.
Federazione nazionale pensionati Federazione nazionale pensionati. Lavoratori e persone in pensione.
FIR Federazione innovazione e ricerca. Dipendenti degli Enti pubblici di ricerca e sperimentazione.
CISL Università Sindacato dell'Università. Personale docente e non docente degli Atenei e Centri universitari.
FNS Federazione Nazionale Sicurezza. Lavoratori del Corpo dei Vigili del Fuoco, della Polizia Penitenziaria e del Corpo Forestale dello Stato.
FELSA Federazione dei Lavoratori Somministrati, Autonomi ed Atipici. Comprende il mondo dei lavoratori nei lavori non standard: somministrati, collaborazioni coordinate, partite iva e il lavoro autonomo, quest'ultimo espresso nelle numerose associazioni professionali e sindacati di settore.
CISL Medici Sindacato dei medici. Medici e veterinari dipendenti del Ssn e medici convenzionati (medicina generale, specialistica ambulatoriale e pediatrica, guardia medica e continuità assistenziale, medicina dei servizi). CISL Pensionati Sindacato dei pensionati.
FNP Federazione Nazionale Pensionati Cisl: Sindacato dei pensionati
Assistenza a pensionati e disabili

La CISL è oggi, con 4.485.383 iscritti, la seconda Confederazione generale del lavoro. È presente in tutti i settori del mondo lavorativo, pur mantenendo una forte presenza nel settore pubblico. È articolata in 19 Federazioni di Categoria
FAI Federazione agricola alimentare ambientale industriale. Addetti dell'industria alimentare, delle aziende agricole, zootecniche, florovivaistiche e dipendenti dei Monopoli di Stato.
FEMCA Federazione energia, moda, chimica e affini. Addetti dell'industria chimica, farmaceutica, petrolifera, dipendenti aziende del gas e dell'acqua, lavoratori delle miniere, della gomma, della plastica, della ceramica, del vetro. Addetti dell'industria tessile, dell'abbigliamento, degli accessori per l'abbigliamento, dei giocattoli, delle calzature. Federazione nata nel 2001 dall'accorpamento delle due categorie Filta e Flerica. Scopo di questa federazione è quello di organizzare i propri associati nei luoghi di lavoro, stipulare contratti aziendali, territoriali e nazionali.
FLAEI Federazione lavoratori aziende elettriche italiane. Dipendenti Enel, delle aziende elettriche municipalizzate, dei Centri studi sui problemi energetici.
FIBA Federazione italiana bancari e assicurativi. Lavoratori dipendenti delle banche e delle compagnie di assicurazione, dipendenti Abi (Associazione Bancaria Italiana). L'attuale Fiba-CISL nasce dalla fusione della Fib, sindacato dei soli lavoratori bancari, con la Fila, sindacato dei lavoratori assicurativi. Questa operazione di accorpamento avvenuta nel 1981, ha messo insieme il patrimonio della Fib, il cui primo congresso datava 1951, con quello della Fila, che aderì alla confederazione nel 1958. La Fiba-CISL aderisce all'UNI Global Union che rappresenta i lavoratori dei servizi privati in 120 paesi.
FILCA Federazione italiana lavoratori costruzioni e affini. La Filca è la Federazione di categoria della CISL che organizza gli addetti dell'edilizia, dell'industria del legno, del cemento, dei laterizi, del marmo e della pietra. È organizzata in strutture periferiche presenti in tutti i capoluoghi di regione e in tutte le province italiane.
