Chris Christie

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

Chris Christie

La scheda: Chris Christie

Christopher James Christie, meglio noto come Chris Christie (Newark, 6 settembre 1962), è un politico statunitense. Già avvocato di professione, è stato attorney federale per vari anni. Impegnatosi in politica nelle file del Partito Repubblicano, è divenuto governatore del New Jersey nel 2009 ed è stato candidato repubblicano alle presidenziali del 2016 fino alla decisione di sospendere la sua campagna elettorale, il 10 febbraio.


Chris Christie:
55º Governatore del New Jersey:
In carica:
Inizio mandato: 19 gennaio 2010
Predecessore: Jon Corzine
Presidente dell'Associazione Governatori Repubblicani:
Durata mandato: 21 novembre 2013 – 21 novembre 2014
Predecessore: Rick Scott
Successore: Bill Haslam
Procuratore generale del New Jersey:
Durata mandato: 17 gennaio 2002 – 1º dicembre 2008
Presidente: George W. Bush
Predecessore: Robert Cleary
Successore: Ralph Marra
Membro del Consiglio dei Legali della Contea di Morris:
Durata mandato: 1º gennaio 1995 – 6 gennaio 1998
Predecessore: Edward Tamm
Successore: John Murphy
Dati generali:
Partito politico: Repubblicano
Tendenza politica: centrista
Firma:

deleted

deleted

EVENTI: Chris Christie

Nel 2009 Christie si candidò alla carica di governatore del New Jersey e riuscì a ottenere la nomination repubblicana.

Nel 2013 viene riconfermato Governatore del New Jersey con oltre il 60% dei voti sconfiggendo la senatrice democratica Barbara Buono.

Nel 2013 diventa Presidente dell'Associazione Governatori Repubblicani.

Nel 2012 era stata ipotizzata una sua candidatura alle elezioni presidenziali, ma lo stesso Christie annunciò la propria intenzione di non prendere parte alla competizione.

Il 30 giugno 2015 annuncia la sua candidatura alle primarie repubblicane per le Presidenziali 2016 in una palestra della cittadina di Livingston.

Il 10 gennaio 2014 vengono rese note delle mail confidenziali che Bridget Ann Kelly, vicecapo di gabinetto del governatore Christie, aveva intrattenuto con David Wilderstein, uno dei capi della Port Authorty, responsabile per il traffico sul Washington Bridge, il ponte più trafficato d'America (che insieme a due tunnel, collega il New Jersey alla città di New York attraverso il fiume Hudson) nelle quali la collaboratrice di Christie chiedeva "di creare qualche problema di traffico a Fort Lee" (città all'imboccatura del ponte), circostanza puntualmentedopo tre giorni si verifica con tre corsie su quattro chiuse senza motivo.

Il 13 gennaio 2014 Christie risulta indagato per i fondi destinate alle popolazioni del New Jersey vittime dell'uragano Sandy, quantificati in venticinque milioni di dollari di aiuti federali.

Il 26 febbraio 2016 appoggia, sorprendentemente, il miliardario newyorkese Donald Trump.

USA, CHRIS CHRISTIE RIELETTO GOVERNATORE DEL NEY JERSEY, I REPUBBLICANI HANNO IL LORO LEADER PER IL 2016!

USA, CHRIS CHRISTIE RIELETTO GOVERNATORE DEL NEY JERSEY, I REPUBBLICANI HANNO IL LORO LEADER PER IL 2016!

 Dopo l'era George Walker Bush il nulla. Ci hanno provato prima John Mc Cain e poi Mitt Romney, ma non c'è stato nulla da fare, entrambi battuti alle presidenziali del 2008 e del 2012 da Barack Obama. Ora dopo la tornata elettorale del 5 Novembre, che verrà ricordata come la vittoria di Bill de Blasio alla carica di sindaco di New York, la speranza dei repubblicani di aver trovato un degno candidato alla Casa bianca ha un solo nome: Chris Christie rieletto [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Jeb Bush all'attacco di Papa Francesco: "Eviti di parlare di clima ed economia"

Jeb Bush all'attacco di Papa Francesco: "Eviti di parlare di clima ed economia"

  La grande attesa mediatica suscitata non è stata mal riposta. La prima enciclica tutta di papa Francesco, presentata in Vaticano, parla di ambiente, ma soprattutto di "ridefinire il progresso" e di "decrescita". Quasi duecento pagine divise in sei capitoli, con note e citazioni. Nella "Laudato sì, sulla cura della casa comune", Bergoglio lancia la sfida della Chiesa ai potenti del mondo.  "La guerra causa sempre gravi danni all'ambiente e alla [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Chris+Christie_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Chris{{}}Christie" alt="" style="display:none;"/> ?>