Consiglio del Comando della Rivoluzione libico

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

La scheda: Consiglio del Comando della Rivoluzione libico

Il Consiglio del Comando della Rivoluzione libico (in arabo: ﻣﺠﻠﺲ ﻗﻴﺎﺩة ﺍﻟﺜﻮﺭة ﺍﻟﻠﻴﺒﻲ‎, Majlis qiyāda al-thawra al-lībī) è stato l'organismo, composto da 12 membri, che ha guidato la Libia dal 1970, dopo l'istituzione della repubblica (1º settembre 1969) ed è rimasto in carica fino al crollo del regime di Mu'ammar Gheddafi, nell'autunno del 2011. Il Colonnello Gheddafi ne era il presidente.
Inizialmente gli altri membri erano:
Maggior Generale Abd al-Salam Jallud (rimosso dal Consiglio nel)
Magg. Gen. Bashir al-Saghir Hawadi
Magg. Gen. Mukthar Abd Allah al-Gerwi (dimessosi nel corso della guerra civile libica)
Cap. Abd al-Mun'im al-Tahir al-Huni
Cap. Mustafa al-Kharubi
Gen. Khwaldi al-Hamedi
Cap. Muhammad Najm
Gen. Awad Ali Hamza
Magg. Gen. Abu Bakr Yunis Jabr
Cap. Omar Abd Allah al-Mahayshi
Ten. Muhammad Abu Bakr al-Qarrif


Povero Salvini, sbarcano addirittura i libici

Povero Salvini, sbarcano addirittura i libici

Che brutto GIORNO per il ministro dell’inferno Salvini. Si è distratto un attimo e ecco che nei fantomatici porti chiusi (sì, ciao) arrivano in settanta, tra cui tunisini e libici. L’imbarcazione è stata intercettata mentre puntava sul porto di Lampedusa (quindi sbarcano, a Lampedusa, come avevamo scritto qualche buongiorno fa…) e sono stati accompagnati da un’imbarcazione della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera. In pratica mentre il [...]

Di Maio,azione Ong contro ordini libici

Di Maio,azione Ong contro ordini libici

(ANSA) – POTENZA, 19 MAR – “Ho appena parlato con il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Stiamo verificando il rispetto della legalità. Ci risultano diverse irregolarità: la Ong che è italiana ha agito senza aver ascoltato gli ordini della Guardia Costiera libica, andando contro questi ordini”. Lo afferma il vicepremier Luigi Di Maio, arrivando a Potenza, aggiornando i cronisti sulla vicenda della nave Mediterranea. “Confermo che non sarà [...]

Ong: irruzione dei libici su nave Nivin, violenze su migranti

Ong: irruzione dei libici su nave Nivin, violenze su migranti

Le forze armate libiche “hanno fatto irruzione sulla Nivin”, la nave con 79 migranti bloccata da giorni al porto di Misurata. Lo dice la Ong Mediterranea, mentre fonti dell’Unhcr precisano che almeno 5 migranti sono rimasti feriti nell’operazione. Tutti sono stati trasferiti nei centri. I migranti della Nivin sono “accusati di pirateria”: lo ha riferito il direttore della sicurezza nel porto libico di Misurata a France 24. Il responsabile ha confermato [...]

Moavero, non era facile riunire libici

Moavero, non era facile riunire libici

(ANSA) – ROMA, 14 NOV – “La strada è lunga e il percorso complesso”, il primo obiettivo era “riunire le parti libiche, non era facile, le abbiamo riunite”. Lo ha detto il ministro degli esteri Enzo Moavero, intervistato a Circo Massimo all’indomani della conferenza sulla Libia di Palermo. “La presenza o l’assenza di determinate personalità non deve far pensare che questi eventi siano riusciti solo se partecipano i nomi più visibili, quasi [...]

Libia: Salamè, impegno serio dei libici

Libia: Salamè, impegno serio dei libici

(ANSA) – ROMA, 13 NOV – “C’è stato un impegno serio da parte dei libici presenti. Mi sento più tranquillo’. Così l’inviato Onu per la Libia Ghassam Salamè nella la conferenza stampa finale a Palermo al fianco del premier Giuseppe Conte.