A livello internazionale aderisce alla FETBB (Federazione Europea dei Lavoratori dell'Edilizia e del Legno) ed alla BWI (Federazione Internazionale dei Lavoratori dell'Edilizia e del Legno). Dal mese di gennaio 2003 è Segretario Generale della FILCA Domenico Pesenti, confermato al Congresso del 2013.
Nel 2012 hanno aderito alla Filca Cisl, tramite le 126 Federazioni territoriali e regionali, 302.067 lavoratori (operai, impiegati e quadri). (Fonte: ufficio stampa Filca-Cisl nazionale)
Federazione Italiana Metalmeccanici Federazione italiana metalmeccanici. Addetti dell'industria siderurgica, meccanica, dell'auto, cantieristica, elettronica.
FISTEL Federazione dello spettacolo, informazione e telecomunicazioni. Addetti dell'industria tipografica, cartaria, lavoratori dell'informazione (emittenza pubblica e privata), dello spettacolo, delle telecomunicazioni e gli addetti agli appalti telefonici.
UGC Unione generale coltivatori. Produttori agricoli singoli e associati (coltivatori diretti, imprenditori agricoli a titolo principale e part-time, coloni e mezzadri).
CISL FP Federazione dei lavoratori pubblici e servizi. Dipendenti della Sanità, degli ospedali, delle Asl, delle cliniche private, delle Regioni, delle Province e dei Comuni. Dipendenti dello Stato, degli enti pubblici non economici, degli organi costituzionali, ambasciate e consolati.
CISL Scuola Sindacato della scuola. Lavoratori delle scuole di ogni ordine e grado.
SLP Federazione dei lavoratori delle poste. Dipendenti dell'azienda Poste Spa e di Società di appalto postale. www.slp-CISL.it
FIT Federazione italiana trasporti. Dipendenti delle Ferrovie detto Stato, autoferrotranvieri, internavigatori (navigazione lacuale), ausiliari del traffico, dipendenti Anas e autostrade, facchini, lavoratori portuali e del mare.
FISASCAT Federazione italiana addetti servizi commerciali, affini e turismo. Addetti ad attività commerciali e servizi, del turismo, al culto e spettacoli viaggianti, ippica, agenzie del Totip, case da gioco, istituzioni socio-assistenziali, dipendenti civili delle Basi americane e Nato, lavoratori di imprese di pulizia, colf e badanti.
Federazione nazionale pensionati Federazione nazionale pensionati. Lavoratori e persone in pensione.
FIR Federazione innovazione e ricerca. Dipendenti degli Enti pubblici di ricerca e sperimentazione.
CISL Università Sindacato dell'Università. Personale docente e non docente degli Atenei e Centri universitari.
FNS Federazione Nazionale Sicurezza. Lavoratori del Corpo dei Vigili del Fuoco, della Polizia Penitenziaria e del Corpo Forestale dello Stato.
FELSA Federazione dei Lavoratori Somministrati, Autonomi ed Atipici. Comprende il mondo dei lavoratori nei lavori non standard: somministrati, collaborazioni coordinate, partite iva e il lavoro autonomo, quest'ultimo espresso nelle numerose associazioni professionali e sindacati di settore.
CISL Medici Sindacato dei medici. Medici e veterinari dipendenti del Ssn e medici convenzionati (medicina generale, specialistica ambulatoriale e pediatrica, guardia medica e continuità assistenziale, medicina dei servizi). CISL Pensionati Sindacato dei pensionati.
FNP Federazione Nazionale Pensionati Cisl: Sindacato dei pensionati
Assistenza a pensionati e disabili

