Carlo Azeglio Ciampi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Carlo Ciampi

La scheda: Carlo Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi (Livorno, 9 dicembre 1920 – Roma, 16 settembre 2016) è stato un economista, banchiere e politico italiano, 10º presidente della Repubblica Italiana dal 18 maggio 1999 al 15 maggio 2006.
È stato governatore della Banca d'Italia dal 1979 al 1993, presidente del Consiglio dei ministri (1993-1994), Ministro del tesoro e del bilancio e della programmazione economica (1996-1997), quindi Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica (1998-1999). Primo presidente del Consiglio e primo capo dello Stato non parlamentare nella storia della Repubblica, Ciampi fu anche il secondo presidente della Repubblica eletto dopo essere stato governatore della Banca d'Italia, preceduto da Luigi Einaudi nel 1948. È stato anche governatore onorario della Banca d'Italia.
Dopo una militanza giovanile nel Partito d'Azione, Ciampi non ha più aderito ad alcun partito. Come Capo dello Stato ha conferito l'incarico a tre Presidenti del Consiglio: Massimo D'Alema (del quale ha respinto le dimissioni di cortesia presentate nel 1999), Giuliano Amato (2000-2001) e Silvio Berlusconi (2001-2006), ha nominato cinque senatori a vita: Rita Levi-Montalcini nel 2001, Emilio Colombo nel 2003, Mario Luzi nel 2004, Giorgio Napolitano e Sergio Pininfarina nel 2005, ha infine nominato cinque Giudici della Corte costituzionale: nel 2000 Giovanni Maria Flick, nel 2004 Franco Gallo e nel 2005 Sabino Cassese, Maria Rita Saulle e Giuseppe Tesauro.
In quanto presidente emerito della Repubblica, è stato senatore di diritto e a vita.


Arriva "Hybrid", album di Ciampi: 'Ho creato l'hip pop sinfonico'

Arriva "Hybrid", album di Ciampi: 'Ho creato l'hip pop sinfonico'

Roma, (askanews) - Esce "Hybrid", il terzo lavoro di Gabriele Ciampi, compositore e direttore d'orchestra amato dagli Obama, unico italiano ad aver suonato alla Casa Bianca invitato da Michelle e unico italiano in giuria Grammy Award. Il compositore spiega: "È qualcosa di diverso, è un'evoluzione sotto tutti i punti di vista, perché dal lato compositivo con "Hybrid" ho voluto unire dei diversi stili, influenze da altri generi, primo fra tutti hip pop tipico [...]

Ciampi, io vintage a stelle e strisce

Ciampi, io vintage a stelle e strisce

(ANSA) – ROMA, 23 OTT – Musica classica da una parte e hip hop dall’altra; Italia e Stati Uniti, Roma e Los Angeles; tradizione e contemporaneità; carta-e-matita e tecnologia. Contrapposizioni solo sulla carta, che invece si mescolano e si compenetrano in “Hybrid”, il nuovo lavoro del maestro e compositore Gabriele Ciampi in uscita il 26 ottobre per Universal Music. Il giovane direttore d’orchestra romano, che è stato il primo italiano a esibirsi [...]

EVENTI: Carlo Ciampi

Il 24 marzo 1944 Ciampi, con un gruppo di una sessantina di persone, fra cui lo stesso Calogero, altri antifascisti, prigionieri sfuggiti alla Wehrmacht e con l'aiuto della guida locale Alberto Pietrorazio, partendo da Sulmona si mise in marcia per raggiungere gli Alleati, attraversando il massiccio della Majella.

Il 24 marzo 1944 Ciampi, con un gruppo di una sessantina di persone, fra cui lo stesso Calogero, altri antifascisti, prigionieri sfuggiti alla Wehrmacht e con l'aiuto della guida locale Alberto Pietrorazio, partendo da Sulmona si mise in marcia per raggiungere gli Alleati, attraversando il massiccio della Majella.

Il 24 marzo 1944 Ciampi, con un gruppo di una sessantina di persone, fra cui lo stesso Calogero, altri antifascisti, prigionieri sfuggiti alla Wehrmacht e con l'aiuto della guida locale Alberto Pietrorazio, partendo da Sulmona si mise in marcia per raggiungere gli Alleati, attraversando il massiccio della Majella.

Il 13 maggio 1999 venne eletto alla prima votazione, con una larga maggioranza (707 voti su 1010), decimo presidente della Repubblica.

