Clarence Seedorf

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Clarence Seedorf

La scheda: Clarence Seedorf

Clarence Clyde Seedorf (IPA: pronuncia, Paramaribo, 1º aprile 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore olandese, di ruolo centrocampista.
È l'unico calciatore ad aver vinto la Champions League con tre squadre diverse: Ajax, Real Madrid e Milan in due occasioni, per un totale di quattro edizioni vinte. È inoltre il quarto giocatore con più presenze nelle competizioni UEFA per club (163) alle spalle di Xavi (173), Paolo Maldini (174) e Iker Casillas (175). Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, la lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione del centenario della federazione. Fa inoltre parte della ristretta cerchia dei calciatori ad aver disputato almeno 1000 partite in carriera.
Cresciuto nelle giovanili dell'Ajax, al suo primo anno da professionista vince la Coppa d'Olanda, guadagnandosi presto un posto da titolare ed esordendo anche in Coppa UEFA. Alla sua seconda annata, l'Ajax vince campionato e Supercoppa olandese, giocando la Coppa delle Coppe UEFA. Alla sua terza stagione all'Ajax, ormai pienamente titolare, Seedorf conquista un altro campionato olandese, oltre a vincere la Champions League in finale contro il Milan, per 1-0. Nel 1995 passa alla Sampdoria e dopo un solo anno si trasferisce al Real Madrid: in 3 stagioni e mezzo vince una Liga, una Supercoppa spagnola, la Champions 1998 contro la Juventus (0-1) e l'Intercontinentale 1998. Nel dicembre 1998 torna in Italia, andando a giocare per l'Inter ma dopo tre anni senza conquistare alcun trofeo, Seedorf nel 2002 firma per il Milan dove il tecnico Carlo Ancelotti lo farà giocare quasi sempre titolare. A fine stagione vince la Coppa Italia contro la Roma e la Champions League, superando in finale nuovamente la Juventus. Nel 2004 vince il suo primo scudetto e ad agosto anche la sua prima Supercoppa italiana. Il 2005 è l'anno della sconfitta in finale di Champions: il Milan, in vantaggio per 3-0 al 45' sul Liverpool, si fa rimontare 3-3 e arriva ai calci di rigore, perdendo 5-6. Due anni dopo, il Milan ha la sua rivincita, incontrando ancora il Liverpool nella finale di Champions League e vincendo l'incontro 2-1. Ad agosto il Milan ottiene il successo in Supercoppa UEFA contro il Siviglia (3-1) e a dicembre quello nel Mondiale per club. Nel 2011, a sette anni di distanza, Seedorf conquista il suo secondo e ultimo scudetto. Ad agosto vince il suo ultimo titolo italiano, la Supercoppa 2011. Il 21 giugno 2012, dopo 10 anni, 432 presenze e 62 reti, lascia il Milan andando a chiudere la sua carriera da calciatore al Botafogo. In Brasile Seedorf vince il campionato Carioca 2013, ottenendo il suo ultimo trofeo a trentasette anni.
Durante la sua carriera, durata circa 22 anni, Seedorf ha vinto 21 titoli in 5 squadre diverse, vincendo il campionato e la Supercoppa di tre nazioni differenti (Olanda, Spagna e Italia) e vincendo 4 Champions League, 1 coppa Intercontinentale, 2 Supercoppe europee e 1 Mondiale per club. A livello individuale è stato nominato per due volte talento olandese dell'anno (1993 e 1994), in due occasioni l'UEFA lo inserisce nella squadra dell'anno (2002 e 2007), nel 2007 è nominato migliore centrocampista UEFA e nel 2013 è nominato nella squadra dell'anno del campionato brasiliano. Inoltre riceve in diverse occasioni dei voti per il Pallone d'oro (1997, 1998, 2007).
Dal 1994 al 2008 ha fatto parte della Nazionale olandese, giocando 87 incontri internazionali e segnando 11 gol. Ha totalizzato 43 presenze e 13 marcature nelle nazionali giovanili tra il 1990 e il 1993. Con l'Olanda ha giocato 3 Europei (1996, 2000 e 2004) e il Mondiale 1998.



Clarence Seedorf:
Seedorf al Milan nel 2008
Nome: Clarence Clyde Seedorf
Nazionalità:  Paesi Bassi
Altezza: 176 cm
Peso: 80 kg
Calcio:
Ruolo: Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato: 14 gennaio 2014 – giocatore
Carriera:
Giovanili:
 Ajax
Squadre di club1:
1992-1995 Ajax65 (11)
1995-1996 Sampdoria32 (3)
1996-1999 Real Madrid121 (15)
1999-2002 Inter64 (8)
2002-2012 Milan300 (47)
2012-2014 Botafogo58 (16)[1]
Nazionale:
1990 Paesi Bassi U-151 (1)
1990-1992 Paesi Bassi U-1618 (4)
1992-1994 Paesi Bassi U-1821 (8)
1993 Paesi Bassi U-211 (0)
1994-2008 Paesi Bassi87 (11)
Carriera da allenatore:
2014 Milan
2016 Shenzhen
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato. Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 giugno 2016

deleted

deleted

deleted

deleted

EVENTI: Clarence Seedorf

Nel 2011, a sette anni di distanza, Seedorf conquista il suo secondo e ultimo scudetto.