I colori della Cisl sono quelli della bandiera italiana con una sensibile prevalenza del colore verde rispetto al rosso, a testimonianza della natura libera, autonoma e federale del sindacato Cisl.

1950-1958 Giulio Pastore
1958-1976 Bruno Storti
1977-1979 Luigi Macario
1979-1985 Pierre Carniti
1985-1991 Franco Marini
1991-2000 Sergio D'Antoni
2000-2006 Savino Pezzotta
2006-2014 Raffaele Bonanni
2014- Annamaria Furlan

Prima del fascismo, sull'onda dell'impegno del movimento cattolico prodotto dalla enciclica di papa Leone XIII, Rerum novarum, era esistita, dal 1918 al 1926, una Confederazione Italiana dei Lavoratori (CIL).

L'odierna CISL, fondata il 30 aprile 1950, ha le sue origini nella Libera CGIL (LCGIL). La LCGIL fu costituita il 15 settembre del 1948 da una scissione della corrente cattolica guidata dalle ACLI della neonata Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL), frutto del Patto di Roma, firmato da Giuseppe Di Vittorio, Emilio Canevari, Bruno Buozzi e Achille Grandi. Il nome Libera CGIL fu mantenuto per quasi 19 mesi e voleva sottolineare, dal punto di vista dei fondatori di tale sindacato, la differenza con la CGIL da cui si era appena scissa.
Dopo la sconfitta alle elezioni politiche del 18 aprile 1948 il PCI e il PSI, uniti nel FDP, andarono, per la prima volta dalla fondazione della Repubblica Italiana, all'opposizione: si formò il V governo De Gasperi, con forte orientamento occidentalista, che escludeva i due principali partiti della sinistra.
La CGIL stava rafforzando in quel periodo i suoi rapporti con il PCI, e in conseguenza di ciò aveva proclamato una serie di scioperi contro il piano Marshall, il Patto Atlantico e la politica filo-occidentale dell'esecutivo guidato da De Gasperi, ciò causò forti frizioni con le sue correnti interne cattoliche, laiche e riformiste, che invece facevano riferimento proprio ai partiti che reggevano il governo.
L'evento che diede inizio alla scissione fu la proclamazione dello sciopero generale in seguito al ferimento, il 14 luglio 1948, del segretario del PCI Palmiro Togliatti, da parte dello studente Antonio Pallante.
Agli occhi della corrente cattolica interna alla CGIL, che si riconosceva principalmente nella DC, questa fu la palese dimostrazione dell'appiattimento della confederazione sulle posizioni del PCI, e quindi del tradimento del Patto di Roma, che prevedeva l'indipendenza dai partiti politici.

Per questo motivo, il 15 settembre 1948 il gruppo d'ispirazione cattolica della CGIL, insieme alle ACLI e ad altri gruppi legati alla DC guidati da Giulio Pastore, a sindacalisti d'ispirazione repubblicana e socialdemocratica (anch'essi legati a partiti in quel momento al governo) decisero di rendersi indipendenti dalla CGIL e fondarono la Libera CGIL.
A tale evento concorsero anche le influenze degli ambienti americani che si prodigarono attraverso finanziamenti e pressioni politiche, simili a quelle già fatte a favore della DC e degli altri partiti centristi nelle elezioni del 1948, per la creazione di un sindacato moderato cattolico da contrapporre alla CGIL, che agli occhi degli americani era irrecuperabilmente comunista e andava perciò contenuta.
Dopo la scissione nella CGIL rimasero quindi solo le correnti comunista e socialista, oltre all'area laica e riformista.

L'area laica e riformista - costituita da repubblicani, socialdemocratici e socialisti autonomisti di Giuseppe Romita - fuoriuscì anch'essa dalla CGIL il 17 maggio 1949, dando vita alla FIL.
Gli americani spingevano per un'unione della LCGIL con la FIL, al fine di creare un grande sindacato cattolico e moderato, filogovernativo, da contrapporre alla CGIL.
Il 29 gennaio 1950, con il Congresso di Napoli, la FIL deliberò la fusione con la LCIGL, la decisione determinò tuttavia un'ulteriore spaccatura, in quanto solo la dirigenza della FIL confluì nella LCGIL, mentre la base fondò la UIL. Il 30 aprile 1950 la LCGIL assunse il nome, che ancor oggi conserva, di CISL.

I rapporti tra le confederazioni, in questi anni, erano ancora caratterizzati sempre da serie difficoltà, ciò nonostante cominciarono a realizzarsi momenti di unità d'azione. I sindacalisti-parlamentari della CISL si impegnarono, in Parlamento, per un ruolo più attivo e autonomo delle aziende a partecipazione statale che già dal 1956, grazie all'iniziativa della CISL, si erano distaccate dalla Confindustria dando vita all'Intersind, consentendo di creare un sistema articolato di contrattazione con il sindacato.
In questi anni si ebbero le prime grandi lotte unitarie, quelle di siderurgici, elettromeccanici e le vertenze aziendali a Milano. Il contratto dei metalmeccanici del 1963 è il punto di arrivo della mobilitazione di questo periodo. Il sindacato riuscì a conquistare il diritto di contrattare in azienda i premi di produzione, le qualifiche e i cottimi (cioè la retribuzione a rendimento). Fare attività sindacale nei luoghi di lavoro, però, spesso poteva ancora costare anche il licenziamento. Era difficile per il sindacato entrare in fabbrica, indire riunioni o assemblee.
Nel 1969, il VI Congresso CISL sancì l'incompatibilità tra cariche politiche e cariche sindacali. Da questo momento la CISL non avrà più una rappresentanza parlamentare. Sono anni, questi, in cui le lotte dei lavoratori, insieme con quelle studentesche e con le guerre di liberazione nel Terzo Mondo, mostrarono un volto nuovo e mettono in discussione il modo di essere del sindacato. Sono anche gli anni della rivolta studentesca e del terrorismo, sia brigatista che neofascista, e la CISL si impegna in modo attivo nella difesa delle libertà democratiche.
Nel luglio del 1972, dopo tre anni di contrattazioni, si giunse alla fondazione della Federazione unitaria, che doveva essere un momento transitorio per tornare all'unità sindacale, cosa che nei fatti non avvenne. Nel 1975 si giunge ad un accordo interconfederale in cui è previsto il miglioramento del rapporto tra salario e pensioni, l'unificazione del punto di contingenza per tutti i lavoratori e la riforma della cassa integrazione guadagni. Nel 1978 l'assemblea dei delegati della Federazione unitaria fa propria l'idea di una politica sindacale attenta alla politica economica del paese e non solo a quella strettamente lavoristica.

