Cioccolato al latte

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

Costa d’Avorio

La scheda: Costa d’Avorio

Coordinate: 8°N 6°W / 8°N 6°W8, -6
La Costa d'Avorio, ufficialmente République de Côte d'Ivoire, è uno Stato dell'Africa occidentale.
Confina a ovest con la Liberia e la Guinea, a nord con il Mali e il Burkina Faso, a est con il Ghana e a sud con il Golfo di Guinea.
La Costa d'Avorio è una repubblica presidenziale con capitale amministrativa a Yamoussoukro, ma la sua capitale economica e governativa, nonché città più estesa e popolata, è ad Abidjan, la lingua ufficiale è il francese, ma esistono diverse lingue locali come il baulé e lo djoula.
Il paese è conosciuto in italiano come Costa d'Avorio e corrispondentemente tradotto in altre lingue: Elfenbeinküste in tedesco, Costa de Marfil in spagnolo, Ivory Coast in inglese, Ebur-Bordo in esperanto, Ακτή Ελεφαντοστού in greco, Fildişi Sahilleri in turco e così via. Nell'ottobre 1985 il governo ivoriano chiese che il paese fosse conosciuto in ogni lingua come Côte d'Ivoire. Infatti, secondo la legge nazionale, il nome del paese non può essere tradotto dal francese. Malgrado ciò, com'è ovvio, il nome continua a essere tradotto nelle varie lingue. La Costa d'Avorio fa, tuttavia, applicare con tenacia questa sua volontà in ambito ONU, dove il nome non è mai tradotto, neanche in inglese.


Cous cous veloce al cioccolato Lory

Cous cous veloce al cioccolato Lory Ingredienti 500 di latte 80 gr di cioccolato fondente tritato 4 cucchiaini di miele all'arancia la scorza di mezza arancia bio grattata 250 di cous cous panna montata. Preparazione In un pentolino metti a scaldare  il latte con il cioccolato fondente tritato , 4 cucchiaini di miele all'arancia ,la scorza di mezza arancia bio grattata e portare ad ebollizione l latte  va girato di continuo così si scioglie bene il cioccolato [...]

EVENTI: Costa d’Avorio

Nel 1615 Anna d'Austria, sposa di Luigi XIII, introdusse il cioccolato in Francia.

Nel 1615 Anna d'Austria, sposa di Luigi XIII, introdusse il cioccolato in Francia.

Nel 1615 Anna d'Austria, sposa di Luigi XIII, introdusse il cioccolato in Francia.

Nel 1615 Anna d'Austria, sposa di Luigi XIII, introdusse il cioccolato in Francia.

Tra il 1659 e il 1688 l'unico cioccolataio presente a Parigi fu David Chaillou.

Tra il 1659 e il 1688 l'unico cioccolataio presente a Parigi fu David Chaillou.

Tra il 1659 e il 1688 l'unico cioccolataio presente a Parigi fu David Chaillou.

Tra il 1659 e il 1688 l'unico cioccolataio presente a Parigi fu David Chaillou.

Nel 1879 Rudolph Lindt infine inventò il processo chiamato concaggio (conching), che consiste nel mantenere a lungo rimescolato il cioccolato fuso per assicurarsi che la miscelazione sia omogenea.

Nel 1879 Rudolph Lindt infine inventò il processo chiamato concaggio (conching), che consiste nel mantenere a lungo rimescolato il cioccolato fuso per assicurarsi che la miscelazione sia omogenea.

Nel 1879 Rudolph Lindt infine inventò il processo chiamato concaggio (conching), che consiste nel mantenere a lungo rimescolato il cioccolato fuso per assicurarsi che la miscelazione sia omogenea.

Nel 1879 Rudolph Lindt infine inventò il processo chiamato concaggio (conching), che consiste nel mantenere a lungo rimescolato il cioccolato fuso per assicurarsi che la miscelazione sia omogenea.

Nel 1650 il cioccolato viene commercializzato anche in Inghilterra, a Oxford si inizia a servire il cioccolato negli stessi locali in cui si serviva il caffè.

