Carlo De Benedetti

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

Carlo De Benedetti

La scheda: Carlo De Benedetti

Carlo Debenedetti, noto come Carlo De Benedetti (Torino, 14 novembre 1934) è un imprenditore, dirigente d'azienda ed editore italiano naturalizzato svizzero. Nominato Cavaliere del Lavoro e Ufficiale e poi Commendatore della Légion d'Honneur, ha ricevuto la laurea honoris causa in Legge della Wesleyan University, Middletown, Connecticut (Stati Uniti d'America).
È soprannominato l'Ingegnere per il suo titolo di studio.


Quello che manca a Zingaretti, un mese dopo le primarie.Si chiede Ingegnere e blogger , quello che l'ingegnere (di che??) e blogger giudica "un bolso e impettito indossatore di camicie bianche"Renzi

Quello che manca a Zingaretti, un mese dopo le primarie.Si chiede Ingegnere e blogger , quello che l'ingegnere (di che??) e blogger giudica "un bolso e impettito indossatore di camicie bianche"Renzi

Quello che manca a Zingaretti, un mese dopo le primarie. Vedo che evita di citare che la bolsa camicia bianca si era accompagnata al 41%.Cari Marco D'Egidio Ingegnere e blogger .E vabbe', che non si intende di comunicazione ce ne siamo accorti. Quello che manca a Zingaretti? manca tutto esempio!ora sei capace soli di dire "Il neo segretario trovi una proposta politica forte" DOVE' La proposta politica "forte"? Nostalgia del passato e opposizione al 22%, [...]

In memoria del nostro giovane Ingegnere concittadino Massimiliano Iaquinta.

In memoria del nostro giovane Ingegnere concittadino Massimiliano Iaquinta.

Blog SGF in PIazza - Ci associamo in toto alle parole della Prof.ssa Maria Gabriella Militerno. Serata in memoria di Massimiliano Iaquinta Ieri sera, 10 agosto, sulle note dei più bei testi delle canzoni di Fabrizio De André, intonate dalla voce, incredibilmente uguale a quella di De André, di Marco Pinto, del Faber Quartet, l'AMI, Associazione Massimiliano Iaquinta, ha consegnato la borsa di studio, del valore di € 1500,00, all'alunna più meritevole del [...]

EVENTI: Carlo De Benedetti

Nel 1976, grazie all'appoggio di Gianni e Umberto Agnelli, quest'ultimo suo vecchio compagno di scuola (al San Giuseppe, terza media, quarta e quinta ginnasio), fu nominato amministratore delegato della FIAT.

Nel 2009, parlando dei suoi errori, dirà in un conferenza stampa che "il più grosso e penoso è stato, dal punto di vista patrimoniale, quello della Société Générale de Belgique".

Dal 2009 ha acquisito anche la cittadinanza svizzera.

Nel 1978 entrò in Olivetti, di cui divenne presidente.

Nel 1990 ebbe inizio la "guerra di Segrate" che per molti mesi vide contrapposti Carlo De Benedetti e Silvio Berlusconi.

Nel 1993, in piena bufera Tangentopoli, Carlo De Benedetti presentò al pool di Mani pulite un memoriale in cui si assunse la responsabilità di tutte le vicende di cui era al corrente e di quelle di cui non era al corrente.

Dal 2006 De Benedetti torna a guidare in prima persona le sue attività editoriali, subentrando a Carlo Caracciolo nel ruolo di presidente del Gruppo Editoriale L'Espresso.

Nel 1997 l'Espresso incorporò Repubblica e assunse la denominazione di Gruppo Espresso.

Nel 1997 ha sposato l'attrice Silvia Monti.

Dal 2008 è membro del consiglio di sorveglianza della Compagnie financière Edmond de Rothschild banque di Parigi.

Nel 2008 l'assetto azionario cambiò nuovamente con l'uscita di alcuni soci iniziali e l'entrata, come secondo azionista, di SeconTip, società del gruppo TIP SpA, facente capo al banchiere Giovanni Tamburi e ad alcune importanti famiglie imprenditoriali.

Nel 1974 fu nominato presidente dell'Unione Industriali di Torino (fu voluto dai fratelli Agnelli perché abile nel dialogare con i comunisti) e nel 1975 presidente regionale degli industriali del Piemonte.