Nel 1999 l'allora senatore Luigi Manconi e alcuni articoli del quotidiano La Stampa, parlarono nuovamente di una presunta affiliazione di Ciampi alla massoneria, che venne nuovamente smentita da Ciampi con una lettera a Marcello Sorgi, all'epoca direttore del giornale, nella quale annunciava anche la sua intenzione di sporgere querela nei confronti de La Stampa.

Il 13 maggio 1999 venne eletto alla prima votazione, con una larga maggioranza (707 voti su 1010), decimo presidente della Repubblica.

Nel 1999 l'allora senatore Luigi Manconi e alcuni articoli del quotidiano La Stampa, parlarono nuovamente di una presunta affiliazione di Ciampi alla massoneria, che venne nuovamente smentita da Ciampi con una lettera a Marcello Sorgi, all'epoca direttore del giornale, nella quale annunciava anche la sua intenzione di sporgere querela nei confronti de La Stampa.

Il 13 maggio 1999 venne eletto alla prima votazione, con una larga maggioranza (707 voti su 1010), decimo presidente della Repubblica.

Nel 1999 l'allora senatore Luigi Manconi e alcuni articoli del quotidiano La Stampa, parlarono nuovamente di una presunta affiliazione di Ciampi alla massoneria, che venne nuovamente smentita da Ciampi con una lettera a Marcello Sorgi, all'epoca direttore del giornale, nella quale annunciava anche la sua intenzione di sporgere querela nei confronti de La Stampa.

Nel 1946 sposò Franca Pilla (nata il 19 dicembre 1920), conseguì una seconda laurea, in giurisprudenza, presso l'Università di Pisa e partecipò al concorso che lo fece entrare come impiegato in Banca d'Italia, dove rimarrà per 47 anni (14 da governatore), dopo aver abbandonato l'insegnamento, che era, per sua stessa ammissione, la vera grande passione.

Nel 1946 sposò Franca Pilla (nata il 19 dicembre 1920), conseguì una seconda laurea, in giurisprudenza, presso l'Università di Pisa e partecipò al concorso che lo fece entrare come impiegato in Banca d'Italia, dove rimarrà per 47 anni (14 da governatore), dopo aver abbandonato l'insegnamento, che era, per sua stessa ammissione, la vera grande passione.

Nel 1946 sposò Franca Pilla (nata il 19 dicembre 1920), conseguì una seconda laurea, in giurisprudenza, presso l'Università di Pisa e partecipò al concorso che lo fece entrare come impiegato in Banca d'Italia, dove rimarrà per 47 anni (14 da governatore), dopo aver abbandonato l'insegnamento, che era, per sua stessa ammissione, la vera grande passione.

Il 22 agosto 2013 venne ricoverato in una clinica privata di Bolzano per essere sottoposto a un intervento di artroprotesi all'anca, meno di un anno dopo, l'11 luglio 2014, mentre si trovava in vacanza a Siusi, fu vittima di un'embolia polmonare, con conseguente ricovero d'urgenza in ospedale a Bolzano.

Il 22 agosto 2013 venne ricoverato in una clinica privata di Bolzano per essere sottoposto a un intervento di artroprotesi all'anca, meno di un anno dopo, l'11 luglio 2014, mentre si trovava in vacanza a Siusi, fu vittima di un'embolia polmonare, con conseguente ricovero d'urgenza in ospedale a Bolzano.

Il 22 agosto 2013 venne ricoverato in una clinica privata di Bolzano per essere sottoposto a un intervento di artroprotesi all'anca, meno di un anno dopo, l'11 luglio 2014, mentre si trovava in vacanza a Siusi, fu vittima di un'embolia polmonare, con conseguente ricovero d'urgenza in ospedale a Bolzano.

Nel 1960 fu chiamato all'amministrazione centrale della Banca.

Nel 1960 fu chiamato all'amministrazione centrale della Banca.

Nel 1960 fu chiamato all'amministrazione centrale della Banca.

Nel 1993 il settimanale Famiglia Cristiana sostenne in un articolo la tesi secondo la quale l'allora governatore della Banca d'Italia avrebbe fatto parte della loggia massonica Hermes di Livorno, legata al Rito Filosofico Italiano, a sua volta legato al Grande Oriente d'Italia.

Nel 1993 il settimanale Famiglia Cristiana sostenne in un articolo la tesi secondo la quale l'allora governatore della Banca d'Italia avrebbe fatto parte della loggia massonica Hermes di Livorno, legata al Rito Filosofico Italiano, a sua volta legato al Grande Oriente d'Italia.

