Colate rapide di fango

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

Run-up

La scheda: Run-up

Il maremoto (composto di mare e moto, sul modello di terremoto) è un moto ondoso anomalo del mare, originato da un terremoto sottomarino o prossimo alla costa (in modo improprio è usato anche per onde anomale generate da altri eventi che comportano uno spostamento improvviso di una grande massa d'acqua quali, per esempio, una frana, un'eruzione vulcanica sottomarina o un impatto meteoritico).
Di solito l'onda di un maremoto rimane poco intensa e poco visibile in mare aperto e concentra la sua forza in prossimità della costa quando l'onda, a causa del fondale meno profondo, si solleva e si riversa nell'entroterra (una barca in mare aperto potrebbe anche non accorgersi del passaggio di un'onda di maremoto). L'intensità di un maremoto dipende pertanto dalla quantità di acqua spostata al momento della formazione del maremoto stesso.
Anche a seguito del maremoto dell'Oceano Indiano del 2004, si è diffuso anche l'uso del termine giapponese tsunami (津波? lett. "onda del porto") a volte adattato in zunami come sinonimo di 'onda di maremoto', sebbene per etimologia possa riferirsi anche ad onde non originate da terremoti a differenza del termine maremoto può essere riferito solo ad insiemi di onde generate da terremoti. Tale espressione è diffusamente utilizzata dai mezzi di comunicazione e anche dalla comunità scientifica.


Alluvioni e frane, in Italia a rischio in 7,2 mln

Alluvioni e frane, in Italia a rischio in 7,2 mln

I risultati della ricerca Ispra pubblicata nell'Annuario dei dati ambientali 2018

Cina: frana distrugge 2 palazzi, 7 morti

Cina: frana distrugge 2 palazzi, 7 morti

(ANSA) – PECHINO, 16 MAR – Una frana nel nord della Cina ha abbattuto diversi edifici, uccidendo sette persone. I dispersi sono 13. Lo riferiscono le autorità della provincia di Shanxi, precisando che la frana ha colpito venerdì sera la contea di Xiangning. Distrutti due palazzi residenziali, dove abitavano 14 famiglie, e un bagno pubblico. La tv pubblica Cctv ha inoltre riferito che 20 persone sono state salvate dalle macerie, mostrando immagini di cumuli [...]

EVENTI: Run-up

Il 26 dicembre 2004 il violento maremoto che colpì le coste thailandesi e indonesiane non provocò (più o meno colpevolmente, anche per la mancanza di un sistema ufficiale di allarme automatizzato e l'inaspettata proporzione del fenomeno) un efficace allarme sulle coste dell'India e dello Sri Lanka, dove l'onda anomala distruttrice arrivò dopo circa quattro ore provocando ulteriori 40 000 vittime.

Il 26 dicembre 2004 il violento maremoto che colpì le coste thailandesi e indonesiane non provocò (più o meno colpevolmente, anche per la mancanza di un sistema ufficiale di allarme automatizzato e l'inaspettata proporzione del fenomeno) un efficace allarme sulle coste dell'India e dello Sri Lanka, dove l'onda anomala distruttrice arrivò dopo circa quattro ore provocando ulteriori 40 000 vittime.

Il 26 dicembre 2004 il violento maremoto che colpì le coste thailandesi e indonesiane non provocò (più o meno colpevolmente, anche per la mancanza di un sistema ufficiale di allarme automatizzato e l'inaspettata proporzione del fenomeno) un efficace allarme sulle coste dell'India e dello Sri Lanka, dove l'onda anomala distruttrice arrivò dopo circa quattro ore provocando ulteriori 40 000 vittime.

Il 26 dicembre 2004 il violento maremoto che colpì le coste thailandesi e indonesiane non provocò (più o meno colpevolmente, anche per la mancanza di un sistema ufficiale di allarme automatizzato e l'inaspettata proporzione del fenomeno) un efficace allarme sulle coste dell'India e dello Sri Lanka, dove l'onda anomala distruttrice arrivò dopo circa quattro ore provocando ulteriori 40 000 vittime.

Il 26 dicembre 2004 il violento maremoto che colpì le coste thailandesi e indonesiane non provocò (più o meno colpevolmente, anche per la mancanza di un sistema ufficiale di allarme automatizzato e l'inaspettata proporzione del fenomeno) un efficace allarme sulle coste dell'India e dello Sri Lanka, dove l'onda anomala distruttrice arrivò dopo circa quattro ore provocando ulteriori 40 000 vittime.

