Catacombe di San Callisto

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Catacombe di San Callisto

La scheda: Catacombe di San Callisto

Coordinate: 41°51?31.96?N 12°30?39.81?E? / ?41.858878°N 12.511058°E41.858878, 12.511058
Le catacombe di San Callisto fanno parte del cosiddetto complesso callistiano, un'area di circa 30 ettari compresa tra la via Appia Antica, la via Ardeatina e la via delle Sette Chiese, a Roma, che ospita diverse aree funerarie e catacombali.



Catacombe di San Callisto:
Utilizzo: catacomba
Stile: paleocristiano
Epoca: tardo antica
Localizzazione:
Stato:  Italia
Comune: Roma
Dimensioni:
Superficie: 150.000 m²
Scavi:
Data scoperta: 1849
Date scavi: 1849 - 1854
Archeologo: Giovan Battista De Rossi
sito web

San Callisto

San Callisto

Il nome di questo grande Papa è celebre per il cimitero che da lui prende il nome. Sulla porta d'ingresso sta scritto: « Chi entra in questo cimitero contrito e confessato, otterrà la remissione dei peccati per i meriti di centosettantamila martiri qui sepolti con 46 Papi morti per Gesù Cristo ». Il suo nome, che deriva dal greco, significa « bellissimo » e ben gli conveniva per le sue rare doti e per le belle opere che seppe compiere. Romano, di famiglia [...]

San Callisto I

San Callisto I

  † Invia Nome: San Callisto I Titolo: Papa Ricorrenza: 14 ottobre Il nome di questo grande Papa è celebre per il cimitero che da lui prende il nome. Sulla porta d'ingresso sta scritto: « Chi entra in questo cimitero contrito e confessato, otterrà la remissione dei peccati per i meriti di centosettantamila martiri qui sepolti con 46 Papi morti per Gesù Cristo ».  Il suo nome, che deriva dal greco, significa « bellissimo » e ben gli conveniva per le [...]

San Callisto I

San Callisto I

San Callisto I Nome: San Callisto I Titolo: Papa Ricorrenza: 14 ottobre Il nome di questo grande Papa è celebre per il cimitero che da lui prende il nome. Sulla porta d'ingresso sta scritto: « Chi entra in questo cimitero contrito e confessato, otterrà la remissione dei peccati per i meriti di centosettantamila martiri qui sepolti con 46 Papi morti per Gesù Cristo ».  Il suo nome, che deriva dal greco, significa « bellissimo » e ben gli conveniva per le [...]

Accesso sulla Caffarella

Un socio ci scrive: Complimenti per ...(omissis) Vorrei avere una informazione, se possibile. In fondo alla strada che porta su via della Caffarella è stato istallato a nostre spese un cancello scorrevole telecomandato e quindi di nostra proprietà e penso, di utilizzo. Durante il periodo estivo, munito di giornale, mi sono messo in osservazione dal parco ed ho notato che vi transitano macchine private e furgoncini in entrata ed uscita utilizzando il [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

San Callisto

San Callisto

Il nome di questo grande Papa è celebre per il cimitero che da lui prende il nome. Sulla porta d'ingresso sta scritto: « Chi entra in questo cimitero contrito e confessato, otterrà la remissione dei peccati per i meriti di centosettantamila martiri qui sepolti con 46 Papi morti per Gesù Cristo ». Il suo nome, che deriva dal greco, significa « bellissimo » e ben gli conveniva per le sue rare doti e per le belle opere che seppe compiere. Romano, di famiglia [...]

BASSANI MONUMENTO FUNEBRE A FERRARA

  clicca sull'immagine per ingrandirla  Per altre notizie su Bassani, clicca TAG in alto a sin. di questo Blog, poi clicca Bassani  MariaAlberta Faggioli SalettiIL MONUMENTO FUNEBRE A GIORGIO BASSANINEL CIMITERO EBRAICO DI VIA DELLE VIGNE, A FERRARA. LA POESIA DI BASSANI PER IL CIMITERO EBRAICO  -Il Cimitero ebraico di FerraraL’antico e silenzioso Cimitero ebraico di via delle Vigne, all’interno dell’orto degli ebrei, è un luogo strettamente legato [...]