Nel 1650 il cioccolato viene commercializzato anche in Inghilterra, a Oxford si inizia a servire il cioccolato negli stessi locali in cui si serviva il caffè.

Nel 1650 il cioccolato viene commercializzato anche in Inghilterra, a Oxford si inizia a servire il cioccolato negli stessi locali in cui si serviva il caffè.

Nel 1650 il cioccolato viene commercializzato anche in Inghilterra, a Oxford si inizia a servire il cioccolato negli stessi locali in cui si serviva il caffè.

Nel 1852 a Torino Michele Prochet comincia a miscelare cacao con nocciole tritate e tostate creando la pasta Gianduia che verrà poi prodotta sotto forma di gianduiotti incartati individualmente.

Nel 1852 a Torino Michele Prochet comincia a miscelare cacao con nocciole tritate e tostate creando la pasta Gianduia che verrà poi prodotta sotto forma di gianduiotti incartati individualmente.

Nel 1852 a Torino Michele Prochet comincia a miscelare cacao con nocciole tritate e tostate creando la pasta Gianduia che verrà poi prodotta sotto forma di gianduiotti incartati individualmente.

Nel 1852 a Torino Michele Prochet comincia a miscelare cacao con nocciole tritate e tostate creando la pasta Gianduia che verrà poi prodotta sotto forma di gianduiotti incartati individualmente.

Nel 2007 a Timbuktu è stato sperimentato il biodiesel ricavato dal cioccolato.

Nel 2007 a Timbuktu è stato sperimentato il biodiesel ricavato dal cioccolato.

Nel 2007 a Timbuktu è stato sperimentato il biodiesel ricavato dal cioccolato.

Nel 2007 a Timbuktu è stato sperimentato il biodiesel ricavato dal cioccolato.

Nel 1680 esce Differenza tra il cibo e 'l cioccolatte… (a cura di Giovan Battista Gudenfridi), cui seguono nel 1728, Parere intorno all'uso della cioccolata (Giovan Battista Felici), Lettera in cui si esaminano le ragioni addotte dall'Autore del primo parere intorno all'uso della cioccolata (Lorenzo Serafini), Lezione accademica in lode della cioccolata (Giuseppe Avanzini) e Altro parere intorno alla natura, ed all'uso della Cioccolata disteso in forma di lettera… (Francesco Zeti).

Nel 1680 esce Differenza tra il cibo e 'l cioccolatte… (a cura di Giovan Battista Gudenfridi), cui seguono nel 1728, Parere intorno all'uso della cioccolata (Giovan Battista Felici), Lettera in cui si esaminano le ragioni addotte dall'Autore del primo parere intorno all'uso della cioccolata (Lorenzo Serafini), Lezione accademica in lode della cioccolata (Giuseppe Avanzini) e Altro parere intorno alla natura, ed all'uso della Cioccolata disteso in forma di lettera… (Francesco Zeti).

Nel 1680 esce Differenza tra il cibo e 'l cioccolatte… (a cura di Giovan Battista Gudenfridi), cui seguono nel 1728, Parere intorno all'uso della cioccolata (Giovan Battista Felici), Lettera in cui si esaminano le ragioni addotte dall'Autore del primo parere intorno all'uso della cioccolata (Lorenzo Serafini), Lezione accademica in lode della cioccolata (Giuseppe Avanzini) e Altro parere intorno alla natura, ed all'uso della Cioccolata disteso in forma di lettera… (Francesco Zeti).

Nel 1680 esce Differenza tra il cibo e 'l cioccolatte… (a cura di Giovan Battista Gudenfridi), cui seguono nel 1728, Parere intorno all'uso della cioccolata (Giovan Battista Felici), Lettera in cui si esaminano le ragioni addotte dall'Autore del primo parere intorno all'uso della cioccolata (Lorenzo Serafini), Lezione accademica in lode della cioccolata (Giuseppe Avanzini) e Altro parere intorno alla natura, ed all'uso della Cioccolata disteso in forma di lettera… (Francesco Zeti).