In questi anni la CISL è interprete costante e rigorosa delle scelte fatte nel 1978 e ha un ruolo determinante nella stipula di importanti accordi. Con l'accordo del 1983 viene diminuito il costo del lavoro attraverso un intervento di alleggerimento della scala mobile, mentre con quello 1984 si fece scendere il tasso d'inflazione sotto quota 10%, cosa che non accadeva dal 1974, ma generò polemiche, tanto che venne promosso un referendum abrogativo. Il referendum, sostenuto dal Pci e dalla componente comunista della CGIL, si svolge nel 1985 e registrò la prevalenza delle posizioni favorevoli all'accordo.
La situazione istituzionale italiana agli inizi degli anni novanta, alimentata sia dalle vicende politiche internazionali, sia dall'intreccio di scandali politici scoperti dalla magistratura, risultò particolarmente difficile. Nel 1992 e nel 1993 furono firmati due protocolli. Il primo mise sotto controllo il debito pubblico e l'inflazione, il secondo assunse la concertazione come metodo. Agli inizi del 1994 si cominciarono a votare in tutte le realtà lavorative le rappresentanze sindacali unitarie, un modo più democratico di concepire il rapporto con i lavoratori e la loro azione negoziale e primo passo verso la costruzione di un sindacato unitario.

Il sindacato è presente nei luoghi di lavoro con le Rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) elette per due terzi direttamente dai lavoratori e per la parte restante da esponenti designati dalle organizzazioni sindacali che stipulano i contratti collettivi di lavoro, secondo regole democratiche concordate tra sindacati dei lavoratori e associazioni imprenditoriali.
Le Rsu sono titolari dei diritti sindacali relativi alla gestione dei permessi sindacali, delle assemblee dei lavoratori, delle affissioni, dei rapporti con la controparte aziendale. Le Rsu sono inoltre titolari della contrattazione aziendale, con il concorso ed il sostegno dei sindacati di categoria, secondo le modalità definite dal contratto collettivo nazionale di lavoro.

Il comprensorio raccoglie i lavoratori di un territorio ben determinato geograficamente da alcune caratteristiche: sociali, amministrative, produttive, economiche. Il comprensorio è la base della struttura orizzontale del sindacato. Il comprensorio è anche detto Unione sindacale territoriale. Il comprensorio può essere suddiviso in Unioni zonali ed in Unioni comunali.

Il livello regionale raccoglie tutti i comprensori situati nella stessa regione geografica. Ogni struttura regionale prende il nome di Unione sindacale regionale e raccoglie i sindacati di categoria presenti nella regione.

Questo livello raccoglie tutte le organizzazioni regionali. La Confederazione nazionale raccoglie al suo interno tutte le Federazioni nazionali di categoria.
Gli organismi vengono eletti di ogni quattro anni dai congressi, che si tengono ai vari livelli organizzativi, seguendo due criteri: a. dal luogo di lavoro al livello nazionale di ogni categoria, b. dal verticale all'orizzontale, cioè dalle Federazioni di categoria alla Confederazione.
I congressi consentono, attraverso regole democratiche, la partecipazione degli iscritti alla formazione delle scelte politiche dell'organizzazione e all'elezione dei componenti degli organismi che dovranno garantire l'attuazione di tali scelte.