Nel 1993 il settimanale Famiglia Cristiana sostenne in un articolo la tesi secondo la quale l'allora governatore della Banca d'Italia avrebbe fatto parte della loggia massonica Hermes di Livorno, legata al Rito Filosofico Italiano, a sua volta legato al Grande Oriente d'Italia.

Nel 1992 e nel 1993 si verificò una grave crisi della politica italiana, conseguenza dello scandalo di Tangentopoli e della relativa inchiesta giudiziaria (Mani Pulite): la notizia di gravi fatti di corruzione portò a perdite di consenso dei partiti tradizionali che, fino ad allora avevano esercitato un ruolo predominante nella politica italiana,ed alla fine della cosiddetta prima repubblica con conseguente inizio della seconda.

Nel 1992 e nel 1993 si verificò una grave crisi della politica italiana, conseguenza dello scandalo di Tangentopoli e della relativa inchiesta giudiziaria (Mani Pulite): la notizia di gravi fatti di corruzione portò a perdite di consenso dei partiti tradizionali che, fino ad allora avevano esercitato un ruolo predominante nella politica italiana,ed alla fine della cosiddetta prima repubblica con conseguente inizio della seconda.

Nel 1992 e nel 1993 si verificò una grave crisi della politica italiana, conseguenza dello scandalo di Tangentopoli e della relativa inchiesta giudiziaria (Mani Pulite): la notizia di gravi fatti di corruzione portò a perdite di consenso dei partiti tradizionali che, fino ad allora avevano esercitato un ruolo predominante nella politica italiana,ed alla fine della cosiddetta prima repubblica con conseguente inizio della seconda.

Nel 1973 diventò segretario generale, vice direttore generale nel 1976 e direttore generale nel 1978.

Nel 1973 diventò segretario generale, vice direttore generale nel 1976 e direttore generale nel 1978.

Nel 1973 diventò segretario generale, vice direttore generale nel 1976 e direttore generale nel 1978.

Il 10 febbraio 2006 aprì, come da protocollo, i Giochi olimpici invernali di Torino 2006.

Il 10 febbraio 2006 aprì, come da protocollo, i Giochi olimpici invernali di Torino 2006.

Il 10 febbraio 2006 aprì, come da protocollo, i Giochi olimpici invernali di Torino 2006.

Dal 2007, pur non avendo mai accettato di aderirvi ufficialmente, è considerato vicino al Partito Democratico che lo ha nominato componente di diritto del Coordinamento Nazionale, come membro onorario.

Dal 2007, pur non avendo mai accettato di aderirvi ufficialmente, è considerato vicino al Partito Democratico che lo ha nominato componente di diritto del Coordinamento Nazionale, come membro onorario.

Dal 2007, pur non avendo mai accettato di aderirvi ufficialmente, è considerato vicino al Partito Democratico che lo ha nominato componente di diritto del Coordinamento Nazionale, come membro onorario.

Bersani, con Ciampi volerebbero stracci

Bersani, con Ciampi volerebbero stracci

(ANSA) – ROMA, 26 SET – “Ho avuto anch’io a che fare con funzionari del bilancio e qualche volta mettevano degli alt. Io intanto sapevo di cosa stavo parlando, come loro, quindi ero in grado di vedere se c’era un trucchetto o no, e di solito non c’era. Poi se c’è qualcuno, non credo quei tecnici, ma nella burocrazia qualcuno che fa dei trucchetti, può esserci benissimo: ma se sai le cose non ti frega nessuno. Se non le sai ti può fregare [...]

Livorno, i Cinquestelle bocciano la rotonda Ciampi

Livorno, i Cinquestelle bocciano la rotonda Ciampi

La decisione durante il consiglio comunale dopo mesi di polemiche. Il sindaco Nogarin si è astenuto

Giornata in ricordo di Carlo Azeglio Ciampi. A un anno dalla scomparsa

Marco Martini Giornata in ricordo di Carlo Azeglio Ciampi. A un anno dalla scomparsa Evento culturale speciale – Sabato 16/09/2017 – Sala Azzurra, Palazzo della Carovana, Scuola Normale Superiore, Piazza dei Cavalieri 7, Pisa - Diretta streaming sul Canale YouTube SNS. Con un' esposizione di documenti dal Centro Archivistico della Scuola Normale Superiore. H. 10,00/18,00: 8 h. Programma della giornata di studi con tavola rotonda: 9.45 Caffè di [...]