Conte e al Serraj, coinvolgere tutti

Conte e al Serraj, coinvolgere tutti

(ANSA) – ROMA, 26 OTT – “Perseguire, con ogni sforzo possibile, il massimo coinvolgimento di tutti gli attori locali e internazionali che hanno a cuore l’evoluzione positiva della situazione in Libia, nell’interesse della sua popolazione e delle sue istituzioni”. E’ quanto hanno stabilito il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e il Presidente del Consiglio Presidenziale del Governo di Accordo Nazionale della Libia, Fayez al-Serraj in occasione [...]

La rivincita Italiana sulla Francia - I Francesi hanno provocato una guerra e assassinato Gheddafi per strapparci il petrolio Libico. Ma uno strategico accordo commerciale tra Eni e British Petroleum fa fuori la francese Total... ITALIA 1 FRANCIA 0...!

La rivincita Italiana sulla Francia - I Francesi hanno provocato una guerra e assassinato Gheddafi per strapparci il petrolio Libico. Ma uno strategico accordo commerciale tra Eni e British Petroleum fa fuori la francese Total... ITALIA 1 FRANCIA 0...!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   La rivincita Italiana sulla Francia - I Francesi hanno provocato una guerra e assassinato Gheddafi per strapparci il petrolio Libico. Ma uno strategico accordo commerciale tra Eni e British Petroleum fa fuori la francese Total... ITALIA 1 FRANCIA 0...!   Eni si allea con British Petroleum. E la Francia è la prima vittima in Libia   Eni e British Petroleum si alleano in Libia. E [...]

L'immigrazione si può fermare, ma con metodi inumani. o lo fai tu, o lo fai fare il lavoro sporco ai libici. almeno abbi la decenza di non indorare la pillola caro ministro degli inferni.

L'immigrazione si può fermare, ma con metodi inumani. o lo fai tu, o lo fai fare il lavoro sporco ai libici. almeno abbi la decenza di non indorare la pillola caro ministro degli inferni.

Gli ultimi dati sugli sbarchi in Italia.Li ha messi insieme l'ISPI, mostrando come sono cambiate le cose nei primi mesi del governo M5S-Lega: meno sbarchi, più morti. L’ISPI, l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale, ha pubblicato gli ultimi dati sugli sbarchi di migranti in Italia, cercando di fare un po’ di chiarezza sull’operato del governo M5S-Lega e sulle sue conseguenze.Lo studio dell’ISPI, realizzato dal ricercatore Matteo Villa, ha [...]

Migranti: 400 intercettati dai libici

Migranti: 400 intercettati dai libici

(ANSA) – IL CAIRO, 29 AGO – La guardia costiera della Libia afferma di avere intercettato nell’ultima settimana circa 400 migranti diretti verso l’Europa, tra cui decine di donne e bambini, al largo delle proprie coste. Il portavoce della guardia costiera libica Ayoub Gassim ha spiegato che i migranti hanno ricevuto aiuti umanitari e cure mediche e sono stati portati nei campi profughi nelle città di Zawiya e Tajoura.

Migranti: Palazzotto, libici depistano

Migranti: Palazzotto, libici depistano

(ANSA) – ROMA, 18 LUG – “Mentre una motovedetta girava la scena del salvataggio perfetto con una tv tedesca, un’altra lasciava in mezzo al mare 2 donne ed un bambino. Sono due interventi diversi, uno ad 80 miglia davanti ad al Khoms l’altro davanti a Tripoli. Maldestro tentativo di depistaggio”. Lo scrive su twitter Erasmo Palazzotto, deputato di Liberi e Uguali da bordo della nave Astral dell’Ong Open Arms. “Ma davvero nessuno nel Governo italiano [...]

Salvini a Conte,non sostituirsi a libici

Salvini a Conte,non sostituirsi a libici

(ANSA) – ROMA, 10 LUG – Il “problema politico” posto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini al premier Conte, al vicepremier Di Maio e al ministro Toninelli sulla vicenda dei migranti soccorsi dalla Vos Thalassa e poi trasferiti su nave Diciotti della Guardia costiera, fa sapere il Viminale, è il seguente: “la guardia costiera italiana non può sostituirsi a quella libica, soprattutto se i colleghi africani sono già entrati in azione”. Sulla [...]

