Carl Jung

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Carl Gustav Jung

La scheda: Carl Gustav Jung

Carl Gustav Jung (Kesswil, 26 luglio 1875 – Küsnacht, 6 giugno 1961) è stato uno psichiatra, psicoanalista e antropologo svizzero.
La sua tecnica e teoria, di derivazione psicoanalitica, è chiamata "psicologia analitica" o "psicologia del profondo", raramente "psicologia complessa".
Inizialmente vicino alle concezioni di Sigmund Freud, se ne allontanò nel 1913, dopo un processo di differenziazione concettuale culminato con la pubblicazione, nel 1912, di La libido: simboli e trasformazioni. In questo libro egli esponeva il suo orientamento, ampliando la ricerca analitica dalla storia del singolo alla storia della collettività umana. C'è un inconscio collettivo che si esprime negli archetipi, oltre a un inconscio individuale. La vita dell'individuo è vista come un percorso, chiamato processo di individuazione, di realizzazione del sé personale a confronto con l'inconscio individuale e collettivo.
In Italia l'orientamento junghiano della psicoanalisi è stato introdotto da Ernst Bernhard.



Film che trattano della figura di Jung:
Jung on Film, regia di Stephen Segaller - documentario (1957)
Freud, regia di Moira Armstrong - serie TV (1984)
Matter of Heart, regia di Mark Whitney - documentario (1986)
Remembering Jung, regia di Suzanne Wagner - documentario (1986)
Carl Jung: Wisdom of the Dream - serie TV (1989)
The World Within: C.G. Jung in His Own Words, regia di Suzanne Wagner - documentario (1990)
Cattiva, regia di Carlo Lizzani (1991)
Prendimi l'anima, regia di Roberto Faenza (2002)
Lapis Movie, regia di Angelo Conforti - documentario (2005)
Carl Gustav Jung, regia di Salomón Shang - documentario (2007)
A Dangerous Method, regia di David Cronenberg (2011)
Genius, regia di Ron Howard e Minkie Spiro (2016) - episodio 5

Noi siamo tempesta. Storie senza eroe che hanno cambiato il mondo

Noi siamo tempesta. Storie senza eroe che hanno cambiato il mondo

Tanti. Insieme. Diversi. Nessun sottotitolo potrebbe essere più chiarificante del messaggio del libro. 'Tanti' perché i piccoli eroi della quotidianità sono tanti, anzi tantissimi. 'Insieme' perché l'unione fa la forza. Sempre. 'Diversi' perché la diversità è fonte di arricchimento. In ogni dove. La famosissima scrittrice Michela Murgia ha scelto quindi di raccontare in trentuno brevissimi capitoli alcune avventure collettive molto note ai più oppure (al [...]

CAMIONISTA EROE

CAMIONISTA EROE

Le otto e mezza di venerdì mattina. Un ragazzo di 19 anni cammina un po’ incerto vicino a un cavalcavia sulla Tangenziale Est esterna di Milano all’altezza di Pozzuolo Martesana. Qualcuno lo nota e preoccupato chiama la polizia. Lui quando vede la pattuglia della Stradale si mette a correre, scavalca la recinzione e si siede con le gambe penzolanti nel vuoto sull’arcata di acciaio del cavalcavia. Sotto il traffico è intenso come sempre. Gli agenti [...]

EVENTI: Carl Gustav Jung

Nel 1928 per esempio, dall'Inghilterra giunse Barbara Hannah (1891-1986), nel 1930 dall'Austria Wolfgang Ernst Pauli (1900-1958), dalla Germania Carl Alfred Meier (1905-1995), dall'Ungheria Jolande Jacobi (1890-1973), dagli Stati Uniti Catherine "Katy" Rush Cabot (che con il longevo Joseph Lewis Henderson (1903-2007) sono tra i pochissimi ad aver trascritto parole ed eventi di ogni loro seduta con Jung).

Nel 1910 divenne presidente dell'Associazione psicoanalitica internazionale e direttore dello "Jahrbuch", rivista ufficiale della società.

Nel 1939 morì Freud e l'ex allievo lo ricordò con un Necrologio.

Nel 1912 Jung pubblicò il suo testo fondamentale Trasformazioni e simboli della libido, dove erano presenti i primi disaccordi teorici con Freud assieme al primo abbozzo di una concezione finalistica della psiche.

Nel 1895 s'iscrisse all'Università di Basilea e nel 1900 si laureò in Medicina e Chirurgia con la tesi Psicologia e patologia dei cosiddetti fenomeni occulti una trattazione sui fenomeni medianici della cugina, Hélène Preiswerk detta "Helly" (1880-1911), che pubblicò nel 1902.