Nel corso degli anni la CISL ha dato vita ad associazioni, società o cooperative che si occupano di particolari settori:
Inas, Istituto Nazionale di Assistenza Sociale, è il patronato della CISL che, dal 1955, si occupa, gratuitamente, della tutela dei cittadini per i problemi previdenziali, assistenziali e per quanto riguarda l'assicurazione per gli infortuni sul lavoro,
CAF-CISL, centro di assistenza fiscale, nato nel 1993, opera per fornire ad iscritti, lavoratori e pensionati assistenza e consulenza nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali. L'intento fu quello di offrire servizi fiscali e sociali a prezzi più competitivi. Uno dei primi Centri di Assistenza fiscale ad aprire, pur combattendo una notevole attività ostativa da parte degli ordini professionali interessati, fu sempre in quell'anno a Modena sull'impulso dell'attuale direttore tecnico, il commercialista Vito Rosati,
Ial-CISL è un istituto di formazione nato dalla Scuola di Firenze,
Cenasca, Centro Nazionale Associazionismo Sociale Cooperazione Autogestione, opera con lo scopo di promuovere il lavoro nel campo dell'economia sociale, della cooperazione, del no-profit, dell'associazionismo e di tutte le forme di lavoro associato, atipico e innovativo,
ETSI è l'ente della CISL preposto ai servizi del tempo libero e costituito tra tutti i soci della CISL. Scopo dell'ETSI è promuovere la crescita culturale dei propri associati e lo sviluppo delle attività sportive e ricreative,
Sicet, Sindacato Inquilini Casa e Territorio, è un'organizzazione sindacale che ha avviato la sua esperienza negli anni settanta, assai vicino alla CISL ed alle ACLI, per la difesa e l'affermazione al diritto alla casa e all'abitare,
Adiconsum è un'Associazione di Consumatori costituita nel 1987,
Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo (ISCOS), è un'organizzazione di supporto allo sviluppo dei paesi poveri (sito),
ANOLF, Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere, nata nel 1989, è un'associazione di immigrati di varie etnie a carattere volontario, democratico che ha come scopo la fratellanza tra i popoli, nello spirito della Costituzione italiana.

Nel corso degli anni la CISL ha dato vita ad associazioni, società o cooperative che si occupano di particolari settori:
Inas, Istituto Nazionale di Assistenza Sociale, è il patronato della CISL che, dal 1955, si occupa, gratuitamente, della tutela dei cittadini per i problemi previdenziali, assistenziali e per quanto riguarda l'assicurazione per gli infortuni sul lavoro,
CAF-CISL, centro di assistenza fiscale, nato nel 1993, opera per fornire ad iscritti, lavoratori e pensionati assistenza e consulenza nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali. L'intento fu quello di offrire servizi fiscali e sociali a prezzi più competitivi. Uno dei primi Centri di Assistenza fiscale ad aprire, pur combattendo una notevole attività ostativa da parte degli ordini professionali interessati, fu sempre in quell'anno a Modena sull'impulso dell'attuale direttore tecnico, il commercialista Vito Rosati,
Ial-CISL è un istituto di formazione nato dalla Scuola di Firenze,
Cenasca, Centro Nazionale Associazionismo Sociale Cooperazione Autogestione, opera con lo scopo di promuovere il lavoro nel campo dell'economia sociale, della cooperazione, del no-profit, dell'associazionismo e di tutte le forme di lavoro associato, atipico e innovativo,
ETSI è l'ente della CISL preposto ai servizi del tempo libero e costituito tra tutti i soci della CISL. Scopo dell'ETSI è promuovere la crescita culturale dei propri associati e lo sviluppo delle attività sportive e ricreative,
Sicet, Sindacato Inquilini Casa e Territorio, è un'organizzazione sindacale che ha avviato la sua esperienza negli anni settanta, assai vicino alla CISL ed alle ACLI, per la difesa e l'affermazione al diritto alla casa e all'abitare,
Adiconsum è un'Associazione di Consumatori costituita nel 1987,
Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo (ISCOS), è un'organizzazione di supporto allo sviluppo dei paesi poveri (sito),
ANOLF, Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere, nata nel 1989, è un'associazione di immigrati di varie etnie a carattere volontario, democratico che ha come scopo la fratellanza tra i popoli, nello spirito della Costituzione italiana.