Borgate Romane � Tor Marancia, VENI,VIDI, VINCI

Proseguendo sul viale a destra, sull’altro fronte rispetto al murales di Mr Klevra, è “Veni,Vidi, Vinci” dei graffitisti francesi Lek & Sowak.La frase è ricalcata sul celebre motto di Cesare, ma presenta un orrore di ortografia (Vinci invece di Vici), perché non c’è graffito senza un errore grammaticale degno della stessa opera. Errore voluto, anche per creare un gioco di parole attorno al nome di Leonardo da Vinci, l’artista italiano più famoso del [...]

Borgate Romane – Tor Marancia, PIRAMIDE

Borgate Romane – Tor Marancia, PIRAMIDE

Gli ultimi 2 lavori sono visibili dalla strada, dal lato opposto da cui si entra. La “Piramide” formata da un abbraccio di Best Ever, coppia di straordinari artisti britannici. 

FOTO: Catacombe di San Callisto

Affresco raffigurante il battesimo, III secolo.

Affresco raffigurante il battesimo, III secolo.

Ricostruzione del De Rossi della Cripta dei Papi

Ricostruzione del De Rossi della Cripta dei Papi

La cripta dei Papi

La cripta dei Papi

Il Buon Pastore

Il Buon Pastore

Banchetto liturgico tra cristiani

Banchetto liturgico tra cristiani

Borgate Romane – Tor Marancia, NATURA MORTA

 Per questo murales intitolato “Natura Morta”, Reka, l’autore,  è stato soprannominato il “Picasso di Tor Marancia“. 

Borgate Romane – Tor Marancia, HIC SUNT ADAMANTES

Appena dietro, è l’opera Art Noveau del romano Diamond: “Hic Sunt Adamantes”, Qui ci sono i Diamanti.I Diamanti del titolo fanno riferimento sia al nome dell’artista sia al brillare dell’oro del murales ai raggi del sole. Il Drago Cinese è in riferimento alla “Shangai” Romana dei tempi andati. 

Borgate Romane – Tor Marancia, IL VENTO

Borgate Romane – Tor Marancia, IL VENTO

 Cambiamo ancora fronte per apprezzare “Il Vento” dell’artista spazialista lucchese Moneyless uno sviluppo di segmenti di circonferenze blu, gialli e neri su fondo bianco. 

Borgate Romane – Tor Marancia, VENI,VIDI, VINCI

Borgate Romane – Tor Marancia, VENI,VIDI, VINCI

Proseguendo sul viale a destra, sull’altro fronte rispetto al murales di Mr Klevra, è “Veni,Vidi, Vinci” dei graffitisti francesi Lek & Sowak.La frase è ricalcata sul celebre motto di Cesare, ma presenta un orrore di ortografia (Vinci invece di Vici), perché non c’è graffito senza un errore grammaticale degno della stessa opera. Errore voluto, anche per creare un gioco di parole attorno al nome di Leonardo da Vinci, l’artista italiano più famoso del [...]

Borgate Romane – Tor Marancia, SPETTACOLO, RINNOVAMENTO, MATURITÀ

Borgate Romane – Tor Marancia, SPETTACOLO, RINNOVAMENTO, MATURITÀ

Entrando nel comprensorio, il primo murales che incontriamo è quello di Gaia, uno dei più influenti artisti di strada americani al di sotto dei trent’anni,La sua opera raffigura un mandarino, a ricordo di un viaggio precedente compiuto nel Sud-Italia, in cui gli capitava spesso di incontrare gente intenta a sbucciare e mangiare mandarini per strada.La volontà popolare ha voluto trasformare quel Mandarino in un’Arancia a simbolo proprio del quartiere di Tor [...]

Borgate Romane – Tor Marancia, BAMBINO REDENTORE

Sempre visibile dalla strada, il “Bambino Redentore” dell’artista francese Seth, viene mostrato nell’atto di arrampicarsi su una scala per affacciarsi sul futuro. Seth sfonda la facciata del palazzo, per raccontare le storie di vita di chi vi ha abitato …L’opera trae ispirazione, da Luca, che un tempo aveva abitato proprio lì, prima di perdere la vita per un incidente durante i suoi giochi. In quest’opera è come se potesse rinascere! 