Nel 1996, però, la Procura di Milano avviò inchieste che, come cristallizzato dalla Cassazione nel 2007, hanno svelato che la sentenza del 1991 della Corte d'Appello di Roma sfavorevole a De Benedetti fu in realtà comprata corrompendo il giudice Vittorio Metta con 400 milioni Fininvest.

Nel 2011 la vicenda si è conclusa con la sentenza della Corte di Appello di Milano che, in parziale riforma della sentenza di 1º grado, ha determinato in euro 540.

Nel 2010 ha trasferito la sua residenza civile a Dogliani (Cuneo).

Nel 2012 lascia ai tre figli le quote di controllo del gruppo, con Rodolfo, il primogenito, presidente esecutivo della CIR e di Cofide.

Il 23 gennaio 2015 Carlo De Benedetti ha annunciato di aver trasferito la propria residenza civile e domicilio fiscale a Sankt Moritz, in Svizzera.

Nel 1981 CIR diede vita a SOGEFI, società globale di componentistica auto, di cui Carlo De Benedetti è stato presidente per venticinque anni prima di cedere il posto al primogenito Rodolfo, conservando però la carica di presidente onorario.

Nel 1981 entrò nell'azionariato del Banco Ambrosiano guidato allora dall'enigmatico presidente Roberto Calvi.

Nel 2014 promuove la nascita della "Fondazione Make in Italy Cdb onlus", di cui ricopre la carica di Presidente Onorario.

Nel 1984 l'Olivetti inglobò l'inglese Acorn Computers.

Nel 1985 fu acquisito il gruppo Buitoni-Perugina (settore alimentare-dolciario), venduto circa tre anni dopo alla Nestlé.

Il 29 aprile 1985 Romano Prodi, in qualità di presidente dell'IRI, e Carlo De Benedetti in qualità di presidente della Buitoni, stipularono un accordo preliminare per la vendita del pacchetto di maggioranza, 64,36% del capitale sociale, della SME, finanziaria del settore agro-alimentare dell'IRI, per 497 miliardi di lire.

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Carlo De Benedetti

Carlo De Benedetti nel 1985

Carlo De Benedetti nel 1985

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Il 4 marzo vedremo i veri risultati,non i desideri di Annunziatona ,Cairo,e De Benedetti.

Il 4 marzo vedremo i veri risultati,non i desideri di Annunziatona ,Cairo,e De Benedetti.

Il peggiore scenario per il Pd. Continua il calo dei dem. Bonino oltre le previsioni. Tentennano le liste minori Un altro pietoso pensiero voglio rivolgerlo a tutti questi 'giornali' che da oggi si troveranno senza i LORO SONDAGGI da sventolare come mouchoir intrisi del secreto della loro allergia.Lasciatevene qualcuno, per il 5 marzo. L'ACCOZZAGLIA DI DELINQUENTI contro Renzi, da destra a sinistra passando per i grillini, forse riuscirà nell'intento di tornare [...]

E se De Benedetti ha dato gratuitamente del demente senile a Scalfari, dando prova di essere uno sciocco: se la frase fosse stata pronunciata da Salvini o Berlusconi sarebbe stata l'apertura di molti giornali.

E se De Benedetti ha dato gratuitamente del demente senile a Scalfari, dando prova di essere uno sciocco: se la frase fosse stata pronunciata da Salvini o Berlusconi sarebbe stata l'apertura di molti giornali.

Eugenio Scalfari risponde a Carlo De Benedetti: "Ama Repubblica come quegli ex che provano a sfregiare la donna che hanno amato male e che non amano più" In una lunga intervista, il fondatore risponde alle critiche dell'Ingegnere. Eugenio Scalfari risponde a Carlo De Benedetti attraverso una intervista pubblicata su  Repubblica.  L'Ingegnere, presidente onorario del Gruppo Gedi, in un'intervista rilasciata a Lilli Gruber aveva criticato il fondatore [...]

Carlo De Benedetti o la piramide superiore?

Carlo De Benedetti o la piramide superiore?

Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I.   di Paola Baiocchi e Andrea Montella Nei giorni scorsi i giornali hanno pubblicato i verbali delle audizioni rese da Carlo De Benedetti l’11 febbraio 2016 alla Consob, a seguito delle attività anomale in Borsa nel 2015 sui titoli delle Banche Popolari di cui si è resa protagonista anche la Romed, società di trading allora presieduta da De Benedetti. Senza nessun pudore il [...]

&id=HPN_Carlo+De+Benedetti_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Carlo{{}}De{{}}Benedetti" alt="" style="display:none;"/> ?>