Carlo Azeglio Ciampi, 10 Presidente Repubblica: biografia e curiosità

Carlo Azeglio Ciampi, 10 Presidente Repubblica: biografia e curiosità

Carlo Azeglio Ciampi è nato il 9 dicembre 1920 a Livorno. Ha svolto il ruolo di banchiere ed economista oltre ad essere stato il decimo presidente della Repubblica, dal 1999 al 2006. Ha inoltre svolto il ruolo di governatore della Banca d'Italia, nonché Ministro del tesoro. Carlo Azeglio Ciampi è stato il primo presidente del Consiglio fino ad essere eletto anche secondo presidente della Repubblica. Prima di lui, a governare la Banca d'Italia era Luigi [...]

Carlo Azeglio Ciampi, 10 Presidente Repubblica: biografia e curiosità

Carlo Azeglio Ciampi, 10 Presidente Repubblica: biografia e curiosità

Carlo Azeglio Ciampi è nato il 9 dicembre 1920 a Livorno. Ha svolto il ruolo di banchiere ed economista oltre ad essere stato il decimo presidente della Repubblica, dal 1999 al 2006. Ha inoltre svolto il ruolo di governatore della Banca d'Italia, nonché Ministro del tesoro. Carlo Azeglio Ciampi è stato il primo presidente del Consiglio fino ad essere eletto anche secondo presidente della Repubblica. Prima di lui, a governare la Banca d'Italia era Luigi Enaudi. [...]

CIAMPI REGALA A SCANNO LA SUA LIBRERIA DEL SENATO

Centroabruzzonew Il presidente Ciampi ha donato a Scanno la libreria del Senato visto il legame con il nostro paese  avuto sin dal settembre del 1943, quando per scappare alla cattura dei tedeschi si rifugiò da noi. Un legame rafforzato con la cittadinanza onoraria concessa nel 1996. Corriere peligno ....  un colloquio con Ciampi Centroabruzzonew - SCANNO - Sarà recuperata nel suo antico splendore la biblioteca di Scanno, dopo i danni del sisma del 2009. A [...]

Stato-mafia: a atti anche agende Ciampi

Stato-mafia: a atti anche agende Ciampi

(ANSA) - PALERMO, 13 OTT - Verranno acquisite agli atti del processo sulla trattativa Stato-mafia le agende di Carlo Azeglio Ciampi, custodite presso l'archivio storico del Quirinale, relative al '93 e al '94, anni in cui Ciampi era presidente del consiglio. Lo ha deciso la corte d'assise, accogliendo la richieste dei pm. L'acquisizione sarà limitata alle parti dei diari in cui si parla delle carceri, del 41 bis, il cambio ai vertici del Dap e delle stragi mafiose.

Stato-mafia:corte deciderà diari Ciampi

Stato-mafia:corte deciderà diari Ciampi

(ANSA) - PALERMO, 7 OTT - Sarà la corte d'assise, che celebra il processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, a decidere se chiedere al Quirinale le agende dell'ex capo dello Stato Carlo Azeglio Ciampi, custodite nella sede della Presidenza della Repubblica. Si tratta di 22 diari scritti da Ciampi quando era premier, in particolare tra il 1993 e il 1994, gli anni in cui Cosa nostra sfidò lo Stato con gli attentati nel Continente. Era stato lo stesso Ciampi, [...]

FOTO: Carlo Ciampi

Carlo_Azelio_Ciampi

Carlo_Azelio_Ciampi

Carlo_Ciampi

Carlo_Ciampi

Carlo Azeglio Ciampi, a destra, in compagnia di Paolo Baffi primo a sinistra, 1979

Carlo Azeglio Ciampi, a destra, in compagnia di Paolo Baffi primo a sinistra, 1979

Carlo Azeglio Ciampi, a destra, in compagnia di Paolo Baffi primo a sinistra, 1979

Carlo Azeglio Ciampi, a destra, in compagnia di Paolo Baffi primo a sinistra, 1979

Carlo Azeglio Ciampi, a destra, in compagnia di Paolo Baffi primo a sinistra, 1979

Carlo Azeglio Ciampi, a destra, in compagnia di Paolo Baffi primo a sinistra, 1979

Stato-mafia: depositati verbali Ciampi

Stato-mafia: depositati verbali Ciampi

(ANSA) - PALERMO, 7 OTT - La Procura di Palermo ha depositato agli atti del processo sulla cosiddetta trattativa Stato-Mafia i verbali di interrogatorio reso dall'ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, davanti ai magistrati del capoluogo, a dicembre del 2010. Il deposito è avvenuto questa mattina in udienza e si è reso necessario dopo la morte dell'ex Capo dello Stato, avvenuta il 16 settembre scorso. Sei anni fa Ciampi venne sentito in particolare [...]