Nel 1867 cominciarono a includere il latte tra gli ingredienti e presentarono sul mercato il cioccolato al latte nel 1875.

Nel 1867 cominciarono a includere il latte tra gli ingredienti e presentarono sul mercato il cioccolato al latte nel 1875.

Nel 1867 cominciarono a includere il latte tra gli ingredienti e presentarono sul mercato il cioccolato al latte nel 1875.

Nel 1867 cominciarono a includere il latte tra gli ingredienti e presentarono sul mercato il cioccolato al latte nel 1875.

Nel 1528 Cortéz porta in Spagna alcuni semi di cacao, recandoli in dono a Carlo.

Nel 1528 Cortéz porta in Spagna alcuni semi di cacao, recandoli in dono a Carlo.

Nel 1528 Cortéz porta in Spagna alcuni semi di cacao, recandoli in dono a Carlo.

Nel 1528 Cortéz porta in Spagna alcuni semi di cacao, recandoli in dono a Carlo.

Nel 1802 Bozzelli inventò una macchina per raffinare la pasta di cacao e miscelarla con zucchero e vaniglia.

Nel 1802 Bozzelli inventò una macchina per raffinare la pasta di cacao e miscelarla con zucchero e vaniglia.

Nel 1802 Bozzelli inventò una macchina per raffinare la pasta di cacao e miscelarla con zucchero e vaniglia.

Nel 1802 Bozzelli inventò una macchina per raffinare la pasta di cacao e miscelarla con zucchero e vaniglia.

Nel 1606 il cioccolato veniva prodotto in Italia nelle città di Firenze, Venezia e Torino.

Nel 1606 il cioccolato veniva prodotto in Italia nelle città di Firenze, Venezia e Torino.

Nel 1606 il cioccolato veniva prodotto in Italia nelle città di Firenze, Venezia e Torino.

Nel 1606 il cioccolato veniva prodotto in Italia nelle città di Firenze, Venezia e Torino.

Nel 1826, sempre a Torino, Pierre Paul Caffarel cominciò la produzione di cioccolato in grandi quantità grazie a una nuova macchina capace di produrre oltre 300 kg di cioccolato al giorno.

Nel 1826, sempre a Torino, Pierre Paul Caffarel cominciò la produzione di cioccolato in grandi quantità grazie a una nuova macchina capace di produrre oltre 300 kg di cioccolato al giorno.

Nel 1826, sempre a Torino, Pierre Paul Caffarel cominciò la produzione di cioccolato in grandi quantità grazie a una nuova macchina capace di produrre oltre 300 kg di cioccolato al giorno.

Nel 1826, sempre a Torino, Pierre Paul Caffarel cominciò la produzione di cioccolato in grandi quantità grazie a una nuova macchina capace di produrre oltre 300 kg di cioccolato al giorno.

Nel 1828 l'olandese Conrad van Houten brevettò un metodo per estrarre il grasso dai semi di cacao trasformandoli in cacao in polvere e burro di cacao.

Nel 1828 l'olandese Conrad van Houten brevettò un metodo per estrarre il grasso dai semi di cacao trasformandoli in cacao in polvere e burro di cacao.

Nel 1828 l'olandese Conrad van Houten brevettò un metodo per estrarre il grasso dai semi di cacao trasformandoli in cacao in polvere e burro di cacao.

Nel 1828 l'olandese Conrad van Houten brevettò un metodo per estrarre il grasso dai semi di cacao trasformandoli in cacao in polvere e burro di cacao.

Nel 1760 la Gazzetta Veneta documenta l'ormai enorme diffusione del prodotto.

Nel 1760 la Gazzetta Veneta documenta l'ormai enorme diffusione del prodotto.

Nel 1760 la Gazzetta Veneta documenta l'ormai enorme diffusione del prodotto.

Nel 1760 la Gazzetta Veneta documenta l'ormai enorme diffusione del prodotto.

