Cristianesimo anglicano

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Cristianesimo anglicano. Cerca invece Chiesa Anglicana.

Summer
In rilievo

Summer

Anglicani

La scheda: Anglicani

L'anglicanesimo o anglicanismo è una confessione che si pone a metà strada (Via Media) tra il cristianesimo cattolico e quello protestante, e che ebbe origine nel XVI secolo con la separazione della Chiesa d'Inghilterra dalla Chiesa cattolica durante il regno di Enrico VIII. Comprende chiese che sono storicamente legate ad essa ed altre con credenze, pratiche di culto e strutture affini, sebbene non identiche. La parola anglicano ha avuto origine da ecclesia anglicana, una frase latina risalente al 1246 che significa "chiesa inglese". Gli aderenti all'anglicanesimo sono chiamati anglicani. La maggioranza di loro fa parte delle chiese aderenti alla Comunione Anglicana internazionale.
C'è tuttavia un certo numero di chiese al di fuori della Comunione Anglicana che si autodefiniscono anglicane e sono quelle legate all'"anglicanesimo continuo", su posizioni conservatrici.
Il protestantesimo anglicano è sostanzialmente una fusione di elementi luterani e calvinisti e in parte anche cattolici, fondato sul Vangelo di Gesù Cristo, sulle tradizioni della chiesa apostolica, sulla (supposta) successione apostolica ("episcopato storico") e sugli insegnamenti dei padri della Chiesa. Secondo un'immagine che viene fatta risalire a Richard Hooker, esso poggia su un "triplice piedistallo": Sacre Scritture, tradizione e ragione. L'anglicanesimo costituisce uno dei maggiori rami del cristianesimo occidentale, avendo definitivamente dichiarato la sua indipendenza dal Romano Pontefice con l'insediamento al trono di Elisabetta I. Molti dei nuovi formulari anglicani della metà del XVI secolo corrispondevano strettamente a quelli del protestantesimo riformato contemporaneo. Queste riforme all'interno della Chiesa d'Inghilterra vennero acquisite e adattate al culto anglicano dall'allora arcivescovo di Canterbury Thomas Cranmer, con la scrittura e pubblicazione di testi anglicani importantissimi, cioè il Book of Common Prayer e i Trentanove articoli di religione, a cui susseguì uno slittamento teologico e liturgico verso posizioni intermedie tra le due maggiori tradizioni protestanti emergenti, vale a dire il luteranesimo e il calvinismo.
Entro la fine del XVI secolo, il mantenimento nell'anglicanesimo di molte forme liturgiche tradizionali e dell'episcopato venne visto come inaccettabile dagli anglicani che promuovevano i principi protestanti più radicali, mentre nei secoli successivi alcuni teologi ed ecclesiastici anglicani, come Edward Bouverie Pusey e John Henry Newman, auspicarono un riavvicinamento al culto cattolico, in parte dividendosi dalla Chiesa d'Inghilterra e in parte formando l'anglo-cattolicesimo. Questo costituisce però una minoranza nell'anglicanesimo, come - su un fronte dottrinale diverso - il movimento della "Broad Church" (Chiesa larga) che, riprendendo il latitudinarismo anglicano del '600, ha sviluppato dalla seconda metà dell'800 posizioni critiche nei confronti della interpretazione dogmatica dei "credi" e di un uso pedissequo del Book of Common Prayer, sostenendo l'importanza della ricerca religiosa e del confronto costruttivo con altre tradizioni cristiane e non-cristiane.


EVENTI: Anglicani

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 l'omosessualità era stata decriminalizzata.

Nel 2004 il Parlamento svizzero ha approvato una legge per creare un istituto apposito per le coppie omosessuali, definita "unione domestica registrata".

Nel 2004 è stata pubblicata una "Dichiarazione congiunta" della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC), un organo di dialogo teologico ecumenico, sulla figura di Maria, madre di Gesù.

Nel 2004 è stata pubblicata una "Dichiarazione congiunta" della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC), un organo di dialogo teologico ecumenico, sulla figura di Maria, madre di Gesù.

Nel 2004 è stata pubblicata una "Dichiarazione congiunta" della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC), un organo di dialogo teologico ecumenico, sulla figura di Maria, madre di Gesù.

Nel 2004 è stata pubblicata una "Dichiarazione congiunta" della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC), un organo di dialogo teologico ecumenico, sulla figura di Maria, madre di Gesù.

Nel 2004 è stata pubblicata una "Dichiarazione congiunta" della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC), un organo di dialogo teologico ecumenico, sulla figura di Maria, madre di Gesù.

Nel 2004 è stata pubblicata una "Dichiarazione congiunta" della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC), un organo di dialogo teologico ecumenico, sulla figura di Maria, madre di Gesù.

