Chianti

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

La scheda: Chianti

Il Chianti DOP comprende la sola tipologia di vino Rosso. Il Chianti DOP si offre nel bicchiere con un colore rosso rubino di buona intensità, tendente al granato con l’invecchiamento, i profumi di frutta rossa si alternano alla terrosità con toni anche robusti e si percepiscono lievi sentori di mammola, in bocca è fresco, leggermente sapido, di buona struttura ma senza eccessi, con il tempo evolve in morbido e vellutato. Può presentare le menzioni Superiore e Riserva, quest’ultima, se sottoposto a invecchiamento di almeno due anni a decorrere dal primo gennaio successivo all’annata di produzione delle uve. Le operazioni di vinificazione devono essere effettuate nell’interno della zona di produzione delimitata, tuttavia, tenuto conto delle situazioni tradizionali, è consentito che tali operazioni siano effettuate nell’intero territorio delle province in cui si trovano i vigneti da cui proviene l’uva purché compresi nell’ambito della regione Toscana. Rosso (anche Riserva, Superiore): Sangiovese 70-100%, da solo o con aggiunta di uve provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata, i vitigni a bacca bianca non potranno, singolarmente o congiuntamente, superare il limite massimo del 10%, i vitigni Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, non potranno, singolarmente o congiuntamente, superare il limite massimo del 15%. La denominazione Chianti DOP può essere seguita dalla menzione Vigna con relativo toponimo. I vini a Denominazione di Origine Protetta Chianti, che per le loro caratteristiche vengono destinati al consumo entro l’anno successivo alla vendemmia, e per i quali si intenda usare in etichetta la specificazione “Governato”, o termini similari autorizzati, è obbligatorio che siano stati vinificati con la tradizionale tecnica del “governo all’uso Toscano”.

Al pistoiese Valentino Tesi il primo master del Chianti Classico

Al pistoiese Valentino Tesi il primo master del Chianti Classico

Al pistoiese Valentino Tesi il primo master del Chianti Classico Ancora un successo per i sommelier di AIS Toscana Il concorso, la cui fase finale si è tenuta ieri alla Stazione Leopolda, è frutto della collaborazione tra Associazione Italiana Sommelier e il Consorzio del Gallo Nero Si chiama Valentino Tesi ed è un sommelier della delegazione AIS di Pistoia il vincitore del primo Master del Chianti Classico, il concorso dedicato alla denominazione organizzato da [...]

il Chianti diventa cinese

il Chianti diventa cinese

E' un dato di fatto:  la Cina entra sempre di più a far parte della nostra vita quotidiana. Oltre all'abbigliamento, il cibo con l'approdo della GDO,  la copia del Titanic e altre più o meno imponenti opere , ecco che anche il Chianti si "cinesizza" e diventa "SHIANDI". Il marchio vino Chianti infatti, dopo un lungo lavoro, è stato registrato  in cinese e verrà utilizzato per le bottiglie esportate nel paese del Dragone. Il Chianti è molto apprezzato dal [...]

CHIANTI IN CINA: JIANDI

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Chianti_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Categoria:Chianti" alt="" style="display:none;"/> ?>