Nel 1905 fu promosso ai vertici del Burghölzli e divenne libero docente all'Università di Zurigo, dove rimase fino al 1913.

Tra il 1904 e il 1907 pubblicò vari studi sul test di associazione verbale e nel 1907 il libro Psicologia della dementia praecox.

Nel 1934 Jung fu però criticato per la sua adesione a questa organizzazione, che taluni consideravano di origine nazionalsocialista, per il fatto che la sezione tedesca divenne semplicemente un'emanazione del regime, oltre che per la sua funzione di redattore capo della rivista Zentralblatt fur Psychotherapie, un periodico che era divenuto di matrice nazionalsocialista.

Nel 1903 sposò Emma Rauschenbach (1882-1955), che rimase con lui fino alla morte.

Nel 1920 disse di avere assistito alle manifestazioni di un fantasma mentre si trovava in una villa in Inghilterra, una notte mentre era a letto apri gli occhi e vide accanto a sé una vecchia che lo fissava.

Nel 1930 Jung fu nominato presidente onorario dell'Associazione tedesca di psicoterapia.

Nel 1952 Jung e Pauli pubblicarono due saggi nel volume Naturerklärung und Psyche.

Nel 1953 morì Toni Wolff.

Nel 1944 ebbe un incidente domestico e si fratturò una gamba, e, poco dopo, un successivo infarto miocardico, che gli causò una perdita di coscienza.

Nel 1909, con Freud e Ferenczi, Jung si recò alla Clark University di Worcester, Massachusetts, ove ricevette la laurea honoris causa in Legge.

Nel 1909 si ebbero le prime avvisaglie della separazione da Freud, che sarà all'origine dell'articolarsi dei due principali orientamenti storici della psicoanalisi, intesa tanto come terapia quanto come via per la conoscenza della psiche.

Nel 1909, infatti, la Clark University invitò sia Freud sia Jung a tenere un ciclo di conferenze negli Stati Uniti.

Dopo le paure vengono Auschwitz, il Rwanda del 1994 e il credere a streghe e stregoni.

Dopo le paure vengono Auschwitz, il Rwanda del 1994 e il credere a streghe e stregoni.

Nessuno ha idee ma solo problemi e paure.Dopo la paura vengono Auschwitz, il Rwanda del 1994 e il credere a streghe e stregoni. "Ma sembra un discorso assurdo per ogni interlocutore. In provincia, dunque, la Lega vince.  Nessuno sembra avere idee, ma solo problemi. Mattatori, comici, intellettuali, quelli che urlano, quelli che individuano il male e chi la sa lunga parlando di quanto tutto sia sbagliato col sorrisetto amaro. In paese si parla come se ognuno fosse [...]

Gli EROI della maggioranza degli italiani

Ed ecco a Voi gli EROI della maggioranza degli italiani: Conte, Tria, Salvini e Di Maio.La Commissione europea ha appena deciso di sanzionare il nostro Paese con l’avvio della procedura d'infrazione, in ammonimento alla gestione italiana dei conti pubblici.In modo inedito la Commissione europea mette esplicitamente sotto accusa le politiche economiche del governo.Il commissario Ue Dombrovskis, parlando del nostro Paese, ha esplicitamente dichiarato: [...]

GUERRIERA DEL MONDO

GUERRIERA DEL MONDO

allegra gioia..guerrieradelmondo Creato da: guerrieradelmondo ABITANTE DI SPAZIO E Dio mi fece donna,con capelli lunghi, occhi,naso e bocca di donna. Con curve e pieghe e dolci avvallamenti e mi ha scavato dentro, mi ha reso fabbrica di esseri umani. Ha intessuto delicatamente i miei nervi e bilanciato con cura il numero dei miei ormoni. Ha composto il mio sangue e lo ha iniettato in me perché irrigasse tutto il mio corpo; nacquero così le idee,i [...]

GLI "EROI" DEI MASSOCAPITALISTI LI ANALIZZIAMO MA NON CI APPARTENGONO

GLI "EROI" DEI MASSOCAPITALISTI LI ANALIZZIAMO MA NON CI APPARTENGONO

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I. di Andrea Montella Carissime compagne e compagni come potete leggere nel sito di Gallura Oggi, riportato sotto, ad Olbia c'è stato un evento massonico mondiale, il raduno delle logge garibaldine che hanno affermato per bocca dei suoi vertici di avere come riferimento l'"Eroe dei Due Mondi" e la Rivoluzione francese. Come comunista sono solito diffidare degli "eroi" borghesi e quindi mi sono [...]