Nel 2004 è stata pubblicata una "Dichiarazione congiunta" della Commissione Internazionale Anglicano-Cattolica (ARCIC), un organo di dialogo teologico ecumenico, sulla figura di Maria, madre di Gesù.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Nel 1970 egli diede inizio al primo processo negli Usa che mirava a stabilire un riconoscimento legale per i matrimoni fra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Dal 30 gennaio 2003 il Belgio è il secondo Paese al mondo che ha riconosciuto il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'11 giugno 2008 il parlamento norvegese ha approvato a larga maggioranza una legge che apre l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

L'8 gennaio 2010 il parlamento portoghese ha approvato la proposta di legge per regolarizzare il matrimonio omosessuale, escludendo però la possibilità di adottare figli.

Dal 1547 fino al 1571 vennero pubblicati i Books of Homilies, una raccolta di due libri contenenti in totale 33 sermoni, attraverso i quali furono sviluppate le dottrine riformate della Chiesa d'Inghilterra e spiegati nel dettaglio i 39 Articoli.

Dal 1547 fino al 1571 vennero pubblicati i Books of Homilies, una raccolta di due libri contenenti in totale 33 sermoni, attraverso i quali furono sviluppate le dottrine riformate della Chiesa d'Inghilterra e spiegati nel dettaglio i 39 Articoli.

Dal 1547 fino al 1571 vennero pubblicati i Books of Homilies, una raccolta di due libri contenenti in totale 33 sermoni, attraverso i quali furono sviluppate le dottrine riformate della Chiesa d'Inghilterra e spiegati nel dettaglio i 39 Articoli.

Dal 1547 fino al 1571 vennero pubblicati i Books of Homilies, una raccolta di due libri contenenti in totale 33 sermoni, attraverso i quali furono sviluppate le dottrine riformate della Chiesa d'Inghilterra e spiegati nel dettaglio i 39 Articoli.

Dal 1547 fino al 1571 vennero pubblicati i Books of Homilies, una raccolta di due libri contenenti in totale 33 sermoni, attraverso i quali furono sviluppate le dottrine riformate della Chiesa d'Inghilterra e spiegati nel dettaglio i 39 Articoli.

Dal 1547 fino al 1571 vennero pubblicati i Books of Homilies, una raccolta di due libri contenenti in totale 33 sermoni, attraverso i quali furono sviluppate le dottrine riformate della Chiesa d'Inghilterra e spiegati nel dettaglio i 39 Articoli.

Dal 1547 fino al 1571 vennero pubblicati i Books of Homilies, una raccolta di due libri contenenti in totale 33 sermoni, attraverso i quali furono sviluppate le dottrine riformate della Chiesa d'Inghilterra e spiegati nel dettaglio i 39 Articoli.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 1705 a Parigi, in alcuni luoghi di incontro per omosessuali si celebravano riti matrimoniali simbolici, come riportano gli archivi di polizia.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Nel 2013 nacque la campagna "Tahdon2013" (dal finlandese: Lo voglio 2013) per raccogliere almeno 50 000 firme necessarie per portare in Parlamento una legge di iniziativa popolare sul matrimonio gay.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 7 novembre 2012 il governo francese, presieduto da François Hollande, ha varato il disegno di legge che estende l'istituto del matrimonio anche alle coppie dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Il 23 dicembre 2015 il parlamento greco, con 193 voti a favore e 56 contrari, ha approvato la legge proposta dal governo presieduto da Alexīs Tsipras che legalizza le unioni civili tra persone dello stesso sesso.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel marzo del 2014 il Dalai Lama ha affermato in un'intervista di essere favorevole al matrimonio omosessuale.

Nel 1662 venne scritto l'Alternative Service Book, la prima e completa raccolta di preghiere anglicane, il quale venne proposto come testo alternativo al Book of Common Prayer, attualmente è stato sostituito dalla Common Worship, una raccolta di tre libri liturgici autorizzati dal Sinodo Generale della Chiesa d'Inghilterra, che sono Daily Prayer (preghiera quotidiana), Pastoral Services (servizi pastorali) e Main Volume (volume principale).

Nel 1662 venne scritto l'Alternative Service Book, la prima e completa raccolta di preghiere anglicane, il quale venne proposto come testo alternativo al Book of Common Prayer, attualmente è stato sostituito dalla Common Worship, una raccolta di tre libri liturgici autorizzati dal Sinodo Generale della Chiesa d'Inghilterra, che sono Daily Prayer (preghiera quotidiana), Pastoral Services (servizi pastorali) e Main Volume (volume principale).