Il 26 dicembre 2004 il violento maremoto che colpì le coste thailandesi e indonesiane non provocò (più o meno colpevolmente, anche per la mancanza di un sistema ufficiale di allarme automatizzato e l'inaspettata proporzione del fenomeno) un efficace allarme sulle coste dell'India e dello Sri Lanka, dove l'onda anomala distruttrice arrivò dopo circa quattro ore provocando ulteriori 40 000 vittime.

Frana in Bolivia, 11 morti e 25 feriti

Frana in Bolivia, 11 morti e 25 feriti

A Caranavi, a nordest di La Paz. Innescata dalle intense piogge

Frane e allagamenti, due morti per le valanghe

Frane e allagamenti, due morti per le valanghe

La Regione Emilia-Romagna chiederà lo stato di emergenza per i danni del maltempo. Lo ha annunciato il presidente Stefano Bonaccini al termine di un vertice in Prefettura a Bologna con prefetto, Comuni, forze dell’ordine, Protezione civile nazionale. La richiesta riguarderà in primis la Bassa Bolognese colpita dall’esondazione del Reno, ma anche il Piacentino per il gelicidio, il Reggiano per alcune frane e il Modenese per arginature da ripristinare. [...]

Frana a ovest dell'Indonesia, 6 morti

Frana a ovest dell'Indonesia, 6 morti

(ANSA) – GIACARTA, 23 GEN – Almeno sei persone, tra cui due neonati, sono morte in Indonesia a causa di una frana provocata dall’esondazione di una diga dopo le forti piogge che si sono abbattute sul distretto occidentale di Gowa: lo ha reso noto il capo del distretto, Adnan Purichta Ichsann. Le squadre dei soccorsi sono ancora al lavoro per evacuare i residenti e portarli in luoghi sicuri. Ichsann ha spiegato che le autorità hanno dovuto aprire la diga e [...]

Indonesia, 9 morti in una frana a Giava

Indonesia, 9 morti in una frana a Giava

Seppellite dall'ondata di fango una trentina di case

Indonesia: frana a Giava, 9 morti e 34 dispersi

Indonesia: frana a Giava, 9 morti e 34 dispersi

Pietre e fango su villaggio di Sirnaresmi, seppellite 30 case

Indonesia: frana a Giava, 9 morti

Indonesia: frana a Giava, 9 morti

(ANSA) – GIACARTA, 1 GEN – E’ salito ad almeno nove il bilancio delle vittime provocate dalla frana nel villaggio di Sirnaresmi, nel distretto di Sukabumi dell’isola indonesiana di Giava: i dispersi sono finora 34. Una valanga di pietre e fango causata da piogge torrenziali ha travolto una trentina di case del villaggio. Circa 500 persone tra soldati, agenti di polizia e residenti sono al lavoro in queste ore alla ricerca di eventuali superstiti. Finora tre [...]

Indonesia, frana su case: almeno 5 morti

Indonesia, frana su case: almeno 5 morti

(ANSA) – GIACARTA, 1 GEN – Una frana innescata da piogge torrenziali ha causato almeno cinque morti e 38 dispersi nell’isola indonesiana di Giava. Il portavoce dell’Agenzia per la mitigazione dei disastri, Sutopo Purwo Nugroho, afferma che soldati, poliziotti e volontari sono dispiegati nel villaggio di Sirnaresmi, nel distretto di Sukabumi della provincia di Giava Occidentale, per scavare in cerca di altre vittime o possibili sopravvissuti. Il fango è [...]

Filippine: frane e inondazioni, 45 morti

Filippine: frane e inondazioni, 45 morti

(ANSA) – ROMA, 30 DIC – E’ di almeno 45 morti il bilancio delle vittime dell’ondata di frane e inondazioni scatenate dalle violente piogge portate da una forte depressione tropicale ‘Usman’ che sta interessando la parte orientale delle Filippine. Lo riportano i media online locali. La polizia della regione di Bicol, la più colpita ha registrato 16 morti a Camarines Sur. Tredici vittime sono state segnalate ad Albay, sette a Masbate, sei a Sorsogon e [...]