Insulti a Ciampi, scattano quattro Daspo

Insulti a Ciampi, scattano quattro Daspo

(ANSA) - LIVORNO, 29 SET - Daspo di cinque anni per quattro tifosi della Lucchese - due 21enni, un 25enne e un 30enne -, che urlarono cori a contenuto "apologetico, discriminatorio ed offensivo" della memoria del presidente emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, durante il minuto di raccoglimento osservato prima dell'inizio della partita Livorno-Lucchese del 18 settembre scorso allo stadio Picchi di Livorno. Il provvedimento è stato emesso dal questore di [...]

Addio a Carlo Azeglio Ciampi

Il Presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi si è spento questa mattina a Roma all’età di 95 anni. Ciampi, classe 1920, è stato uno dei simboli dell’Italia repubblicana. All’indomani dell’armistizio dell'8 settembre del 1943, giovane ufficiale dell’esercito, rifiuta di aderire alla Repubblica sociale italiana e si iscrive al Partito d'azione. Dopo la guerra entra in Banca d’Italia dove passerà 47 anni, gli ultimi 14 da Governatore. Nel 1993 Ciampi [...]

Si è spento a 95 anni Carlo Azeglio Ciampi

Si è spento a 95 anni Carlo Azeglio Ciampi

Subito dopo l'annuncio, il web si è popolato di messaggi di cordoglio. Puntuali sono arrivate anche le sparate di Salvini...

Ciampi.. ma basta ora diciamo qualcosa di diverso

Ha ragione Massimo Rocca che sotto l'alias 'Il Contropelo' su facebook ha, ancora una volta devo dirlo, messo alcuni puntini sulle 'i' ma pure sulle altre vocali (...) a proposito della dipartita di C. A. Ciampi. Si ha avuto grandi meriti ed è stato un grande professionista nel suo ramo: il problema è arrivato quando s'è messo o, meglio, l'hanno messo a fare il politico; e cosa può fare un banchiere quando fa il politico? Il liberale, naturalmente.... vecchio [...]

In “ricordo” del Presidente Ciampi

In “ricordo” del Presidente Ciampi

È strano come a volte un avvenimento particolare susciti riflessioni inaspettate che, in parte e almeno apparentemente, c’entrano poco con il fatto stesso. La morte di Carlo Azeglio Ciampi, Presidente emerito della Repubblica Italiana, ne è un esempio. Ciampi ci ha lasciato pochi giorni fa, all’età di 95 anni, e proprio ieri si sono celebrati i funerali, in forma privata, ma con lutto nazionale. L’annuncio della sua morte è stato seguito da immancabili [...]

Ciampi: esposto Pd contro Salvini

Ciampi: esposto Pd contro Salvini

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Questa mattina il presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma sulle affermazioni di Matteo Salvini nei confronti di Carlo Azeglio Ciampi, chiedendo di "verificare se l'aver definito 'traditore' il Presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, integri ipotesi di reato a carico dell'onorevole Matteo Salvini".

Scanno... lutto cittadino per la scomparsa di Ciampi!!

Scanno... lutto cittadino per la scomparsa di Ciampi!!

 IERI  LUTTO CITTADINO PROCLANTO DAL SINDACO Premio Scanno,vincitori e ricordo Ciampi

L'addio a Ciampi, grande italiano

L'addio a Ciampi, grande italiano

Oggi il commosso saluto all'ex Presidente.

Ciampi: feretro a Livorno, corteo città

Ciampi: feretro a Livorno, corteo città

(ANSA) - LIVORNO, 19 SET - Il feretro del presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi, scomparso venerdì all'età di 95 anni, è arrivato nella sua Livorno nel primo pomeriggio di oggi, dopo la camera ardente in Senato e il funerale che si è svolto a Roma in forma privata. Il corteo funebre ha attraversato le vie del centro per permettere l'ultimo saluto anche ai suoi concittadini. In molti tra passanti e cittadini al passaggio delle auto, cinque private e due di [...]

&id=HPN_Carlo+Azeglio+Ciampi_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Carlo{{}}Azeglio{{}}Ciampi" alt="" style="display:none;"/> ?>