Nel 1662 venne scritto l'Alternative Service Book, la prima e completa raccolta di preghiere anglicane, il quale venne proposto come testo alternativo al Book of Common Prayer, attualmente è stato sostituito dalla Common Worship, una raccolta di tre libri liturgici autorizzati dal Sinodo Generale della Chiesa d'Inghilterra, che sono Daily Prayer (preghiera quotidiana), Pastoral Services (servizi pastorali) e Main Volume (volume principale).

Nel 1662 venne scritto l'Alternative Service Book, la prima e completa raccolta di preghiere anglicane, il quale venne proposto come testo alternativo al Book of Common Prayer, attualmente è stato sostituito dalla Common Worship, una raccolta di tre libri liturgici autorizzati dal Sinodo Generale della Chiesa d'Inghilterra, che sono Daily Prayer (preghiera quotidiana), Pastoral Services (servizi pastorali) e Main Volume (volume principale).

Nel 1662 venne scritto l'Alternative Service Book, la prima e completa raccolta di preghiere anglicane, il quale venne proposto come testo alternativo al Book of Common Prayer, attualmente è stato sostituito dalla Common Worship, una raccolta di tre libri liturgici autorizzati dal Sinodo Generale della Chiesa d'Inghilterra, che sono Daily Prayer (preghiera quotidiana), Pastoral Services (servizi pastorali) e Main Volume (volume principale).

Nel 1662 venne scritto l'Alternative Service Book, la prima e completa raccolta di preghiere anglicane, il quale venne proposto come testo alternativo al Book of Common Prayer, attualmente è stato sostituito dalla Common Worship, una raccolta di tre libri liturgici autorizzati dal Sinodo Generale della Chiesa d'Inghilterra, che sono Daily Prayer (preghiera quotidiana), Pastoral Services (servizi pastorali) e Main Volume (volume principale).

Nel 1662 venne scritto l'Alternative Service Book, la prima e completa raccolta di preghiere anglicane, il quale venne proposto come testo alternativo al Book of Common Prayer, attualmente è stato sostituito dalla Common Worship, una raccolta di tre libri liturgici autorizzati dal Sinodo Generale della Chiesa d'Inghilterra, che sono Daily Prayer (preghiera quotidiana), Pastoral Services (servizi pastorali) e Main Volume (volume principale).

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Il 24 maggio 2017 la Corte Costituzionale di Taiwan ha sentenziato in favore delle coppie dello stesso sesso affermando che queste hanno il diritto di contrarre legalmente un matrimonio proprio come quelle eterosessuali.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Nel 1983 finì sulle prime pagine dei giornali italiani il finto matrimonio (che aveva intenti dissacratori) tra "femminelle" napoletane.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Il 17 febbraio 2016 sono state approvate le norme per regolare l'estensione del matrimonio anche alle coppie omosessuali, precedentemente unite civilmente.

Nel 2016 la Slovenia approvò una legge sulle unioni civili (con esclusione dell'adozione di figli) entrata poi in vigore nel febbraio 2017.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Nel 1986 una lettrice del mensile omosessuale Babilonia si sposò a Parigi, dove il pastore protestante gay Joseph Doucé celebrava un rito di "benedizione dell'amicizia":.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Il 12 giugno 2019 la Corte costituzionale dell'Ecuador ha legalizzato i matrimoni omosessuali, così come richiesto da una sentenza della Corte interamericana dei diritti umani.

Nel 1864 Pio IX riaffermò l'incompatibilità del liberalismo con la pubblicazione del Sillabo.

Nel 1864 Pio IX riaffermò l'incompatibilità del liberalismo con la pubblicazione del Sillabo.

Nel 1864 Pio IX riaffermò l'incompatibilità del liberalismo con la pubblicazione del Sillabo.

Nel 1864 Pio IX riaffermò l'incompatibilità del liberalismo con la pubblicazione del Sillabo.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

Il 15 novembre 2018 sono state approvate ufficialmente le unioni civili, tanto per le coppie omosessuali che per quelle eterosessuali, con 40 voti favorevoli, 4 contrari e 4 astenuti.

deleted

deleted

FOTO: Anglicani

Chiesa_anglicana

Chiesa_anglicana

Chiesa_d'Inghilterra

Chiesa_d'Inghilterra

Chiesa_inglese

Chiesa_inglese

Chiesa_di_Inghilterra

Chiesa_di_Inghilterra

Cristianesimo_anglicano

Cristianesimo_anglicano

Suddivisione delle diocesi anglicane in Inghilterra e nell'Isola di Man

Suddivisione delle diocesi anglicane in Inghilterra e nell'Isola di Man

Suddivisione delle diocesi anglicane in Inghilterra e nell'Isola di Man

Suddivisione delle diocesi anglicane in Inghilterra e nell'Isola di Man

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Chiesa+Anglicana_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Chiesa{{}}Anglicana" alt="" style="display:none;"/> ?>