Nel 2012 si stima fossero 23.

Nel 2012 il PIL pro capite (PPA) raggiungeva i 1 707 dollari.

Nel 2012 si stima fossero 23.

Nel 2012 il PIL pro capite (PPA) raggiungeva i 1 707 dollari.

Nel 2012 si stima fossero 23.

Nel 2012 il PIL pro capite (PPA) raggiungeva i 1 707 dollari.

Nel 2012 si stima fossero 23.

Nel 2012 il PIL pro capite (PPA) raggiungeva i 1 707 dollari.

Nel 2012 si stima fossero 23.

Nel 2012 il PIL pro capite (PPA) raggiungeva i 1 707 dollari.

Nel 2012 si stima fossero 23.

Nel 2012 il PIL pro capite (PPA) raggiungeva i 1 707 dollari.

Dal 1983 la capitale ufficiale è Yamoussoukro, comunque, Abidjan resta il centro amministrativo.

Dal 1983 la capitale ufficiale è Yamoussoukro, comunque, Abidjan resta il centro amministrativo.

Dal 1983 la capitale ufficiale è Yamoussoukro, comunque, Abidjan resta il centro amministrativo.

Dal 1983 la capitale ufficiale è Yamoussoukro, comunque, Abidjan resta il centro amministrativo.

Dal 1983 la capitale ufficiale è Yamoussoukro, comunque, Abidjan resta il centro amministrativo.

Dal 1983 la capitale ufficiale è Yamoussoukro, comunque, Abidjan resta il centro amministrativo.

Nel 2016, la Corte africana dei diritti dell'uomo e dei popoli ha riconosciuto che la CSI non era né imparziale né indipendente e che lo Stato di Costa de Marfi ha violato, tra l'altro, la Carta africana dei diritti dell'uomo e dei popoli.

Nel 2016, la Corte africana dei diritti dell'uomo e dei popoli ha riconosciuto che la CSI non era né imparziale né indipendente e che lo Stato di Costa de Marfi ha violato, tra l'altro, la Carta africana dei diritti dell'uomo e dei popoli.

Nel 2016, la Corte africana dei diritti dell'uomo e dei popoli ha riconosciuto che la CSI non era né imparziale né indipendente e che lo Stato di Costa de Marfi ha violato, tra l'altro, la Carta africana dei diritti dell'uomo e dei popoli.

Nel 2016, la Corte africana dei diritti dell'uomo e dei popoli ha riconosciuto che la CSI non era né imparziale né indipendente e che lo Stato di Costa de Marfi ha violato, tra l'altro, la Carta africana dei diritti dell'uomo e dei popoli.

Nel 2016, la Corte africana dei diritti dell'uomo e dei popoli ha riconosciuto che la CSI non era né imparziale né indipendente e che lo Stato di Costa de Marfi ha violato, tra l'altro, la Carta africana dei diritti dell'uomo e dei popoli.

Nel 2016, la Corte africana dei diritti dell'uomo e dei popoli ha riconosciuto che la CSI non era né imparziale né indipendente e che lo Stato di Costa de Marfi ha violato, tra l'altro, la Carta africana dei diritti dell'uomo e dei popoli.

Nel 1502 avvenne il contatto del cacao con la civiltà europea: Cristoforo Colombo durante il suo quarto e ultimo viaggio in America sbarca in Honduras dove ha l'occasione di assaggiare una bevanda a base di cacao, al ritorno, portò con sé alcuni semi di cacao da mostrare a Ferdinando e Isabella di Spagna, ma non diede alcuna importanza alla scoperta, probabilmente non particolarmente colpito dal gusto amaro della bevanda.

Nel 1502 avvenne il contatto del cacao con la civiltà europea: Cristoforo Colombo durante il suo quarto e ultimo viaggio in America sbarca in Honduras dove ha l'occasione di assaggiare una bevanda a base di cacao, al ritorno, portò con sé alcuni semi di cacao da mostrare a Ferdinando e Isabella di Spagna, ma non diede alcuna importanza alla scoperta, probabilmente non particolarmente colpito dal gusto amaro della bevanda.