1951-1954 Luigi Morelli
1954-1958 Bruno Storti
1959-1969 Dionigi Coppo
1969-1973 Vito Scalia
1973-1976 Luigi Macario
1977-1979 Pierre Carniti
1979-1985 Franco Marini
1985-1989 Eraldo Crea e Mario Colombo
1989-1991 Sergio D'Antoni
1991-1998 Raffaele Morese
1998-2000 Savino Pezzotta
2006-2008 Pier Paolo Baretta
2010-2013 Giorgio Santini
24 giugno 2014 - 7 ottobre 2014 Annamaria Furlan

Lavoro, Cisl: "Nel 2017 premi risultato detassati valgono 1.270 euro"

Lavoro, Cisl: "Nel 2017 premi risultato detassati valgono 1.270 euro"

(Teleborsa) - Cresce il valore dei premi di risultato e di produttività erogati ai lavoratori nel 2017. A dirlo è uno studio realizzato dall'osservatorio Ocsel della Cisl secondo il quale i premi detassati hanno raggiunto il valore di 1.270 euro. Una cifra in netto aumento rispetto al 2016. "L'analisi – sottolinea il segretario generale aggiunto della Cisl Luigi Sbarra – sulla effettiva erogazione dei premi di risultato e di produttività, erogati ai [...]

Sindacati bocciano il Def

Sindacati bocciano il Def

(ANSA) – ROMA, 10 APR – I sindacati bocciano il Def, tornano a chiedere al governo di cambiare la politica economica e minacciano lo sciopero generale. Nel Documento di economia e finanza, “il governo boccia se stesso”, afferma il leader della Cgil, Maurizio Landini, e “continua a prendere il giro gli italiani con misure di propaganda elettorale come la flat tax” ma non c’è “più tempo da perdere. Così non si regge, rischiamo seriamente di [...]

Elezioni Ue, Confindustria, Cgil, Cisl e Uil firmano appello per l'Europa

Elezioni Ue, Confindustria, Cgil, Cisl e Uil firmano appello per l'Europa

(Teleborsa) - In vista del voto alle prossime elezioni europee dal 23 al 26 maggio, Confindustria, Cgil, Cisl e Uil hanno firmato un "appello per l'Europa" rivolto agli elettori e alle forze politiche. "Esortiamo i cittadini di tutta Europa ad andare a votare per sostenere la propria idea di futuro e difendere la democrazia, i valori europei, la crescita economica sostenibile e la giustizia sociale", scrivono nel documento congiunto. Partendo dalla centralità del [...]

Cassazione e Tribunale del Lavoro di Ferrara sgretolano il “muro” della esclusivita’ dei ccnl di Cgil, Cisl e Uil

Cassazione e Tribunale del Lavoro di Ferrara sgretolano il “muro” della esclusivita’ dei ccnl di Cgil, Cisl e Uil

Sentenze 08 Aprile 2019 RELAZIONI INDUSTRIALI Cassazione e Tribunale del Lavoro di Ferrara sgretolano il “muro” della esclusivita’ dei ccnl di Cgil, Cisl e Uil Con la sentenza n. 4951 del 2019, la Suprema Corte di Cassazione è intervenuta in materia di garanzia dei minimi di retribuzione per i lavoratori dipendenti dalle cooperative. Con tale pronunzia la Suprema Corte ha ribadito un principio già contenuto nella sentenza 51/2015 della Corte [...]

Cisl, 1 anno Ceo come 123 da impiegato

Cisl, 1 anno Ceo come 123 da impiegato

(ANSA) – ROMA, 6 APR – La nuova commissione d’inchiesta sulle banche parta dalla riflessione che fino a quando “le retribuzioni dei vertici restano correlate solo agli obiettivi reddituali ci sarà sempre il rischio di pesanti pressioni commerciali sul personale per vendere prodotti finanziari che si rivelano nocivi per la clientela, dai bond subordinati ai diamanti” e che “un dipendente di Intesa Sanpaolo dovrebbe lavorare 123 anni per incassare quel [...]

Cgil Cisl Uil, 21/3 bandiera Ue in sedi

Cgil Cisl Uil, 21/3 bandiera Ue in sedi

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Giovedì 21 marzo, presso tutte le sedi e le strutture di Cgil, Cisl e Uil saranno esposte le bandiere d’Europa come “segno di forte identità europeista”. E rimarranno esposte sino alle elezioni europee del 26 maggio. “I sindacati confederali Cgil Cisl Uil – si legge in una nota unitaria – hanno contribuito fattivamente nella loro storia alla formazione dell’Unione europea pensata come spinta propulsiva ad una nuova [...]