Il 7 maggio 2011 vince il suo secondo scudetto con i rossoneri a due giornate dal termine del campionato grazie allo 0-0 contro la Roma.

Il 25 maggio 2011 ha rinnovato il contratto con il Milan, in scadenza a fine stagione, fino al 30 giugno 2012.

Il 6 agosto 2011 vince la Supercoppa italiana con il Milan battendo l'Inter a Pechino per 2-1, partita nella quale è autore dell'assist per il momentaneo pareggio di Ibrahimović.

Nel 2009 è stato ingaggiato dal New York Times per gestire una rubrica, intitolata "Seedorf responds", nella quale una volta al mese Seedorf risponde alle domande dei lettori su questioni riguardanti il calcio.

Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, la lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione del centenario della federazione.

Nel 2004 vince il suo primo scudetto e ad agosto anche la sua prima Supercoppa italiana.

Il 7 luglio 2016 viene annunciato come nuovo allenatore dello Shenzhen.

Il 30 giugno 2012 firma un contratto di due anni per il club brasiliano del Botafogo.

Il 5 settembre 2012 mette a segno la sua prima doppietta con la maglia del Botafogo nella sfida contro il Cruzeiro nella quale realizza il gol del momentaneo pareggio al 34' con una volée di destro e la rete del vantaggio un minuto più tardi, la partita si è conclusa con il risultato di 1-3.

Nel 1995 passa alla Sampdoria e dopo un solo anno si trasferisce al Real Madrid: in 3 stagioni e mezzo vince una Liga, una Supercoppa spagnola, la Champions 1998 contro la Juventus (0-1) e l'Intercontinentale 1998.

L'11 luglio 1995 passa alla Sampdoria per 7 miliardi di lire.

Dal 1994 al 2008 ha fatto parte della Nazionale olandese, giocando 87 incontri internazionali e segnando 11 gol.

Il 16 gennaio 2014 diventa allenatore del Milan, a seguito dell'esonero di Massimiliano Allegri, firmando un contratto con la società meneghina fino al 30 giugno 2016.

Il 4 maggio 2014 vince il suo primo derby da allenatore, battendo 1-0 l'Inter grazie a una rete di Nigel de Jong.

Il 9 giugno 2014 viene esonerato dal Milan, che lo sostituisce con Filippo Inzaghi.

Il 12 dicembre 2014 viene nominato dalla UEFA "Ambasciatore Globale Uefa per la Diversità e il Cambiamento".

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

FOTO: Clarence Seedorf

Seedorf batte un calcio d'angolo durante la partita della Emirates Cup fra Arsenal e Milan del 31 luglio 2010.

Seedorf batte un calcio d'angolo durante la partita della Emirates Cup fra Arsenal e Milan del 31 luglio 2010.

Seedorf in azione con la maglia della Sampdoria nel 1995

Seedorf in azione con la maglia della Sampdoria nel 1995

Seedorf con la fascia di capitano dei rossoneri durante la gara di Serie A contro il Siena del 17 dicembre 2011

Seedorf con la fascia di capitano dei rossoneri durante la gara di Serie A contro il Siena del 17 dicembre 2011

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

deleted

Seedorf non giova al Depor: 0 - 0 con l'Espanyol; anticipo della 25a di Liga Santander: classifica e calendario

Seedorf non giova al Depor: 0 - 0 con l'Espanyol; anticipo della 25a di Liga Santander: classifica e calendario

La venticinquesima giornata della Liga Santander ha preso il via stasera, venerdì 23 febbraio, con il primo anticipo in programma, tra Deportivo La Coruna ed Espanyol. Seedorf, alla guida del Depor da due partita in cui aveva collezionato altrettante sconfitte, trova il primo punto con uno stentato pareggio 0 - 0 contro i Catalani dell'Espanyol. L'avvento del tecnico olandese non sembra aver dato quella scossa all'ambiente che la dirigenza si aspettava. Ecco di [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

Epurato mezzo Milan, Mihajlovic come Seedorf

Epurato mezzo Milan, Mihajlovic come Seedorf

Inadeguati. La parole è forte, ma il concetto è in linea con quello che ormai pensa Sinisa Mihajlovic dei suoi giocatori. E, per dirla tutta, non siamo nemmeno di fronte alle solite scuse di chi allena e non vuole ammettere le proprie colpe. Nell’organico del Milan ci sono diversi giocatori inutili, arrivati solo nella speranza che un qualche miracolo li trasformasse in quello che non sono mai stati. E altri sopravvalutati. Il cocktail produce una formazione [...]

Seedorf torna in panchina

Seedorf torna in panchina

La clamorosa esclusione dell'Olanda da Euro 2016 costerà, con ogni probabilità, il posto da ct a Danny Blind. Dopo il terzo posto mondiale solamente un anno fa, gli Oranje hanno incassato una serie sconcertante di sconfitte, restando fuori dalla rassegna continentale per la prima volta dal 1984. Ora, dunque, è tempo di cambiare all'insegna del nuovo che avanza ed il nome di Clarence Seedorf è finito nell'elenco dei papabili per subentrare all'ex allenatore [...]

deleted

deleted

deleted

deleted

&id=HPN_Clarence+Seedorf_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Clarence{{}}Seedorf" alt="" style="display:none;"/> ?>