Nel 1502 avvenne il contatto del cacao con la civiltà europea: Cristoforo Colombo durante il suo quarto e ultimo viaggio in America sbarca in Honduras dove ha l'occasione di assaggiare una bevanda a base di cacao, al ritorno, portò con sé alcuni semi di cacao da mostrare a Ferdinando e Isabella di Spagna, ma non diede alcuna importanza alla scoperta, probabilmente non particolarmente colpito dal gusto amaro della bevanda.

Nel 1502 avvenne il contatto del cacao con la civiltà europea: Cristoforo Colombo durante il suo quarto e ultimo viaggio in America sbarca in Honduras dove ha l'occasione di assaggiare una bevanda a base di cacao, al ritorno, portò con sé alcuni semi di cacao da mostrare a Ferdinando e Isabella di Spagna, ma non diede alcuna importanza alla scoperta, probabilmente non particolarmente colpito dal gusto amaro della bevanda.

Nel 1964, Roald Dahl pubblica una storia per bambini intitolata La fabbrica di cioccolato da cui vengono in seguito prodotti due film: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart (1971) e La fabbrica di cioccolato di Tim Burton (2005), molto apprezzato dalla critica e dal pubblico.

Nel 1964, Roald Dahl pubblica una storia per bambini intitolata La fabbrica di cioccolato da cui vengono in seguito prodotti due film: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart (1971) e La fabbrica di cioccolato di Tim Burton (2005), molto apprezzato dalla critica e dal pubblico.

Nel 1964, Roald Dahl pubblica una storia per bambini intitolata La fabbrica di cioccolato da cui vengono in seguito prodotti due film: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart (1971) e La fabbrica di cioccolato di Tim Burton (2005), molto apprezzato dalla critica e dal pubblico.

Nel 1964, Roald Dahl pubblica una storia per bambini intitolata La fabbrica di cioccolato da cui vengono in seguito prodotti due film: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato di Mel Stuart (1971) e La fabbrica di cioccolato di Tim Burton (2005), molto apprezzato dalla critica e dal pubblico.

La mitica fabbrica di cioccolato di Willy Wonka ora è italiana

La mitica fabbrica di cioccolato di Willy Wonka ora è italiana

La fabbrica di cioccolato di Willy Wonka è appena diventata italiana. O meglio, lo è diventato il marchio dei dolci di cioccolato a cui la storia è ispirata. Prestat, storico marchio inglese dei dolci a base di cioccolato e fornitore ufficiale della Royal Family nel Regno Unito, è stato comprato dall’italiana Illy. Si ritiene che proprio questo brand inglese sia stato d’ispirazione per l’autore Roald Dahl per la scrittura del libro del 1964 “La [...]

Cheesecake al cioccolato senza forno

Cheesecake al cioccolato senza forno

La cheesecake al cioccolato senza forno si realizza sbriciolando i biscotti e mescolandoli con cacao e burro per formare il fondo della cheesecake, successivamente si impasteranno le codette di cioccolato con la panna e gli altri ingredienti per preparare la crema.

Crema gustosissima al cioccolato fondente. Crema al cioccolato per tutti gli usi

Crema gustosissima al cioccolato fondente. Crema al cioccolato per tutti gli usi

Crema buonissima al cioccolato fondente   Ingredienti  750 ml di latte 2 tuorli 250 gr di zucchero semolato 140 gr di farina 00 (o 100 gr di farina e 50 gr di amido se la si vuole più compatta) 150 gr di cioccolato fondente    Preparazione 1.Mescolare zucchero e tuorli. 2.Aggiungere la farina setacciata con la vanillina. 3.Aggiungere il cioccolato sciolto a bagnomaria (o al microonde). 4.Aggiungere lentamente il latte. 5.Cuocere su fuoco medio girando [...]