“Si chiamerà futura”, le iniziative di Cgil, Cisl, Uil Foggia per la giornata internazionale della donna

“Si chiamerà futura”, le iniziative di Cgil, Cisl, Uil Foggia per la giornata internazionale della donna

Sfila a Roma la manifestazione unitaria Cgil, Cisl e Uil

Sfila a Roma la manifestazione unitaria Cgil, Cisl e Uil

SGOVERNO "ASCOLTATE QUESTA PIAZZA" NON PERCHÉ E INIZIATIVA DEL SINDACATO MA PERCHÉ E PER L'ITALIA DEMOCRATICA.- Partecipazione imponente alla manifestazione di Cgil, Cisl e Uil. : il governo esca dalla realtà virtuale

SGOVERNO "ASCOLTATE QUESTA PIAZZA" NON PERCHÉ E INIZIATIVA DEL SINDACATO MA PERCHÉ E PER L'ITALIA DEMOCRATICA.- Partecipazione imponente alla manifestazione di Cgil, Cisl e Uil. : il governo esca dalla realtà virtuale

Marea sindacale a Roma.Grande partecipazione alla manifestazione dei sindacati. L'ITALIA SENZA UN PESANTE MAZZATA SUI DENTI, non si sveglierà dalla sbornia populista. E i sindacati sono complici, soprattutto la CGIL, per non aver denunciato prima il pericolo che si correva mandando una classe politica analfabeta al governo. Gli italiani sono come bambini che devono rassegnarsi al fatto che Babbo Natale non esiste e per farlo le devono prendere di santa ragione.E [...]

Industria in piazza con Cgil, Cisl e Uil

Industria in piazza con Cgil, Cisl e Uil

(ANSA) – ROMA, 8 FEB – Anche una delegazione di industriali sarà domani in piazza, a Roma, al fianco di Cgil, Cisl e Uil. E’ Confindustria Romagna ad aderire alla manifestazione nazionale dei sindacati: lo fa “per contestare le politiche adottate dal Governo nel Dl Semplificazioni” ed in particolare lo stop alle trivelle: un “suicidio industriale”, dice il presidente di Confindustria Romagna, Paolo Maggioli; “Nessun imbarazzo” ad affiancare i [...]

FOTO: Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori

Una manifestazione di pensionati CISL a Messina

Una manifestazione di pensionati CISL a Messina

Nasce SOS Famiglia, lo sportello di ascolto e servizi di Adiconsum e Cisl Foggia

Nasce SOS Famiglia, lo sportello di ascolto e servizi di Adiconsum e Cisl Foggia

Carceri: Cisl Fns, agente aggredito

Carceri: Cisl Fns, agente aggredito

(ANSA) – BELLUNO, 29 GEN – Un presunto episodio di violenza su un poliziotto penitenziario da parte di un paziente-detenuto della sezione psichiatrica dell’istituto penitenziario bellunese è stato segnalato dalla segreteria territoriale della Cisl Fns. Il sindacato, in una nota, rileva: “da mesi denuncia la grave situazione di insicurezza in cui versa la sezione Articolazione per la Tutela della Salute Mentale del penitenziario di Baldenich, della quale [...]

Furgone portavalori rapinato in Puglia: Cisl e Filcams: “Servono sinergie per questi lavoratori”

Furgone portavalori rapinato in Puglia: Cisl e Filcams: “Servono sinergie per questi lavoratori”

Cronaca 03 gennaio 2019 Furgone portavalori rapinato in Puglia: Cisl e Filcams: “Servono sinergie per questi lavoratori” Anche il 2019 inizia con un atto criminale e violento nei confronti dei lavoratori del settore della Vigilanza privata: la rapina del 2 Gennaio ai danni della Società IVRI sulla Statale 96 nei pressi di Mellitto, rappresenta purtroppo la continuità con l’andamento del 2018. Sulla vicenda sono intervenuti, con una nota congiunta, le [...]

Fisascat Cisl Bari: assalto portavalori, subito tavolo istituzionale

Fisascat Cisl Bari: assalto portavalori, subito tavolo istituzionale

Economia 02 gennaio 2019 Fisascat Cisl Bari: assalto portavalori, subito tavolo istituzionale La segreteria Territoriale di Bari della FISASCAT CISL esprime profonda solidarietà ai lavoratori Guardie Particolari Giurate dipendenti dell'Istituto di Vigilanza IVRI, che nella mattina odierna sono stati vilmente attaccati da un nutrito gruppo di criminali con l'utilizzo di micidiali armi da fuoco e l'ausilio di pala meccanica, nel tentativo di impossessarsi dei [...]