ESPERIENZA DI PRE-MORTE   di Carl Gustav Jung

ESPERIENZA DI PRE-MORTE di Carl Gustav Jung

spaventapasseri rosa

ANNE SEXTONLA MADRE CONSACRANTE Sto davanti al mare che rotola e rotola nel suo sangue verde dicendo, "non abbandonare un dio perché io ne ho una manciata". Gli aliesi soffiavano nella loro inversione a dodici dita e io semplicemente stavo sulla spiaggia mentre l'oceano faceva una croce di sale e appendeva gli annegati e loro gridavano Deo Deo. L'oceano li offriva in sacrificio secondo l'umore della sua potenza. Io volevo partecipare ma me ne stavo sola [...]

Post di dal profondo

Post di dal profondo

si puo' suonareregalando amorein noteo si puo' essere suonati come meche uso le paroledel cuorejordi_1960

Vede una buca in strada e la ripara da solo: «È la mia città». L'eroe è Luca, operaio 22enne

Vede una buca in strada e la ripara da solo: «È la mia città». L'eroe è Luca, operaio 22enne

Un bellissimo caso di senso civico: il protagonista di questa storia è Luca Milone, un ragazzo di 22 anni residente a Ciriè, Torino, che qualche giorno fa mentre era in giro a fare una passeggiata si è accorto di una enorme buca nel manto stradale, causata dal maltempo dei giorni precedenti. Dopo aver avvertito le autorità, e dopo aver capito che nessuno avrebbe sistemato quella buca per giorni e giorni, ha preso una decisione drastica. Luca ha infatti preso [...]

FOTO: Carl Gustav Jung

Carl Gustav Jung durante l'infanzia

Carl Gustav Jung durante l'infanzia

Carl Jung nel 1912

Carl Jung nel 1912

Foto di gruppo alla Clark University (1909). Da sinistra in basso: Sigmund Freud, Stanley Hall, Carl Gustav Jung. Fila in alto da sinistra: Abraham Brill, Ernest Jones, Sandor Ferenczi

Foto di gruppo alla Clark University (1909). Da sinistra in basso: Sigmund Freud, Stanley Hall, Carl Gustav Jung. Fila in alto da sinistra: Abraham Brill, Ernest Jones, Sandor Ferenczi

Jung nel 1909 (particolare della foto di gruppo alla Clark University)

Jung nel 1909 (particolare della foto di gruppo alla Clark University)

Jung nel 1911

Jung nel 1911

L'edificio del C.G. Jung Institut, Zurigo-Hottingen

L'edificio del C.G. Jung Institut, Zurigo-Hottingen

Jung nel 1910

Jung nel 1910

IL PENSIERO ABISSALE È PROFONDO

IL PENSIERO ABISSALE È PROFONDO

“Vieni e considera. Il pensiero abissale è il principio di tutto. Se tu poi porgerai mente alle Sephiroth, vedrai che il pensiero abissale, la parola interna, la voce percepibile e il discorso sono la stessa cosa. Tutto è Uno.” (Zohar I,246 b) Una famosa massima rabbinica attribuita a Rabbi Yokhanan ben Zakkai, che visse nel 1. sec. d.C., afferma: “Non si insegna il Maasse Bereshit a due persone contemporaneamente, e non si insegna il Maasse Bereshit [...]

Gelindo Bordin compie 60 anni, auguri all'eroe di Seul '88

Gelindo Bordin compie 60 anni, auguri all'eroe di Seul '88

Gelindo Bordin, nato a Longare (in provincia di Vicenza),  è stato un grande maratoneta, campione olimpico nella storica edizione dei Giochi  di Seul 1988, titolo che, per un infortunio a metà gara, non è riuscito a difendere nelle successive Olimpiadi del 1992. Nei campionati europei ha vinto la gara della maratona nel 1986 e nel 1990, nei Mondiali è giunto terzo nell’edizione del 1987. Oggi  compie  60 anni, a lui vanno i nostri auguri e quelli di tutti [...]

My Hero Academia. The Movie: Two Heroes

Si replica nelle Sale il Film di Animazione My Hero Academia. The Movie: Two Heroes (Giappone 2018, 96'. Nella Foto). Regia di Kenji Nagasaki. Per la stagione degli Anime al Cinema.«Il numero uno dei supereroi, All Might, ormai indebolito, passa il testimone del suo superpotere, al giovane Deku, un ragazzo timido e privo di Quirk. I due si recano su I-Island, un complesso in cui si entra solo per invito e in cui gli eroi possono esibire liberamente le loro [...]