Dolce fondente al cioccolato

Dolce fondente al cioccolato

12 Dolce fondente al cioccolato  Ingredienti 180 g di cioccolato fondente, 4 uova, 80 g di burro, 50 g di zucchero, 150 g di farina, sale e 1/2 bustina di lievito Preparazione Metti il cioccolato in un pentolino con il burro e fai sciogliere il tutto a fuoco molto basso, mescolando ogni tanto. Togli dal fuoco e unisci lo zucchero e la farina. Mescola bene con una frusta e unisci anche i tuorli. Monta gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale in un [...]

Torta Barozzi

Torta Barozzi

La torta Barozzi si prepara facendo sciogliere il cioccolato a bagnomaria e unendo poi tutti gli ingredienti in un composto cremoso che andrà posto in una teglia e cotto al forno, servendolo poi freddo. E’ un prodotto tipico della zona di Vignola.

Torta Mimosa Al Cioccolato

Torta Mimosa Al Cioccolato

Torta Mimosa Al Cioccolato  Torta Mimosa Al Cioccolato Ingredienti 300 grammi di cioccolato fondente, 300 grammi di farina autolievitante (oppure 300 grammi di farina 00 e una bustina di lievito vanigliato), 150 grammi di zucchero, 150 grammi di burro, 150 grammi di latte, 6 uova intere, 2-3 cucchiai di brandy e un pizzico di sale. Per preparare la ganache al cioccolato, invece, [...]

Colomba con crema di zabaione e cioccolato

Colomba  con crema di zabaione e cioccolato Ecco una ricetta Pasquale...vista la ricorrenza che si avvicina ci sta a pennello “E’ un ricetta facilissima e velocissima, da fare con fette di  Colomba già aperti.” Ingredienti Colomba uova zucchero marsala cioccolato fondente al 70% Preparazione Sbattete bene i tuorli d’uovo con lo zucchero ed il marsala come fate quando preparate un normale zabaione. Servite le fette di Colomba nei singoli piatto, [...]

Se preferisci il caffè amaro (e il cioccolato) è perché stai invecchiando

Se preferisci il caffè amaro (e il cioccolato) è perché stai invecchiando

FOTO: Costa d’Avorio

Cioccolata

Cioccolata

Cioccolato

Cioccolato

Cacao_(alimento)

Cacao_(alimento)

Costa_D'Avorio

Costa_D'Avorio

Costa_d'avorio

Costa_d'avorio

Ivoriani

Ivoriani

Costa_d'Avorio

Costa_d'Avorio

Un peccato di gola. Il rotolo al cioccolato bianco

Un peccato di gola. Il rotolo al cioccolato bianco

Rotolo al cioccolato bianco  INGREDIENTI Per 4/6 persone 80g di farina 100g di zucchero semolato 30g di cacao amaro 1/2 bustina di lievito per dolci 300g di cioccolato bianco 50g di burro 4dl di panna 1 bustina di vaniglina 6 marrons glacés 3 uova Preparazione: 30 minuti Cottura: 30 minuti Spezzettate il cioccolato, mettetelo in una casseruola con un dl di panna e fatelo sciogliere a fuoco basso; unite la vaniglina e fate raffreddare. Con una frusta elettrica o [...]

CREMA AL CIOCCOLATO

Ingredienti: 300 g di cacao amaro, una puntina di stelvia, 3 uova, 1 litro di latte intero senza lattosio, 2 cucchiai di amido di mais. Preparazione: mettete a bollire il latte. Prendete un tegame mettete il cacao , i 2 cucchiai di amido di mais la puntina di stelvia, le uova mescolate bene il tutto, poi quando il latte sarà caldo versatelo a filo sul cacao mescolando e a fuoco basso mescolate fino a che non sarà diventato sodo. Poi lasciatela raffreddare e [...]

Pane al cioccolato

Pane al cioccolato

La ricetta del pane al cioccolato, ecco come prepararlo in casa in modo facile e divertente, un pane molto goloso ideale a colazione e a merenda, da gustare solo o con qualsiasi accompagnamento preferiate.