A bordo della Lifeline, "libici non rispondono"

A bordo della Lifeline, "libici non rispondono"

Equipaggio: diritti umani calpestati, a questo stiamo assistendo

Migranti: Magi;105 soccorsi da Open Arms,tensioni con libici

Migranti: Magi;105 soccorsi da Open Arms,tensioni con libici

'Agiscono come pirati con motovedette fornite dall'Italia'

Migranti:ong accusa libici,'mandati via'

Migranti:ong accusa libici,'mandati via'

(ANSA) – ROMA, 6 MAG – Oggi la nave Aquarius “ha assistito ad un’intercettazione di un gommone da parte della Guardia costiera libica al largo di Tripoli. Malgrado più persone fossero in acqua le nostre offerte di assistenza sono state ripetutamente ignorate. Ci è stato ordinato invece di allontanarci”. Lo fa sapere con un tweet la ong Sos Mediterranee.

Ex guerrigliero libico fermato a Napoli

Ex guerrigliero libico fermato a Napoli

(ANSA) – NAPOLI, 11 APR – Un passato da militare libico, poi da guerrigliero, poi ancora da immigrato arrivato a Lampedusa e in seguito a Napoli come richiedente asilo. Ieri, in un centro di accoglienza partenopeo, voleva dei farmaci anche senza prescrizione e dopo il rifiuto ha danneggiato la medicheria e ha anche aggredito alcuni poliziotti che erano intervenuti. Sarà processato, stamattina, con rito per direttissima un immigrato di 24 anni arrestato dagli [...]

Migranti, soccorse 800 persone, due donne morte. La Aquarius denuncia: "I libici ci hanno impedito di aiutarle"

La Guardia costiera italiana chiede l’intervento delle navi umanitarie ma le motovedette di Tripoli le allontanano. Sette bambini trasportati in condizioni… %image%

Guardia costiera libica salva 270 migranti

Guardia costiera libica salva 270 migranti

Partiti da coste della Libia e diretti in Italia. 'Ci siamo persi'

AUGUSTA - “I LIBICI PUNTAVANO LA PISTOLA PER FARLI SALIRE SUI GOMMONI

AUGUSTA - “I LIBICI PUNTAVANO LA PISTOLA PER FARLI SALIRE SUI GOMMONI

AUGUSTA. 443 migranti di varie nazionalità, tra cui 101 minori e 60 dei quali non accompagnati, e 78 donne, di cui 6 in stato di gravidanza, una delle quali al nono mese, è stata trasferita all’ospedale di Lentini, giacché, com’è noto, il reparto di ginecologia fu spostato da Augusta a Lentini. Queste le risultanze dell’ultimo sbarco, in ordine di tempo, di migranti al porto commerciale di Augusta, avvenuto nella tarda mattinata di martedì 12 dicembre, [...]

REI: Ecco come i libici operano in mare

REI: Ecco come i libici operano in mare

La testimonianza di Sea Watch di come le motovedette libiche operano in mare, senza alcun rispetto per le vite umane.

Torturava migranti in un campo libico: arrestato somalo a Lampedusa

Torturava migranti in un campo libico: arrestato somalo a Lampedusa

Roma, 27 giu. (askanews) – La Polizia di Stato ha eseguito un fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica – D.D.A. di Palermo, a carico di T.M.A., somalo, nato nel 1994, individuato presso l´hotspot di Lampedusa. L´uomo è sospettato di far parte di un´associazione per delinquere, armata, di carattere transnazionale, dedita a commettere reati contro la persona – ed in particolare – tratta di persone, sequestro di persona, [...]

&id=HPN_Consiglio+del+Comando+della+Rivoluzione+libico_http{{{}}}dbpedia*org{}resource{}Libyan{{}}Revolutionary{{}}Command{{}}Council" alt="" style="display:none;"/> ?>