FOTO: Run-up

La frana del Monte Toc che causò il disastro del Vajont

La frana del Monte Toc che causò il disastro del Vajont

La frana del Monte Toc che causò il disastro del Vajont

La frana del Monte Toc che causò il disastro del Vajont

La frana del Monte Toc che causò il disastro del Vajont

La frana del Monte Toc che causò il disastro del Vajont

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Animazione degli tsunami creati dal terremoto sottomarino del 2004 nel sud-est asiatico.

Frana su binari contro un treno merci

Frana su binari contro un treno merci

(ANSA) – VARESE, 14 DIC – Una frana ha investito la linea ferroviaria Rfi che collega l’alto Verbano (Varese) alla Svizzera, la notte scorsa attorno alle 2 nel comune di Maccagno con Pino e Veddasca (Varese), urtando un treno merci e finendo sulla strada statale. Non ci sono feriti. Il traffico di treni e auto è stato sospeso in attesa dell’esito dei sopralluoghi in corso da parte di vigili del fuoco, tecnici Anas ed Rfi.

Maltempo: allagamenti e frane a Genova, frazione isolata

Maltempo: allagamenti e frane a Genova, frazione isolata

Le forti piogge che hanno colpito Genova nelle ultime 24 ore e costretto l’arbitro a sospendere per 11 minuti ieri sera la partita Genoa-Napoli, hanno provocato piccole frane e smottamenti. In val Varenna, sulle alture del capoluogo, una frazione, San Carlo di Cese, è rimasta in parte isolata per il cedimento della strada carrabile che la collega alla città. Circa 200 persone attendono che i tecnici mettano in sicurezza un passaggio per consentire almeno un [...]

Frane e allagamenti, la Liguria senza pace

Frane e allagamenti, la Liguria senza pace

Ancora forti nubifragi in Liguria.

Ancora piogge e frane sulla Liguria

Ancora piogge e frane sulla Liguria

Non si arresta l'ondata di maltempo, a Pegli crolla una strada.

Frana nel Verbano, stop strada Svizzera

Frana nel Verbano, stop strada Svizzera

(ANSA) – CANNERO (VCO), 6 NOV – Una frana, causata dalle abbondanti precipitazioni, ha interrotto la Statale 34 del Lago Maggiore nel territorio di Cannero (VCO), nel Verbano. La frana si è staccata verso le 10 dalla parete rocciosa a poca distanza della località Castelli di Cannero. La viabilità è interrotta, sul posto vigili del fuoco e forze dell’ordine. La strada collega Verbania a Locarno, in Canton Ticino, sulla sponda piemontese del Lago [...]

Frana di sassi, chiusa strada lecchese

Frana di sassi, chiusa strada lecchese

(ANSA) – LECCO, 4 NOV – A causa di una frana di sassi abbattutasi oggi pomeriggio tra gli abitati di Varenna e Bellano, in provincia di Lecco, è stata disposta la chiusura della provinciale 72 rivierasca che collega Lecco all’alto Lago di Como e a Valtellina e Valchiavenna, in provincia di Sondrio. Il vecchio e tortuoso tracciato collega tutti i paesi rivieraschi, a differenza della Superstrada 36 che rimane aperta e collega le stesse zone ma a scorrimento [...]

Bellunese piegato da pioggia e frane, paesi isolati

Bellunese piegato da pioggia e frane, paesi isolati

Nubifragi, vento, frane il Veneto in ginocchio

Nubifragi, vento, frane il Veneto in ginocchio

Italia flagellata dal maltempo, allerta rossa in molte regioni

Maltempo, allarme frane

Maltempo, allarme frane

Allarme al centro sud, in Sicilia nubifragi e vento, forti piogge anche ad Ischia, è allerta in tutta Italia.

Frana nel bellunese, paesi isolati

Frana nel bellunese, paesi isolati

(ANSA) – VENEZIA, 2 NOV – Una frana di terra e fango ha completamente ostruito nelle ultime ore la strada regionale 203 che collega Cencenighe con Agordo, nel bellunese. Al momento risultano isolati i comuni a nord dello smottamento, causato dalle piogge che continuano a cadere incessanti. Si tratta, tra gli altri, degli abitati di Rocca Pietore, Colle Santa Lucia e Selva di Cadore. Nell’area stanno operando 200 vigili del fuoco provenienti da tutta la [...]

&id=HPN_Colate+rapide+di+fango_http{{{}}}it*dbpedia*org{}resource{}Frane" alt="" style="display:none;"/> ?>