Ciambelline al forno al cioccolato

Ciambelline al forno al cioccolato

Ciambelline al forno al cioccolato Questa ricetta è veloce e di facile esecuzione, e vi permetterà di preparare in pochi minuti una splendida merenda per i vostri bambini. La cottura in forno, garantisce la leggerezza del dolce, senza rinunciare alla bontà Per le ciambelline al forno: 250 gr di farina 100 gr zucchero semolato 100 gr di cacao in polvere 1 bustina di lievito in polvere ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio ½ cucchiaino di sale 100 ml [...]

Bavarese al cioccolato

Bavarese al cioccolato

La bavarese al cioccolato si prepara fondendo il cioccolato nel latte caldo e unendo poi caffè e zucchero a velo. Il composto verrà versato in uno stampo e dovrà raffreddarsi per qualche ora in frigo. Ecco i passaggi per la bavarese al cioccolato.

Quadrotti cioccolatosi

Quadrotti cioccolatosi

Quadrotti cioccolatosi I quadrotti cioccolatosi sono dei dolcetti molto golosi che possono essere serviti in qualunque momento della giornata. Dalla prima colazione alla merenda pomeridiana, ma anche come dessert. Ogni volta che avrete voglia di qualcosa di buono i quadrotti cioccolatosi sapranno soddisfare il vostro palato. Ingredienti •100 gr di cioccolato al latte •Una bustina di lievito •50 gr di farina •3 cucchiai di latte •40 gr di zucchero •2 [...]

Il cioccolato un piacere che fa bene alla salute, ma quanto ne dobbiamo consumare?

Il cioccolato un piacere che fa bene alla salute, ma quanto ne dobbiamo consumare?

A chi non piace il  cioccolato? Per molti è una droga, c'è ne sono di tutti i tipi e a tutti i gusti, ma una cioccolato che veramente sano deve essere fondente al 75%, perchè al latte già si azzerano i suoi benefici. Opodo Ma sappiamo tutti che mangiare cioccolato fa bene o male? A evidenziarlo è un approfondimento pubblicato dall'American Heart Association. Una barretta standard di cioccolato fondente, con dal 70 all'85% di cacao, contiene circa 600 [...]

Dieta del cioccolato.

Dieta del cioccolato.

Dieta del cioccolato. Dieta del cioccolato. Molti pensano che dieta e cioccolato non vadano d'accordo, tuttavia esiste una dieta che ne consente il suo consumo se mangiato nelle giuste dosi. Il cioccolato ha molte proprietà benefiche utili all'organismo. Grazie al suo alto contenuto di polifenoli è in grado di contrastare i radicali liberi mentre il suo potere antiossidante rallenta i [...]

Cioccolato a S.Valentino, il piacere è maggiore dei benefici

Cioccolato a S.Valentino, il piacere è maggiore dei benefici

ROMA – Una scatola a forma di cuore con tanti cioccolatini. Non c’è niente di più classico per San Valentino. Ma sappiamo davvero tutto sulla cioccolata? Fa bene o male? Una risposta univoca non esiste, ma, se assunta con moderazione, la cioccolata può far parte di una dieta complessivamente sana. Se ci piace, la cosa più importante è focalizzarci proprio su questo e non sul fatto che ci faccia bene. A evidenziarlo è un approfondimento pubblicato [...]

Torta al cioccolato con cuore morbido

Torta al cioccolato con cuore morbido

La torta al cioccolato con cuore morbido rappresenta la perfezione per gli amanti del cacao. La scioglievolezza all’interno lascia estasiati. Si tratta di un dolce abbastanza semplice da preparare e che può essere servito da solo o come accompagnamento. Come fare la torta al cioccolato con cuore morbido La preparazione della torta al cioccolato con cuore morbido non è affatto difficile. Occorrono cioccolato fondente, farina, uova, burro, zucchero e [...]

&id=HPN_Cioccolato+al+latte_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Cioccolato{{}}al{{}}latte" alt="" style="display:none;"/> ?>