Siracusa, arrestati per estorsione due sindacalisti della Cisl e della Uil

Siracusa, arrestati per estorsione due sindacalisti della Cisl e della Uil

I due avrebbero preteso del denaro per imporre la pace sindacale con la Synergo Gli agenti della Squadra mobile di Siracusa hanno arrestato con l'accusa di estorsione due sindacalisti siracusani. Sono in carcere Roberto Getulio, segretario provinciale della Fim Cisl, e Marco Faranda, segretario provinciale della Uilm, che, secondo la ricostruzione degli inquirenti, avrebbero chiesto a degli imprenditori la somma di 3 mila euro per appianare vertenze sindacali. Le [...]

Inchiesta Cisl,Lucci rinviata a giudizio

Inchiesta Cisl,Lucci rinviata a giudizio

(ANSA) – NAPOLI, 10 SET – L’ex segretario generale della Cisl Campania, Lina Lucci, è stata rinviata a giudizio per violazione regolamento economico interno. A renderlo noto è l’ex sindacalista. “Affronterò il giudizio – ha commentato Lucci – con la serenità di chi è certo di non aver commesso alcun reato, senza celare la profonda amarezza, il dolore e la delusione per il comportamento spregiudicato e calunnioso di chi mi ha voluto [...]

Morto Pierre Carniti, storico segretario generale della Cisl

Morto Pierre Carniti, storico segretario generale della Cisl

Cattolico militante, operaista, sindacalista puro, coraggioso e innovatore, intellettuale raffinato, politico appassionato. E’ una lunga vita trascorsa tutta all’insegna dell’impegno e della militanza quella di Pierre Carniti, scomparso a Roma ad 81 anni, storico leader della Cisl tra la fine degli anni ’70 e la metà degli anni ’80 e poi politico ed intellettuale. Nato a Castelleone in provincia di Cremona, il 25 settembre del 1936, cresciuto in una [...]

Banche, l'allarme della Cisl: in 8 anni persi 44mila posti di lavoro

Banche, l'allarme della Cisl: in 8 anni persi 44mila posti di lavoro

Una emorragia che non si arresta: così la Cisl ha descritto il forte calo dell'occupazione nel comparto bancario. In 8 anni il conto è salatissimo: sono andati in fumo 44mila posti di lavoro, di cui 13.500 solo nel 2017. Alla fine del 2009 i bancari erano più di 330 mila, nel 2017 sono scesi quasi a 286mila. "Al Nord abbiamo perso un addetto su 10, al Sud quasi 2 su 10", denuncia il segretario generale, Giulio Romani che sottolinea come siano "maturi" i [...]

Busta paga pesante, Cisl raccoglie firme

Busta paga pesante, Cisl raccoglie firme

(ANSA) – ANCONA, 23 MAG – Massimo impegno della Cisl Marche per risolvere positivamente la questione della restituzione della busta paga pesante. Da domani tutti i sindacalisti della Cisl si organizzeranno per raccogliere quante più firme possibile a sostegno di un appello ai presidenti di Camera, Senato e Consiglio dei ministri per modificare l’attuale disciplina delle modalità di restituzione dell’Irpef sospesa a seguito del sisma Centro Italia. La [...]

La grande truffa della tessera sindacale. Parliamo di Un Miliardo di Euro che ogni anno Cgil, Cisl e Uil prendono dalle tasche di lavoratori e pensionati...

La grande truffa della tessera sindacale. Parliamo di Un Miliardo di Euro che ogni anno Cgil, Cisl e Uil prendono dalle tasche di lavoratori e pensionati...

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   La grande truffa della tessera sindacale. Parliamo di Un Miliardo di Euro che ogni anno Cgil, Cisl e Uil prendono dalle tasche di lavoratori e pensionati...   La grande truffa della tessera sindacale Un miliardo. È la cifra che aziende ed enti previdenziali versano ogni anno a Cgil, Cisl e Uiltrattenendola da stipendi e pensioni degli iscritti. Che spesso, magari senza saperlo, continuano a [...]

&id=HPN_CISL_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Italian{{}}Confederation{{}}of{{}}Workers'{{}}Trade{{}}Unions" alt="" style="display:none;"/> ?>