Borgate Romane – Tor Marancia, IL PESO DELLA STORIA

Borgate Romane – Tor Marancia, IL PESO DELLA STORIA

L’opera-pilota è stata quella dell’artista argentino di origini italiane Jaz, intitolata “Il Peso della Storia“. Visibile dalla strada che costeggia il comprensorio, ritrae un lottatore argentino che tiene sulle spalle un lottatore italiano, a rappresentare metaforicamente il legame storico che unisce l’Argentina con l’Italia, con riferimento ai flussi migratori del dopoguerra. 

Borgate Romane – Tor Marancia, Colori vivaci al posto del grigiore

Borgate Romane – Tor Marancia, Colori vivaci al posto del grigiore

A Tor Marancia ho scoperto opere dai colori vivaci e di valore artistico che mi hanno stupito e meravigliato per la loro bellezza.Incantato ho scattato un centinaio di foto alle opere, alle case che le ospitano, all’intero Lotto 1, a qualche abitante con il quale ho parlato e che mi ha raccontato, al quartiere. Il “grigiore” delle 11 palazzine del comprensorio di Via di Tor Marancia n. 63 ha lasciato il passo al colore e a forme simboliche e fantasiose che [...]

Borgate Romane – Tor Marancia, Big City Life

Borgate Romane – Tor Marancia, Big City Life

 Grazie al progetto Big City Life, iniziativa di arte pubblica partecipata per la riqualificazione urbana, culturale e sociale svoltasi dall'8 gennaio al 27 febbraio 2015, inaugurata il 9 marzo 2015, venti artisti, provenienti da diversi paesi, hanno realizzato dipinti murali monumentali sulle facciate delle palazzine del comprensorio di via di Tor Marancia 63.Le case popolari dello storico lotto 1 di Tor Marancia sono state trasformate in un coloratissimo museo [...]

Borgate Romane – Tor Marancia, Street Art

Borgate Romane – Tor Marancia, Street Art

Rimane da capire perché mi sono posto la domanda:Cosa sono e quali sono le borgate ufficiali a Roma? Approfondendo poi la storia di quella di Tor Marancia. E’ ora di svelarlo, sono tornato di recente a Tor Marancia a visitare lo storico lotto 1 delle case popolari composto da 11 palazzine di 4 piani costruite nel 1948 al posto della baraccopoli di stato del 1933.Perché?Per godere di un coloratissimo museo all'aperto all'insegna della street art.  Oltre alla [...]

Borgate Romane – Tor Marancia, o Shanghai?

Borgate Romane – Tor Marancia, o Shanghai?

Shanghai fu presto il nomignolo della borgata a causa dei periodici allagamenti e dei frequenti fatti di sangue causati dalla miseria. La baraccopoli di stato, Shanghai, cessò di esistere nel 1948, quando la Legge De Gasperi sul risanamento delle borgate la fece radere al suolo.Al suo posto furono costruite le attuali case popolari, palazzine di 4 piani, che costituiscono oggi una porzione importante del quartiere circostante. Shanghai si riaccenderà, insieme a [...]

Borgate Romane – Tor Marancia, quali condizioni di vita?

Borgate Romane – Tor Marancia, quali condizioni di vita?

Quanto alle condizioni di vita, nonostante un calo delle presenze da 5.000 persone a 3.000, 8 per locale dai 14 che erano inizialmente nel 1933, un estratto della relazione su Tor Marancia redatta dal fascio di Appia Antica nel marzo 1935 la dice lunga:Famiglie n.° 525, con circa 3.000 abitanti. Si tratta, in grande maggioranza, di sfrattati, quasi tutti dell’Italia meridionale, che occupano alloggi dati gratuitamente dal Governatorato. Naturalmente la [...]

&id=HPN_Catacombe+di+San+Callisto_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Catacomb{{}}of{{}}Callixtus" alt="" style="display:none;"/> ?>