Poesia: vivere da eroi

Poesia: vivere da eroi Capir che molta ingiustizia c’è nel mondo Qualcuno vuol che non per tutti sia rotondo E prodigarsi per porvi pace Rendendo il nostro animo audace Dichiarare a tutti e senza paura Che il re è nudo e la vita è dura e rimproverare il falso superbo Delle poche capacità del suo verbo Inventare un idea saggia e nuova E veder che molta gente in lei ci si ritrova Difenderla a rischio della vita Poiché essa é verità un po’ [...]

Poesia: vivere da eroi

Poesia: vivere da eroi Capir che molta ingiustizia c’è nel mondo Qualcuno vuol che non per tutti sia rotondo E prodigarsi per porvi pace Rendendo il nostro animo audace Dichiarare a tutti e senza paura Che il re è nudo e la vita è dura e rimproverare il falso superbo Delle poche capacità del suo verbo Inventare un idea saggia e nuova E veder che molta gente in lei ci si ritrova Difenderla a rischio della vita Poiché essa é verità un po’ [...]

Non date la cittadinanza a Rami perché è un eroe, dategliela perché è italiano

Non date la cittadinanza a Rami perché è un eroe, dategliela perché è italiano

Dopo il terrore, la farsa: il dibattito sulla cittadinanza per eroismo al giovane studente di Crema che ha salvato i suoi compagni di classe sull’autobus è da respingere al mittente. Perché svela che in Italia la meritocrazia è solo per gli stranieri. E il razzismo di chi li considera inferiori Non sapevamo che la cittadinanza fosse un gioco a premi. Che potesse essere concessa per meriti speciali a un ragazzino di tredici anni di nome Rami Shehata, nato [...]

GLI EROI E LE BUFALE Onore e gloria a Orsetti. Niente scherzi con i migranti.

GLI EROI E LE BUFALE Onore e gloria a Orsetti. Niente scherzi con i migranti.

Poiché vedo qualche dissenso anche tra chi mi legge, voglio precisare alcune cose. EROE Lorenzo Orsetti, l’italiano morto a fianco dei curdi, combattendo per la loro causa contro l’Isis, a fianco delle ragazze armate curde che sfilano cantando Bella Ciao, è un eroe e va trattato come tale. In altri tempi la sua salma sarebbe stata accolta a Ciampino dal presidente della Repubblica e gli sarebbero stati tributati gli onori militari. Poiché siamo diventati [...]

Gli eroi sono tutti giovani e belli

Gli eroi sono tutti giovani e belli

In memoria dell’anarchico Lorenzo Orsetti detto Orso La locomotiva di Francesco Guccini ,canzone scritta nel lontano  1972 e sembra parlare proprio di questo giovane eroe fiorentino, che per i suoi ideali si è recato a combattere il maggior pericolo, per tutti noi occidentali,  oggi esistente sulla terra. Lorenzo Orsetti , detto orso, era a fianco dei kurdi per un suo ideale ma anche per tutti noi. Il suo gesto è un gesto eroico, tipico di quegli anarchici [...]

Nessun mago

Nessun mago

Rimane solo la magia. Il Mago e l'Assistente del Mago Mi sono fatta da asso nella manica mi sono estratta dal cappello mi sono piantata in mezzo al pubblico provo come un'idiota a decifrare i trucchi – certo non saprò mai non ingannarmi. Il Mago e l'Assistente del Mago – per lungo tempo sono stata entrambi. Comparendo a inchinarmi per l'applauso in guanti bianchi, con un sorriso e un guizzo e facendomi quindi scomparire. Bene, ora vi dico che ho [...]

Vigili del Fuoco - Eroi, ma solo per la Gente. Lo Stato, invece, li ignora e continua a prenderli per i fondelli: ancora non pagati gli straordinari per la loro immane opera dopo il crollo del ponte Morandi...!

Vigili del Fuoco - Eroi, ma solo per la Gente. Lo Stato, invece, li ignora e continua a prenderli per i fondelli: ancora non pagati gli straordinari per la loro immane opera dopo il crollo del ponte Morandi...!

      .   seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping   .   Vigili del Fuoco - Eroi, ma solo per la Gente. Lo Stato, invece, li ignora e continua a prenderli per i fondelli: ancora non pagati gli straordinari per la loro immane opera dopo il crollo del ponte Morandi...! Spenti i riflettori, non è cambiato nulla Genova. I Vigili del Fuoco, definiti eroi dopo il crollo del Ponte Morandi per il prezioso e insostituibile lavoro svolto durante una tragedia [...]

&id=HPN_Carl+Jung_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Carl{{}}Jung" alt="" style="display:none;"/> ?>